lunedì 2 aprile 2018

Teatrino C'era una volta a Bardonecchia

In tutto il teatrino gattopardesco di Bardonecchia e i polverononi per cretini, sollevati da galletti  presunti sovranisti o di sinistranti massmigrazionisti, due i fatti oggettivi, i problemi alla radice, che non hanno avuto alcuna attenzione:

  • Il dono nigeriano sospettato di essere spacciatore cosa ci faceva a Bardonecchia? aveva i titoli per essere in Italia? perché?
  • Cosa ci fa la base di una ONG scafista-sostituzionista-massmigrazionista-razzista anti-collaborazionista al confine? perché?

I francesi conoscono i teatrini degli italioti e i loro furbismi "mo' che li abbiamo accolti senza se e senza ma ve li scarichiamo". Il problema è la ghenga di ONG criminali e la feccia che importano e che ai francesi dovremo evacuare a centinaia di migliaia, per lo sfascio della Libia di cui sono responsabili.

11 commenti:

  1. Risposte
    1. PD e ancora PD.
      Nel senso doppio del partito dei pazzi e della bestemmia.

      "I migranti verranno distribuiti nei Paesi occidentali che decideranno di accoglierli. E avrebbero già fatto un passo avanti, ha detto Netanyahu, l’Italia, la Germania e il Canada."

      E ti pareva che non facessimo "un passo avanti" per "accogliere" gente che viene espulsa da Israele?

      PD e ancora PD.
      Cosa dire, oltre alla parola "tradimento"?

      Elimina
    2. Ahaha, le risate. Monta il "caso diplomatico", ovvero che gli Israeliani hanno reso pubblico un accordo che doveva rimanere nascosto al popolo bue.

      Elimina
    3. Il popolo bue... quello che sulla carta dovrebbe essere sovrano... che squallore, quanta bassezza.

      Elimina
    4. Come, il "popolo sovrano", ma come ti permetti?
      Questa è una bieca affermazione populista e sovranista.

      Elimina
    5. Un partito che deve mettere democratico nel nome cosa può significare?
      Avete mai visto un biologo che continua a ripetere che è un biologo o un insegnante di meccanica razionale che continua a ripetere che è un insegnante di meccanica razionale, un ostetrica che quando si presenta, a casa tua, a cena, dice "Ostetrica Maria Rossi"?

      Come succedeva una volta per le varie repubbliche ufficialmente sedicenti "democratiche" dei paesi dei totalitarismi comunisti, proprio per tentare di travisare l'assenza di democrazia, veniva utilizzato e sbandierato l'aggettivo democratico.

      Direi nulla di sostanzialmente nuovo rispetto al motivo genuinamente antidemocratico del
      o - se il popolo approva a quanto stabilito dai vertici del partito (i soviet) è democratico e degno
      o - se il popolo non apprezza o è contrario a quanto stabilito dai vertici del partito (i soviet) è cialtrone, rozzo, populista, reazionario, antibolscevico, nazifascioleghista.

      Ora i liberal chic del PD rappresentano le nuove gerarchie della sinistra al caviale / cattocomunista di sfruttamento delle masse con le società-motore a scoppio è solo una riformulazione dello scontro tra vertici e quanti stanno sotto, il popolo bue che è bene che venga tenuto all'oscuro di scelte che dovrà subire.

      Elimina
    6. Il termine "democratico" da noi ha avuto la storia legata alla duplicità del PCI marxista e delle emanazioni "liberal".

      Nel primo caso "democratico" come "Repubblica Democratica di Germania", la democrazia del muro, del filo spinato e delle mitragliatrici. Nel secondo caso "democratico" come i "democratici americani", tipo Clinton o Obama.

      La recente tornata elettorale è stata vissuta come un tradimento da parte della plebaglia riottosa e ingrata contro la "Italia Migliore", che nelle parole di un delirante Serra incarna:
      la “modernità progressista, europeista, produttiva, globalizzata, quella che manda i figli all'Erasmus e non ha paura del mondo che cambia”.

      Nota che la "Italia Migliore" è "democratica" nel senso delle famose Tre Categorie, ovvero gli Idioti Assistiti, i Mai Cresciuti e I Furbi, dove questi ultimi si aspettano la fedeltà canina da parte degli altri, in cambio dello "storytelling" e dei soliti lavoretti e pensioncine.

      Parliamo di gente, tutti ne conosciamo perché se non li incontriamo su Internet ce li abbiamo attorno, al lavoro, in famiglia, che non ha tutte le rotelle a posto. E proprio questo è il motivo per cui hanno bisogno del PD ed è il motivo per cui il PD è pericoloso.

      Elimina
    7. Lorenzo: "La recente tornata elettorale è stata vissuta come un tradimento da parte della plebaglia riottosa e ingrata contro la 'Italia Migliore' [...]"

      Per ora mi tocca osservare che dalla recente tornata elettorale ad oggi non è ancora cambiato nulla di concreto*. In altre parole, finora ad essere tradito pare essere (per l'ennesima volta) il Popolo Sovrano. Come da previsioni, per altro.

      *Uno si sarebbe aspettato che, in una vera democrazia, il Parlamento forzasse il governo ancora in carica ad assumere atteggiamenti più consoni alle intenzioni espresse dal Popolo Sovrano. Se è successo, proprio non me ne sono accorto - a me pare che la linea d'azione non sia cambiata per nulla. Ne ricavo che democrazia non è un aggettivo adatto a descrivere il regime attuale. Molto probabilmente non sarà adatto a descrivere neppure ciò che seguirà.

      Elimina
    8. Mi sa che anche te non hai ben compreso come funziona la faccenda delle elezioni.

      Noi votiamo SOLO per popolare il Parlamento. Il Parlamento, per sua natura, è il luogo delle discussioni e dei compromessi, NON può essere il luogo della "azione".

      Per quello c'è il Governo, che viene incaricato dal Presidente e "fiduciato" dal Parlamento. Il Governo in teoria deve "solo" amministrare, ovvero mandare avanti la baracca.

      Faccio sempre l'esempio della assemblea condominiale (Parlamento) e dell'amministratore del condominio (Governo).

      Quello che è successo dopo le elezioni è che Renzi si è dovuto dimettere e con le sue dimissioni ha tagliato le gambine al suo "governo fantoccio", quello di Gentiloni.

      Quello che non poteva succedere è che il Presidente, eletto sotto direttive di Renzi, potesse essere ugualmente sostituito, rimane in carica sette anni. Quindi ci troviamo con un Presidente di ortodossia renziana, un Governo pro tempore fantoccio renziano e un Parlamento con una composizione anti-renziana.

      Inoltre, considera che l'ascesa di Renzi è stata attuata non da lui come persona ma dai suoi referenti, ovvero le "classi dirigenti" della Italia Migliore, da Scalfari a Confindustria, passando per le Banche e DeBenedetti. Il voto per il momento rappresenta una discontinuità rispetto al passato in cui queste "classi dirigenti" tenevano gli Italiani per le palle col voto di scambio.

      Io non sono preoccupato, è difficile fare peggio.

      Elimina
    9. MKS, direi che poco più di un terzo dell'elettorato a votato la coaliozione detta di centro-destra, un terzo scarso il M5S, un quinto ca. il PD, più altre formazioni.
      Tre poli poli che si dichiaravano incompatibili: un-terzo, un-terzo, un-quinto.
      In queste condizioni non c'è una maggioranza assoluta e quindi... non è ancora cambiato nulla di concreto perché non c'è una maggioranza che possa forzare alcunché a fare o non fare certe cose.

      Detto questo, il governo PD ha fatto, ad esito dell elezioni noto, alcune cose come la riforma del sistema penitenziario.
      Beh, dati i precedenti di lievismo, difficile escludere che anche questo sia un atto in quella direzione.
      A elezioni eseguite e batosta ricevuta!?
      Già, la democrazia... di una minoranze "più migliore".

      Elimina
    10. Scusate per refusi ed errori (a scrivere a scampoli e di fretta...).

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.