giovedì 9 luglio 2009

Pure plastic filth


  • il divieto è partito da bundanoon sta contagiando anche altre città
    Australia, bottiglie d'acqua al bando
    La trovata di una cittadina turistica per l'ambiente  Corriere.it

I cinesi, al momento del petrolio a 140 e rotti $ al barile, hanno eleminato in pochi giorni le sporte/buste di plastica USA&getta, il governo di plastica ha prorogato di un anno una legge fuffa che le vieta, senza sanzione alcuna (ahh, la democrazia).
Gli australiani si sono accorti, le bottiglie di plastica con un po' di acqua dentro sono una vera sciagura per l'ambiente. Acqua_in_bottiglie_di_plastica_USA&getta... E' una stronzata pura e completa che è diventata una delle centinaia di stronzate condizionanti essere compulsivi, programmati.
E' banale, è ovvio.
La nuova religione è che è il mercato il regolatore salvifico delle sorti del mondo, il culto del lucro per pochi che regola tutto il resto. Giocano a braccetto con un gregge sterminato di consumatori lobotomizzati che non hanno alcuna voglia di cambiare.
Gli australiani, dopo i cinesi, hanno alzato la mano e hanno detto: ehm non è vero.


12 commenti:

  1. I Cinesi sono rapidissimi ad eliminare i fastidiosi contrattempi della vita moderna.

    Aumenta il petrolio? ZAC: tagliamo le buste di plastica.

    Aumenta il dissenso interno delle minoranze? ZAC: tagliamo le teste pensanti.

    RispondiElimina
  2. A proposito dei Cinesi, che unuomo elogia perchè rinunciano al "culto del lucro" (certo uomo, certo, i Cinesi sono esseri umani che disprezzano il denaro. Lo sanno tutti), leggiti questo articolo.



    Tu sì uomo che sai fare citazioni di Valore Assoluto e Universale senza timore di essere sbugiardato.

    RispondiElimina
  3. penso che da noi.... nessuno mai alzerà una mano a dire... "scusate è stato un errore.. dobbiamo rimediare"...d'altronde mica siamo italiani per niente!!!

    RispondiElimina
  4. L'articolo è: http://www.repubblica.it/2008/06/rubriche/piazza-asiatica/rio-tinto/rio-tinto.html



    Diavolo di un sito di repubblica

    RispondiElimina
  5. UnUomoInCammino10 luglio 2009 11:57

    Trolla il sistema dei cinesi, non è il belzebù totale dei reverenti adulatori del dio della democrazia_farlocca alias oligarchia_partitaria a partecipazione quasi nulla.

    Il loro sistema ha anche dei pregi. Anche il sistema strambo di comunismocapitalistico dei cinesi, trolla, ha dei lati positivi.

    Non sono dio, non hanno IL metodo, ma alcune cose giuste le fanno anche i ciani. Come il controllo draconiano e coercitivo della dinamica demografica, ad esempio, no, trolla!?

    Trolla, lo so che ti dispiace, ma i ciaini non fanno eccezione, il loro sistema ha difetti e pregi, come tutto.



    Commenti fuori tema rimossi.

    Stupida, sei già ingombrante e petulante, cerca almeno di lasciare le tue fesserie nelle pagine più o meno attinenti.

    RispondiElimina
  6. UnUomoInCammino10 luglio 2009 12:01

    Errare

    Abbiamo pregi e difetti. In un mondo di scienza e conoscenza globalizzati e condividibili, c'è solo da capire cosa fanno posti che agisgno e si comportano in eccellenza.

    Se su quelle cose siamo scarsi, anzi, soprattutto in questi casi, si guarda chi lavora bene, si cerca di imparare.

    Bisogna alzare la mano, dire sì, abbiamo svagliato, ma ora, via, impariamo come si può fare meglio, visto che c'è gente che fa meglio.

    RispondiElimina
  7. UnUomoInCammino10 luglio 2009 12:09

    trolla wrote:

    > A proposito dei Cinesi, che unuomo elogia perchè rinunciano al "culto del lucro"



    Diciamo che, alcuni cinesi, quelli che hanno ancora un certo senso delle prospettive comuni, che in qualche modo non si allineano all'ingordigia (cosa assai diffusa, specie in Cina) hanno avuto il potere, in alcuni casi, molto pratici, di fare leggi e regolamenti (l'unica cosa che conta a livello statuale) che pongono un limite alla stupidità e alla miopia dell'ingordigia.



    I cinesi, come i giapponesi, sono un popolo estremamente virulento, tra i peggiori in termini di sostenibilità: le loro emissioni di CO2, ad esempio, sono in assoluto le prime del mondo (l'ecosistema atmosferico funziona in termini assoluti, il fatto che i ciaini siano 5 volte i merikani, non gli frega un tubo, si becca le loro milionate di tonnellate di gas climalteranti in più e su quelle reagisce).

    Solo che hanno capito: quindi,via con la politica di decrescita demografica.

    Le comunità di ciaini nel sud-est asiatico vengono regolarmente attaccate, proprio perché prolifiche, ingorde, accentrano capitali e risorse, comportano dei gravi disequilibri con le comunità di autoctoni.

    Non sono mica dio i cinesi.

    In ogni caso, trolla, qui si parla di una buona cosa degli australiani, che dovremmo imitare.

    Se vuoi parlare dei ciaini, va in una delle pagine che li riguardano e commenti là.

    Commenti fuori luogo verranno rimossi.

    RispondiElimina
  8. UnUomoInCammino10 luglio 2009 17:26

    > Non ho avuto modo di leggerti attentamente



    Infatti, commento che non c'entra un tubazzo con la pagina



    AMan, suo bambino, madre, Austria, ... hai fatto un mistone di n cose fuori luogo, approssimate, relative al diario di coppia etc.



    Non hai letto attentamente, infatti.

    in questo momento commenti così non sono ammessi e vengono rimossi.

    RispondiElimina
  9. AntiBolscevico11 luglio 2009 12:58

    Ciao uomo, mi ci butto dentro anch'io ma non per attaccare o difendere i cinesi: qualunque sistema, anche nazismo e forse persino il comunismo ha avuto qualcosa di positivo. Persino la nostra democrazia ne ha, se non altro perchè permette a tutti di avere un blog.



    Ma la plastica, ah la plastica. Ogni tanto è di moda attaccarla, ma perchè ? Forse perchè siamo la generazione che non ha mai vissuto senza o quasi ? Lasciamo perdere computer, automobili, aerei, mobili, case et cetera ma parliamo dell'acqua e delle sue bottiglie, e siamo pratici, per una volta.



    Alternative ?



    Torniamo al vetro ? Prova a trasportare 10000 litri d'acqua in bottiglie di vetro invece che plastica e poi guarda quanto spende il trasportatore in carburante. Senza contare le bottiglie che vengono rotte nelle varie operazioni. Senza contare il costo della restituzione del vuoto e le successive operazioni intermedie per riutilizzarlo. E, sempre, senza contare l'ingombro.



    Beviamo l'acqua del rubinetto ? Io non sono d'accordo perchè mi piace la frizzante e non spendo 1000 euro e passa per un carbonatore, senza contare il costo delle ricariche. Ma chi semplicemente beve acqua liscia e dal rubinetto si trova solo acqua clorata o semplicemente schifosa (come gli abitanti delle città del centro-sud) cosa fa ?



    Ognuno ha le sue turbe per carità, io metterei a morte tutti i vegetariani perchè ritengo i vegetali meno dannosi degli animali che sporcano e rumoreggiano, ma non ne faccio una religione :)))



    Salutatio magna.

    RispondiElimina
  10. UnUomoInCammino11 luglio 2009 22:15

    La plastica deve essere usata con raziocinio quando e' strettamente indispensabile questo e' valido per tutte le sostanze non naturali non biodegradabili.

    Se una cosa non si puo' usare in maniera ciclica, ma solo linearmente, via.



    Alternativa?

    BolscevicoAnti, ma stai a scherza'?

    Alternativa?

    L'acqua deve fluire negli acquedotti, ben manutenuti, acqua pulita perche' NON inquinata da attivita' econoimiche speculative, per pochi o di massa, di qualita' elevata, con buoni sistemi di disinfettazione (UV od ozono, non quella merda del cloro). Tu apri il rubinetto e bevi dell'acqua pulita preziosa, da usare con parsimonia.

    Vuoi tornare alla versione trogloditica di andare a pigliarti l'acqua al pozzo, ehm. supermercato? Guarda che non cambia nulla se invece di portarla in un otre sulla crapa la porti con il Cayenne. Anzi, nel secondo caso e' molto piu' stupida.



    Non devi trasportare l'acqua perche' pesa un casino, il vetro pesa ancora di piu' e l'acqua viaggia benissimo in acquedotti, se questi venissero manutenuti, invece di lasciarli andare in malora, per spendere milionate di euri per scelleratezze utili solo a costruttori , politicanti etc, tipo TAC val di Susa, ponti delle idiozie sullo stretto, nucleare diseconomico ciofeca di importazione, scelte demagogiche e populiste, tipo cagatedella del digitale terrestre, milioni di euri spese per le forse dell'ordine in partite delle pedata, etc etc.



    Con qualche decina di euri ti compri un carbonizzatore / gasatore.

    Ora ci sono servizi di ricarica, con pochi € ti ricaricano i cilindri con CO2 alinetare, questa puo' essere un'economia decente, piuttosto quella stupida di far viaggiare rifiuti di plastica con dentro un po' di acqua (gasata) su TIR dovendo creare autostrade a 18 corsie e altre cazzate del genere (ovviamente, visto che il trasporto merci su ferro e' in coma completo dopo anni di tagli etc.)



    Sull'acqua schifosa del rubinetto, molte ricerche serie ed autorevoli, dimostrano che l'acqua schifosa, in genere e' quella in bottiglia, visto che, mediamente, l'acqua di acquedotto e' MEGLIO di quella in bottiglia (problema di clorazione a parte, che si potrebbe risolvere in modo semplice strutturalmente, v sopra, oppure, in casa, con brocche in cui lasci l'acqua mezz'ora prima di berla).

    Se non ci credi, posso aiutarti a farti PENSARE fornendoti un bel po' di articoli e studi e ricerche.



    AB, non e' che ciai' la turba dipendenza della plastica con dentro acqua con le bollicine?

    Sai, gli ftalati in genere colpiscono piu' i basso, ma non e' dimostrato che non possano danneggiare pure i neuri... >;)

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.