venerdì 12 agosto 2011

Dietro a lui

Sotto quei tigli mi ha accarezzato il volto, usato l'arte delle sue mani (cinque diplomi con firma di re, visti a casa sua). E' stata una giornata splendida, sotto il blu pazzesco e il sole gagliardo di una giornata splendente, radiosa e fresca d'agosto. Mi voleva baciare dopo quel sangiovese, mi toccava. Le ho detto del mio lieve imbarazzo, su quella panchina sotto i due tigli. Aveva preso la gamba sinistra, e come in un adorno appoggiata sopra le mie, i piedi fini e le unghie pintate di rosso bordeaux. Erano pietre e archetti e campanili e il silenzio di secoli. Vedi - le ho detto - quelli non capiscono nulla, il paradiso il regno dei cieli. Sciocchi, è qui e ora, qui, la bellezza del paradiso. Eravamo tornati più volte sulla mia provocazione "La bellezza salverà il mondo".
No, _via, non lo so gestire. Ora voglio essere galante, sedurre, flirtare. Dopo sei anni in coppia, non ho alcuna voglia di mettermi ad inseme ad una. Sì, vorrei essere porco e trombarne molte ma so che non sono poi capace di gestire il dopo quelle domane - quando usciamo? - non saprei dire di no. Mi accarezzava, un po' così.
Sento che ha qualche anno più di me. Anche questo mi trattiene.
E' stato bello, e leggero, abbiamo scherzato e riso, un po' storditi dalla bellezza esuberante di pietre e mattoni romanici e di giardini di olivi e vigne sui colli, e poi calanchi e parole sexy.
Un salto a casa sua, nel suo nido, mi sono cambiato - percepivo il suo desiderio che mi fermassi - e poi via, in milonga.
Me la sono cavata bene. Ora le altre ballerine principianti mi chiedono di ballare. Considerato che le donne vanno almeno a doppia velocità nell'apprendimento e che ho saltato alcune lezioni, beh, inizio a togliermi le mie porche soddisfazioni. Inizio a percepire quell'essere uno a quattro piedi, come dice il maestro.

Tango mon amour, voi donne aspettate, siete in fila, dietro a lui.

ieve del Thò, nr. Brisighella

3 commenti:

  1. C'è un tempo per ogni cosa. Tutto sta ad azzeccare il tempo e soprattutto la cosa.

    Mi sei mancato Uomo.

    Giornate eterne queste, come puoi immaginare.

    RispondiElimina
  2. Ma non è un controsenso non vivere il "qui e subito" rispetto a quello che hai scritto? Comunque ti comprendo...





    Alessandro

    RispondiElimina
  3. UnUomoInCammino23 agosto 2011 12:26

    x Chiara_22:

    Infatti, il tempo giusto arrivera'. In una conversazione recente sull'autonomia  a volte eccessiva (a volte assente, provocavo) molte persone semplicemente non sanno stare da sole. Osho diceva che... sono terrorizzate da se stesse e non e' che avesse tutti i torti.

    Ciao birbetta! :)



    x blualessandro:

    Mah.Diciamo che e'una donna che non mi prende di pelle.

    Aggiungi che non mi va proprio di metermi con una sola e stare in un recinto. Zero voglia.

    Ieri in auto mio figlio era stupito dal fatto che... ci fosse una alla quale piaccio e col quale io non voglio mettermi insieme. Beh, il mio bipede sta entrando in adolescenza... ha aspettative e punti di vista diversi.

    In ogni caso quando arrivera' una che mi sconfinfera succedera'.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.