lunedì 22 novembre 2010

Nebbia

Sabato mattina ero per la bassa. C'era quel fantastico evento metereologico che prende il nome di nebbia.
La pianura ha un fascino incredibile d'autunno. La nebbia permette alla tua anima di perdersi un po'.
Non c'è nulla di più bello di camminare lungo gli argini di una roggia o di un fiume, le foglie brune e gialle sotto, ascoltare il profumo fine dei pioppi, le gocce di condensa su rami e ragnatele, sull'erba, l'oblio dello sguardo. Intravedi un casale che sbuca là in fondo, con un comignolo che fuma.
C'è del fuoco e calore, vita. Immagini già la tovaglia a quadretti, i piatti di ceramica bianca spessi, il profumo di brodo e di lessi, i bicchieri semplici e la bottiglia di bonarda, il giallo della polenta nel paiolo sulla cucina economica.
La nebbia mi ha portato indietro di vent'anni, a quando ci si perdeva a chiodini o anche solo a scorazzare, là dove sgorgava il fontanile, o vicino al fiume.
Strugge l'anima, la lascia un po' umida.

Prima nebbia mattutina - Lungo canale Muzza (Paullo) Italy

5 commenti:

  1. Hai ragione a man..nessuno potrà mai restituirti il tempo perso..è un danno d'inestimabile valore..Leggevo quel tuo post..il rapporto del padre con il suo bambino, le attenzioni negate..le tue verso di lui le sue rivolte a te che sei suo padre..ed un bambino le vuole le tue attenzioni come tu desideri ricevere le sue..nebbia e gelo possono essere solo un ricordo da cancellare insieme con il calore della vita da poter vivere insieme se solo tu lo vuoi..

    Ascoltavo mio papà parlarmi di quella bruttissima grandinata..mio papà adora le mie attenzioni come io adoro ascoltare la sua voce foss'anche per pochi frangenti..Bisogna lavorarci su..

    Intendo dire impegnarsi per riscaldarlo questo rapporto vuoi?

    RispondiElimina
  2. Non ho mai detto che tu non abbia mantenuto le promesse..ho solo detto che mi manchi e che vorrei soltanto più tempo da poter spendere insieme..si genera la percezione di divenire arroganti nel momento in cui si ha l'impressione d'essere stati ignorati ..

    se non te ne importasse nulla alla fine non alzeresti di certo la voce per niente..niente per niente..è una perdita di tempo piuttosto inutile..

    Trovo invece che l'idea d'organizzarsi per rendersi ziette simpatiche con cui è piacevole spendere un pò di tempo insieme si può fare.tutto si può fare se mio figlio decide d'aiutarmi..diversamente è inutile è tutto inutile..

    Tempo da spendere insieme..un bambino potrebbe impiegare le proprie energie in questo per trascorrere insieme un Santo Natale...

    RispondiElimina
  3. Francesco07196630 novembre 2010 23:56

    e la neve? che dire della neve ?

    RispondiElimina
  4. UnUomoInCammino1 dicembre 2010 22:34

    x Francesco071966:

    Qui dove sono la neve non manca, almeno nelgi ultimi due o tre anni, dopo il merdoso circadecennio di siccita' 95-05.

    La nebbia in pianura ha un fascino speciale: servono sia la nebbia, appunto, che la pianura. Che non c'e' qui. E non c'e' neppure la', visto che ora la pianura e' una conurbazione pressoche'continua di edilizia brutta e scadente. Penso che in tutta la valle padana non ci sia un posto uno in cui nel raggio di due chilometri non c'e' un edificio.

    La nebbia e' magica come la neve.:)

    RispondiElimina
  5. L'edilizia assume le vesti di brutta o scadente a seconda delle mani di chi la lavora e dunque procede all'esecuzione dell'opera..

    Anche l'intelligenza più raffinata potrebbe perire se abbandonata all'interno di contesti sbagliati..Non a caso l'art 3 della nostra costituzione prevede che sia compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli capaci d'impedire il pieno sviluppo della persona umana, così come il pieno sviluppo della dimensione sentimentale..

    Pen intenderci, se osservo un problema ed ho voglia di risolverlo predispongo la mia persona al fine di garantire l'eliminazione del problema in radice!!!..

    Se invece osservo il medesimo problema e non ho voglia di risolverlo allora smetto di concentrare le mie attenzioni sulla pianura e sulla dimensione spirituale e mi concentro  sul buon piatto di trippa che a quel punto diventa il centro dei miei pensieri..

    Salvo poi comprendere che, la  trippa non sia altro che una frattaglia costituita dalle divese parti dello stomaco..dunque più concretamente, un modo come un altro per sciogliere la neve adesso mutata in nebbia..domani chissà magari in sole...

    Un giorno una persona davvero importante mi disse così:"L'HAI sciolto il nodo"?..a comprenderli gli uomini!!!comprendere la necessità d'essere amati per cominciare partendo sempre dal punto ideale per loro..

    Inutile dire..giovanotti cantava..questo è l'ombellico del mondo!!!

    Lui cantava cantava io non capivo quanto potesse essere semplice eclissare ogni dubbio nonchè incertezza all'interno d'un caldo abbraccio..Dove la soluzione rincorsa era solo un liscio piacere..apriti amore mio apriti perchè il silenzio non ha parole..è da lei che vorrei sentire:"Ti amo ancora"..quanta siccità stupida e scadente!!!!come recuperare?Io un'idea ce l'avrei ma dipende dalla volontà del costruttore..è lui che deve portare pazienza ed impegnarsi a fondo per sciogliere il nodo ..

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.