martedì 10 novembre 2009

Ahpperò

Stamattina il fratellino mi manda un messaggio :- ti posso chiamare? Bah, ci sarà qualcosa, certo che mi puoi chiamare - gli ho risposto - prima che salga in bici. Dopo 20' mi chiama. Era galvanizzato. Premetto che il fratellino, con cui ho un gran bel rapporto, sgobba di brutto e di tempo per andare a caccia di sottane non ne ha. Ultimamente, diceva, era un periodo di poche donne. E te credo, non è che ti caschino sul pisello scendendo magicamente dal soffitto della camera. Insomma, mi chiama galvanizzato (rideva, percepivo lo stato d'animo fuori_di_melone) e m fa - sai ieri sera ci siamo scopati un tocco di gnocca in tre.
Ahpperò mahh ... (lui sa dei miei capricci di inerentil il sesso di gruppo). Era bella e pazzesca, ha fatto di tutto, si è messa una bottiglia di spumante nella fica e nel culo, l'abbiamo riempita in tutti i modi, era superlativa, una tigre, bellissima e porca.
Mahh... 150€ a testa io e [...], il terzo, che ci ha passato la notte insieme, 200€ - ha continuato UnFratello come un fiume in piena.
Com'era? gli ho chiesto? Italiana, di _ate (provincia di Milano) castana, bella e incontenibile.
Mio fratello lavora il triplo di me e guadagna il doppio di me. E' pratico e si è tolto lo sfizio con una che guadagna un po' più di me e lui messi insieme. Per diletto e per denari.
Mbeh, sentivo che mio fratello era sincero: sprizzava adrenalina perfino via cellulare. Un buon servizio.
Io sono un po' troppo idealista, penso, a volte.

29 commenti:

  1. un uccellino mi ha segnalato questo tuo post (forse si è perso la parte da ameya sulle mie pratiche sadomaso?) beh che dire?



    quando ci si diverte ci si diverte, anche se io preferirei divertirmi pagando con la stessa moneta.



    ehh come ti tira su il sesso, diofa.

    RispondiElimina
  2. essere idealisti..già..

    l'amore non ha prezzo man..non ha prezzo, come la gioia che l'amore inesorabilmente sprigione..vivi la tua felicità..

    RispondiElimina
  3. UnUomoInCammino11 novembre 2009 09:17

    x GVB1978:

    Donne, se voi riusciste a liberarvi, avreste un potenziale tra le gambe col quale potreste far impazzire ogni uomo. Li avresti letteralmente... in pugno.

    In quanto al pagare, anche per me il pagamento è in stessa moneta. Io cerco da tempo di raggiungere l'abilità di poter godere del sesso per il sesso, senza ricoprirlo di sentimenti e affinità, ma non mi è facile. Il sesso a pagamento mi attrae per la sua a-moralità, mi repelle per pluto



    x utente anonimo (#2):

    Amen.

    Mi pare di essere tornato in parrocchia.

    RispondiElimina
  4. Ma forse il nostro interesse principale nella vita non è avere gli uomini in pugno? Ma forse per noi liberarci non vuol dire riuscire a infilarci una bottiglia nell'ano?

    RispondiElimina
  5. UnUomoInCammino11 novembre 2009 10:33

    Kaliuga

    Io ho utilizzato un'iperbole.

    In pugno è un'immagine portata all'eccesso.

    Possiamo scriverlo con maggiore precisione: se le donne capissero come sostenere l'eros della coppia abbracciando anche l'eccesso, il sesso amorale, l'esplorazione, le novità, il sesso oltre ecco che potreste avere dei compagni per i quali la propria compagna sarebbe la propria Shakti, la propria Dea Donna.

    Quando hai una donna così, a fianco, ti innamori di più e si crea quell'unione intima di sentimenti e cuore che fortifica e vivifica l'anore e la coppia.

    Non ci sarebbe alcun bisogno di andare a puttane, se in casa, oltre ad una angela ci fosse una puttana.

    In quanto alla bottiglia... la telefonata è stata breve.

    Probabilmente intendeva il collo della bottiglia. Se vuoi mi posso informare.

    Mbeh, che male c'è? Non va bene?

    Perchè? Se è un cuneo anale che da piacere va bene, se è un collo di bottiglia no?

    Il problema, eventualmente, potrebbe essere: questa tecnica, questa pratica, ti piace si? ti piace no?

    Non capisco quale sia il problema, Kaliuga.

    RispondiElimina
  6. Ehhh quante pignolerie per una semplice bottiglietta.

    Ricordo perfettamente quando trafficavo nel mondo arabo, cosa poi importata anche qui da noi dagli ultimi caporioni, che il boss locale accoglieva tutti i postulanti e prima di arruolarli nel clan, li faceva stare un po' di tempo seduti su delle damigiane che stavano nell'anticamera del suo ufficio.

    Li teneva un po' lì perchè prendessero forma e non dovessero poi lamentarsi della sua possessione anale video- documentata, perchè non dovessero mai, un domani, ribellarsi ed andare in giro a sputtanare il caporione che così a buon cuore li aveva tirati sul suo carro.

    RispondiElimina
  7. io sono libera che più libera non si può non essendo cresciuta in un contesto costrittivo dal punto di vista morale e religioso. ha avuto i suoi brutti lati negativi, ma ecco non ho di queste fisime.



    Se però questa libertà deve diventare un ideologia ed uno schema fisso ne faccio a meno. Non c'è niente di peggio della costrizione per rendere il sesso noioso e triste.



    Nulla da dire sul sesso a pagamento anzi opterei che molte che fanno le puttane aggratis nel senso peggiore del termine si mettessero in affari, infondo il motivo per cui fanno le puttane è ottenere qualcosa. E sono più che favorevole alle case-chiuse.



    quanto all'essere cosciente del potere che abbiamo, lo so già ma non condivido un uso eccessivo di questo potere. e soprattutto quando faccio sesso non penso: adesso grazie al mio potere questo uomo è mio. In primis perchè non credo alla possessione di una persona, in secondo luogo perchè desidero divertirmi.



    Il nostro potere esiste nella misura in cui voi maschi spesso ragionate con il cazzo invece che con la testa.








    RispondiElimina
  8. UnUomoInCammino11 novembre 2009 11:38

    x fracatz:

    Ostia, una damigiana... 'azz (8|



    x  GVB1978:

    Ogni persona che neghi il ruolo del potere nell'eros nega la realtà. Chi più che meno tutti abbiamo il Manipura che è il chakra anche del potere, personale, nella coppia, sociale, etc.

    Gli unici usi eccessivi sono quelli che creano dipendenza e che comportano un bilancio di medio e lungo termine negativo.

    Giocare al possesso, oltrepassare quel limite (nel tantra ci sono dei giochi / tecniche proprio basate sul possesso, a volte anche estreme, terapeutiche per una delle patologie c he lega possesso e insicurezza personale ovvero la gelosia) fa bene.

    Anzi, ci sono coppie che proprio ritualizzando il possesso e la gerachia, fino all'eccesso (pratiche BDSM) trovano un livello ottimale per il proprio eros.



    Noi maschi ragioniamo anche col cazzo, è ovvio.

    Anzi, è proprio bene che sia così. Se la coppia non ragiona regolarmente con cazzo culo e fica, credimi, significa che ci sono problemi.

    Infatti, questa pagina osserva i lati positivi dovuti ad un workshop , ad un laboratorio pratico di ragionare_sessuale, sia pur con tutti i limiti al contorno.

    La perdita della libido, la scomparsa dei rapporti , la loro rarefazione o il fatto che essi siano mediocri e insoddistacenti, insomma, il non ragionare più con culoficacazzo sono considerati come sintomi clinici inequivocabili anche dai sessuologi più tradizionalisti.

    RispondiElimina
  9. Eleonor_Lestrange11 novembre 2009 14:12

    Beh poraccio, se lavora tutto il giorno come fa a trovarsi una tipa non mercenaria? Gia che le tipe in generale se la tirano terribilmente!!! Ha risparmiato un sacco di tempo e un sacco di denaro ^^ ( 150 euro cosa sono? li avrebbe comunque spesi tra ristorante, regalino, rose e messaggini romantici ... ha pure risparmiato ;-)))))

    RispondiElimina
  10. parlalafrancese11 novembre 2009 21:54

    usti aman...mica sapevo del bro

    comunque buon sangue non mente eh ;-)

    RispondiElimina
  11. non sto dicendo che ci sia potere sto solo dicendo che va dosato.



    In secondo luogo trovo che certi feticismi siano quanto mai deleteri se invadono e bastano da soli per giustificare il fare sesso oppure no

     infatti con il mio ex c'era un evoluzione della dittatura del no nel senso:



    ti vesti fetish per scopare? allora si altrimenti no.



    e questo mi pare malato.


    RispondiElimina
  12. Usavo un'iperbole anche io che dal tuo commento avevo intuito che liberarsi passa attraverso l'accettazione del sesso anale (che poi sia con chissache' fino a damigiane no problem se piace) ma è un punto che brucia a me visto che mi fa male e basta. E non mi va più di lavorarci sopra come se si tratti di un problema di libertà. Non mi piace e basta, Ecco questo è il problema, poi per il resto sono d'accordo con te, aggiungerei che se ci fosse anche un po' più di sincerita' con noi stessi e nel rapporto sarebbe meglio. Scusa mi sembro dislessica come la trolla stasera. Ciao

    k.

    RispondiElimina
  13. >Quando hai una donna così, a fianco, ti innamori di più e si crea >quell'unione intima di sentimenti e cuore che fortifica e vivifica l'anore e >la coppia.



    ahahha hai scritto "anore" invece che "amore" ahhaha lapsus freudiano!

    RispondiElimina
  14. Vediamo di fare due conti uomoincammino.



    150 + 150 + 200 = 500 euro



    500 euro per stappare lo spumante col culo?

    Ma è tantissimo!!! Anni fa con certi amci pagai una somma simile a Montecarlo. Ma era Champagne!! Non volgare spumante.



    Voglio sperare che la bottiglia sia compresa nei 500 euro, se no è proprio un furto.

    RispondiElimina
  15. UnUomoInCammino12 novembre 2009 09:25

    x Eleonor_Lestrange:

    Ahahah, in effetti... tutto sommato per un groviglio plus plus, forse spendi di meno così, riducendo anche i tempi.

    Trofvare la quadratura del cerchio overo la lentezza (il vero lusso, l'edonismo maggiore), l'eros anti PIL tra pari (con baratto! :)  la gnocchesia, la porcaggine non è semplice.

    Alla fine vuoi vedere che il fratellone ha pure risparmiato?



    x parlalafrancese

    > usti aman...mica sapevo del bro

    Allora, a gusti ci arrivo

    Il bro non so che sia. Brother? Scrivi in italiano!

    -> gusti aman...mica sapevo del fra

    Non penso che sia questione di sangue.

    Penso che ogni persona viva abbia voglia, ogni tanto, di andare a farsi una vacanzina in un posto nuovo, sconosciuto, etc. o di vedersi una pellicola nuova o di fare del sesso che sia più creativo, barocco, fantosioso capriccioso, o di ritornare a fare quel ballo o quello sport o di andare a quella festona di carnevale o ....

    Io mi preoccuperei se non avessi voglia di tutto ciò. Sarei un'ameba grigia e informe. In tutto questo, ovviamente, l'eros non ha alcunché di meglio o peggio rispetto ad altri aspetti della vita.



    x GVB1978:

    Tutte le dipendenze sono deleterie e tendono ad essere totalizzanti, a divorare il dipendente.

    Workaholismo, interismo, peschismo, feticismo, nutellismo, cocainismo non cambiano un tubo.

    Se vivi per quella cosa, sei fottuto da quella cosa.

    E' per quello che  è bene... averne molte e ben diversificate di dipendenze!



    x kaliuga:

    > è un punto che brucia a me visto che mi fa male e basta

    Non è obbligatoria nessuna pratica.

    Il problema non sussiste nel momento in cui il tuo partner non abbia alcun interesse per quel tipo di sesso.

    Il problema si presenterebbe se il tuo partner dovesse avere piacere per il sesso anale.

    Qui ci sono due soluzioni: uno capire perché fa male (un ano sano e vivo non ha problemi, supposto che ci siano buone condizioni psicofisiologiche personali, di contesto e di relazione) e passare dal male alla psicofisiologia ripristinate e poi al piacere.

    Oppure, usare la libertà: senti ciccio, io non ti posso soddisfare ma com-prendo le tue pulsioni e ti voglio bene. Mi fa piacere se tu lo provi (poi la coppia usa la propria creatività per trovare una soluzione espansiva, migliorativa e che non sia la dittaturare della rinuncia, del rattrappimento).

    Oppure il partner rinuncia, se è in grado di sostenerla nel tempo e di non renderla uno scoglio nel rapporto e se è in grado di tenerlo a bada, senza che la negazione lo aumenti.

    Anore, in questo caso, non è freudiano ma è il classico caso di spippolamento di scarsa qualità (ciò che gli americani indicano con ul termine di fat finger). La 'n' è adiacente alla 'm' e ho digitato essa per sbaglio.



    x utente anonimo (#14):

    Non ho capito la "morale" del commento.


    RispondiElimina
  16. Non c'è una morale uomoincammino. Io sono un lettore amorale come te.

    Solo che 500 euro per una prostituta che fa le coe che dici tu mi sembrano pochini. Era solo ironia su una cosa che mi senbra campata in aria. Poi mi sbaglierò

    RispondiElimina
  17. UnUomoInCammino12 novembre 2009 10:40

    500 euri sono pochi?

    Non ho idea.

    Ogni tanto quando sento al GR regionale di campagne contro la prostituzione schiavile, citano importi come 30, 40 euro a rapporto.

    Certo, quelle sono sulla strada. Ma qui siamo a 500€ per una sera, quasi tredici volte tanto.

    Cmq, non so, non conosco il mondo del sesso a pagamento e le tariffe. Che interesse avrebbe avuto mio fratello a raccontarmi delle fregnacce?

    RispondiElimina
  18. Francesco07196612 novembre 2009 10:46

    si, mi pare che quei soldi siano pochi per quello che ha fatto. o era malata/tossica o non era così gnocca.....

    RispondiElimina
  19. > che interesse avrebbe avuto io fratello a dirmi una fregnaccia?





    Nessuno uomoincammino, nessuno. A parte lo spirito di emulazione...

    RispondiElimina
  20. UnUomoInCammino12 novembre 2009 11:04

    x Francesco071966:

    Sai, la gnocchesità è molto sogettiva. Mi ha detto che era una gran gnocca, castana, italiana, della provincia di Milano. Può essere che l'entusiasmo gli abbia messo un po' di rosa nelle lenti degli occhiali. Non per caso si dice che è bello ciò che piace.

    Cmq, ciò che importa è che per mio fratello che ha esperienzato, quella sia stata gnocca. Era lui, lì, non io né te.

    Comunque, qui, sui viali, ci sono talvolta delle ragazze (dell'est, suppongo) che sono meglio di modelle, hanno delle bellezze strepitose (mi sono sempre chiesto perché non diventino professioniste autonome, invece di farsi sfruttare dai papponi). Sono proprio prostitute da strada. Non so quanto chiedano per cosa, ma il fatto che siano sulla strada, per ciò che ho letto in vari luoghi, significa che sono del segmento "di servizi" più basso e a tariffe basse.



    x utente anonimo (trolla):

    Grazie per le tue certezze. Hai ragione.

    RispondiElimina
  21. Prego uomo, tanto guarda, nessuno ci crede che una prostituta prenda 500 euro per andare con tre uomin contemporaneamente. le specializzate in questo genere di cose sono un tantinello più care. Questo ovviamente nel mondo reale. Poi, tu, nel tuo strepitoso mondo dell'erotismo da tavolo (detto anche "mi sfondo di pornazzi sul PC") può darsi che creda si paghi meno.

    Dai 1000 - 1500 in su.



    Le prostitute di strada non vanno con tre clienti contemporaneamente: ci tengono alla pelle e non rischiano di capitare con un gruppetto che le fa salire in macchina, le rapina o peggio.



    Come al solito uomoincammino: "mondo reale" (trolla) VS "uomopallonaro": 1 -.0

    RispondiElimina
  22. UnUomoInCammino12 novembre 2009 11:45

    Trolla, io sono ingnorante, leggo le osservazioni sulle tariffe tue e di Francesco071966 e le prendo come spunto di indagine. Quando frequentavo il diario di Chiara di Notte con maggiore assiduità, leggevo riferimenti ricorrenti al sito Escort Forum.

    Bene, sono andato a dare un'occhiata e le tariffe sono estremamente differenziate. Comunque, considerando gli importi medi, 500€ in tre per una notte / sera mi paiono pochi. Sentirò il fratello per avere maggiori dettagli.

    RispondiElimina
  23. Ecco, bravo, chiedigli i dettagli.



    Vedi che è come dico io uomo? Tu ti fai un'idea del mondo dai siti che frequenti sul Web. Parli, parli, ma di vita reale mi sa che ne hai vista poca.

    RispondiElimina
  24. UnUomoInCammino12 novembre 2009 11:49

    Tu sì che sai come funziona e come deve funzionare il mondo.

    Grazie trolla.

    RispondiElimina
  25. >un ano sano e vivo non ha problemi



    ma può comunque far male

    RispondiElimina
  26. Ahhh, ancora kaliuga che cerca di fae un discorso serio con uomoincammino.



    Ma uomo, glielo vuoi spiegare oppure non che è una bufala. Dài uomo glielo dico io:



    "Cara Kaliuga, la storia della bottiglia, dello spumante nel seder ecc... è falsa. Sai una prostituta che va con tre uomini che cosa fa per 500 euro? Ti ride in faccia. Altro che bottiglia da tutte le parti.

    Ordunque non ti preoccupare se il sesso anale faccia male o bene, sì e non che unuomo sappia di cosa parli. A te fa male? E va bene, simo fatti diversi. Ad aman/unuomoincredibile fa bene? Buon per lui che ha una fantasia così sviluppata"



    Eva 02

    RispondiElimina
  27. UnUomoInCammino12 novembre 2009 13:51

    x kaliuga:

    Lasciamo perdere le chiacchere sguaiate della trolla a riguardo che blatera con scienza e conoscenza da casalinga al bar.

    Se vuoi saperne di più, c'è un libro (non è di facile lettura perché è un trattato di fisiologia ovvero un libro tecnico per medici, sessuologi e psicoterapeuti) che citai brevemente,  è Il piacere negato, fisiologia del rapporto anale di Jack Morin che è un medico, sessuologo e psicoterapeuta di San Francisco, molto noto nella comunità gay e negli USA.

    Morin spiega quale è la fisiologia dell'ano e spiega come, per una persona sana e nelle giuste condizioni psicofisiche, l'ano è un'apertura del corpo estremamente sensibile ed erogena e ricettiva.

    Nella comunità gay mlti suoi pazienti si sono rivolti a lui per capire il perché del dolore. Ci sono sempre cause disfunzionali in un ano che non è ricettivo, come fisiologicamente normalmente è. Morin dimostra come molti suoi pazienti, sono arrivati da lui per risolvere il problema di un' analità dolorosa e che la terapia riabilitativa in genere risolve sia i problemi a livello di sintomatologia inerente la sessualità ma soprattutto le cause ovvero alimentazione, sedentarietà fino a regredire spesso a problemi nell'nfanzia, molto spesso legati al concetto di sporco, cacca, peccaminosità.

    Per quanto mi riguarda, le donne che sono state con me, nel momento in cui sono state bene con me, hanno sempre goduto molto di rapporti anali che a me hanno gratificato molto.

    Nel caso di A-Woman, con il suo ex marito e con _ex non riusciva? non voleva? lasciarsi andare e ciò era per lei doloroso.

    In uno stato emotivo e d'animo di intesa e armonia questi problemi si risolvono. Ovviamente, ci deve essere anche capacità di arrivare ad allenare uno sfintere. D'altra parte, anche per i raggporti vaginali , sia il primo che in caso di problemi, il rapporto è spesso poco piacevolo o doloroso. Nessuno si sogna però di gettare la spugna per questo.



    Il libro, prezioso, di cui avevo appresi in sessualità anni addietro, è fuori catalogo da molto tempo ormai. Puoi cercare in una biblioteca universitaria, dovresti trovarlo, se ti interessa.

    RispondiElimina
  28. parlalafrancese13 novembre 2009 13:28

    mi perdoni ma mi son persa del gulp del sapere...

    usti è un modo di esternare...tipo porcamiseria

    bro uguale fratello

    RispondiElimina
  29. Zio cane, sono già passati più di tre anni da quella volta di mio fratello.
    Sabato però quanto gli raccontavo sul mmf lo ha mandato ancora in sollucchero.

    Mi chiedo, rleggendo un po'di commenti di questa pagina che ho appena tirato fuori dal letargo dell'import da splinder, come abbia resistito per anni alla trolla.
    Mah.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.