giovedì 19 settembre 2019

Il nono anno

Domenica ho molto amato il tango. Dopo giorni che non lo abbracciavo più è successo di nuovo.
Succede così, dopo un'assenza.
Stasera riprenderò a studiare: parte un ciclo di lezioni per il "nuovo anno", il nono anno di studi.


Non si può fare gnente!



Una cosa positiva dei mesi del governo pallidamente sovranista è stata la dimostrazione che la narrazione ossessiva del "Contro le migrazioni non si può fare gnente!" è uno dei molteplici quanto rozzi falsi di questa pseudo sinistra razzista anti.
Nonostante i mille bastoni nelle ruote della magistratura kompagnesca, della chiesa, delle ONG e associazioni massmigrazionistiche, le lievi azioni del precedenteministrodegliinternicollacamiciadiforza si sono rilevate assai efficaci paragonate alle antitetica ripresa dello tsunami migratorio stracolmante che il piano politico dei liberal progressisti / (post) comunisti sta attuando.

domenica 15 settembre 2019

Uno stile di vita molto diffuso

Dobbiamo dare un esempio concreto di una kultura della akkoglienza..
Che sia integrale.
Deve mettere tutto al centro.
Che sappia misurarsi colla sfida della globalizzazione, le maggiori opportunità di circolazione delle persone.
Si muovono gli esseri umani.
I migranti sono l'elemento umano e ci offrono uno stile di vita che presto sarà uno stile di vita molto diffuso.

La kompagna Laura Boldrini.

venerdì 13 settembre 2019

Antipolitica delle decisioni assurde - 12: scali ferroviari milanesi, la legge Zampa

(Antipolitica delle decisioni assurde - 11)

Il PD è quello del Sì TAx in Val di Susa "senza se e senza ma". Uno dei molti "senza se e senza ma" di questa sinistra di fondamentalisti invasati ostili alla realtà, al ragionamento.
Per "trasportare merci" (!?!?). Ecco cosa fa il sindaco puro PD Sala a Milano.

Scali ferroviari di Milano: tolto il trucco, resta l’affare (per Fs)

Una colossale speculazione edilizia a favore di privati che distruggerà gli scali ferroviari milanesi e ogni possibilità di rifornire Milano di merci con la ferrovia e farà crescere ancor più il tumore milanese, magari ben farcito di genti ostili alloctone da ogni parte del mondo. Sono proprio gli stessi che hanno affossato i treni contenitori LI ↔ RA via faentina su ordine delle cooperative di trasportatori ravennati. Stesso scempio di ex aree ferroviarie così frequente qui in Emilia.
Già, la TAx in val di Susa, i porti aperti, inceneritori, la depenalizzazione razzista anti dei reati.
Che bel mondo!
Da buoni (post)marxisti ragionanti solo in prospettiva collettiva-ugualizzata ed economicistica, riducono le persone a masse in crescita senza limite di tubi digerenti consumisti ugualizzati, artificializzati, omologati sostituibili.
Una speculazione orribile a braccetto con una vera e propria lotta "senza se e senza ma" a un qualche sistema di mobilita' meno insostenibile, la predazione di aree e beni comuni a favori di amici privati (suonare campanello D'Alema e chiedere del regalino  ad Atlantia dei kompagni diversamente proletari Benetton).



Qual'è 'sto brodo ideologico? Galleggia in pentola, insieme a carote, sedano, cipolla, la miglior politica razzista anti (si gravano gli inferiori meschini italioti razzisti fascioleghisti di un ulteriore gioco fiscale o di ulteriore debito così caro pure alla sinistra sovranista italica per sostenere dei giovani forestieri maggiorenni già delinquenti che nuociono contro di loro).

Migranti "minori" fino a 21 anni. È boom grazie alla legge del Pd

Chi è l'attuatore di questa legge che, volutamente, permette ai kompagni magistrati di ignorare bellamente i pareri negativi dei servizi sociali? La kompagna romagnola Alessandra Zampa.
_rio, amico anarchico, diceva, a proposito della Val Susa: "Lo stato usa i tuoi soldi contro di te". Ecco un altro caso delle migliori antipolitiche della sinistra (?) razzista anti. Poi me li trovo sui treni, nelle stazioni, i poveri "minorenni" delinquenti esotici.



Infine, _zzz mi segnala questo.

Per Teresa Bellanova la priorità è il Ceta, non il calo delle vendite alimentari.

La sagra della tecnoglobalizzazione senza se e senza ma.
La kompagna Teresa Bellanova ex bracciante e ugualizzatrice "senza se e senza ma", attua ogni politica per distruggere ciò che rimane del settore primario italiano e della sua identità. Per i kompagni ugualizzatori, una  ottima strategia è quella di ugualizzarci tutti a braccianti, poracci sradicati ugualomologati in ogni posto ugualomologato del mondo.

Io ho finito con le manineicapelli il mio tempo in pausa pranzo, avrei altri trentasette punti, solo per oggi.

Luna piena e bramiti



Allegra cena in tre, UnBipedinone, Rosa Canina ed io, ieri sera. Ero lessato, con la testa bollita dal lavoro.
Dopo cena ce ne siamo andati, ella ed io, a passeggiare nella stradina che si pede tra boschi e campi. In fondo, ad oriente, abbiamo assistito ad una splendida alba di luna piena. Nel ritorno verso casa ha rischiarato parte dei nostri passi.
Sull'altra parte della valle almeno tre maschi di cervi duellavano con i loro bramiti.
Oscurità, silenzio, odore di fieno, luna, fresco, bramiti.
Il niente della campagna è cornucopia di molte, splendide preziose cose, di piacere e felicità.

giovedì 12 settembre 2019

Il vecchio Alpino e Milano

Martedì 13 agosto ci trovammo con _zzz e suo papà, il vecchio Alpino. Sì, perché egli fu alpino e, cosa più importante, lo è ancora nel cuore, nello spirito.
Data l'età di _zzzsenior avevo programmato un  giro intorno ad un lago, in quota. Non per grandi obiettivi escursionistici ma per poter camminare insieme in un luogo splendido e agevole per un anziano, per quanto... in gamba. Camminare e natura fanno sempre bene e così è stato ancora una volta; nonostante quella valle famosa scelta come punto di ritrovo sia afflitta da un notevole turismo, come notavo. _zzzsenior alla fine è stato assai contento di una sgambata insieme e moderata, dopo quella faticosa di due girni prima in cui l'avevano coinvolto.
Ascoltavamo, Rosa Canina, _zzz ed io i suoi numerosi racconti e aneddoti.
Come scriveva Lorenzo, egli era uno di quelli che messi insieme con altri cinquanta, ti avrebbe organizzato un piccolo insediamento in qualsiasi luogo, con tutto il necessario, sia pur in spartanità. Persona abile, dalle mani d'oro, che sa fare, riparare, escogitare, organizzare, risparmiare. Ascoltavo le sue narrazioni, di vecchio emiliano saggio e così attento al concetto di bene comune.
Rosa Canina, nel piccolo laboratorio di mio babbo in casa in montagna, aveva scoperto un motto, salvato da mio padre, un motto di mio bisnonno Antonio, proprio la saggezza (lombarda in questo caso) di un tempo:

“Lavori fatti bene, per durare nel tempo, risolvano problemi (*), di beneficio anche per il prossimo!”

_zzzsenior e _zzz  venuti vennero a trovarci un paio di giorni dopo, per una seconda passeggiata. Questa volta c'era anche mio fratello, alpino. Certamente, spirito di altri tempi. Li osservavo parlare. Così _zzzsenior arrivò anche alla questione delle adunate (alle quali mio fratello partecipa di rado) delle quali non se ne perde una. Si lamentava di quella di Milano: noi Alpini amiamo il Tricolore, lo abbiamo nel cuore e a Milano non c'era uno.

Eh, _zzzsenior, benvenuto nella merda grigia, ugualizzata, globalista, meticciata, grattacielizzata, omologata di un posto ugualizzato a tutti gli altri, senza anima, senza identità, senza spirito, il risultato della massimizzazione dell'entropia umana, sociale.
Ehssì che sono così orgoglioni, molti milanesi, del non luogo non solo ambientale ma ora pure umano, culturale, del tumore che hanno creato e in cui sguazzano ugualizzati e artificializzati.
Al caro vecchio, valente Alpino non era sfuggita questa robaccia grigia senza Tricolore.





mercoledì 11 settembre 2019

Prego accostare - 2

  • Zingaretti: "Ocean Viking sbarchi senza se e ma"
  • nel frattempo il giudice gli ha concesso gli arresti domiciliari.
    E’ risultato essere irregolare sul territorio nazionale e con diversi precedenti (qui)
Prego accostare
Già, la narrazione dice che c'è qualcuno che fomenta l'odio.
Dovrei amare coloro che importano delinquenti stranieri che poi allietano con i loro reati la mia vita, sui treni, nelle stazioni? Per quale strano motivo dovrei amare questi criminali alloctoni e i loro mandanti politici?
Perché non si dovrebbe odiare questo processo e coloro che ne sono responsabili, apologeti, attuatori?
Quali sono gli "individui o organizzazioni che incitano [implementano, supportano, diffondono, NdUUiC]  all'odio e alla violenza"?