domenica 15 aprile 2018

Piazza San Carlo e la censura

Stavo ascoltando, trasecolando, la censura imposta agli ascoltatori da parte del GR di Radio 24: non una parola sul fatto che i responsabili dei disordini, feriti e morti in piazza San Carlo, il 3 giugno del 2017, fossero delinquenti magrebini. Non una parola. A La Zanzara,poi, una focosa donna veneta ha imprecato contro questa censura rimarcando con veemenza l'origine di questi criminali, fatto del quale io ero già a conoscenza, cercando di seguire canali informativi non allineati.
Radio 24, da tempo, ha raggiunto il peggio del politicamente corretto, progressista, al caviale. Noto, ancora una volta, una presenza assai attiva di giornaliste e giornalisti ebrei. Ma perché sono sempre dentro a questa fine azione sovversiva, antidemocratica, censuratrice, manipolatrice?
Più o meno lo stesso biotopo ideologico di La Repubblica. Il tragicomico, in questo caso, è di voler sottolineare che il coso . non riesco a ricordarmi nome e cognome arabi e la loro trasliterazione - Sohaib Bouimadaghen, Mohammed Machmachidei, Aymene Es Sabihi e altri, il primo nato a Ciriè nel 1998, sarebbe un... cittadino "italiano"(le virgolette sono mie) residente a Torino.
No, non basta cambiare l'etichetta della scatola per trasformare delle lenticchie in fagioli.
Teppaglia criminale e assassina magrebina.
Anche in Italia siamo già alle seconde generazioni di serpi in seno. Io mi ero accorto dei gioiosi fratelli nuovi italiani del Maghreb o magrebini d'Italia - che differenza fa? è tutto uguale, no!?!? - pagatori di pensioni, già di persona, tempo addietro.
Tutto omesso dai media politicamente corretti. Il totalitarismo soft che avanza.

15 commenti:

  1. UCoso, chi avrebbe immaginato che un giorno ci sarebbero stati soldati armati davanti al Duomo?

    Questa è la "normalità" che ti vendono insieme a tutto il carico di puttanate che a forza di ripeterle diventano "normali", vedi commenti al post precedente.

    No alla guerra, "pace", bandiere arcobaleno, poi:
    ecco i "pacifisti", prego ascoltare gli slogan. Gli stessi "pacifisti" secondo i quali tu devi sparire per fare spazio al "nuovo italiano", che è la avanguardia della "Nuova Umanità" nel senso contemporaneo (una volta era il Proletariato, oggi è il Meticciato).

    A me sembra strano doverle scrivere queste cose, significa che siamo dentro Matrix.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E te ne dico un'altra.
      Oltre a vedere soldati armati e blindati davanti al Duomo, mi tocca leggere del fatto che i "nuovi Italiani" sono indispensabili.
      Oggi mi sono imbattuto per caso nel conto degli Italiani che espatriano, in maggioranza gente con profili "spendibili", quindi laureati o comunque gente con una professionalità.
      In sostanza negli ultimi anni il conto tra chi è arrivato e chi è andato via è in pari se non in negativo.

      E qui torniamo al fatto che su Radio24, la radio di Confindustria (fallita, ricapitalizzata, vai a sapere chi ci mette i soldi e cosa ne ricava) c'è una trasmissione dove si magnificano le sorti degli Italiani all'estero. Ovvero si presentano dei "casi di successo" e si insegna come emigrare ai "giovani Italiani".

      Eehhh (sospiro).

      Possibile che tra lo Scalfari de:

      "il meticciato, la tendenza alla nascita di un popolo unico, che ha una ricchezza media, una cultura media, un sangue integrato. Questo è un futuro che dovrà realizzarsi entro due o tre generazioni e che va politicamente effettuato dall’Europa. E questo deve essere il compito della sinistra europea e in particolare di quella italiana."

      La cronaca di cui sopra, che tocchiamo con mano ogni giorno appena fuori di casa ma ci dicono che sono "paure" infondate, instillate da chi vuole creare le "armate della paura"...

      E i dati socio-economici come quello che ho scritto sopra, di cui ci sono infinite evidenze nella nostra vita lavorativa o anche solo girando per i distretti industriali (ex)...

      Nessuno si accorga di niente?
      A nessuno venga in mente che questo "dato di fatto" tutto può essere tranne che un insieme di "fenomeni spontanei"?

      Elimina
    2. Cuocere la rana aumentando piano piano la temperatura dell'acqua: non se ne accorge e non salta fuori.

      Elimina
    3. Essi la definirebbero la radio "dei padroni".
      I "padroni" hanno interesse alla società a scoppio, per dirla alla Terzani che si costruisce con le migrazioni di massa e la frantumazione, la multietnicizzazione, la balcanizzazione estrema, repentina, in grande scala.
      Quello che continuo a non capacitarmi è il tradimento dei sinistranti rispetto alla "difesa del proletariato" dei quali si sono sempre riempiti la bocca.
      Utili idioti al servizio delle castalie ultracapitalistiche, transnazionali.
      Marci ideologicamente e moralmente.

      Elimina
    4. Ho letto un interessantissimo articolo di cui purtroppo ho perso i riferimenti. In sostanza un caporione della "sinistra" spiegava la "crisi" facendo un racconto demenziale sul fatto che quando c'era il Muro loro erano consapevoli che era tutta una frottola, caduto il muro si sono convinti che avesse vinto il "capitale" e quindi sono diventati più capitalisti dei capitalisti e adesso dicono che cosi facendo, forse, si sono allontanati dalla loro "base". La "base" che prima li votava perché loro consapevolmente la prendevano per i fondelli con lo "storytelling" (un tormentone) del Socialismo Reale e adesso non li vota più perché la prendono per i fondelli con quello della Società Aperta".

      Qui siamo oltre la pazzia incosciente, qui siamo alla delinquenza.

      Elimina
    5. La base di appecoronsti.
      Il pastorr finge di svoltare di qui, tutte le pecore che lo seguono di qui. Fa due passe e poi scende di là, tutte le pecore a scendere di là.
      Da comunisti marxisti leninisti filorussosovietici a liberal radicsl cretinal chic filo 'mmerigani, da noglobal a sìglobal.
      Da fuori appaiono come pecore allo sbando, ondivaghe, in ballo a mode fatue, sciocche, nocive.

      Elimina
  2. Come lo capisco, ovvero "il migliore dei migliori ha la rogna".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La signora invaditrice che ha il fantasma, il demone del razzismo (anti) dentro l'ha messa subito su quel piano.
      Che persone meschine, squallide!

      Elimina
    2. Su una cosa ti devo correggere.
      TUTTI i "genitori" di animali domestici sono intrinsecamente "lerci", perché è impossibile pulire gli spazi dove vivono gli animali, anche con tutte le migliori intenzioni.

      Nel weekend sono stato da un parente e giocavo a palla in giardino col figlio che non va ancora a scuola, si butta per fare il portiere e striscia sulla cacca del gatto nascosta tra l'erba, che purtroppo era sfuggita alla pure accurata ispezione del babbo.

      Figurarsi gli spazi pubblici dove nessuno ispeziona e dove si concentrano tutti gli animali del circondario, ogni santo giorno.

      Quindi non si tratta di essere "lerci", quella è una conseguenza ma di essere pazzi. La pazzia dello "animale da compagnia" o "animale figlio", che è percepita come "normale".

      Elimina
    3. Anche _civa ha due gatte in casa e la pulizia ne soffre visibilmente.

      Elimina
    4. Correzione UCoso.
      Se tu hai un granaio pieno di topi ha senso allevare i gatti. Se tu fai il cacciatore in una tundra gelata ha senso allevare i cani. Cosi come, se hai fame, ha senso ammazzare e mangiare i gatti, i cani e anche i topi.

      Noi ci siamo lasciati alle spalle quel mondo da parecchio tempo. Siccome nel Mondo Nuovo la gente non ha più riferimenti alto-basso, giusto-sbagliato, a nessuno sembra strano comprare la pappa al gatto con dentro la trota salmonata mentre c'è gente che muore di fame perché, secondo il filone anti-specista, il gatto è un figlio e, rido nello scrivere questa cosa, il gatto è uguale al migrante/profugo/rifugiato e l'unica ragione per cui non vedi le signore che comprano la pappa al migrante che tengono in casa è che si fa più fatica a immaginare il marcantonio nero nella parte del pargolo da accudire con amore.

      Elimina
  3. Noto, ancora una volta, una presenza assai attiva di giornaliste e giornalisti ebrei. Ma perché sono sempre dentro a questa fine azione sovversiva, antidemocratica, censuratrice, manipolatrice?

    spero che tu sappia l'inglese , UCoso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://www.youtube.com/watch?v=l43iKVEjyPw

      Elimina
    2. Grazie per la segnalazione e...benvenuto!
      Ho vista circa la metà di quel confronto, poi... mi sono addormentato.
      Sono stanco e mi sono addormentato.
      Il priomo dei monoteismi... e i monoteismi sono univeralisti, globalisti, omologatori, antinazionalisti (a parte, come tutti gli ipocriti, la propria di nazione).

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.