mercoledì 25 novembre 2009

Miniciccioli



Stamani il bipede era un po' pensieroso: come fare a passare in edicola, visto che eravamo in ritardo già per la scuola?
Lo vedevo un po' preoccupato.
Devo prendere i miniciccioli e i raudi, così giovedì invito _ano e li scoppiamo qui. Eh, papà!?
Mh.
Vai oggi all'uscita da scuola, quando ti viene e prendere ma'.
La mamma non vuole.
Beh, allora te li andrò a prendere io
3 scatole di miniciccioli e 10 raudi.
Raramente ho visto un sorriso così. Beh, ci sono anche i papà, no!? 

7 commenti:

  1. Eleonor_Lestrange25 novembre 2009 12:48

    Anche mio papà mi prendeva i miniciccioli sotto le feste ^^ solo che poi ci giocava lui!!!! :-DDD

    RispondiElimina
  2. E quindi, siccome mamma non vuole, il papà si "compra" il bimbo.

    Lo sai vero che è un comportamente deleterio per il piccolo si? Che così impara che se non riceve da uno, riceve dall'altro?



    Non mi sembra una gran furbata quella che hai fatto, in coscienza.

    RispondiElimina
  3. UnUomoInCammino25 novembre 2009 15:39

    x Eleonor_Lestrange:

    Eheheh :)



    x Alahambra:

    In linea di principio hai ragione.

    In pratica no.

    Perché spesso le madri sono madri ovvero - come dirlo in poche parole ? - non conoscono il maschile, un po' di spirito di avventura, il fatto che i maschi gradiscono fare ogni tanto giochi da maschiacci, vogliono fare delle ottime cose terribili come la lotta gioco, giocare nel fango, andare nel bosco a sparare petardi.

    Ovviamente, o io apro un tavolo con psicologi, psicoterapeuti, mediatori maschile-femminile etc e dopo vari simposi ottengo una vaga acquiescenza (forse) da parte di sua madre, magari UnBambino entro 4 o 6 mesi potrà giocare coi petardi,  o trasgredisco il fetticcio inviolabile dell'unica uniformità uniforme di decisione tra mamma e papà di UnBambino.

    Non è una furbata, è un accordo tra un bambino, un piccolo maschio e suo padre, un maschio più grande.


    RispondiElimina
  4. Francesco07196625 novembre 2009 15:53

    vergogna !

    RispondiElimina
  5. In linea di massima penso che non ci sia nulla di male nei bottarelli, però formativamente parlando non è assolutamente salutare dare un messaggio educativo contradditorio, specie subito dopo aver chiesto quale sia il parere della mamma. Mi stupisco che tu non sia integralista in questo. :)  E' come un annullare l'altro genitore, azione di per sé diseducativa. Anche perché poi il bimbo si abitua a quella bolla di divergenza e ci sguazza. Eccome se non lo farà. E questo complicherà la linea educativa futura e creerà poca fiducia.  Se quindi decidi che vuoi prendere i miniciccioli dovresti dirgli secondo me "te li compro a patto che tu dica alla mamma che li scoppieremo insieme, sotto il mio controllo" (per tranquillizzare lei, dare un messaggio di conformità educativa ed insegnare la sincerità a vostro figlio). no?

    Mica solo perché tanto da grande proveranno la droga li lasci giocare con la polvere di gesso da sniffare (attuale hobby dei miei alunni) 

    :)

    RispondiElimina
  6. :) Credo che i bambini di genitori separati sviluppino nel tempo modalita' relazionali dovute alla situazione in cui vivono (interagiscono cioe' con un genitore alla volta anziche con entrambi)...l'importante e' far capire che ad ogni concessione deriva un piccolo obbligo...cosi' imparano a non dare nulla per dovuto o scontato...io con il mio cerco di fare cosi', altrimenti ne approfitterebbe alla stragrande :) :)

    RispondiElimina
  7. UnUomoInCammino27 novembre 2009 18:51

    x Francesco071966:





    x acqaforte:

    Ho riflettuto sulla tua osservazione. Più o meno nello stesso filone di quella di Alahambra ma che è stata più efficace, meno polemica ed argomentata.

    Insomma, unOrsoCapoccione ha riflettuto un po'.

    Così ieri ho parlato con la madere di UnBambino e le ho detto tutto.

    Alla fine non era neppure così contraria, le ho detto che tutti i bambini, da sempre, amano giocare con i petardi e che io ne ho comprate tre scatoline al nostro amato bipedino e che se le scoppierà quando verrà a trovare il papi.

    Direi che è ragionevole ciò che hai scritto ma ragionevole anche quello ch ho scritto io sulla maschilità e sul rapporto tra maschi.

    In quanto alla polvere di gesso... deve essere così  sgradevole che se ci sono coglioncini che si cimentano a sniffarla, forse è segno che la loro via è segnata. Gli idioti sono sempre esistiti e non ci sarà alcuna profilassi ad impedire che compiano il loro ciclo di vita.



    x Babi70:

    >ad ogni concessione deriva un piccolo obbligo

    Questo mi piace, è etico!

    Considera che io soffro della sindrome opposta ovvero che per me ci vorrebbero ogni tanto dei sì che aiutano ad essere genitori più teneri, meno spartani.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.