mercoledì 24 ottobre 2007

Apologia di te


  • Ama te stesso
    E osserva.
    Oggi, domani, sempre.
    Buddha
Tutte le tradizioni del mondo, le civiltà, le culture e le chiese ti hanno insegnato esattamente l'opposto. Esse affermano: "Ama gli altri, non amare te stesso". E dietro i loro insegnamenti c'è una strategia astuta.
L'amore è il nutrimento per l'anima; così come il cibo lo è per il corpo, l'amore lo è per l'anima. Senza il cibo il corpo è debole, senza amore l'anima è debole. E nessuno Stato, nessuna Chiesa, nessun interesse istituzionale ha mai voluto persone con un animo forte, perché una persona dotata di energia spirituale non potrà che essere ribelle.
L'amore ti rende ribelle, rivoluzionario; ti dona le ali per alzarti in volo, ti da l'intelligenza per capire le cose e non farti più ingannare, sfruttare, opprimere da nessuno; ma i preti e i politici sopravvivono solo sul tuo sangue, solo sfruttandoti.
Un uomo che ama se stesso compie il primo passo verso l'amore autentico. E' come gettare un sasso in un lago silenzioso: le prime onde circolari affioreranno intorno al sasso, vicino ad esso. E' naturale: infatti, in quale altro luogo potrebbero emergere? Quindi si allargheranno e arriveranno alle spiagge più lontane. Se spezzi le onde vicino al sasso, non se ne formeranno più altre. A quel punto non puoi sperare di creare onde che arrivino fino alle spiagge più lontane: è impossibile.
Con te e senza di te

Osho
Oscar Mondadori
p. 16 - 17

Sogno di un'ombra è l'uomo

9 commenti:

  1. In realtà il fondamento del cristianesimo è "Ama il tuo prossimo come te stesso" LC 10,27

    RispondiElimina
  2. J'adore this blog! every SINGLE bit of it me encanta!

    RispondiElimina
  3. tutti s'approda a Osho prima o poi...

    RispondiElimina
  4. ciao! abbiamo risposto al tuo commento su www.ltbgiovani.splinder.com. A presto!

    RispondiElimina
  5. Baffobp mi ha "rubato" il commento!!! ;-)

    Eli

    RispondiElimina
  6. UnUomoInCammino24 ottobre 2007 17:47

    x Baffobp:

    Dovrei modificare la pagina citando anche il pensiero di Cristo, solo che dopo non è più la pagina di Osho ma quella di Osho e UnUomoInCammino . Che poi tra il pensiero di Cristo e quel che dicono i preti (che poi sono i rabbini e i farisei alias clero contemporaneo avversato con ogni energia dal nazarethiano) ce ne corre parecchio.

    Quante migliaia di volte ci hanno inculcato che è bene preoccuparsi del prossimo, amare gli altri, non amare sé stessi, essere altruisti è bene, essere egositi è male?. E' talmente moralmente impregnato nella cultura che non ce ne accorgiamo neppure.

    Questa è solo una breve citaizione di alcune riflessioni di Osho. Nel libro la questione è affrontata con completezza e più ampiamente, cita anche l'incongruenza del clero buddista e ciò che ne risulta.



    x Sonorson:

    Uncle quartirol, graz you!



    x purelust:

    Ora, mi pare che quel barbuto signore abbia avuto alcune idee interessanti, per il poco che ho letto. :)



    x ltbgiovani:

    continuato là



    x utente anonimo (Eli):

    Ecco la tormentacoscienze :))

    v. risposta a Baffus

    RispondiElimina
  7. ahahahhahah sei uno spasso !!!

    e c'hai pure ragione.... sono un tormento!!

    Eli



    P.S.: io ho imparato a volermi bene ma il "cammino" - x taluni aspetti - è ancora lungo!!! ;-)

    baci

    RispondiElimina
  8. Sempre pensato e "predicato" che, per primi, dobbiamo amare noi stessi. Ma quando mi capita di dirlo a qualcuno, ci sono volte in cui mi sento rispondere: "No, perchè sai, io penso molto di più agli altri che a me... soffro per la sofferenza altrui più che per la mia", con quel tono di velata accusa di egoismo nei miei confronti... Ma com'è possibile non si capisca che è solo amando nel modo corretto per primi noi stessi che impariamo ad amare di più gli altri?!

    RispondiElimina
  9. UnUomoInCammino28 ottobre 2007 15:14

    x utente anonimo (Eli):

    Visto? Si può imparare anche quello. E se non si ama sé stessi come diavolo si può pensare di amare gli altri?



    x melavvelenata:

    L'altruismo ha senso solo quando c'è un sano egoismo. Se non c'è il secondo non ci può essere il primo. Fa parte della morale della nostra cultura, la stessa che disprezza corpo istinto e lussuria e che vorrebbe persone dai soli valori "alti". Fino a prova contraria non si sono ancora visti alberi senza tronco e radici. Col trempo mi rendo conto che sia una delle cose più irragionevoli (idiote) che è base di questa cultura.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.