domenica 8 ottobre 2017

Il kompagno evasore

Il kompagno combattente Cesare Battisti, dunque, avrebbe problemi con lo stato brasiliano per questioni di evasione fiscale.
Più o meno come quei commercianti "piccolo borghesi, squallidi evasori" che il kompagno con i kompagni proletari armati per il comunismo decisero di eliminare.
Sarebbe persino ridicolo, farsesco, se non fosse tutto vero.
Già, l'oppio marxista.

11 commenti:

  1. Gli assassini dovrebbero tutti scontare la loro pena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, permettimi di sottolineare due dati di fatto che dovrebbero spiegare a voi alieni come funziona sulla Terra.

      Primo, tu sai che le faccende della "giustizia" sono tali per cui non solo non tutti i colpevoli vengono trovati, giudicati e condannati, non solo capita che si condannino degli innocenti, capita anche che la "pena" sia un concetto di difficile definizione, sia nei tempi che nei modi, stanti scopi in contraddizione, come "togliere un criminale dalla circolazione" contro "riabilitare il reo".

      Secondo, in Italia perdura la guerra civile che si innescò nella prima metà del Novecento quando le milizie comuniste, eterodirette dall'URSS, concepirono l'idea di instaurare la Dittatura del Proletariato in Italia alla fine di quella che successivamente si re-inventò come "la Resistenza". Causa occupazione militare americana e accordi di Yalta, il PCI sviluppò la doppia strategia, necessariamente schizofrenica, di presentarsi allo stesso tempo come "fondatore della Repubblica" (vedi "ideali della Resistenza") e partito rivoluzionario di ortodossia sovietica.

      La "resistenza interrotta" sviluppò nella "estrema sinistra extra-parlamentare" l'idea conseguente che bisognasse riprendere le armi per portarla a compimento.

      Ora, se tu martelli un giorno si e uno no con il ritornello del "Partigiani eroi", dei "valori della Resistenza", è soltanto ovvio e inevitabile che qualcuno provi a seguirne l'esempio, da cui lo slogan "la Resistenza ce l'ha insegnato, uccidere un fascista non è reato".

      E chiudiamo con solito concetto: la Storia la scrivono i vincitori. Se l'Italia fosse diventata una Repubblica Popolare tipo la Nord Corea il Battisti sarebbe un eroe con cento medaglie sul petto e sarebbe in piazza sull'attenti a cantare Bella Ciao. Invece in piazza ci sono Renzi, Grasso, Boschi e altri.

      Elimina
    2. Piccolo particolare accessorio: mentre l'estrema sinistra extra-parlamentare tirava porfidi, sprangava, accoltellava, incendiava e ogni tanto pistolettava o mitragliava in nome del Proletariato...

      Il PCI mandava i suoi funzionari di spicco a prendere istruzioni a Mosca, ad incontrare valigie diplomatiche piene di dollari e mandava anche dei "volontari" a ricevere una formazione in spionaggio e sabotaggio che sarebbe tornata utile quando finalmente l'Armata Rossa fosse venuta a liberarci e ci fosse stato bisogno di facilitare l'ennesima occupazione.

      Mi si dirà che dall'altra parte c'era la CIA, Gladio, i "servizi" con connivenze di tutti i colori e generi. Verissimo.

      Fatto sta che, ripeto, se la Storia avesse preso una piega diversa, tanti che sono diventati "criminali" avrebbero potuto essere "eroi" e viceversa.

      Elimina
  2. Qui abbiamo un sadico moralizzatore che è più borghese dei borghesi che odia(va).
    Un po' come gli omofobi, quando le pulsioni sono così violente c'è sempre la lotta con se stessi e la loro caratterizzazione interiore che odiano sfogandosi combattendola esternamente.
    Più vado avanti e più mi rendo conto della dissociazione pazzesca, patologica dei marxisti/comunisti. Qui siamo ad un militante, un funzionario armato di medio livello, non ai vertici (che fingono per implementare, come neo soviet, lo sfruttamento dei meno uguali).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché i golfini in cachemire di Bertinotti, associati alla erremoscia o la barca a vela e la tenuta agricola di D'Alema cosa sono, segni distintivi del Proletariato?

      Non c'entra nulla con l'omofobia per una ragione semplice ed evidente: quando dico delle tre categorie faccio presente che i furbastri della terza sono li per costruirsi una carriera. Essere "marxisti" in un certo momento storico dell'Italia significava una posizione, in termini economici e di prestigio sociale, quindi in termini "borghesi". Basti pensare alla famosa "mafia di Lotta Continua" che ha colonizzato TV e giornali.

      La contraddizione schizofrenica cessa di essere tale appena ti rendi conto che è tutta una pantomima strumentale al gretto interesse personale, sia nella categoria degli idioti assistiti che sfilano in corteo in cambio di lavoretti e pensioncine, sia nella categoria dei mai cresciuti che trovano un parco giochi gratuito e soprattutto, come già detto, nella categoria dei furbastri.

      Alza le pietre della apparenza e guarda cosa ci trovi sotto. Vai a vedere le vite dei "marxisti", la prassi quotidiana.

      Elimina
    2. Parentesi accessoria: quelli che hanno ammazzato erano i troppo scemi per capire in che modo fare carriera nel "partito" senza finire in galera o gli psicopatici che in percentuale sono presenti in ogni massa di persone. Anche li, se vai a vedere le vite degli "eroi/profeti" quasi sempre trovi uno psicopatico.

      Elimina
    3. > significava una posizione, in termini economici e di prestigio sociale, quindi in termini "borghesi"

      Appunto.
      Una delle molte grave dissociazioni dei marx-oppiomani.
      Sono proprio dissociati.

      Elimina
    4. Mah, dissociati...
      Nel medioevo diventare chierici era un modo per garantirsi una vita agiata in epoca di stenti per la maggioranza.
      Diventare chierici "marxisti" era/è un modo per garantirsi una vita agiata quando non si possiede alcun talento tranne la mancanza di scrupoli e la faccia di tolla.

      Un po' come molti "artisti" si applicano non in nome dell'arte "pura" ma perché essere "artista" ti mette al centro dell'attenzione e nello specifico, attira le donne a livello amatoriale e attira soldi che attirano le donne a livello professionale.

      Elimina
    5. Insomma, sempre al Franza o Spagna purché se magna.

      Elimina
    6. Piuttosto "come faccio a vedere lo sciroppo miracoloso a questi cretini?".

      Facciamo il caso di Battisti, cito:
      "... la sua era una famiglia di estrazione contadina e operaia ... Da adolescente si iscrisse al Partito Comunista Italiano e fece parte della FGCI, il gruppo giovanile del PCI, ma ne uscì poco dopo."

      Spieghiamo la ragione: il nostro aveva ambizioni che il suo censo e le sue capacità personali non gli consentivano di soddisfare. Nel PCI gli avrebbero detto di trovarsi un tornio, una tuta blu e abbonarsi all'Unità, perché la gerarchia necessitava di gente come D'Alema, figlio di funzionari del Partito, che studia alla Normale di Pisa.

      "Nel 1968 si iscrisse al liceo classico, ma già nel 1971 abbandonò la scuola. Fu quindi protagonista di una fase giovanile piuttosto burrascosa, segnata da atti di teppismo e di piccola delinquenza, che lo segnalarono più volte all'attenzione delle forze dell'ordine; venne infatti arrestato due volte per rapina."

      Spiegazione: le rapine sono un modo per guadagnare soldi senza tornio e senza tuta blu.

      "Trasferitosi a Milano, cominciò a partecipare alle azioni del gruppo eversivo "Proletari Armati per il Comunismo", responsabile prima di varie rapine a banche e supermercati nel quadro di quelli che all'epoca venivano definiti negli ambienti eversivi "espropri proletari".

      Spiegazione, il PCI non lo voleva ma esisteva la "sinistra extra-parlamentare", sempre impegnata nel rimettere in scena la Vera Resistenza e che aveva bisogno di gente di poca cultura e di quella combinazione tra ambizione e mancanza di scrupoli.

      Tutto questo era contenuto nel bottiglione di sciroppo miracoloso che ci vendono ancora oggi.

      Elimina
    7. Hanno perfezionato la cosa asserendo che per fare il funzionario del Partito non devi per forza avere un diploma. La "giustizia sociale" arriva a dire che basta essere "compagni" e puoi anche essere analfabeta. Anzi, puoi essere "compagno" anche senza saperlo, come nel caso dei "nuovi italiani".

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.