domenica 20 marzo 2016

Molenbeekistan

Il Molenbeekistan, dunque, ha sostenuto, occultato e ostacolato la cattura della serpe in seno Salah Abdelsalam che già uno che si chiama così alla terza generazione allahluridomaiale meriterebbe il rimpatrio in Marocco immediato con tutto il parentado.  Evito di scrivere qui cosa farei a questa serpe in seno se lo avessi tra le mani.
Ascoltavo ieri le patetiche idiozie dei panmixisti masosadici di varie nazionalità evacuavano a cercare di spiegare il problema.

Il piano di grande sostituzione continua a pieno regime. Dunque la Turchia ha imposto che per ogni respinto l'Europa dovrà prendersi un invasore siriano. Basta solo aumentare il numero di invasori ed ecco che linearmente aumenterà il numero di quelli siriani che dovranno essere impiantati a forza nell'organismo europeo. Prego notare che il paese Canaglia plaude all'accordo. Anche Mare Lorum ha ripreso a pieno regime il programma di sostegno all'invasione.

Ieri ho sgobbato quasi tutto il giorno col GAS (a questo giro abbiamo movimentato 10k€ di prodotti confezionati, non freschi, ordini ecologici, in parte locali) e alla fine ho avuto dei franchi scambi di opinione sull'invasione in corso. Basta solo chiamarli con il loro nome, invasori, e ottengo reazioni tra lo scandalizzato e l'isterico.
Comunque siamo fottuti. La gente ha il cervello completamente manipolato, plagiato, non riescono a riconoscere - anzi, rifiutano di farlo - neppure i dati oggettivi.

Importazione imposta ai territori di masse infinite di questo orribile merdame barbaro, islamico. Sofie Peteers, una donna belga, aveva documentato, anni fa (qui il documento completo, lo avevo già presentato qui), uno dei molti aspetti del problema e di come si manifestava a Brussel. Non sufficiente per le antagoniste femmistedi plastica di cui siamo pieni (leggo, di tanto in tanto, i deliri della collaborazionista Eretika che ritengo mandante e moralmente responsabile delle violenze e delle molestie alle donne da parte degli invasori e dell'invasione stessa).


15 commenti:

  1. Risposte
    1. Renaud Camus indicava che la nocenza e' progressiva: dal lordare i luoghi pubblici, agli scippi, borseggi, il mercato della droga, alle molestie e agli strupri, fino alle rapine e quindi alle stragi.
      Tutti i terroristi sono stati variamente criminali prima.
      Pero' e' una ricchezza e gioiosa opportunita' multiculturale e colpa nostra che non garantiamo loro la giusta e rispettosa dignita' e non ci integriamo con loro blablablablabla.

      Elimina
  2. Non c'è niente da fare UomoCoso, io non ti comprendo.

    Il tuo racconto è tipo "sono stato tutto il giorno coi cacciatori di teste del Borneo a fabbricare ninnoli, alla sera abbiamo discusso se sia bello tagliare la testa alla gente, ottengo reazioni tra lo scandalizzato e l'isterico".

    Io non capisco perché passi le giornate coi cacciatori di teste del Borneo.

    Non capisco perché ti metti a discutere di teste tagliate coi cacciatori di teste, che per definizione tagliano le teste.

    Non capisco che conclusione ti aspetti, OGNI VOLTA, considerando che chi ripete un gesto all'infinito aspettandosi un cambiamento ogni volta, di solito è considerato pazzo.

    Detto questo, si, la popolazione generale è manipolata, plagiata, condizionata alla risposta meccanica e acritica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IO non ero in una sede di collaborazionisti, di scafisti cattocomunisti.
      Ero a lavorare un ordine di 10k€ per sette GAS per una eco-nomia ecologica, il piu' possibile locale.
      In questo matrimonio di interessi c'è il fatto che alcuni di questi, in termii di invasione, sono masochisti cattolici e masosadici sinistri.
      E' come quando tu decidi di andare in montagna e poi incontri il nuovo impianto di risalita o il fatto che hanno costruito in quel prato: o rimani a casa e perdi tutto o ti tocca pigliarti anche gli inconvenienti, i problemi.

      Elimina
    2. Non per niente si riducono sempre più i posti che considero degni dello sforzo d'essere raggiunti. Altrettanto non per niente si riducono sempre più le persone che considero degne dello sforzo d'essere frequentate (riprendendo con questo anche il tuo post relativo alla difficoltà intrinseca delle frequentazioni interpersonali).

      Elimina
    3. 0/1 ...
      Uomo, tu sei un buon samaritano ma davvero.

      ;)

      ===

      Elimina
    4. Ammesso e non concesso che gli "alcuni" non siano il 100% di quelli che conosci e frequenti.

      Ammesso e non concesso che tu non possa fare a meno di frequentarli, perché io insisto che chi va con lo zoppo impara a zoppicare e viceversa.

      Rimane incomprensibile la ragione per cui intavoli discussioni di cui premesse, svolgimento e conclusione sono noti a priori, sempre gli stessi.

      Sono "masochisti" e "sadici" loro oppure tu? Ovvero, citando Obiwan Kenobi "Who's the more foolish, the fool, or the fool who follows him?" Sostituire "follows" with "argues".

      Elimina
  3. Su chi è considerato pazzo concordo con Lorenzo.
    Buona domenica a tutti

    RispondiElimina
  4. Su chi è considerato pazzo concordo con Lorenzo.
    Buona domenica a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo il confine tra costanza e cocciutagine e quindi follia non e' chiaro, Magnolia.

      Elimina
  5. Più in dettaglio.
    Chirurgico.
    Terza pagina del Corriere di sabato, viene riportato nel titolo che una certa immigrata col velo nero di nome Rozina si è rivolta ai giornalisti europei dicendogli, più o meno : ''Voi stranieri dovete capire che questo non è un posto per voi''.
    Noi stranieri.
    Noi europei, stranieri in Europa.

    Quando il bubbone sociale, diciamo Molenbeekistan così come Scampia, è conclamato ...
    va estirpato con i più rudi ed efficaci metodi di polizia, la comunità parassitaria e intossicante va dispersa ai quattro angoli del Paese amministrato oppure, se straniera, rimpatriata a forza oppure se già possiede la cittadinanza va dissuasa con le maniere brutali a rimanere qui, i capi criminali rinchiusi a vita in galera.

    So che ti è piaciuto molto il romanzo ''Educazione siberiana'', Uomo.
    Bene, ti ricordi cosa capita alla famiglia criminale allargata del protagonista, quando lo Stato sovietico si rompe i coglioni ?
    Ecco.

    ^_____^

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La faccenda della immigrazione parte da una menzogna: non è affatto un fenomeno spontaneo ma è un processo provocato, organizzato, finanziato con lo scopo preciso di ottenere il risultato che sta ottenendo.

      Oggi leggo sul Corriere il "povero profugo" che dice "non ci hanno detto che non si poteva più venire in Europa, mio padre ha venduto le mucche per farmi fare questo viaggio". Altro non è che la copia conforme delle "cento lire" con cui i nostri antenati andavano in America e quando furono in mezzo al mare il bastimento si sprofondò. Con una differenza, i nostri emigranti andavano a colonizzare continenti disabitati e lo facevano alle condizioni dei paesi ospiti.

      Elimina
  6. x Marco Poli:
    > tu sei un buon samaritano
    Per dirla alla Osho, sono un egoista intelligente. Partecipo ad alcune attività perché migliorano il mondo e quindi ne traggo beneficio.

    > il bubbone va estirpato
    Molti di questi sono criminali pluripregiudicati.
    Si torna al fatto che certi individui nocenti non puoi che eliminarli, altrimenti non solo escono dal carcere ma si mettono ad agire su un piano criminale più grave.

    x Lorenzo:
    > Ammesso e non concesso che tu non possa fare a meno di frequentarli
    [...]
    > Sono "masochisti" e "sadici" loro oppure tu?

    io li frequento, appunto, per il GAS, non per altre cose. L'unico che frequento extra è _rio che stimo molto.
    In ogni caso, si tratta di fare un bilancio ovvero una considerazione del tipo "superare delle contrarietà per ottenere dei benefici".
    Questo riguarda la vita di tutti, quotidianamente: impegnarsi per ottenere qualcosa, anche se per ottenerla, ci sono cose che ti garbano poco.

    > i nostri emigranti andavano a colonizzare continenti disabitati
    Vedere genocidi vari di indio e pellerossa.
    Comunque, dal punto di vista ecologico, poco abitati ovvero con un potenziale di biocapacità che ERA straordinario. Ora, gli USA, ad esempio, sono in deficit.

    > e lo facevano alle condizioni dei paesi ospiti.
    Qui abbiamo cattolici e comunisti e sinistri che affermano che siamo noi a dover cambiare. Siamo alla sovversione dell'etica, del buon senso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa ti posso dire. Scrivi sovente più o meno le stesse cose, vedo che c'è una ricorrenza e cioè che tu cerchi le tue "contrarietà" e non le "superi" ma le reiteri. Da cui il "beneficio" che ne trai mi sembra ovvio, la cosa ti diverte, cioè non ti pesa, confronto all'utilità che ne ricavi.

      Gli emigranti italiani non hanno praticato nessun genocidio. Il genocidio era funzione di una colonizzazione prima militare e poi generale per cui l'Italia non aveva i mezzi e l'opportunità, dato che esiste come Nazione da solo 150 anni.

      Proprio il tentativo tardivo di costruirsi un piccolo impero coloniale scatenò contro l'Italia le sanzioni della Società delle Nazioni, giudo-pluto-massonica che poi condussero alla partecipazione italiana elle guerre mondiali, il cui scopo dichiarato era imporre e consolidare conquiste territoriali e in particolare l'accesso alle materie prime e ai mercati.

      Non siamo alla sovversione del buon senso, c'è il famoso Piano, che ha la sua logica. Solo che, essendo la gente condizionata dalla nascita ed essendo sottoposta a propaganda incessante, non ha la possibilità di vederlo.

      Contesto da sempre l'uso che tu fai del termine "ecologico" ma rimandiamo ad altra sede.

      Elimina
  7. eToro is the ultimate forex trading platform for rookie and pro traders.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.