lunedì 5 ottobre 2009

Prospettiva propellente

E' successo. E anche molto. Da ieri sono... in pace dei sensi, ho gli addominali indolenziti.
Sabato, giorno 3 del mese di ottobre dell'anno 2009.
Sono attirato dal nuovo e dalle cose belle, che mi affascinano, di _ina. Molto. C'è un principio di sintonia più che promettente. Le ho detto che sono stato scambista e che è una cosa che ti porti dietro, una volta conosciuta. E' rimasta un po' storta, ha borbottato un  mah, io... io ... sono un po' gelosa... ma non ne abbiamo parlato, solo che volevo che lo sapesse.
Eppure.... eppure c'è una sottile vena di malinconia che emerge di tanto in tanto. C'è anche un po' di stanchezza, possiamo dire così? Uffa, reiniziare tutto di nuovo. Eravamo arrivati al legame del cuore, impiega tempo, quello a irrobustirsi. E tagliarlo, fa un po' male. Ancora.

Voglia di fare molte cose. Gli ultimi mesi sono stati di dieta assai rigida. Bella la speranza, la prospettiva propelle.

16 commenti:

  1. ho letto dopo aver commentato l'ultimo post...beh auguri...l'importante è iniziare da qualche parte...io sono ferma, ma al momento.

    RispondiElimina
  2. Francesco0719665 ottobre 2009 12:53

    ma non ho capito.... è bene o male ?

    RispondiElimina
  3. UnUomoInCammino5 ottobre 2009 14:39

    x Francesco071966:

    E' bene o male richiede un giudizio di merito. Io non lo faccio, osservo la realtà e mi ascolto.

    Partire con una nuova storia, dopo averne finito una (importante) è bene o male?



    x ZuZuli:

    Prima di conoscere A-Woman ero stato 10 mesi da solo.

    Questa volta... un mese e mezzo.

    Ho incontrato per puro caso una donna che mi attira e l'ho voluta conoscere.

    Cosa significa "ma al momento"? Manca un pezzo di frase?

    RispondiElimina
  4. :)

    bello!

    magari fai le cose con calma, così rischi di sovraccaricarti e confondere le cose per le aspettative o non viverle pienamente. E' anche vero che la storia in realtà è finita da tempo... però l'amore è l'amore, e richiede una sorta di religioso rispetto. Almeno io di solito ho bisogno di fare un po' di deserto mentale, prima di buttarmi di nuovo nella vita.

    Un abbraccio

    Acquaforte

    RispondiElimina
  5. Indipendentemente dall'amore, le persone, in quanto tali, necessitano di RISPETTO...e quì di rispetto e di religioso silenzio a mio avviso..sin troppo..

    Una volta per i terremotati dell'abbruzzo

    poi per i morti della sicilia

    poi, per il gatto e poi ancora per la zia..Poi per il cugino della zia peppa..ed è così, tra un frangente e l'altro che la vita ci saluta..

    Vorrei incontrarti fra 100 anni..na na na...(adoro questa canzone, ma, la troppa attesa, a volte ruba la magia del momento la stanchezza mi rendo conto che scogliona assai)ciao

    RispondiElimina
  6. UnUomoInCammino6 ottobre 2009 12:19

    x utente anonimo (Acquaforte):

    Stavo pensando che, conoscendomi, dopo una storia importante, ho avuto, in passato, un periodo di avventure. Sarà così anche questa volta? Vedremo. Anche io cambio, col tempo.

    RispondiElimina
  7. Francesco0719666 ottobre 2009 13:54

    io penso bene pur nella necessità di non ricalcare gli errori della precedente, oltre che presupponendo che le cose che hai fatto prima non le farai. e sai a cosa mi riferisco.....

    RispondiElimina
  8. Le ripicche nella coppia sono il veleno dell'amore..Ma forse, tu non hai bisogno d'amore..A te piace giocare,e giocare e giocare..

    Che dirti? Hai voglia d'avventure?Allora, buon divertimento!!!

    RispondiElimina
  9. UnUomoInCammino6 ottobre 2009 15:00

    Se dovessi vivere altri anni belli così, li rifirmo subito gli errori che ho fatto.

    Sto leggendo Il terzo genitore e, mi rendo conto, che date le condizioni oggettive, siamo stati anche bravi, ce la siamo cavati bene.

    Se tu intendi l'esplorazione dell'eros, tantra e trasgressioni varie incluse... ovviamente io proseguirò con la mia ricerca.

    Altrimenti non avrei detto nulla e invece, nelle prime 2 h nelle quali è stata a casa mia.

    Anzi, stasera penso che ritorneremo sulla questione, mi ha fatto capire che vorrebbe saperne di più.



    x utente anonimo:

    Ripicche?

    Eh? Il vivere in funzione altrui, ripicche comprese, è quanto di più lontano dal mio nucleo più autentico.

    Giocae va benissimo, visto che il gioco è lo strumento più efficace per l'apprendimento e l'evoluzione personale.

    Tutti dovremmo giocare (e trombare >:) di più!

    Grazie per l'augurio, apprezzato.

    RispondiElimina
  10. Francesco0719666 ottobre 2009 15:26

    forse adesso che sono i primi giorni, ma se questa cosa non ce l'ha dentro, e si capirà molto presto, tu che farai?



    quello che ho scritto io e dove hai lasciato l'ultimo commento è vero, ma anche no

    RispondiElimina
  11. E' il vivere in funzione altrui..ripicche comprese, è quanto di più lontano dal mio nucleo più autentico..

    Giocare va benissimo, strumento efficace per l'apprendimento e l'evoluzione personale..

    Il mio Guru gioca spesso a trasportare sulla sua persona, le caratteristiche della mia, che ritiene siano da dover necessariamente modificare..

    E lo fa mediante il gioco..Giocando, giocando aman..alla fine si fanno le cose seriel'..

    Forse l'amore non è un gioco?Già, troppo seri noi, troppo seri, per poter cedere a queste tentazioni!!!Ma è spannando il fango, che riemerge la perla autentica riposta all'interno di ognuno di noi..giù giù ..è giù che troviamo il blu..

    Non lo sapevi forse?

    RispondiElimina
  12. UnUomoInCammino6 ottobre 2009 18:02

    x Francesco071966:

    Il mio impegno è di essere corretto e sincero fin dall'inizio, fin da stasera. Le dirò che se la relazione potrà durare solo se sarà al mio fianco come trasgressiva vaniglia.

    Se è impossibile significa che non ho alcun diritto di "cambiarla", mi tirerò indietro prima che il cuore e altro ci leghino.

    In quanto al mio commento da te...

    La realtà è sempre, incredibilmente più varia e ricca e stimolante delle sue rappresentazioni e delle sue mappe che abbiamo in testa.



    x utente anonimo:

    Giocando le cose si fanno importanti, rimanendo lungi da serio/serioso/sereietà al quale non associo alcuna proprietà particolare.

    Le cose devono essere fatte bene ed allegramente e non mediocremente o male e seri(os)amente come vengono fatte anche troppo spesso.

    RispondiElimina
  13. Io credo a man..che i puntini sulle I, sia troppo presto metterli fin da subito..Dai tempo alla coppia di amalgamarsi..Il collante d'una si forma, stando bene "insieme"..Porre i paletti, ancor prima d'iniziare, sarebbe controproducente..Quando gusti una cioccolata molto buona, in genere, ritorni nello stesso "Bar"..T'immagini che cosa sarebbe stipulare transazioni senza averne provato l'essenza?

    Aprire l'ombrello prima che piova, porta male..fidati..

    E' sempre un andando vedendo..in tutte le cose..è sempre un continuo crescendo, ma dall'altra parte devi vederci impegno..Se dall'altra parte, osservi sempre e solo un out out..

    Ci perdi l'interesse, ed anche il gusto di lottare per ottenere un qualcosa che alla fine ti procura solo del "male"..

    La questione ovviamente può assumere sempre carattere ambivalente..

    Pensaci

    RispondiElimina
  14. Francesco0719667 ottobre 2009 11:13

    vabbè, ma alla fine come è andata ?

    RispondiElimina
  15. Mh, capisco l'esigenza di essere chiari e di non perdere tempo, però non so se mettere una persona di fronte a una richiesta così forte sia pedagogicamente corretto. Voglio dire, se l'avessero detto a te in tempi non sospetti quando magari non ci pensavi? Non credi che anche per te sia stato un percorso? Non dai per scontato che lei voglia/ possa saltare troppi steps? Insomma.... la curiosità può esserci, ma la fiducia e il coraggio di aprirsi in quel modo che conosco bene è una conquista che passa prima per altre tappe fondamentali. Credo sia sbagliato dirle ora: o sarai scambista o picche. Che ne sa lei? Sarebbe più giusto dirle: io vado in quella direzione, prova con me.

    Se parti già così, la obblighi ad allinearsi a te. Non è vero che non la costringi.

    Acqua

    RispondiElimina
  16. UnUomoInCammino8 ottobre 2009 11:52

    x Francesco071966:

    Era alquanto confusa. Lei sublima la sua necessità di emozioni e di arenalina con la sua arte. Dice che sapere ciò la blocca, le fa perdere di spontaneità.

    La cosa è stata poi smentita da certi sussulti mentre era conficcata su di me, sulla sedia accanto al tavolo della sua cucina



    x utente anonimo (Acqua):

    Le ho chiesto: cosa sarebbe successo se questa mia "dichiarazione" fosse avvenuta dopo qualche mese? Magari con un principio di unione già instauratosi? Non mi ha dato torto.

    Le ho detto che ho un profilo su una comunità di scambisti, (LCP) nel quale,. come singolo, cito che cono alla ricerca di una compagna che voglia condividere questa esplorazione.

    Certo che esporre una situazione obbilg a prendere posizione. Anche non esporre una situazione è un esporre una situazione, sei schierato anche se inconsapevolmente e non so se ciò sia  meglio, penso proprio di no.

    Baci, Acquaccia :)

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.