martedì 25 marzo 2014

Senza portafoglio.

Avevo lasciato il portafoglio nel piumino fighino che avevo usato domenica per andare in milonga in treno&bici e quando me ne sono accorto era già tardi. Una giornata senza documenti, senza portafoglio, senza uno spicciolo.
Gli acquisti organizzati e pianificati col gas, il fatto che non vado al bar, non vado a pigliare aperitivi, non gioco all'enalotto, non devo fare pieni di carburante (se non saltuariamente, diciamo una volta al mese, direi che ho dimezzato i consumi dall'anno scorso con mia grandissima porca soddisfazione), vado in bici, non prendo autobus né taxi. Insomma, a volte faccio pure cinque o sei giorni con cinque/dieci euri nel portafoglio. Ieri, semplicemente, non avevo il portafoglio.
Prendo l'ultimo treno, tornando da lezione di tango e non passa mai un  cazzo di controllore uno (secondo me temono per l'incolumità fisica, considerando la merdaglia umana di balordi vari che viaggia a scrocco,  li insudicia se non li vandalizza) ero tranquillo e serafico, non mi sono preso la briga di avvisare il capotreno/controllore. Che ovviamente è passato.
Una volta sarei quasi morto dall'ansia e invece ero tranquillo e sereno: mi scusi, ma ho lasciato il portafoglio a casa. E' abbonato? Sì. Buonasera.


Senza portafoglio.
Piccola ebrezza di essere liberi, indipendenti. Sì, un po' un vaneggiamento, stato e soddisfazione alquanto estemporanei. Però, piacevole. Diciamo che verrei quasi sicuramente insultato se qualcuno tentasse il borseggio o la rapina. L'autonomia dà molta felicità.
Bisognerebbe dimenticarselo a casa ogni tanto, come il cipollo (in questo mese non ho quasi usato il furbofono, sono rimasto col mio nokia da ventinove pleuri che mi dura cinque giorni di carica e in treno leggo invece di vagolare tra web e mail).



19 commenti:

  1. cioè non t'ha fatto il verbale che t'ha trovato senza biglietto?
    è ingiusto ciò (a prescindere che te avessi l'abbonamento).

    RispondiElimina
  2. Se fosse stato rigoroso mi avrebbe dovuto fare un verbale.
    Del resto, dicevo, se la legge fosse fatta per far andar bene le cose, ti appioppano un verbale, possibilmente pesante. Poi vai dove devi andare, dimostri che avevi il tuo titolo di viaggio, lasciato a casa per qualche ragione, il verbale viene stracciato.
    Se ricordo bene in Regno Unito e in Germania (ma dalla quale manco da un bel po') funziona(va) così. Mi sembra sensato. La "sanzione" è quella di perdere il tuo tempo per andare in quell'ufficio in quel paese/città.

    RispondiElimina
  3. si, e poi se vedo una cosa che mi piace come faccio?

    RispondiElimina
  4. anche l'avvocato agnelli andava in giro senza soldi

    RispondiElimina
  5. Sarebbe bellissimo alleggerirsi di tanti pensieri...Il portafoglio è leggero di suo sempre :-P ma dimenticarlo mmmm...Però oggi ho lasciato il cellulare a casa ed ero quasi contenta :-)

    RispondiElimina
  6. Ma quanto sei "snobbo"! ;)

    A me una volta mi capitò di andare a fare la spesa senza portafoglio, però me ne accorsi quando ormai, non solo ero già arrivata alla cassa, ma mi era stato fatto pure il conto. Visto che mi conoscono, i proprietari del negozio forzarono affinchè mi portassi a casa la spesa e poi mi minacciarono pure, mi dissero:"Non permetterti di ritornare per portarci i soldi. Ce li darai la prossima volta che vieni a fare la spesa. Hai capito???".
    Quindi l'unica volta (finora) in cui sono uscita senza portafoglio: Feci proprio una figura di feci!
    :D

    RispondiElimina
  7. se lo facessi io mi rinchiuderebbero accusandomi di immigrazione

    RispondiElimina
  8. Senza portafoglio... si una volta ci riuscivo a 20 anni, quando le spese erano solo relative a me e non di sussistenza. Oggi non riesco o non posso, le spese non sono solo relative a me, ma non lo considero una schiavitù sai, quante volte lo apro o lo prendo dipende da me (idem per il cell)

    RispondiElimina
  9. x Sara:
    Ahah
    Ma cosa sei diventata? Una compulsiva degli acquisti?

    x Francesco:
    Essi, quasi certamente, venivano salameccati e omaggiati ovunque.
    Dovrei mettermi l'orologio sopra il polsino della camicia e arrotare un po' le erre. :)

    x Ele:
    Ma eccola qui! Benvenuterrima! :)
    Portafoglio leggero (attenzione, leggero NON vuoto) è un buon ingrediente per una vita felice. Un po' come l'arbitrio nella comunicazione che non è la ultraconnessione imperitura compulsiva. Sì, lasciarli a casa ogni tanto (denaro e dispositivi mobili) non può che fare bene.
    Bacetti

    x Clorinda:
    Sai che dicono che siamo "snobbi" anche al gas? (8| Me_mi piace essere un po' snobbo :)
    Scusa, ma non è stata una figata pazzesca per te quella? Ti stavano gridando in silenzio :- Noi ci fidiamo di te (alias Sei una persona degna!). Uno dei lati positivissssimi dell'economia diretta, dei rapporti economici umani, non industrializzati.
    Comunque me_mi sa che sei un po' snobba pure tu e infattti a me_mi garbi. :)

    x Wannabe Figa:
    Oh, ma sei nuova qui.
    Evviva evviva.
    Stuoia rossa e fotografi e lanci di fiori e ... mutande (mutandi :).
    Tango? Ah, lo lovo con tutto me stesso. Difficile, semplice, bello, impossibile, glamour, anima, intimità, dolcezza, passione, batticuore, leggerezza, profondità promiscuità e fedeltà. Può bastare? :)
    Se l'amore fosse come il Tango...

    x Charlie Brown:
    Sei frontaliero?

    x diversamenteintelligente:
    Quando ci sono i bipedinoni le cose cambiano un po'. Ma non così tanto. Il mio ha 14 anni ma è già abbastanza libero dalla "schiavitù" del denaro. Pensa che la settimana scorsa non ha voluto la paghetta rispondendomi "questa settimana non ho fatto nulla qui a casa". Eh?! :)
    In qualche modo ha esempi quotidiani di parsimonia (sua madre è bravissima su questo) e di acquisti organizzati e intelligenti (il babbo, eh?! :)
    Buongiorno!

    RispondiElimina
  10. bipedinoni e quatripedoni in casa mia :)

    2 umane <3
    4 felini <3
    1 canide <3

    più la sottoscritta

    (buongiorno)

    RispondiElimina
  11. Öllapepa, uno zoo di bipedi e quadrupedi:)

    RispondiElimina
  12. La piu' grande liberta' e' non dipendere da nulla: oggetti, situazioni, persone. Spesso lascio volutamente il cel a casa quando esco, ne ho uno di riserva in macchina per le emergenze, ma lo tengo quasi sempre spento. Ieri sono uscita a fare una passeggiata di due ore intorno al colle e ho lasciato tutto a casa, avevo solo le chiavi in tasca. E' stato bello ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: essere sempre "connessi" e' uno dei grandi mali dei nostri tempi, la cosa paradossale e' che il moltiplicarsi di mezzi di comunicazione, social network ecc finisce spesso per impoverire il contatto umano.

      Elimina
  13. Spiirita Libera, qui dai il tuo forte, come dice il tuo nome.
    Diciamo che a volte mi trov(av)o nell'eccesso opposto: diventare bulimico di libertà.
    Diciamo che la libertà è l'arbitrio saggio e libero.
    In effetti devi accumulare anche una tensione comunicativa, devi accumulare semantica e significati, devi pur comunicare qualcosa, no!? E allora la comunicazione diventa spesso, come l'informazione, vuota.

    RispondiElimina
  14. Sì, fu una vera figata! Ma comunque, resta il fatto che sembrai una vera rimbambita.

    Ah, si è capito?! ;) Lo ammetto: io sono grandissima snobba.
    :)

    RispondiElimina
  15. Rimbambita... dai dai.
    Che godevate come una porcellina d'india, Vostra Snobbità.
    :)

    RispondiElimina
  16. I miei conoscenti mi chiamano "signor Vodafon" perché ognuna di quelle poche volte che provano a chiamare il mio (vecchissimo) cellulare ricevono la solita risposta dalla mia segretaria che li avvisa che "il telefono della persona da lei chiamata è spento o al momento non raggiungibile..." Aggiungo che il mio (vecchissimo) cellulare mi è stato regalato in quanto ormai obsoleto, e che la SIM al suo interno non è a mio nome. Una figata!

    Sull'avere pochi soldi nel portafogli. Io ne ho sempre parecchi, di soldi nel portafogli, ma non ne spendo se non in casi eccezionali e per cose irrinunciabili. E' una cosa che mi fa sentire ricco, perché virtualmente potrei comprarmi qualsiasi cosa mi venisse in mente di decidere d'acquistare, il che paradossalmente mi aiuta a non acquistare alcunché! Assurdo, vero? Be'...

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.