martedì 3 agosto 2010

Dei pesci lessi, dell'eros, dei bambini



UnBambino aveva visto, sabato sera, dei balli, un paio di scottish e un paio di altri con _ice, clarinettista della Borgogna. Carina sì. La danza può essere molto seduttiva. UnBambino si era accorto del mio flirtare leggero con lei. Mi faceva battutine.
Abbiamo ballato altre cose tutti insieme, come il cerchio circasso ed altroe i due pargoli si sono divertiti un mondo, poi ancora qualcosa in due con _ese e _ica e poi ancora con _ice.
All'inizio mi era zompato sulle spalle. Ora non è esattamente un fuscellino. Forse era un motivo per vincere l'attrito dell'imbarazzo, del partire a ballare. _zzz ha avuto un'ottima idea a proporre (e poi noi ad imporre, i bambini sono ultraconservatori, non ne volevano sapere, poi si sono divertiti molto, col campeggio ruvido nella radura sotto il boschetto, il torrente, il buio della notte, i balli, appunto).
Domenica, al ritorno Mentre acquistavamo del reggiano di montagna e qualcos'altro, ho fatto una battuta alla commessa carina, prendendo spunto dalla coda corposa :- Maaaa, questo successo è merito dei prodotti o di coloro che li servono?
In auto, UnBambino è tornato sull'argomento. Perché hai fatto quella battuta? Non va bene. Perché non va bene? E' stato un po' zitto, poi :- Avresti dovuto limitarti a guardarla negli occhi.
Ho fatto la faccia da pesce lesso: ecco, così, ahò, siggno', stiamo a chiude'. Annammo? No, no, stia bona che sto a guardarla così, signorina. Spetti che le sbatto anche un po' le ciglia. Fatto il muso da scemone.
UnBambino ha riso. Anche _zzz ha detto la sua, ma come fai a farle capire che ti piace se non dici nulla?
Gli ho spiegato che è bello far sentire le donne desiderate, far loro un apprezzamento sincero, alle donne piace sentire un complimento. Perché negarlo? Ancora è stato zitto. Sono imbarazzati. Osservano divertiti ed un po' imbarazzati. UnBambini ha citato la findanzata A-Woman, non sono stato a entrare nei particolari, che non siamo più insieme.
Sì, l'eros è anche questo, tutto è eros. L'imbarazzo dei bambini fa riflettere, no!? Abituati a tutto meno che all'eros dei genitori. Eppure, spesso, scherziamo su quella che c'ha le belle poppe, quell'altra carina, mi parla della "sua"svedesina conosciuta in campeggio in Calabria per la quale si è preso una cottarella.
Questo è il bello di essere papà e figlio divorziati. Sì sì.

6 commenti:

  1. ciao unuomo, ti ho visto online

    RispondiElimina
  2. Francesco0719663 agosto 2010 13:44

    io faccio le stesse cose che fai tu, a livello di battute verso le ragazze, e quando sono con mia figlia dodicenne ti posso garantire che la reazione non è dissimile....

    RispondiElimina

  3. ?????????????????????????

    Non è cha  abbia capito molto?

    RispondiElimina
  4. UnUomoInCammino3 agosto 2010 15:52

    x ameya:
    A volte mi inlaino pure io. :)

    x Francesco071966:
    Questa è un'opportunità per i figli di genitori separati. Possono osservare la seduzione e l'eros di uno dei genitori con altre persone.
    Ciò è praticamente impossibile per la maggior pare dei bambini che vivono in famiglie col Moloch d'Oro della monogamia chiusa, imperitura e felice_per_sempre.

    x Errare:
    Fammi qualche domanda e ti risponderò.

    RispondiElimina
  5. Ciao Aman, come ti ho scritto in pvt mi limitero' ad un commento qui e poi per un po' mi asterro'  almeno per un po'da qualunque considerazione perche' mi sembra sterile e poco produttivo beccarsi vicendevolmente sulle diversita' di vedute.
    La mia idea e' che i figli di divorziati abbiamo un solo vantaggio: quello di non dover assitere alle litigate dei genitori o al loro "non amore"...separarsi e' una scelta difficile ma spesso e' quella piu' opportuna per loro in quantio, in mancanza di accordo tra i genitori, non c'e' niente di piu' brutto che crescere in una famiglia in cui due non si amano.
    Detto questo, credo che per il resto tali bambini siano piu' sensibili proprio per la situazone di mancanza in cui si trovano e per tale motivo, come genitori, noi abbiamo il compito di comportarci in modo doppiamente responsabile.
    A mio parare tu e Aw state gettando al vendo l'opportunita' di regalare una nhuova famiglia ai vostri figli, i quali potrebbero benissimo imparare le dinamiche della coppia e dell'eros vedendovi uniti, anziche' assistere a continui tiramolla e poi vedere i genitori pendolare di qua e di la' in improbabili flirt.
    Tuo figlio, con le sue giuste perplessita', vuole segnalarti questo.
    E con cio' esaurisco le mie considerzioni, non ho altro a da aggiungerea quanto gia' detto in precedenza e come gia' detto mi asterro' da altre considerazioni in merito. Un salutone. B.

    RispondiElimina
  6. UnUomoInCammino25 agosto 2010 10:10

    Leggo con attenzione, Babi.
    Ogni cosa ha pro e contro, sia le famiglie tradizionali, quelle abbastanza tradizionali o le famiglie "aperte".
    Anche il solo fatto di avere una pulralità di figure adulte di riferimento può essere un pro o un contro (o, diciamo, a parità di qualità, un pro).

    Oggi è così. La libertà implica una sorta di liquidità (o di dinamica) anche nelle famiglie. Dobbiamo cercare di vivere bene in questa realtà, apprezzandone i lati positivi e osservandone quelli negativi, per cercare di mitigarli. Ci sono cose che faccio con UnBambino che non avrei fatto, al 98%, in una famiglia "tradizionale". Ciò è impagabile.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.