venerdì 22 marzo 2019

Nuova virtù

Le ultime vicende, in Nuova Zelanda, qui, evidenziano, ancora una volta, a quale disastro, a quale catastrofe, i cattolici, le sinistre mondialisti  stanno lavorando da lustri, ovvero la realizzazione di inferni multiculturali che esplodono con frequenza sempre maggiore.
La finzione, la narrazione pomposa della integrazione svelate nella loro palese e stridente falsità.
La storia di secoli di eccidi, guerre, genocidi dovuti alle migrazioni di massa abolita dal nuovo furore oscurantista del politicamente corretto sìglobal.
Franceschini, Frantoianni trombonano i loro sermoni scadenti come predicatori invasati salafiti di Bagdad o anabattisti dell'Oklahoma su follie dei porti aperti e dopo poche ora un senegalese reinscatolato come "italiano" tenta di incenerire una cinquantina di piccoli bastardi europei. Era ben integrato, chissà cosa faranno i paria di seconda, terza, ennesima generazione, di queste nefaste società-macedonia frantumate.
Lo squallore è estremo.

L'abolizione dell'osservazione della realtà da parte dei fedeli ancora più inquietante. A Radio3 sentivo  stamani una kompagna ascoltatora che, negli interventi della rassegna stampa, segnalava la cittadinanza [per gli immigrati] come un diritto (?) e non come un premio o una pena (nel caso di revoca). Lo xeno incendiario (gli stranieri in genere) avrebbero il diritto, senza_se_e_senza_ma, alla cittadinanza. La logica al rogo, come il resto: si afferma il diritto ad una 'anza' negandone, contemporaneamente, la semantica, il significato proprio rendendola universale, indistinta, ugualizzata, automatica.

La decorazione barocca del garantismo dirittista anch'esso feroce, oltre il ragionevole, per cui un tale con precedenti per reati sessuali e ubriachezza alla guida è stato reso autista di autobus per bambini.
Il sistema di leggi mentaloidi, cervellotiche e la loro tessitura multistrato incrociata favoriscono le patologie invece di contrastrarle.
Lavorare alla diffusione del male e farlo con la tronfia orgoglionità del politicamente corretto.

La xenofobia diventa una nuova virtù, un  primo segno di difesa immunitaria. E' necessario guardare alle castalie che governano e dirigono la necrosi e la catechesi di massa che la sostiene come Il Problema.


mercoledì 20 marzo 2019

'sti cazzo di migranti

Dunque l'ex NoGlobal ora SìGlobalSenzaSeSenzaMa Luca Casarini, quello di 'sti cazzo di migranti, si è ingegnato come scafista. Insomma ci si arrabatta come si può: ci sono i colleghi nordafricani che guadagnano della vil pecunia e chi ottiene consenso politico, ideologico da altri razzisti anti, qualche voto per tirare a campare.
Gli agenti patogeni prosperano a danno dell'organismo.
La genia di scafisti pare non avere alcuna decrescita.

Gli invasori africani sono sbarcati(spero vengano rimpatriati); far salire Luca Casarini,  Erasmo Palazzotto, Nicola Fratoianni, Alessandra Sciurba, Rossella Muroni e altri razzisti anti sulla Mar Jonio, trascinarla al largo e poi una suppostina.

Ultimo tentativo



Dunque, se tutto andrà bene. venerdì farò sostituire gli penumatici termici con quelli non invernali (il gommista li chiama stradali, mah, non è che gli altri siano da corridoio).
Forse sarà la volta che verrà un po' di neve. :)
E' l'ultimo tentativo in questo orribile inverno di siccità e polvere.

martedì 19 marzo 2019

La Traviata

Mi capita e, in questi ultimi anni con maggior frequenza.
Trovo un brano che mi porta in giro, mi lascio cullare e commuovere da esso e dalle emozioni che mi reca.
E' la terza volta che ascolto la Traviata, oggi.
Lavoro, ogni tanto sento la musica, vado di là, vedo qualche fotogramma e la musica sublime di Verdi, mi commuovo e torno a lavorare.
Questa versione, cantata negli anni verdi da Marie McLaughlin riesce ad incantarmi, forse perché il soprano scozzese riesce eccellenemente a rendere sia la mestizia e la malinconia delle sue latitudini del proprio malessere esistenziale e fisico concludentesi in morte con il calore scoppiettante dell'iniziale dolce vivere parigino, sempre scozzese è.
E io che non amo neppure così tanto l'opera.
Chissà che mi succede!?

sabato 16 marzo 2019

Fissità



Ho controllato gli appunti sul calendario ed è dal 28 gennaio che non piove, a parte due giorni di pioggia, il 1 febbraio e, intense, il 2 febbraio.
Ci avviciniamo ai due mesi di secco completo, sole e vento, vento e sole, vento, caldo, vento, sole, al più qualche giorno di quelle noiose e brutte nubi alte.
Io detesto la siccità e questa noiosa, infernale, preoccupante fissità di questo tempo senza precipitazioni, la polvere e i campi, il bosco riarsi.

venerdì 15 marzo 2019

Tua amica?

Come nelle barze, Rosa Canina, elevata a media potenza, mi ha distrutto.
Io le avevo detto che passati alcuni mesi con una donna mi passa l'interesse erotico per lei. Ieri era preoccupata. Diventerò una tua amica?
Io temo solo le accelerazioni centrifughe, quelle ci sono sì.
proseguendo sono finito a raccontarle di ciò che non è successo con _rta.
Io scherzo che preferisco andare a fare legna o cucinare con lei, invece di farci del sesso bizzarro.
Rosa Canina ci rimane male.
Del resto è inutile nascondere la realtà.
Stamani mi ha strapazzato e, oltre alla stanchezza di una settimana di duro lavoro, sono pure stato spompato per bene dalla signora partneressa.
Però abbiamo riso e ci siamo baciati molto. Quando stanno bene, due amanti, ridono, scherzano.
Qui e ora.
Bello finché dura.

Qualunquemente climaticamente

Le studentesse in cotoncino e blusette sexy (?) cosa_è_la_lana? che, qualche settimana fa, avevano sclerato, congiuntamente ai genitori, perché per un guasto della caldaia in aula c'erano solo diciannove gradi invece dei venticinque o non so quanto usuali, oggi si sono appecoronate tutte per lo sciopero (?) dei cambiamenti climatici (uso appositamente questa dizione cialtronesca, considerati gli elementi protestanti e il loro cialtronismo).
Cazzo vuoi scioperare!?
Prendi qualche ora del tuo tempo sprecato a sprecarti sulle reti sociali e vai a pulire il  mondo discarica, vai a piantare alberi, vai a devitalbizzarli, sostieni i piccoli contadini locali, rottama le tessera punti di Rian Air, vai in bici, ... mettiti un maglione!
Queste scioperano. Intanto pensano se in vacanza andare ad un tour ecologico (?) in Madagascar o a fare una settimana a Miami.
Ovviamente sciopero di venerdì come ogni sciopero buffonesco.
Dai, andiamo allo sciopero!
Il climaticamente corretto che avanza.