venerdì 7 luglio 2017

Sono cretina e ho sposato un musulmano

Non so come, ero incappato in 'sta cosa assurda. Ormai sarà passato un mese,poco tempo per il diario e altri pensieri. Ecco, ora gugglo e un po'. ... e l'ho trovata.

In passato, in qualche commento, accennai ad un'amica (di Stoccarda) della madre di mio figlio che in una città lombarda si era messa insieme con un kompagno iracheno.
Finché  le giostre giravano con i carillon e lo zucchero filato nessun problema.  Poi, quando essi passarono dall'innamoramento a regime, alla vita ordinaria, l'emancipazione della kompagna tedesca divenne via via un problema. Nelle discussioni poi diventate via via più accese fino alle liti, il kompagno iracheno (un più o meno artistoide che campava, di fatto, senza lavorare bello appattellato alla kompagna tedesca e al reddito di questa) iniziò via via più a mostrare, in termini di atteggiamenti e abitudini, la sua kultura di origine.
Era l'ultimo lustro degli anni novanta e mi chiedevo, quella cretina, cosa aspettasse a mollarlo prima che succedesse qualcosa di più grave. Alla fine il ciò avvenne anche se non posso aggiungere altro perché non ebbi più alcuna notizia di lei, in quanto
  • mi ero trasferito in Emilia,
  • non era mia amica,
  • detesto i cretini,
  • mi ero separato dalla madre di mio figlio. 
La cronaca è talmente ricca di casi di matrimoni di cretine che poi si sono viste asportare i figli (che nel diritto islamico sono di proprietà del marito, come la moglie del resto) che soo pigro e non c'ho neppure voglia (gugglate voi).

I cretini sono quelli che, scesi dalla funivia, si avventurano su un ghiacciaio con le infradito perché tanto ora ci sono venti gradi a tremilaecinque.
I cretini sono quelli che fanno rifornimento fumando tanto non mi è mai successo nulla, vedi!?
I cretini sono quelli che si metotno a risolvere i propri debiti aumentando il tenore di vita, facendo più spese.
Le cretine sono quelle che sposano un musulmano ignorando tutto ciò che è meglio non sapere.
  • L'islam afferma che gli uomini sono superiori alle donne (Sura 2:228).
  • L'islam stabilisce che le donne hanno la metà dei diritti degli uomini: nelle testimonianze pubbliche (Sura 2:282) e nell'eredità (Sura 4:11).
  • L'Islam considera la moglie come un possesso: "Fu reso adorno agli occhi degli uomini l'amor dei piaceri, come le donne, i figli, e le misure ben piene d'oro e d'argento, e i cavalli…" (Sura 3:14).
  • Maometto affermava che le donne sono mancanti in intelligenza e religione: "Io non ho mai visto qualcuno più deficiente in intelligenza e religione delle donne." (Al Bukhari vol. 2:541), anch'egli attirava ciò che si meritava.
  • L'islam stabilisce che un uomo può divorziare da sua moglie per mezzo di una dichiarazione pubblica, mentre la moglie non possiede tale diritto: "Il ripudio v'è concesso due volte." (Sura 2:229).
  • L'islam stabilisce che una moglie puo essere punita da parte del marito, picchiandola o astenendosi dall'avere rapporti sessuali: "Quanto a quelle di cui temete atti di disobbedienza, ammonitele, poi lasciatele sole nei loro letti, poi battetele…" (Sura 4:34).
  • La moglie è proprio un oggetto sessuale di proprietà, come un campo: "Le vostre donne sono come un campo per voi, venite dunque al vostro campo a vostro piacere." (Sura 2:223).
  • I bambini possono essere solo islamici ("i bambini seguiranno la migliore tra le due religioni dei genitori", "La religione presso Dio è l’Islam.", Sura 3:19). La prole non può avere tutori che non lo siano "O voi che credete! Non preferite prender per patroni gli infedeli piuttosto che i credenti." (Sura 4:144).
Eccetera eccetera.

Gli islamici considerano tutte le leggi  subordinate a quella islamica. Quando il vostro cicciobello porterà  i figli di sua proprietà nel paese islamico di origine, le legislazioni di quei paesi lo considereranno, generalmente, un atto lecito.
Ognuna ha ciò che si merita.
Buona fortuna.

67 commenti:

  1. Lei era brutta e lui bello secondo il più classico dei cliché?

    (Non così diverso dalla variante cubana/brasiliana/rumena/ucraina)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano dieci persone gradevoli.

      La differenza tra italiana* e cuban*/brasilian*/rumen* è molto minore di quella con islamici perché questi, oltre alla differenza culturale "civile" hanno anche quella religiosa.

      Elimina
    2. le motivazioni non cambiano: italiano/a più brutto/a dello straniero/a.

      Elimina
    3. Dici?!
      Era la teoria di alcuni commenti "restanti" letti su twitter che davano dei cessi alle cretino oggetto delle considerazioni di questa pagina.
      Per le donne l'avvenenza del partner non è, generalmente, importante come il suo status.
      Bisognerebbe fare delle misure statisticamente significative.

      Elimina
    4. conosco da tempo immemore coppie miste. nel 1987 (30 anni fa!) ho conosciuto al mare una ragazza calabrese che dire brutta era un complimento sposato ad un bravissimo ragazzo egiziano (ricordo che l'avevamo fatto ubriacare una sera, alla faccia dei precetti dell'islam) che era semplicemente un fotomodello dalla pelle d'ebano. credo facesse il muratore o qualcosa del genere. lei era incinta e andammo a trovarli in ospedale quando partorì. lui era marcato strettissimo, da lei e dai suoi genitori.

      Elimina
    5. e comunque per essere delle bestie non bisogna essere musulmani o arabi

      http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_marzo_23/cinisello-balsamo-segregata-violentata-mesi-modella-svedese-vittima-un-orco-053f87ea-d146-11e4-8608-3dead25e131d.shtml

      Elimina
    6. Certi comportamenti sono, cui, considerati dei reati. Quindi esistono anche quo. Nessuno sostiene il contrario, pendono.
      Nei paesi islamici sono usi e consuetudini. Prego leggere i vari "articoli" della legge islamica de-facto citati sopra.

      Elimina
  2. Conosco una che, con impego in banca, ha sposato uno spianato disoccupato e si é trasferita nel paese più brutto della Campania. Adesso tira avanti da sola la baracca, marito compreso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strane dinamiche.
      Andrà tutto bene ninché andrà tutto bene.

      Elimina
  3. «Togliti il turbante». Poi il pestaggio.
    Branco di bulli massacra ragazzino.

    [ Carlino Emilia Romagna, pag. III ]

    Toh.
    Leggo stamattina sul Carlino cartaceo – tra le contorsioni verbali del ''giornalista'' che spamma ''integrazione'' e altre conosciute parole-chiave una riga ogni due, a lenire in fatto in sé – che a fine aprile, a Luzzara ( Reggio nell'Emilia ), un ragazzino indiano è stato picchiato a sangue da un branco di ragazzini pakistani + 1 indiano ( probabile musulmano, dico io ) nel cortile della scuola.
    Sono seguiti giorni di degenza in ospedale.
    SE non fosse intervenuto un professore mentre quelli, vigliacchi, si accanivano sul debole oramai indifeso a terra, probabilmente lo avrebbero ammazzato.

    =

    E' la meravigliosa ''integrazione'' delle preziose ''risorse'' che fanno tanto progredire il ''nostro'' Paese !

    <3

    E ...
    ricordatevi il mantra degli IMBECILLI di ''Sinistra'' :
    se le preziose ''risorse'' sbagliano, lo fanno senz'altro perché hanno imitato gli ''italiani'' leghisti = fascisti ...
    è la ''società'' che li induce a sbagliare, siamo noi cattivoni ''italiani'' ...
    la feccia del mondo !

    :D

    =

    Sarà bello.

    <3

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello già da un po'. Vien da chiedersi com'è che costoro avessero dimenticato a casa picconi e machete che, se non altro, paiono essere utili per ridurre le pene in caso (remoto) di condanna.

      Elimina
    2. Turbante => comunità Sikh, in genere pacifica, lavoratrice

      La rpetizione nevrotica, ossessiva di dogmi e slogan aumenta coll'assurditâ di questi.
      La Grande Dissociazione dalla realtà .Mah.

      Elimina
  4. Non per stare a puntualizzare a tutti i costi, ma di donne schiave ne abbiamo a bizzeffe anche da noi.. e hanno sposato cattolici devoti e lavoratori italiani 100%.
    E non sono poche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Franco non è questo il punto.

      Il discorso sono le cause della nascita delle coppie miste

      Anzi, la causa: l'italiano o l'italiana è brutto/a

      Elimina
    2. Non per stare a puntualizzare a tutti i costi, ma di donne schiave ne abbiamo a bizzeffe anche da noi..

      Questi commenti sono particolarmente deprimenti, siccome arrivano da persone adulte.
      Nella ''Italia'', se il marito scappa con i figli, viene perseguito dalla Legge, arrestato, e rischia la galera.
      Nei gioiosi Paesi islamici egli è nel giusto – come pure quando picchia la moglie (uno degli animali di casa, vedi citazioni soprastanti) – siccome i figli sono di sua proprietà.

      Per realizzare una società liquida occorre innanzitutto liquefare il pensiero, fino al punto in cui le identità false come quelle espresse da franco diventano, magicamente e solo nella testa di franco, ''vere''.

      Il discorso sono le cause della nascita delle coppie miste

      Anzi, la causa: l'italiano o l'italiana è brutto/a


      Ah ...
      l'ennesima idiozia di Francesco.
      La banalità da bar di modesta categoria.
      Perché il bello è assolutamente relativo, e molti cercano il diverso nell'altro, qualcosa che gli manca, qualcosa che lo completi.
      Ma spero sempre che l'avatar ''Francesco'' sia lo scherzo, l'invenzione di un altro utente, siccome sarebbe davvero drammatica – fino alla surrealtà – l'esistenza concreta di un soggetto così stupido in carne-ed-ossa.

      { saluti }.

      ===

      Elimina
    3. Poi mi si spiegherà con calma la differenza e la superiorità di questo rispetto ai tanto contestati commenti di Lorenzo.

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. leggo solo ora il commento di Marco, che di solito non è così lorenzianamente acido, ma l'unica spiegazione che mi do è che stia o sia stato con una straniera, altrimenti non si spiegherebbe questa filippica.

      allora ti faccio questo esempio di vita

      questa mattina vado a correre, e nell'attesa che si agganci il gps faccio un pò di stretching. passa una brasiliana, giovane e assai figa, anche lei pronta a camminare/correre o quel che è. ma figa assai, tanto tanto. io la guardo, e lei mi stampa un sorriso fantasmagorico.

      dubito che sia avvenuto perchè io sia bello, ma dubito forte.

      questa è la dinamica che porta da anni migliaia di muratori/bancari/postini di Ranica piuttosto che di Zola Predosa a prendere un volo easyjet o ryanair alla volta di Varadero, Recife o San Pietroburo. per prendere quei sorrisi che in una discoteca di Caravaggio o Casalecchio di Reno mai e poi mai riceverebbero.

      di uomini, di ragazzi, poi rovinatisi, ne ho conosciuti a frotte.

      Elimina
    6. Per quanto mi riguarda, ho all'attivo qualche flirt agostano con straniere. ricordo come fosse ieri quello con una slovacca nel 1992, ovvero 25 anni fa. la conquista più rapida della storia (non della mia, della storia). tra i 10 e i 12 minuti per finire a lingua in bocca.
      però aveva visto che giravo con una lancia thema i.e.

      Elimina
    7. ma restando nel tema del titolo, valeva e vale il contrario. ecco un esempio, ahimè tragico, della mia teoria.

      https://s3-eu-west-1.amazonaws.com/s3.quotidiano.net/data/images/gallery/2007/6388/09matrimonio.jpg

      Elimina
    8. Quindi, Francesco? Staicarricchendo la tua teoria con qualche fattore che si affianca all' "allocton* bella*, autocton* brutti*".
      Hai detto il come non il perchê.
      Perché la brasiliana ti ha sorriso?
      Perché c'è il turismo sessuale?

      Elimina
    9. ma che turismo sessuale, quella vive accanto a casa mia e probabilmente fa la escort in casa

      non ho detto che gli italiani o le italiane siano brutte, ho detto che (ma mi pare lapalissiano, basta avere occhi per guardare) che tutte le coppie miste che vedi in giro da noi sono fatte (in gran parte) da autoctoni brutti e stranieri belli. scusa, chi è quel coglione che si prende una negra, una slava, una latinos (sia chiaro che sto usando questi vocaboli provocatoriamente) brutta? già che devo presentare a mammà una straniera, che almeno sia oggettivamente bella.

      quelle culture di cui sopra poi vivono il sesso e l'affettività molto più in combinata all'opportunismo e la convenienza rispetto a noi europei o ai nordamericani. ma mi sembra evidente, parliamo di società più povere ed anche un pò meno emancipate.

      poi tu parli di arabi che non rispettano le mogli, ma ad est di Lubiana guarda che non scherzano. per una russa mettersi con un italiano non solo è conveniente economicamente, ma significa avere meno probabilità di avere un marito che le ammazza di botte perchè pieno di vodka dalla mattina alla sera.


      Elimina
    10. Quelli che ha elencato Francesco sono luoghi comuni, però mi sa che hanno un fondo di verità. Bello spesso. Addirittura massiccio.

      Elimina
    11. > quelle culture di cui sopra poi vivono il sesso e l'affettività
      > molto più in combinata all'opportunismo e la convenienza

      Sì. E' la visione pratica, concreta, sinergica dell'eros. Noi l'abbiamo sostituita con una sorta di feticcio romantico fantasmatico.

      Nelle foto delle varie cretine che sostengono la campagna oggetto di questa pagina ci sono anche delle donne di bell'aspetto.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ah come sei ferma a questa roba vecchia.
      Ora c'è il.progresso e la tecnologia!!
      Quelli non avevano capito nulla, ora siamo nel 2017!!

      Elimina
    2. Ci vuol tutta ad andare d'accordo tra persone dello stesso posto!o

      Elimina
    3. Pensa come puo' essere con un* che schifa cio'che fai tu (e viceversa) e inoltre ha una religione per cui tu sei un inferiore ignobile miscredente.
      Insomma, si puo' superare in peggio "L'inferno e' l'altro" sartriano.
      Devo dire che la sinistra e' campione del mondo dei superamenti in peggio. Anche in questo caso.

      Elimina
    4. Poi ci sono le kompagne (alla Eretika) che una volta "l'utero e'mio e me lo gestisco io" e che ora sono fondamentaliste nel sostenere "l'utero e' uno strumento di produzione pargoli ordinati da catalogo a disposizione di ricchi signori doversamente cososessuali".
      Piu' o meno siamo sempre all'antagonismo antagonista a se stesso. Come quello di mettersi nelle braccia di un "gioioso fratello marito padrone dell'islam religione di pace".

      Elimina
    5. L'Eretika non e'compagna.

      Elimina
    6. Il progressismo marxistoide antagonista trasuda da ogni sua frase.

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Mah, Uomo... me ne frega relativamente se le bestie islamiche riempiono di mazzate qualche ritardata italiana, l'importante è che domani ci paghino le pensioni.

    Ah no aspetta! La Sboldrina ha appena detto che ci stanno destabilizzando!!11111

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che i vertici del PD iniziano a disvelare che la terapia massmigrazionista che hanno imposto al paese abbia qualche effetto tossico.

      Tanto qualsiasi cosa evacuino, con un po' di proaganda e un po' di indottrinamento scolastico gramsciano alle nuove generazioni, fanno pasare la loro pappa premasticata come la migliore, l'unica, la giusta alle masse di loro fedeli militanti.

      Elimina
  8. Comunque mi pare che gli uomini di cultura islamica privilegino la bellezza nel volto, nella nostra cultura una per essere bella, deve essere magra, va da se che magari una ragazza grassottella con un bel viso, da noi è considerata meno bella di una magra con un viso così così.
    La nostra moda espone il corpo delle donne e crea frustrazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La questione della componente culturale nella percezione della bellezza e' un classico motivo di indagine dell'etologia umana.
      Tempo addietro in qualche posto in rete ci fu un esperimento di immagini elaborate digitalmente (photoshoppate) di bellezza secondo le indicazioni delle varie culture.

      Dovrei cercare un po', riprendere alcuni libri per darti una risposta solida.
      Anche in questo ambito c'e' uno scollamento tra la "bellezza" (?) imposta dai vertici (della moda, dello spettacolo, dello stilismo) secondo le loro capricciose (e frequentemente psicopatologiche) pulsioni e la percezione e senso di bellezza di cio' che e' sottostante a questi presunti, autoreferenziali vertici.
      Piu' o meno puoi pensare alle donne semimorte anoressiche vestite con pezzi di plastica e scarpe con tacchi storte o pantaloni in amianto che girano sulle sfilate di alcun* diversamente cososessuali e i calendari, le foto, i video dei quali si nutre l'imaginazione erotica della stragrande maggioranza del resto, dai video porno autoprodotti ai calendari per carrozzieri e meccanici, alle conigliette di Playboy, tanto per capirci.

      Elimina
    2. "La nostra moda espone il corpo delle donne e crea frustrazioni."

      Invece chiudere le donne in uno scafandro non crea frustazioni, nono...

      Ah, come sono umani e sensibili questi uomini di cultura islamica, noi occidentali invece siamo dei gretti materialisti maschilisti.

      Elimina
    3. Michel Houellebecq osservò che i monoteismi sono rozzi e la più cretina, la più stupida delle religioni monoteiste, è l'islam.
      Essi hanno semplificato la complessità dei rapporti uomini-donne applicando restrizioni brutali alle seconde.

      Solo dei poveracci mentecatti potrebbero pensare a insarcofagare le femmine. La sessualità maschile ha una grande componente visiva e questa strategia islamica, sostanzialmente, è autolesionista, autocastratrice, contro natura.
      Del resto lo scopo dell'islam è la conquista demografica dei territori e a tale scopo i maschi sono dei fecondatori e le femmine sono reificate a fattrici sfornapargoli.
      Che ci sia un piacere per i primi e per le seconde è del tutto irrilevante se non controproducente rispetto alla zootecnia umana intensiva che l'islam sostiene per la propria diffusione.

      Elimina
    4. Te pensa che certe femministe vanno in giro a spiegare che i musulmani coprono le donne con il burqa perchè è una forma di rispetto verso i loro corpi. Poi fa niente se a qualcuna le viene il colpo di caldo in spiaggia con quaranta gradi..

      Elimina
    5. Mark non hai capito un belino!
      Se una ragazza ha un bel viso, ma viene considerata brutta perchè in sovrappeso è ovvio che ci sta male.
      La nostra è una societa'per donne magre, ma non da ora.
      Magari una ragazz abituata ingiustamente ad essere considerata brutta da compagni di scuola, amici etc. incontra un bel moro che invece la trova bellissima, cosa deve fare?pensare che è lui lo scemo o i compagni di scuola che la pigliano in giro?

      Elimina
    6. Va bè, io non ho capito un belino però gli islamici non coprono le donne con il burqa perchè "privilegiano la bellezza del volto".

      E comunque la "cultura" e la "società" non c'entrano niente con il modello di donna che fa eccitare la maggior parte degli uomini, certi istinti non si possono manipolare come fossero i gusti nello scegliere i vestiti o il modello di automobile..

      Elimina
    7. Mark infatti io ho cercato di spiegare un'altra cosa; sul fatto che i gusti si possano manipolare invece è chiarissimo.
      30 anni fa al mare pigliavamo in giro un bagnino perchè aveva il torace depilato, oggi accade il contrario. Per non parlare sempre del corpo delke donne.

      Elimina
    8. A te piace l'uomo depilato?

      Elimina
    9. Diciamo che non sono culturalmente predisposta a un uomo che mi possa rubare il contorno occhi.

      Elimina
    10. Non per dire, ma non pochi musulmani si depilano. Gli iraniani pallavolisti che conosco io più volte li trovavo depilati nelle gambe (non ho mai chiesto loro se fanno la ceretta o se vanno di rasoio... diciamo che non osavo tanta confidenza).

      È una cosa comunque che mi lascia un po' stranita... spero che mio figlio non senta mai la pressione di doversi depilare (e, se io potessi permettermi di non farlo, non lo farei per nulla al mondo!)

      Elimina
    11. Digli ai tuoi amici Iraniani che al loro paese per il reato di omosessualità la pena va dalle cento frustate alla impiccagione, quindi al loro posto eviterei di depilarmi le gambe, che se tornano al paesello magari possono incappare in equivoci fatali..

      @Sara: ci credo che non ti piacciono, le nuove tendenze servono per infrocire gli uomini e fare allontanare le donne.

      Perdonami ma te la butto giù molto terra terra: a voi donne in certi casi potrebbe bastare anche solo aprire le gambe, a noi uomini invece deve diventare duro. E non è che c'è l'interruttore, come in un meccanismo che funziona "a comando".

      Elimina
    12. Digli ai tuoi amici Iraniani [...] che se tornano al paesello magari possono incappare in equivoci fatali

      Per curiosità ho cercato su google: "uomini musulmani si depilano?" e ho trovato due link interessanti (beh, ne escono molti di più, ma non ci voglio perder più tempo del minimo necessario).

      Uno è questo: Qual è la norma riguardante il radere la barba e la depilazione dei peli del corpo?

      Elimina
    13. L'altra è questa: Il dovere dell'uomo verso se stesso.

      Due osservazioni: vengono dette cose ovvie (occorre lavarsi, tagliarsi le unghie etc, occorre prendersi cura del proprio corpo e non puzzare etc etc etc) ma vengono giustificate non con il "fa bene" o "lo dice la medicina", bensì con "è scritto nei testi sacri".

      Alla fine, c'è una riflessione sulla purezza morale (la "purità" spirituale).
      Non ho letto tutto, ma mi è caduto l'occhio sulla parte finale: "Due importanti capolavori dell’Islam"
      dove si dice che:

      Riassumiamo quindi quanto abbiamo sopra detto dicendo che nell’Islam è necessario:

      1) occultare la verità nei casi in cui si fa taghiyyah; ad essa bisogna ricorrere solo quando non v’è piú alcuna speranza di far valere la verità e si teme inoltre di mettere a repentaglio i propri averi, la propria vita o il proprio onore palesandola;
      2) non esporre la verità nei casi in cui si ha a che fare con chi non è in grado di comprenderla e che a sentirla rimarrebbe traviato oppure sarebbe la verità a rimanere schernita e spregiata;
      3) astenersi dalla libera meditazione nei casi in cui questa (per mancanza delle capacità necessarie per comprendere determinate verità) finisce per deformare la verità e diviene in tal modo causa di traviamento.


      Insomma, "è NECESSARIO OCCULTARE LA VERITÀ".
      Lo sapevo per sentito dire e per esperienza diretta, ma non l'avevo ancora visto scritto e motivato.
      Che le spiegazioni date, per un cristiano (diciamo; o forse meglio: uno che viene da una cultura di base europea, figlia del mondo greco) possono anche parere sensate (come extrema ratio) ma nel caso degli esemplari che ho incontrato qui significa "se sei in difficoltà, menti pure, vedrai che vai bene e infinocchi su questa occidentale rompicazzo".
      Non cattivi, eh! Però con la tendenza a mentire e negare l'evidenza, perché alle prese con una straniera che non è alta in gerarchia (e poi è straniera e cattolica, mica una sorella).

      Elimina
    14. Ah beh, non si era capito che sono falsi come Giuda.

      Secondo quanto scritto in quella pagina, la loro ideologia dovrebbe consentirgli di "occultare la verità" solo in caso di pericolo, invece usano la dissimulazione per ingannare e rassicurare i popoli da invadere con la propaganda dell'islam moderato (vedi ad esempio la notizia linkata qua sotto riguardo la donna-manager della compagnia iraniana).

      Non cattivi, solo un pochettino stronzi..

      Elimina
    15. Dici che è un falso quella nomina e in realtà fa la receptionist pompinara?

      Elimina
    16. Il problema non è se la notizia è un fake oppure no ma l'uso che ne fa un "giornalone" come Repubblica... ma va bene, dai. Magari tra dieci o quindici anni alla manager iraniana le lascieranno togliere anche l'hijab o piloterà direttamente gli aerei, nel frattempo l'Italia si sarà trasformata in una fogna a cielo aperto..

      Elimina
    17. > le nuove tendenze servono per infrocire gli uomini

      Temo addietro ascoltai, a La Zanzara, l'intervento di un urologo di una certa fama.
      Si sta registrando, nel pianeta, problemi sessuali e riproduttivi notevoli in molti mammiferi maschi causati dal calo di testosterone a sua volta causata da un inquinamento chimico grave e diffuso dovuti ad alcuni additivi utilizzati nelle resine (plastica).
      Ad esempio gli orsi bianchi, in Artide, hanno problemi gravi (vado a memoria, ermafroditismo e calo delle dimensioni del pene) e così succede anche per i maschi degli Homo.

      E' un po' come la fregnaccia che hanno strombazzato in maniera ossessiva nella catechesi massimigrazionista dei "doni, risorse, pagatori di pensioni, blablabla blablabla": per anni hanno strombazzato che i miliardi di tonnellate di plastica dispersa nell'ambiente non sono pericolosi, solo brutti ma non non inquinano.
      Ovviamente più una cosa è strombazzata più è falsa.
      Non è escluso che il frocismo sia conseguenza anche di questo grave inquinamento.

      Elimina
    18. > 1) occultare la verità nei casi in cui si fa taghiyyah

      Tempo fa lessi di questo termine arabo (taqiyya): nella prassi di espansione e conquista religiosa è proprio prescritta (dalla Sunna? nel Corano?) necessaria e fondamentale.
      Se la conquista religiosa è messa in crisi è necessaria è possibile arrivare a vari livelli di falso (anche contro la stessa teologia e prassi) pur di dissimularne l'esistenza e permetterne la continuazione.

      Sopra ho citato il falso del'attribuire in maniera grossolana una sfilza di inesistenti caratteristiche "positive" agli invasori.
      Un altro falso è quello dell'islam religione di pace e dell'islam moderato.
      Per travisare la pericolosità dell'islam per le comunità non islamiche da conquistare si può usare la taqiyya.

      Elimina
  9. è OT, ma sai la storia dei rumeni che guidano ubriachi e sono rissosi? questo è successo ieri in val di susa....

    http://torino.repubblica.it/cronaca/2017/07/09/news/valsusa_furgone_contro_una_moto_muore_una_ragazza_ferito_gravemente_il_fidanzato-170393681/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P3-S1.8-T1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di tanto in tanto interviene qualche rumeno, albanese a La Zanzara e affermano, spesso irritati, che se i loro connazionali delinquenti facessero la metà di quello che fanno in Italia finirebbero per anni nelle (loro) patrie carceri che sono molto dure.

      Pare che il guidatore fosse al secondo problema di guida in stato di ebbrezza.
      L'incultura dell'impunità è uno dei problemi culturali e filosofici in Italia.
      Aggiungi che le carceri sono strapiene (se ricordo bene il 43%) di "doni, risorse, pagatori di pensioni, gioiosi fratelli dell'islam religione di pace" e quindi i governi cattocomunisti escogitano il lievismo.
      Non c'è catalizzatore criminale più efficace della certezza dell'impunità.

      Aggiungo che noi abbiamo i nostri criminali e nessuna persona intelligente ne importerebbe a decine di migliaia su milioni.
      Io non riesco a capire questo artifizio retorico "ma anche i nostri...".
      Ma se uno, ad esempio, non riesce a risolvere i propri debiti, va ad accollarsi anche quelli di altri!?!?
      Solo dei mentecatti potrebbero adottare queste strategie suicide.

      Elimina
    2. guarda che era italiano il guidatore

      Elimina
    3. Infatti.
      Anche le meraviglie nostrane non finiscono in carcere e per l'incultura dell'impunità e per il fatto che le galere traboccano di "doni e risorse,pagatori di pensioni".

      Elimina
    4. Facciamo, per sport, un po' di fantacronaca...

      Il motociclista, speronato, cade ma non si fa nulla, o quasi. Rialzatosi, riesce a mettere le mani sullo speronatore e gli spiega alcune cosette in modo piuttosto "materiale". Come finirebbe la questione? Ancora una volta, male per lo speronato assai più che per lo speronatore, anche se il killer in questo caso sarebbe la magistratura.

      Tra l'altro... ho sentito che parlano di "omicidio stradale". Ma come... l'investimento non è stato intenzionale, premeditato e dovuto a futili motivi? Dunque perché omicidio stradale? Perché l'arma è stata un furgone? Allora facciamo anche che distinguiamo tra omicidio revolveroso e omicidio roncoloso, tanto per fare un esempio? Alè, dai!

      Ah... a morire non è stata una donna? Dunque sarebbe semmai un femminicidio stradale. Insomma, cerchiamo di non essere linguisticamente sciatti, sù!

      Elimina
    5. Tra l'altro, a proposito dello speronatore assetato, si fa in fretta dire "torinese"...

      Elimina
    6. Ahah
      La stupidità pacchiana del politicamente correto incistatosi nel diritto.
      L'omicidio coltelloso e il femminicidio furgonato.
      Che ciarpame orribile.

      Elimina
  10. http://www.repubblica.it/esteri/2017/07/11/news/iran_per_la_prima_volta_una_donna_a_capo_della_compagnia_aerea_di_bandiera-170508725/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P2-S1.4-T1

    porterà il copricapo, ma non è che al mondo ci siano tante donne che guidano una compagnia aerea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Iran è uno dei paesi islamici meno retrogradi.
      Ciò nonostante anche in Iran ci sono resistenze brutali al processo di emancipazione delle donne.
      Pensa come è messo il resto del mondo islamico.
      I paesi nei quali c'era un certo civismo, come Libia, Iraq e la stessa Siria, sono stati tutti destabilizzati dalle canaglie statunitensi e da quelle francesi o inglesi e precipitano nell'oscurantismo.
      La Turchia sta regredendo da sola alla merdocrazia islamica.
      Il più sano c'ha la rogna.

      Elimina
    2. Più una religione è moralista, dissociata dalla realtà e severa più precetti e divieti, dogmi sono trombonati con retorica e foga in ogni occasione e più i seguaci sono ipocriti e fanno il contrario di quello che blaterano da mane a sera.
      Prego osservare i vari comunistoidi nostrani.

      Elimina
  11. Ma sì, che pure il mondo islamico sarà costretto ad adeguarsi alle conseguenze ed implicazioni della conoscenza di fatti come questi:

    http://www.repubblica.it/scienze/2017/07/15/news/addio_a_mirzakhani_prima_donna_a_vincere_il_nobel_per_la_matematica-170862620/

    http://www.einaudi.it/libri/libro/ian-stewart/le-17-equazioni-che-hanno-cambiato-il-mondo/978880621487

    Un saluto,Marco Sclarandis.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche _civa ha questa teoria del fatto che l'islam potrà migliorare solo ad opera delle donne islamiche.
      La questione è che i tempi evolutivi dell'islam sono vari ordini di grandezza più grandi rispetti ai tempi di attacco e di conquista demografica dell'Europa e di altri paesi (nei quali, però, l'Islam incontra una resistenza molto dura ed efficace).

      Quindi, anche se così fosse, siamo sostanzialmente fottuti. Il termine è un po' colorito ma efficace.

      Grazie per l'intervento.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.