martedì 4 settembre 2012

Se sarà il momento







_ica, la mora del profumo è già un po' che è lì a mezzaria nei mei desideri. L'ho invitata a vederci finito il lavoro; mi ha risposto che domani mi farà sapere anche se appena tornata dalle ferie è incasinata. Avevamo fatto il corso con Fausto Carpino e Stephanie Fesneau, poi qualche  incontro in Milonga Sì. Mi aveva mandato qualche pensiero carino ricambiato quest'estate, ho atteso che tornasse.
Deve essere di un mondo assai diverso ma vedremo, sono curioso.

_rio domenica mi ha dato dei buoni spunti, di semplificare e di rimanere naturale. Mi riporta un po' all'approccio di Stephane Hemon basato su naturalezza, empatia, desiderio genuino, seguire una propria linea lasciando a parte ostacoli e contrarietà; se sarà il momento giusto potrà succedere altrimenti, pazienza, avanti la prossima, le donne di fascino non mancano. _rio mi dice che ci mettro troppa energia prima, diventa faticosa la seduzione così faticosa che poi arrivi a pensare "ma chi me lo fa fare".
Non ha alcun senso forzare, se non è il momento non ha senso, se è  il momento non ha senso.

4 commenti:

  1. non capisco, ma se ti va così....

    RispondiElimina
  2. che hai timore, e non è da te.

    ho risposto al tuo lungo commento da me

    RispondiElimina
  3. Con _rio - il mio amico caro brianzol milanese, interista sfegatatato come te - questo fine settimana abbiamo affrontato alcune questioni.
    Una di queste è un mio limite forte che è una ritrosia pazzesca sia alla negozione vendita sia una sorta di intolleranza al limite del patologico per il no / due di picche.

    Penso che il freno a mano tirato sia anche questo, non voler prendere due di picche. Il rischio però è quello di non cercare neppure di cogliere l'uva, ancor prima di giustificarsi raccontandosi che non è buona.

    Sono venuto a risponderti.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.