sabato 8 marzo 2014

Tessuti, cucine

E così fu.
Stavo risalendo a piedi verso casa e chissà dove era lei. Mi aveva chiamato con un altro numero in treno, ero sprofondato nel mio torpore, così stanco da non riuscire a dormire, avevo balbettato qualcosa, ti chiamo tra venti minuti, appena arrivo.
Ciao _ela, scusa per prima. Ma oggi sono di nuovo in una di quelle giornate fonde, esauste, di apatia e poca energia. E allora mi sono accorto... mi sono accorto che domani sera avevo gli amici e il poco tempo. Ecco, tu hai una vita complicata e... non voglio farti perdere del tempo.
Ascoltava in silenzio.
Scusami la franchezza, spero che tu non ti scandalizzi: ciò che cerco e posso offrire è una … trombamicizia.
Stette zitta per alcuni istanti. Sbalordita. Poi me lo scrisse, che l'avevo sbalordita.
Mah, è … di nuovo, in poco tempo. Non so... forse non Qualche tempo fa era successo ma non mi era piaciuto, non riesco, senza sentimenti ed affetto.
_ela, io ci ho pensato. Tu sei una persona di valore ma … per cose che tu non sai, conosciamo poco tu di me io di te, io so che i tuoi valori e i miei, hanno parti incompatibili. E ciò ... ciò toglie senso a qualcosa che non sia … scusami ancora, una trombamicizia.
Mah... non... i valori, hanno delle etichette, UUiC, ma io non so se … Forse ho perso speranza di trovare qualcuno da amare.
_ela, ora tu sai che sulla mia insegna c'è scritto “Tessuti”, sulla tua c'è scritto “Cucine”.
Non era certamente per stasera, ma io vorrei che tu non perda tempo, ora sappiamo ciò che desideriamo.
Non considero tempo buttato quello trascorso con te... sei una persona interessante. Ti ringrazio per la tua 'proposta' che hai reso esplicita. Serenamente, no, non mi interessa.


Ballavo ieri, bene. Era riapparsa _era la ferrarese, mi stringeva, a fine dei tango, anche la mano, come all'inizio, solo il distacco di alcuni mesi, il nostro me lo ha reso sopportabile.
_lla la siciliana
_era la ferrarese (sempre un fisico impeccabile!)
_ela la garbata

Vuoi un po' di trombamicizia? No, non mi interessa.
Tempo risparmiato per tutti, la liquidità può continuare a scorrere più veloce.

Ecco, io non sarò mio padre, con le sue umane infatuazioni ideali, con i suoi innamoramenti stilnovistici, le sue pulsioni sofisticate dalla religione, dalle robe chiesastiche. Io non ho quella morale, io non ho le sovrastrutture, io sono egoista intelligente e sincero. Solo. Libero.
Poi la libertà ti intossica ancora di più, vai ancora più in alto, per precipitare nei crepacci della solitudine, e poi su di nuovo. Capogiri, ebbrezza. ¡Mi corazon, perdona me!
Offro tessuti, non cerco cucine.


32 commenti:

  1. Se fosse vero che sei libero sarebbe tutto a posto.
    Solo che di tutte le cose che sei, libero proprio no, anzi. Sei costretto nelle gabbie dei tuoi arrovellamenti, tutt'altro che liquido. Anche in questo caso: ti sei immaginato uno scenario, l'hai vissuto dentro la tua testa, l'hai portato a conclusione, tutto e sempre solo nella tua testa nel giro di mezzo pomeriggio.
    E questa tu la chiami libertà?

    RispondiElimina
  2. Sei stato onesto. Il fatto è che chi è onestamente rifiutato, anzi, nel caso, rifiutata, dificilmente apprezzerà.
    Ma ti apprezziamo noi!!!

    RispondiElimina
  3. x Alahambra:
    Sono schiavo della mia liberta'.
    Il messaggio di ieri sera, che _ela mi ha scritto, contiene una parte in cui si capisce che anche ella e' sola, "tu che di amici ne hai, goditi quelli intanto".
    Solo che io sono amico della Solitudine, le voglio un sacco di bene, anche troppo. E questo, come tutte le cose ha pro e contro.
    Penso di aver paura che qualcosa che non sia solo sesso inizi, Alhambra. Paura che diventi una cosa piu' grande, in cui io mi trova poi soffocato, chiuso, in quegli spazi angusti che non sopporto.
    Eh, sai quanti limiti e paure ho!?
    Libero e schiavo.
    Un po' come tutti, no!?

    x Sara:
    Forse per molte donne non c'e' cosa piu' antierotico di ascoltare alcune delle cose che ho detto ieri.
    Ma e' solo un antierotico anticipato nel tempo. Tanto le ferite, le delusioni e le lacrime di quelle che "credevano che", quelle che "credevano insieme", una volta chiavate con l'inganno di molte promesse, la falsita' che apre prima e ferisce poi, ci sono no!?
    Grazie Saraccia.

    RispondiElimina
  4. Oggi sarebbe pure l'otto marzo.
    Penso che ci sia anche qui un conflitto di genere.
    Tra il desiderio, l'immaginario l'eros maschili e il desiderio, l'immaginario e l'erso femminili.
    Io non ho avuto voglia di mediare, e l'ho aumentato, invece che diminuito.
    Eppure ci vuole un punto di incontro, altrimenti questo maschile e questo femminile, come possono incontrarsi e unirsi?

    Sbalordita.
    Mi sono presentato come angelo. E poi ha capito che c'e' il demone, il fauno, in quell'angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'amore è sempre un conflitto di generi.

      Elimina
    2. Un conflitto di ego, piu' che di genere, forse.

      Elimina
  5. Sei stato corretto ;-)
    sei bramoso di non so che..che respiri davvero, troverai ciò che cerchi (credo).

    RispondiElimina
  6. meEj simple, ti nomino mia consigliera spirituale.
    Le tue tue parole di ieri mi hanno proprio "aperto".
    Sono bramoso di tango che e' una delle cose che mi da' potere, ora, che sento col cuore, coll'anima.
    Come diceva Clorina, in testa, ho solo un ideale inesistente. Mi accontenterei di solo qualche momento di teneressa e piacere ma, ora, non li bramo, ogni impegno che essi richiedono, anche piccolo, e' eccessivo per me.
    Aggiungo una considerazione: una coppia scambista che incontrai?mmo (_lce e _ato) mi dissero: questa cosa ti sporchera' per sempre. C'e' anche quello, penso, nella mia inquietudine.
    Abbracci, cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di spirituale ho molto poco: parli con una molto terrena e materiale :-)

      Capisco più che bene la chiusura del tuo post (anche se applicata a altre esperienze ..) : quella "paura" che tu hai la avevo pure io.
      Perché dopo che ti sei "sporcato" pensi che non si può diversamente o che sarà difficile trovare una persona in linea con le tue esigenze.
      Eppure, ripeto...ti stacchi (cerebralmente) dal gioco e ritrovi te stesso.
      Insomma, respira e con calma.
      La bramosia fa fare enormi cazzate.

      Diciamo che per averti "aperto" mi offri doppio spritz il 22 !! ;-)

      Buona domenica

      Elimina
    2. Azz, come sottoscrivo le tue parole !

      Elimina
    3. Fra ti voglio bene (davvero), specie per la tua ironia :-p

      Elimina
  7. Seriamente

    Cos'aveva che non andava ? E sei sicuro che anche per lei altro non fossi che un uomo da valutare (che non e' che le donne siano cosi' diverse dagli uomini, anzi) ?

    Abbiamo un'eta' in cui non si più' pianificare e programmare nulla. Nel male ma per fortuna anche nel bene.

    Benche' io abbia persino alcuni tratti di misoginia so per certo che non posso prescindere dalla donna, e non parlo solo di sesso.

    Io credo che non debba scattare nulla per forza, ma sei cosi' certo che quel quid in più' non sarebbe scattato dopo una serata di sesso o anche solo passeggiando in un (cosi' vituperato) centro commerciale ?

    (Non parlo di amore, ma di stare bene si')

    RispondiElimina
  8. Cosa nn andava?
    Sai che ti dico? La biologia, forse non mi garbava granche'.
    Insomma, non sentivo quanto mi piace questa, sentivo "Questa puo' essere in gamba".
    Non scatta perche' non c'e' sesso, non c'e' eros perche' e' da tempo che non c'e' eros perche' non scatta.
    Ma questi sono sintomi, solo sintomi.

    Ho appena visto Dallas Buyers Cluvb e ho emozioni e pensieri che frullano. Su queste tuoi spunti ci devo tornare. Domani svegli ore 5.45 che si parte per i monti presto.
    Buonanotte a tutti.

    RispondiElimina
  9. sei stato onesto e sincero
    agli altri sta capirti ed apprezzarti

    RispondiElimina
  10. Viviamo in una società (come tante altre) che ha elevato il rapporto uomo-donna e viceversa ben oltre il livello che gli dovrebbe competere in un mondo veramente sano. Ridimensionarlo, ricondurlo entro limiti meno culturali e più spontanei, dunque più normali e meno "medi", non è mai un male. Ad esempio, un buon punto di partenza è provare a vederlo, prima ancora che un rapporto tra sessi, come un rapporto tra persone, e un rapporto tra persone non necessariamente implica un contratto, un vincolo. Semplice, se non fosse che l'immaginario collettivo richiede altro. E allora sai che ti dico? Che vada al diavolo anche l'immaginario collettivo!

    Ho sentenziato (tanto, probabilmente, non s'è capito nulla di quel che avrei voluto intendere). Il mio ego è (temporaneamente) soddisfatto.

    RispondiElimina
  11. Non so...secondo me non c'era bisogno di dirle quella cosa della trombamicizia, specie se avevi capito/intuito che cercava altro...non so...a volte voi maschietti siete un po' come degli elefanti in un negozio di cristalli....senza offesa ^_^. Cmq meglio essere chiari da subito onde poi evitare fraintendimenti e recriminazioni.

    RispondiElimina
  12. Non vi capisco. Dovevano andare a prendere un caffè ed a fare una passeggiata, non in comune a sposarsi.
    Dove stava l'illusione?
    Dico sul serio, proprio non vi capisco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me c'e' modo e modo di dire le cose. Non le piaceva? bastava glissare telefonate e non dare appuntamenti. provocare interesse e poi dire quelle cose e' un po' come giocare al gatto col topo. Non e' bello fare cosi', e non voglio dire che dovevano sposarsi o che altro. E' solo un fatto di sensibilita'.

      Elimina
    2. Certo che non è bello fare così, e infatti il commento mio non era rivolto a te. Ho trovato anche io molto fuori luogo il discorso sulla trombamicizia, posto che si erano visto mezza volta, di corsa, in una pausa pranzo.
      Che cosa vuoi che abbiano capito uno dell'altra? Ovviamente niente, ed è per questo che dico che non capisco in cosa consistano le illusioni. Voglio dire, o lei è una sciocca che si fa i castelli in aria (cosa che non vedo perchè dovrei credere) oppure non c'era proprio margine per le illusioni... Questo intendevo, e questo dicevo a tutti quelli che "hai fatto bene". Per me non ha fatto bene a stabilire a priori che no, non gli interessava. E' oltremodo adolescenziale, come del resto è lui in effetti, tutto preso da infatuazioni che durano una settimana o dalle grandi passioni che non lasciano posto ad altro, o dai grandi ideali di salvezza dell'universo.
      Quindi no, una cosa è parlare chiaro e una cosa è chiudere delle porte che ancora neanche si erano aperte in nome di... ecco, in nome di cosa? Di preconcetti. Mi dispiace, ma no, secondo me non fa bene.

      Elimina
    3. Che dire cara Alahambra...l'Uic e' cosi', prendere o lasciare...dubito fortemente che alla sua eta' possa cambiare :). Secondo me a lui piace molto il gioco della seduzione un po' fine a sé stesso: provocare e poi tirarsi indietro. La trovo una cazzata, naturalmente. . Che poi, non era nemmeno detto che la tipa aspirasse ad una storia seria o che aspirasse a qualcosa. Come dicono a Roma "Se la canta e se la suona" da solo". ^_^

      Elimina
  13. Penso che tra adulti il modo giusto di agire sia sempre quello di dirsi le cose sinceramente. Così che uno possa scegliere senza remore, come in questo caso.

    RispondiElimina
  14. Penso che tra adulti il modo giusto di agire sia sempre quello di dirsi le cose sinceramente. Così che uno possa scegliere senza remore, come in questo caso.

    RispondiElimina
  15. Bravo. Bisognerebbe fare così anche nel tango: tutti i ballerini, maschi e femmine, dovrebbero avere un'etichetta in fronte con il livello, la scuola, etc. Anzi ognuno dovrebbe avere il proprio curriculum di ballerino digitale, e poi un sw in base a quello che cerchi (principianti, medie, avanzate) ti assegna automaticamente le ballerine una dopo l'altra senza perdere tempo in mirade o a ballare con una ballerina che pensavi di altro livello. Offresi ballerino avanzato livello 5 scuola Y 6 anni esperienza. Cercasi ballerina pari livello che non faccia ganci troppo ampi. Grande idea, adesso scrivo l'app. Sarà un successone!!!

    _zzzz

    RispondiElimina
  16. Vada a magna' un boccone e poi risponderò.

    RispondiElimina
  17. Se cerchi tromba-amiche senza dover far la fatica di conoscerle un po', sedurle un po', etc ci sono un sacco di chat, app, etc fatte al caso tuo. Datti da fare!
    Eccone una
    https://play.google.com/store/apps/details?id=com.sexlocator&hl=it

    _zzzz

    https://play.google.com/store/apps/details?id=com.sexlocator&hl=it

    _zzzz

    RispondiElimina
  18. x meEJ simple :
    Essere terreni è una delle forme possibili in cui si può essere spiirtuali.
    A me non piace il termine sporcare perché ha un che di moralistico, ma lo ho riportato come dettomi. Diciamo che esperienzare, alla Hendrix, mi piace di più. Beh, per un attimo mi sono immaginato le reazioni di _ela al fatto che io le abbia, sia pur poco, vissute e sul fatto che... non mi dispiacerebbe ritornare ad esse.
    La bramosia fa fare enormi cazzate. Eheh, in un certo senso sì. Anche quella di fare cose pazze, vivere due giorni in uno, come ieri.
    Doppio spritz assicurato! :)

    x Francesco:
    Sì, anche lei mi aveva detto, venerdì sera, che stava valutando. Al che io le ho risposto che non eravamo certo in contatto per sola amicizia, no!?
    Non fa bene stare così lungo tempo senza la nostra metà, Francesco. Arrivo alla cosa paradossale che dovrei arrivare a farmi qualche chiavata come … medicina. Ahahah.
    La cosa paradossale è che per molti aspetti anch'ella detesta i centri commerciali. Forse anche quelle affinità mi avevano portato verso di lei, anche se, detto come va detto, la carnazza non è che rientri nei miei canoni della femminilità che mi attizzano.

    x Charlie Brown:
    Penso che l'onestà e la sincerità siano antierotici se ciò che cerchi siano cose come la trombamicizia. Sono asciuga ciocialla. ;)

    x MrKeySmasher:
    Anche quello frega. Non cerchiamo delle persone, ma degli essere sovraumani, degli dei, delle dee che abbiano mille doti e altri mille caratteristiche.
    Pensa che le belle storie nella mia vita, sono stati prima di frequentazione e poi, solo molto poi, di eros. Si era creata una buona intesa. E' come se io avessi rifiutato quei tempi a favore della liquidità. Del resto è anche più spontaneo: voglio stare con te per passare qualche momento di affetto, di tenerezze e piacere reciproci, senza altri impegni. Ma questo, forse, è un modo molto maschile di vivere l'eros. Più che immaginario collettivo, direi, la demolizione collettiva di una certa visione dell'eros fondamentalmente associata alla famiglia, alla stabilità e con quei tempi. Insomma, come mi ha scritto ieri _ela, la mia franchezza l'ha ferita.
    Sì, bisognerebbe tornare al rapporto tra persone.
    Ma il rapporto tra le persone NON è esclusivo. Non dimenticare di questo trascurabile dettaglio.

    Poi risponderò al resto, dal treno, tornando dalla lezione di tango.

    RispondiElimina
  19. ma...non so... io non vedo e piacere in ogni caso in quello che racconti, descrivi e scrivi... e strana questa sensazione

    prendi le mie parole per quelo che sono, dette da una persona che legge, non sa, non conosce e a volte solo percepisce

    RispondiElimina
  20. x Alahambra:
    Quali sarebbero le "situazioni che durano una settimana"?
    E' vero che non ci conoscevamo ma, in ogni caso era ovvissimamente chiaro che sarebbe stata un'uscita - come dire? - in prospettiva di una qualche forma di relazione, non certo per un'amicizia. Chiudere le porte così in fretta non fa bene. Vero. Del resto, per passare ad un piano molto pratico. Ero compresso in tempo (amici la sera, _ela che non si sarebbe liberata prima delle 15/15:30) e questo "costo" lo percepivo come ... ecco ma io devo sforzarmi per uscirecon lei?! Forse se ci scappa un po' di sesso in libertà, non vorrei mettere tutto? troppo? molto? del mio tempo libero e... ragionamenti del cazzo vari di 'sto genere.

    x Spirita Libera:
    Gioco della seduzione, provocare e tirarsi indietro...
    Quandi? Quali volte? E' da _ara la ferrarese che non ero più uscito con una. Quand'è chemi sarei tirato indietro? Veramente, non ricordo.
    E ritengo del tutto normale che non sia sufficiente che io piaccia a qualcuna per imbastire con lei una relazione. Non è un tirarsi indietro quello perchê non è mai stato uni spingersi in avanti.

    x LaDama Bianca:
    Forse è scacciafighe, anche se pulito.

    x anonimodel72:
    Ci sono ballerin* che ti dicono subito Non ballo aperto oppure No grazie, ora non ballo un vals perché aspetto un tango.
    Devo curiosare quei collegamenti.
    Immagino qualcosa come le coccarde azzurre di Silvano Agosti.

    x diversamenteintelligente:
    "io non vedo (e) piacere in ogni caso in quello che scrivi" . Questa non è una pagina di piacere, no?!
    Come se tu dovessi andare fuori città, non.sai se ci sarà il treno, poi arrova in ritardo, rischi di perdere la coincidenza successiva.
    No, nulla di drammatico ma neppure di piacevole.
    Piacere mio ora? Tango, cucina, amici, Natura quando riesco, cinema e lettura quando riesco.
    Con le donne è da tempo sospeso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parli da uomo ferito (ancora) o con le cicatrici che pulsano (ancora) al cambio del tempo, ma del resto ognuno ha i suoi tempi di sospensione :)

      Elimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Mi spiego meglio Uomo, parlo di gioco della seduzione perché avevi scritto che quando vi eravate visti in precedenza l'avevi "provocata" e "toccata qua e la'"....(ma perché l'hai fatto se non ti piaceva?). Insomma, ci hai "giocato" un po', l'hai attratta verso di te, per poi tirarti indietro all'idea che lei potesse coinvolgersi piu' del dovuto. Per evitare queste situazioni basta non stuzzicare e non provocare. Semplice. Cosi' poi eviti che le situazioni sfuggano di mano e che poi tu debba arrampicarti sugli specchi di improbabili "trombamicizie" che nemmeno tu vuoi. ^_^

    RispondiElimina
  23. x diversamenteintelligente:
    Diciamo che finché io percepirò lo stare insieme con una donna (che non sia per qualche momento insieme) come una limitazione, non ne verrò fuori.
    Del resto, penso al commento di MrKeySmasher. Forse, semplicemente, ho solo voglia di femmina, di leggerezza e non di relazione stabile, Io forse idealizzo troppo la trombamicizia proprio per non averla mai vissuta. Direi un'infatuazione di ciò che non conosco.
    Però, se dovessi misurare il mio benessere, la mia gioia di vivere, direi che sto pure troppo bene. E' quello che mi frega. Solo quando sono stato sulla cresta dell'nda dell'innamoramento forte, ho vissuto così.

    x Spirita Libera:
    Sì, un po' sì.
    Considera che siamo partiti dall'abbraccio in milonga, abbraccio di tango, di vals e quello è straordianariamente intimo.
    Fuori, volevo toccarla, mi piace, è un segno di interesse, no!?
    Io non le ho mai detto: tu non mi piaci.
    Io le ho detto;: tu mi piaci ma con te vorrei solo un rapporto libero, di trombamicizia. Ella mi ha risposto No grazie!, ma ciò non significa che avrei voluto stare con lei orizzontalmente oltre che verticalmente, come in milonga.
    Mi piaci ma non sono nella situazione di renderla una storia "seria", non così tanto.
    Poi non so se ciò che vorrei sia una trombamicizia.
    Io intendo: ci si vede e si sta insieme quando entrambi hanno tempo e voglia. E nel resto del tempo si è liberi.
    Proprio liberi come un'amicizia, solo che oltre all'amicizia, uno dei sentimenti più nobili e liberi, ci sia anche sesso, momenti di piacere insieme.
    E' trombamicizia?

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.