mercoledì 15 febbraio 2017

Valentino e Faustino?!

Mentre stavo andando in palestra, ieri, e poi anche dopo, tornando, ho visto un po' di auto con coppie(tte) a bordo.
Già, era San Valentino. Bah.
I musi lunghi di coppie diversamente armoniose che vedevo in super e ipermercati si saranno accorciati ieri?
Una volta mi sarei fatto dei crucci, non ho qui a fianco una portatrice_di_vagina da coccolare e cipollare. Ora la cosa mi lascia indifferente. Guardo 'sta cosa e mi lascia perplesso. Sarò cinico ma percepisco finzione, convenzione, un rito collettivo gregario.
Oggi San Faustino, festa dei singoli. Bah.
Fare festa "a comando"? Bah
Stasera me né andrò in milonga a trovare la mia passione.
Meno testosterone è molta serenità, molta libertà.

44 commenti:

  1. Ci ho scritto sopra un post proprio ogggi sull'assurdita'dei festeggiamenti di San Valentino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una delle molte cacche che ci hanno donato gli SUA.

      Elimina
    2. Gli SUA ( non male nemmeno l'acronimo italiano ) sono portatori della produttività estrema, la febbre del lavoro con il corollario di arrivismo, promozione sociale, BAU, etc. ...
      Quindi, hanno istituito ( o rifatto ) alcune feste perché gli schiavi felici-? possano ricordarsi di avere genitori, moglie/marito, figli ...
      almeno 1 volta all'anno !

      { che Sistema magnanimo e sensibile ! }.

      ===

      Elimina
    3. > Gli SUA ( non male nemmeno l'acronimo italiano

      Mai capito perche'noi dobbiamo importare pure gli acronimi in lingua straniera.
      Il caso piu' lampante e' quello della famigerata malattia che attacca il sistema immunitario: sindrome da immuno deficienza acquisita: in tutti i paesi neo latini (Romania, Francia, Portogallo, Spagna e Francia e' SIDA, da noi AIDS: perche'!?!?
      Mah.

      Elimina
    4. Sì, quello italiano è un caso particolare.
      Curioso : sia l'acronimo inglese ''USA'' che quello italiano ''SIDA'' hanno un doppio senso.

      ===

      Elimina
  2. UCoso, molta gente vive con un ritmo cadenzato, fatto da "incombenze" e "ricorrenze". Quando sei abituato a correre nella ruota del criceto, non solo ti sembra normale, ti rassicura, ti fa stare bene. Alzarsi alla mattina e avere davanti una lista di cose da fare ti toglie la necessità non solo di trovartele te le cose ma anche dalla necessità di pensare.

    Se domani diventasse di moda la festa dell'elefante rosa volante, la gente sarebbe contenta di celebrarla come celebra halloween o san valentino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tieni presente che mettersi fuori dalla macchina, dalla ruota che gira, ha un prezzo. C'è sempre un prezzo da pagare. Sopratutto perché le eccezioni sono rare e quindi non si aggregano tra di loro.

      Elimina
    2. La festa dell'elefante rosa volante.... sto ridendo fino alle lacrime.
      Vedrà che arriverà la festa dell'invasore islamico e della sottomissione, poi quella delle coppie di papà e mamma con figlio ordinato su catalogo e fabbricato da macchina uterina etc. .
      Già.

      Elimina
  3. le abitudini e le ricorrenze non fanno male a nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende da cosa intendi per "male" o dipende da cosa ritieni sia l'essere umano. La vita cadenzata meccanicamente, si accede la luce e vai a mangiare, suona il campanello e vai a bere, è quella del topo di laboratorio o dell'animale di allevamento.

      Elimina
    2. Francesco, io ho un limite: non riesco ad appassionarmi ai fenomeni di massa. Li trovo degradati. Mi viene in mente l'accalcarsi di merdosi bovini nelle squallide fabbriche di carne della zootecnia intensiva.
      Ora i recinti e il flusso programmato è soft ma per questo ancora più potente.
      E' vero che i riti sono importanti ma è altrettanto vero che banalizzarli è un efficace metodo per sminuirli.

      Elimina
    3. Siamo già macchine da laboratorio, anche quando tentiamo di uscirne fuori, e ci ritroviamo in recinti soft, come una milonga.

      Elimina
    4. Non io. Preferisco pagare il prezzo dello starne fuori.

      Elimina
  4. in effetti non amo queste feste mi danno noia infinita....ma ci sono e fanno parte della quotidianità di molti. ognuno fa quello che vuole. amen!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volere implica la consapevolezza. Altrimenti devi dire che ognuno fa quello che gli è permesso di fare.

      Elimina
    2. secondo me vi è consapevolezza, si impegnano proprio per rendere questo giorno degno di tale festa.fioccano piu' regali e cene in questie serate che in tutto l'anno?

      Elimina
    3. Il.mio bipede testosteronico avrebbe voluto regalare tre rose a UnaBipede. Il prezzo era quadruplicato nel dì di San Valentino. Le ha regalato due rosellina più piccole.
      Gli hovdetto che fanno bene a pensare i cretini.

      Elimina
    4. Due palle 'sto furbofono ...
      Spennare i cretini.

      Elimina
    5. Magnolia, io mi riferivo alla tua affermazione "ognuno fa". Sarebbe vero se gli "ognuno" fossero tutti individui capaci di decidere per se stessi, come ti ho detto e ripetuto ma non è cosi, moltissima gente è stata condizionata dalla nascita a fare come fanno tutti.

      Elimina
  5. Credo che quello che conta sia non lasciarsi trascinare dall'obbligo consumistico della festa (alludo a San Valentino) ma dal desiderio romantico di fare un qualcosa di originale e di speciale. Il tutto non dimenticandosi che si può festeggiare San Valentino anche tutte le settimane...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Daniele.
      Direi che festeggiare a al san valentaino non è che abbia granché di originale. Se io fossi innamorato festeggerei, non so... il 26 febbraio o il 9 ottobre dicendo alla mia portatrice_di_vagina che è unica e speciale per festeggiare secondo il rito di consumismo industriale ingegnerizzato di massa.
      Diciamo che le feste devono essere rare, saltuarie per rimanere importanti ed essere vissute come tali.

      Elimina
  6. L'idiozia delle feste a comando, concordo.

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già.
      Il fatto è che abbiamo un po' di sano cinismo che ci difende un po'.
      Poi non siamo innamorati e se lo fossi farei festa il22 maggio....

      Elimina
    2. Ah ... perfetto !

      ^_____^

      ===

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. * un altro strumento di competitività vaginale & classista tra le femmine degli Homo ( confrontare i regali ricevuti a San Valentino dai propri fidanzati ).

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, può essere che ci sia anche questo.
      Le persone sono così eterodirette....

      Elimina
    2. Io sono un marziano per gran parte delle come per cui a me pare addirittura una leggenda fresca che i regaz si possano confrontare il banano.
      Sono un po' lorenziano anche io, se le cose non mi capitano faccio fatica, talvolta, a pensare che possano essere reali.

      Elimina
    3. La perugina non è d'accordo su San valentino, sapevatelo. Ne vorrebbe cinque all'anno.

      Elimina
  9. Ma poi ...
    un rapporto vivo tra due partner, dovrebbe constare di un saldo quotidiano delle cose capitate nella giornata;
    queste feste, sono spesso l'occasione per tirare le somme di un rapporto ...

    1 volta all'anno ??

    E, per aggiunta di ipocrisia, il regalo è spesso un espediente per farsi perdonare qualcosa ...

    { senza arrivare al commento di una mia pregiata amica-FB, che scriveva, più o meno, di “festa delle coppie infelici che simulano felicità, e dei single felici che però vorrebbero legarsi in un rapporto e quindi simulano infelicità” }.

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > festa delle coppie infelici che simulano felicità,
      > e dei single felici che però vorrebbero legarsi in un rapporto e quindi simulano infelicità

      Osservazione precisa.

      Elimina
  10. Off Topic: dalle statistiche di Blogger vedo un numero esorbitante di contatti dalla Russia e dagli USA. Li vedo solo io?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, ma se metti titoli come quelli di uno-due post fa, secondo me guardano eccome al tuo blog... Dovresti controllare se c'è correlazione tra accessi e tuoi post "delicati".

      Elimina
    2. Ma guardano chi? Sono post titolati e scritti in italiano, non in inglese ne in russo. Inoltre il numero di accessi non corrisponde alle pagine visitate. A naso direi che si tratta di bot, un attacco tipo DDOS ai server di Google.

      Elimina
    3. Anche in questo luogo molti accessi da Russia e SUA.

      Elimina
    4. A naso direi che si tratta di bot [...]
      Scusa, mi sono spiegata male. Può essere che ci sia qualcuno che monitora (via screening automatici... bots?) certe keywords. Tipo, anche il Google bot ogni tanto passa a indicizzare le pagine (una volta ogni tanto, mica 100 volte al giorno). Probabilmente, se scrivi un insieme di parole come "Soros", "elite apolidi", "fascismo" stai certo che apparirai in qualche elenco di siti "tenuti sotto controllo".
      Secondo me, eh!
      Comunque, prima di venire a controllare te dovrebbero avere ben altri da controllare.

      O forse è qualcuno che si diverte a testare attacchi, o cerca robe di Tolkien!

      Elimina
    5. Non c'è nessun "te". Io non ho un mio dominio, il mio blog è solo una pagina di Google.

      Elimina
  11. == o. t. ==

    La folla grida un mantra
    l'evoluzione inciampa
    la scimmia è nuda e balla
    Occidentali's Karma !


    Di norma, io non seguo il Festival della Canzone Italiana di Sanremo, e un amico mi ha ragguagliato sul vincitore di quest'anno : un bel pezzo ironico sulla globalizzazione e i suoi accessori, i vari metodi del QUALUNQUE COSA QUI E ADESSO, una presa per il culo della massa, che balla al ritmo dance del pezzo ma non capisce d'essere proprio la SCIMMIA del testo.

    Bravo Gabba !

    ^_____^

    [ video ].

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. * e per noi cybernauti incalliti, questo pezzo è anche un espediente divertente per ironizzare sui nostri comportamenti.

      ===

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.