sabato 13 febbraio 2010

Panmixismo utopico


  • Un egiziano di 19 anni è stato ucciso a coltellate in strada in via Padova a Milano. Oltre un centinaio di stranieri si sono raggruppati per nascondere alla polizia eventuali testimoni dell'omicidio. La tensione è salita col passare dei minuti. Dopo aver sfondato a sassate la vetrina di un ristorante, il gruppo di immigrati ha cominciato a ribaltare alcune auto parcheggiate e si è mosso in corteo verso il consolato egiziano al grido "italiani di merda, vi ammazziamo tutti"
    (la Repubblica.it)
Benvenuti. Avete appena varcato la soglia della macedonia sociale e culturale detta Pan di nitroglicerina.
Sarà  un viaggio avventuroso ed emozionante. Per voi accadimenti forti. Imprevisti e probabilità, picchi del petrolio e crisi alimentari, forniranno le scintille giuste, abbondanti e in quantità.
Mescolare bene prima dell'uso.

5 commenti:

  1. che manna!!!!

    C'è chi si attacca, non conoscendo assolutissimamente nulla della consistenza della tasche del Signore vestito da Ragazzo squattrinato, in cerca di fortuna, che accompagna la sua ragazza a casa con una lacrima di benzina..e che a lei si rivolge dicendo:"Pensa se dovessimo restare a piedi"?

    Lei avrebbe risposto: Sarebbe il tragitto da percorrere meno faticoso del mondo..

    Parliamo della stessa ragazza disposta a lasciare il certo per l'incerto..Ad affrontare bufere di neve e viggi di 500 km a 180 all'ora per poterlo vedere fosse pure per un 'ora..Disposta a litigare col mondo e fanculizzare tutto e tutti..affidandosi veramente alla provvidenza(nonchè volere di Dio)..Ma in senso stretto..

    Nella manna, confida chi sa, non chi non sa..

    Anche se adesso, inutile dire, comincia a capirci qualcosa..

    RispondiElimina
  2. UnUomoInCammino22 febbraio 2010 14:06

    x utente anonimo (#1):

    Ma noo, il problema non esiste. Tutta colpa della mancata integrazione, dei brutti e dei cattivi, dei fascisti dei razzisti dei leghisti dei lefevbriani, della fiat, delle multinazionali, di casini, di calderoli, del diavolo, dell'egoismo del milan che ha perso.

    Sì sì.



    x utente anonimo (#2):

    Francamente, non ho capito un'acca.

    Francamente, penso che non sia neppure importante.

    RispondiElimina
  3. SyntheticKing16 marzo 2010 22:16


    colpe?

    esistono colpe?

    potremmo murare le nazioni, ma le multinazionali hanno bisogno di lavoro, e di mercati, e di compratori!

    ed i governi hanno bisogno di creare paure.

    ed i giornali hanno bisogno di creare notizie.

    la gente si ammazza da almeno 120.000 anni. non mi sembra strano. se non fossero egiziani, torneremmo ad ammazzarci tra italiani, o tra europei.

    che c'è di male?

    RispondiElimina
  4. UnUomoInCammino17 marzo 2010 09:38

    Colpa?
    Il termine è quasi uscito dal mio linguaggio e dal mio vissuto.
    A fatica, con impegno, ma questo retaggio cattocattolico mi appartiene sempre meno.

    Sebbene io penso che come esseri pensanti coscienti e consapevoli (questa è un'utopia, dato il livello medio delle masse) avremmo il dovere e il beneficio di attuare un rientro dolce,  come cinico mi rendo conto che ciò è impossibile e antistorico, come misantropo affermo che "catastrofi" per il genere umano (guerre mondiali, tsunami, terremoti ad Haiti, ebola in Congo, AIDS in Africa, etc.) sono, dal punto di vista di Gaia, una vera e propria boccata di ossigeno.
    Dal punto di vista etico, guerre, genocidi e disastri che riducano il tumore umano e che ne limitano la crescita numerica esponenziale, sono tutt'altro che male, anzi, sono ottime, sono il bene.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.