domenica 6 settembre 2009

Cammino sui chiodi

Con la mia amica di pianerottolo, quella della ciabattata allo zio a Poona, sono andato alla festa organizzata dal fornaio del gas, con anarchici artisti e scapigliati vari.
Abbiamo fatto la strada di sopra, c'era un bel traffico: una cerva ed una lepre all'andata, una lepre e due civette al ritorno.
Ho ballato una pizzica, con _via, la ex insegnante di pizzica di _zzz. Bella scura, cogli occhi di carbone, una cascata di tirabaci corvini, fine. E assai poco comunicativa.
C'era anche il fachiro mangiafuoco, con lo spettacolo sui vetri frantumati e sulla passerella di chiodi.
Mi sono fatto ancora una camminata, sui chiodi. Il primo di tre. Questa volta ho fatto piu' fatica, rispetto all'ultima volta, con _zzz. Sento ancora i piedi caldi e in parte indolenziti, sotto.

Sono girati dei funghi e della gran maria. Domani mattina mi alzo presto, un po' i montagna. Non ho preso nulla, anche se un fungo...
Ecco, ho ritrovato un po' delle atmosfere dei goa, anche la stessa sensazione, anche se meno accentuata, di pozzo d'energia, è il bilancio energetico della fattanza. _alu ha cantato stornelli e tartantelle e ninnananne salentine, ci ha parlato dei riti di guarigione di San Paulo e perche' non è d'accordo con De Martino.
Atmosfere scapigliate, a volte cupe, con tratti ecessivi. La loro estraneità, la loro decadenza mi attraggono.

Al ritorno, dicevo con _ara, che quello sarebbe il genere di sere alle quali che non avrei alcuna speranza di andare con A-Woman. A meno di non capitarci  più o meno casualmente. In tal caso potebbe anche apprezzare,lasciarsi andare al ritmo. Vivere sono anche i chiodi da camminarci sopra.
Siamo distanti, intellettualmente, "moralmente", non ho voglia di lasciare sempre da parte quelle cose, sono parte di me.
Ho voglia di ballare, fino all'infinito.

Taranta power(sel)

3 commenti:

  1. Francesco0719667 settembre 2009 17:19

    ma il trollo che dirà ora ?

    RispondiElimina
  2. due civette???????????????????????



    buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

    RispondiElimina
  3. x Francesco071966:

    Il trollo dice a prescindere.



    x miaperfidia:

    Bellizzime. Di notte, se ne stanno sulla strada e quando passi, con la tua scatola di latta su 4 ruote, le disturbi e devono smammare.

    Mi ricordo, una volta, a Rodi, dalle parti di Aghios Pavlos, tornavamo, la sera, al tramonto. Un gufo reale, mastoso, enorme, proprio in mezzo alla strada. Sara' stato alto 70cm.

    Che emozione!

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.