lunedì 26 luglio 2010

Si stava da dio

Si stava da dio.
Proprio così.
In cima a tutto, corpo, muscoli, fatica, sole, vento, vista, fiori, roccia, graniti, scrosci d'acque, aquile, comunanza, parole, spartanitàdelrifugio, chiacchere, risate, parole, vista, monti, freddo, silenzio, ghiaccio, acqua, granitorosa, blu.
C'era anche _gda, l'intellettualedelrifugio. Se ne stava per i cazzi suoi. Le avevo dato uno sguardo intenso, l'aveva sostenuto decisa. Interessante. Una bella femmina, da sola, in un rifugio un po' nelbucodelculodelmondo. Salendo ce lo aveva annunciato una coppia - avevamo fatto i complimenti alla prima donna della giornata, ledonneitalianenonvannoinmontagna - che c'era una ragazza sola lassù in rifugio. Sola; montagna; carina; un libro e scriveva; di poche parole; direi... sexy!
Avevo capito che aveva 'na bibbia per le mani. La tensione era scesa, come si dice qui, mi era scesa un po' la catena. Una cazzo di missionarialaica? persanpancrazio no! Non c'erano state parole, solo qualche sguardo, di tanto in tanto.
All'indomani è arrivata in vetta, ci aveva salutato lei. Ciao. Ma tu sei ... !? Sì. Irriconoscibile in abbigliamento sportivo e i capelli raccolti. Stai bene coi capelli raccolti.
Era uscita dall'isolamento che si era goduta. Discensione insieme. Di archetipi personali, di psiciologia transpersonale, di denze, di transe, di essere un po' dio, di lavoro, di vulnerabilità, di sciamanesimo, di figli, di mente. frizzi, lazzi finoagiù. Rideva un po' indispettita e compiaciuta quando la prendevo un po' in giro: ma tu ne sai a pacchi, ora devo studiare il titolo. Quando la provocavamo sul basso che fa stare bene, c'è anche il basso, la bassezza, le radici, la terra.
Il marito? compagno? partner? era sul Bernina là davanti. Lei ballava da sola, là in cima.
Fino a giù si è fermata con noi, imperatori e re, aveva detto così a _zzz e me.
Si stava da dio.
Attira stare da dio.

Grazie, _zzz. Bello cche facciamo cose da dio quando possiamo.



8 commenti:

  1. Francesco07196626 luglio 2010 15:38

    insomma, non hai battuto chiodo....

    RispondiElimina
  2. UnUomoInCammino26 luglio 2010 15:53

    'spetta... chioda da roccia no.
    Ma non ero andato per.... battere chiodi. No no.

    RispondiElimina
  3. E' bellissimo sentirsi parte del miracolo della natura, la montagna e' un posto di non ci rendiamo conto della mancanza finche' non ci ritorniamo e lo viviamo. Gli incontri fatti in luoghi come quelli sono sempre un po' speciali e insoliti :*

    RispondiElimina
  4. UnUomoInCammino28 luglio 2010 15:33


    Beh, si stava bene.
    Ottima la biochimica interna, cielo blu, panorama supercalifragilistichespiralidoso, _gda era interessante e un po' sexy, lo spirito di avventura....
    Momento eccellente. :)

    RispondiElimina
  5. uno spirito d'avventura che è durato diversi anni e direi anche (senza troppi peli sulla lingua) che di peli in giro ce ne davvero tanti che, un costanza d'u portamento simile, io mi disperderei nella sensualità della dolcezza d'una creatura immensamente donna..

    La femminilità spesso è talmente intimamente connessa all'essenza ..da potersi descrivere in assenza di peli sulla lingua con estrema scioltezza..

    Io comprendo, l'attaccamento agli amici..forse un pò meno quel senso di solidarietà che ci spinge ad essere così accondiscendenti nei confronti di chi spende il suo tempo giorno dopo giorno mortificandoci..(o solo tentandoci)..

    Perchè questo, non è ignorare il dolore altrui s'intende, bensì non permettere che il dolore altrui diventi una sorta di chiodo fisso, che tu potendo vorresti lenire, a patto che questo suo dolore non diventi il cruccio saliente della tua stessa non vita..Perchè non c'è un diritto alla vita che possa vantare il diritto su un'altra vita..ed io non lo capisco lo spirito di solidarietà che funge quasi a mo di spirale..

    lei ha ferito l'amico mio innamorato di lei benchè lei abbia una cotta per me..adesso arriva il giustiziere della notte e ferisce lei per la sua insensibilità..così..il mal comune è mezzo gaudio ed io ottengo la stima dell'amico e la considerazione del socio eccessivamente spavaldo sul dolore altrui...tant'è che alla fine, non è che una poi le cose non le voglia dire però..trovo semplicemente che, ad un amico così..l'dea di condividere tra i tanti amici la propria donna non spaventerebbe affatto, anzi secondo me sarebbe persino contento così facendo di riuscire ad alleviare il dolore dell'altro..perchè solidarietà ed amicizia valgono molto di più dell'amore vero..ed è così..

    a man leggerti è sempre un atto autoeducativo...ed effettivamente penso che hai ragione tu..l'infatuazione passa..

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. in costanza d'un comportamento simile

    RispondiElimina
  7. secondo me ben presto, avrai bisogno tu della solidarietà dei tuoi amici...

    Perchè sarete sulla stessa barca..Ovviamente e giustamente..per motivi diversi..

    ed in questo il tuo spirito di solidarietà guadagnerà il nobel...Però almeno risparmieremo una donna dal doversi sorbire le attenzioni degli amici del suo (non si capisce ancora bene cosa)...Insomma, qualsiasi donna al suo posto non potrebbe sentirsi lusingata, a patto che queste attenzioni non divenissero frutto di perpetue molestie e violenze psicologiche alle quali una persona viene sottoposta sul posto di lavoro solo perchè incapace d'assecondare i desideri di gente che potrebbe avere l'età (e portamento) di mio nonno..

    Che ci vuole coraggio...e non per la ragazza fidati..ma per tutto ciò che ostinatamente le ruota intorno..lasciando di certo strescichi dolorosissimi su vari fronti..e tutto questo perchè?

    a man ascolta, ti presento un'amica mia innamorata di te..ha soli 60 anni..però tu per solidarietà fammi la cortesia te la scopi?eh? dai, io lo so che tu ce la fai...Il tuo spirito d'umanita e di solidarietà ti fa chiudere gli occhi e danzare al buio con tutte e tutti..senza problema alcuno e su questo non ho dubbi..(e sai anche il perchè)

    chiaro che in questo sei da sempre stato migliore di me

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.