martedì 9 ottobre 2012

E' Leonard Cohen il Nick Cave del jazz?

  • E' Leonard Cohen il Nick Cave del jazz?
    No è Nick Cave il Leonard Cohen del rock.
    (conversazione tra _ele e UUiC)

Da lunedì 1 ho a casa un caro amico ed ex collega che ha iniziato la fase logistica della separazione: da lunedì se n'è andato da casa. Quando mi separai dalla madre di mio figlio molti amici furono carinissimi con me e mi coccolarono in molteplici modi. Ora mi scatta proprio di fare lo stesso. Mi ha chiesto di stare qualche giorno da me fino a che la nuova casa (affitto sottoscritto mercoledì u.s.) sarà pronta.
Ha le chiavi di casa, ogni tanto ci vediamo per qualche ora la sera: mangiamo insieme, anche con UnBambino che è abituato a vedere a casa i miei amici. con _ele ho sensibilità comuni (appaio con lui nella foto delle danze dell'ottocento), anche un certa visione disincantata e critica della vita, del mondo e... pure della famiglia. In qualche scambio epistolario con _tta, la madre di sua figlia, che conosco, le scritto che la visione edulcorata "due cuori pargoli ed una capanna" per  me prende il nome di famiglia monogamica esclusiva che è frutto di una morale anacronistica, marcia, a metà ed ipocrita. Su questo concordiamo abbastanza _ele ed io, un po' agnostici e razionalisti e anarcoidi, egli di cultura italo ebraica,  io di cultura italo cattolica . _tta ha un retroterra culturale cattolicissimo (io inorridisco quando so che nel 2012 le persone destinano l'8 per mille al quella istituzione marcia e corruttrice che è la chiesa cattolica e così fece _tta, noi due destinammo ai valdesi, avevo letto un po' come orientarmi nel sito della UAAR) e sta martellando molto forte sulla necessità di vincere le pulsioni eterodirette. Ella ed io non abbiamo ora una base morale sufficientemente condivisa per poter dialogare con qualche speranza di comunicazione che possa cambiare qualcosa.
In questi giorni ci sono stati momenti piacevoli passati insieme, anche con UnRagazzo. Domenica l'abbiamo passata bene in quattro, c'era anche sua figlia di anni duevirgolacinque, al prima domenica di _ele come babbo separato. Cibo buono, idee stimolanti, un confidarsi, prendere atto della complessità della vita e di come agire personalmente per migliorare un po' il mondo.
_ele mi ha portato un cd di Leonard Cohen autore che già conoscevo. Ma ora ho potuto apprezzare altri brani.
Ecco, non solo 'sta roba malsana della famiglia esclusiva chiusa. C'è anche l'egoismo che se intelligente diventa altruismo e il fatto che è bene che i piccoli crescano con più persone adulte. Lo zio ha(veva) ragione. Sono contento che UnBambino viva in una famiglia aperta e a contatto con molti adulti.


5 commenti:

  1. Fai bene a star vicino al tuo amico, soprattutto se in passato hai avuto buoni amici che l'hanno fatto con te.
    Concordo sulla questione dell'8 per mille.

    RispondiElimina
  2. 8 per mille ai valdesi? Però, ce n'è di gente che aiuta questi eretici :PPPPP

    RispondiElimina
  3. x LaDama Bianaa:
    Quella dell'8 per mille è un colossale parassitaggio del clero cattolico nei confronti dell'intera società.
    Ovviamente i nostri politicastri baciaculo si guardano bene dal cambiare questa colossale iniquità. Sono ancora lacchè del vaticancro e le recenti vicissitudini dell'IMU (sentenza su edifici non commerciali quindi anche quelli ecclesiastici).

    x AntiBolscevico:
    Ho una predilezione per le minoranze e i Valdesi hanno peraltro un'etica ed una cultura da "riformati" alla quale sono molto affine e certamente molto più affine di quella cattocattolica.
    Dimmi che clero hai ti dirò chi sei! ;)

    RispondiElimina
  4. Beh ma io scherzavo :PP Sono valdese.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.