lunedì 9 ottobre 2017

Fine settimana spezzatino



Giovedì mi dice che sabato non sarebbe venuto a pranzo, avendo partita della pedata in primissimo pomeriggio. Sarebbe arrivato a casa solo dalle diciotto in poi. Venerdì sera mi dice che sarebbe uscito a cena con una. Penso agli orari dei treni, sarebbe stata un'ora e mezzo. Mi chiede di venirlo a prendere in tal posto e in tal ora. Sabato pomeriggio cambia il posto, da lì in città. Poi ancora ora.
Tutto un giorno per un'ora e mezzo... mmh: gli propongo di passare a casa di sua madre, UnBipede acconsente, decido allori di andare da _civa.

Domenica ci siamo riposati a casa, le trottole pendolari si fermano e godono attimi di stasi. Il piacere  di semplici cose, mangiare insieme, vederlo studiare, ascoltarlo un po'.
Io li chiamo fine settimana spezzatino. Da alcuni anni non riesco più a farmi un'uscita in montagna o in natura ha i suoi impegni ed è giusto che sia così. I papà servono anche ad aiutarli ad uscire dal nido e a prendere il volo.

Ora sono un motore che gira a vuoto, trovo difficile organizzare alcunché. Io ho certamente una fragilità che è quella di volere tenere bene l controllo. Sembra che ora mio figlio involontariamente mi metta alla prova proprio su questo. Da una parte sono felice di esserci come padre, egli sa che può contare su di me, il fatto di compiere il mio dovere - ho scelto io di metterlo al mondo - mi rasserena.
Ma il lunedì, non di rado, ho un ché di inquietudine, proprio il senso di essere stato un motore che ha girato a vuoto.
Forse anche l'energia ritrovata in un fine settimana con almeno un po' di stasi nel quale le batterie sono tornate cariche e che scalpita per potersi manifestare e realizzare.

3 commenti:

  1. Piu che girare a vuoto a me sembra che balli al suono della musica che sceglie tuo "figlio".
    Ecco ti ripropongo un classico in tema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei non hanno speso 5' della loro vita per portarmi dove necessitavo. Io sto cercando di fare - vorrei scrivere meglio - di loro ma non so mica se sia meglio.

      Elimina
    2. Te lo sai che un bimbo di sei anni necessita di essere portato, un uomo (non rivanghiamo certi tuoi racconti passati a proposito del virgulto) non necessita di essere portato, gli può fare comodo, a volte.

      Non sono nemmeno tanto sicuro di capire cosa stai cercando di fare, c'è una certa contiguità apparente tra le tue donne che chiedono "attenzioni" e tu che chiedi "attenzioni" al virgulto e in entrambi i casi qualcuno che benignamente le "concede", le attenzioni. In entrambi i casi non sono fatti miei, osservo soltanto.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.