venerdì 10 luglio 2020

CGIL scafista?

Ieri (o l'altro ieri?) a La Zanzara chiama un tunisino di seconda generazione in Italia, dice che i suoi parenti (in sette) si stanno preparando per arrivare a Lampedusa in barca.
Afferma inoltre che le sezioni della CGIL in Tunisia propagandano che, in Italia, c'è lavoro per tutti e che ne avranno uno e che l'accoglienza è assicurata in albergo.
Beh, non mi stupirei affatto che tutto ciò fosse vero.

Cuore verde, monti azzurri - 9: Vallo di Nera

(Cuore verde, monti azzurri - 8)

Pietre preziose bianche e rosa incastonate in un mare di boschi verdi smeraldo. A Vallo di Nera abbiamo trovato la Grande Bellezza dell'Italia, della sua storia, della sua arte, i suoi paesaggi, il silenzio, fiori, suono d'acqua dalla fontanelle, la brezza dai boschi intorno, una cucina d'eccellenza, cosa sarebbe la Bellezza senza cibo fatto come Dio comanda, squisito, di qualità, sano!?
Un borgo che avrebbe dato filo da torcere a Stendhal. Quasi solo per noi, quella sera di lunedì 29 giugno. Non ricordavo un'Umbria così bella! Eravamo tornati bambini e, sotto ogni portico, ad ogni vicolo, persi in questo presepio, eravamo felici di ogni piccola sorpresa. E' stato come camminare in una fiaba.
Non scrivo altro.


















mercoledì 8 luglio 2020

Allargarci

Ieri abbiamo avuto un incontro per un inizio di trattativa immobiliare. Riusciremo ad allargare la mia casa? Ora che siamo spesso in due, ciò che era sufficiente per me, diventa angusto, specie quando siamo in tre, Rosa Canina e UnBipedinone qui con me.
Lo spazio è lusso e su questo siamo d'accordo, noi tre.

Cuore verde, monti azzurri - 8

(Cuore verde, monti azzurri - 7: terre vive)

Ecco uno dei nostri tre nidi, l'ultimo, a Meggiano, del nostro giro intorno ai Sibillini.
La val Nera sotto, il borghetto visto da uno dei campi dell'azienda, la finestra della nostra camera.



domenica 5 luglio 2020

Nemesi

Ci sediamo su una panchina tra quelle in serie per gustarci il gelato. Noto, sulla sinistra, una coppia di giovinastri magrebini. Uno si mette a selfiezzarsi, poi se ne va sul "suo" rampichino (mountain bike) pitonatissimo. L'altro inizia a frugare in uno zainetto. Estrae ogni oggetto, lo apre, ne scruta attentamente il tipo/contenuto.
La refurtiva merita attento esame.
Arriva ad un astuccio cilindrico con le bandiere rosso nere degli anarchici / antifa / antiqua  / antilà.
Osservo la nemesi compiersi.
Chi semina raccoglie.
Per quanto storta, malata, una sorta di giustizia del contrappasso si compie.
Siamo pieni di questa merda.

venerdì 3 luglio 2020

Cuore verde, monti azzurri - 7: terre vive

(Cuore verde, monti azzurri - 6: monte Vettore)

  • Pochi e in gamba meglio che molti e talvolta non così in gamba!
Mi ricollego ad uno scambio con Gaia Baracetti, i Sibillini, sia umbri che marghigiani, sono una zona in forte spopolamento e di florida natura in crescita esplosiva. A differenza di altri modelli (v. commento qui) mi pare che ci sia una presenza contadina, di nuovi Contadini (ci maiuscola), bio e non solo, che integrano con altri redditi (ospitalità diffusa, cucina, vendita propri prodotti, maneggi, visite ai luoghi d'arte e natura, etc.) molto più sostenibili (ovvero meno insostenibili) rispetto al lindo paradiso costipato di quanto assunto spesso a modello (sudtirolese o trentino, v. qui, ad esempio, un brutto caso).
Siamo stati in locanda (bed and breakfast) a Piagge di Gualdo Tadino, in albergo a Montemonaco, in azienda agrituristica biologica a Meggiano di Vallo di Nera. In quest'ultimo abbiamo trovato quell'elite (nel senso raro e migliore) di Italia Contadina, di genti con volontà, intelligenza, gusto che hanno fatto sacrifici, che hanno usato ingegno, per ricreare le loro imprese Contadine di eccellenza.
Qui c'è una storia simpatica di un paio di cinghiale(sse) che sono proprio entrate nell'allevamento bio allo stato semibrado, dal cancello principale lasciato aperto per alcuni lavori e non se ne sono più andate, coperte dal verro Large White poi hanno creato una bella razza "Meggiano" (*). I maiali sono proprio animali molto buoni e questi, felici e sani, ancora... più buoni!
Ogni volta non mi capacito di quanto ingegno e maestria ci sia in certe piccole imprese di rinascimento agricolo, in questa nostra Bella Italia.
A proposito, _nni mi diceva che, in tanti anni, siamo stati i primi ospiti italiani che hanno voluto vedere i campi e l'allevamento, fino ad ora solo gli stranieri hanno chiesto e fatto questa visita.




Una giornata storta

Ieri sono uscito prima dal lavoro per portare un'auto alla revisione, problemi ad un passaggio a livello, treno con un'ora di ritardo. Come se non bastasse, uno voleva salire sul treno col cane senza museruola, il controllore si è opposto, chiamati i Carabinieri, altra mezzora fermi. Ho iniziato a odiare questi cinefili già dal momento in cui le città sono diventate delle latrine canine. Insomma, arrivato a casa con 92' di ritardo. Revisione spostata a stamani, ore otto e mezza.
Alle 8:25 salgo in auto e sento qualcosa che non va: gomma anteriore sinistra a terra. Monto il ruotino, arrivo all'officina e scopriamo che... è il (vecchio) cerchio ad essere forato. Tempi si allungano.
Torno a casa in treno, arrivo alla stazioncina, salgoa casa e...scopro che ho lasciato le chiavi di casa in auto. ç°?xxx%$!!çporc####merd!¡¿
Sono tornato in stazione, sto andnado al lavoro in treno.
Insomma, una giornata storta.