mercoledì 21 maggio 2014

Voto (manineicapelli)




Era mattina e mi arriva un messaggio da _zzz mi racconta la demagogia di Grillo che straborda, "Più debito per tutti!" il furbismo italiota ora pensa che debba essere spalmato su quei fessi di europei. Avevo letto i punti 8, 17, 18 e 20 del programma. Demagogia pura. Raccapricciante per gli unici che hanno un po' di intellighenzia e di visione politica.
G. come R. come B.  Ascolto alla radio il capo del Popolo dei Ladri :- Se doveste affidare i vostri soldi li affidereste a me o a R. o G.? Il Peggio ha un che di surreale, ricorda il kitsch delle sua cacca televisiva.
V. tuona contro la (berlingueriana) austerity e già non capisco perché bisogna blaterare in inglese e glassare la demagogia in forbitese. L'altro compagno T. evacua contro le tombe nel mediterraneo, si adopera per quelle in casa quando i cecchini ti impediranno di seppellire i tuoi morti uccisi sotto nel viale per gli scontri etnico-religiosi.
S. contro l'euro (in coro si raglia meglio) l'Europa cristiana (minkia! dalla brace islamica alla padella cattolica) e l'Italia agli italiani (come se la lotta alla guerra migratoria fosse compatibile con la anacronistica morale cristiana).
R. 80 voglia di più trippa per tutti strilla contro la demagogia. Sorrido.

Ecologia semplicemente scomparsa.

Scemi veri o finti per ingraziarsi il_bobbolo. Sarebbe pure buffo - no ?! - se non fosse vero.


Cazzo votare? Cosa è ecologico ora in sede europea?
  1. Lotta radicale e progressiva alla violenza guerra migratoria.
  2. Pareggio di bilancio
  3. Istanze di democrazia diretta (in Europa non contano un tubo) (*)
Per 2 escludo M5S che su 1 ha perso punti, la "base" contraddisse il pensiero di G.
Rimane sia pur camomillesco, all'acquina di rose la Lega per 1 che non ha quasi nulla di 2 se non qualche residuo di istanza di localismo (* il pareggio non può che essere legato ad un rigoroso localismo anche finanziario e fiscale). Scelta Europea ha 2 (pure il PD ma come sempre esso è falso e ipocrita e blatera 'na cosa e fa il contrario) ma poco o nulla su 1.
Per 1 avrei votato la destra più dura, xenofoba, neorazzista - se vuoi che avvenga almeno 10 devi puntare a coloro che mirano a 100 - ma tale destra non c'è al nord-est. Deve passare il segno che sarà una pessima scelta quella di immigrare clandestinamente in Europa e che ciò porterà a realtà molto sgradevoli, una realtà che supererà la fantasia e pure gli incubi (semplicemente; non conviene!). Sono tre lustri che sono lontano dalla Lombardia e ho avuto tempo per anestetizzarmi al ribrezzo per la massa legaiola e i suoi rappresentanti. Controllo la memoria di ribrezzo, in Europa voterò Lega (per la preferenza devo capire chi ha le idee più razionali, più radicali meno camomillesche in materia di contrasto alle migrazioni di massa).


Nel comune dove abito la nostra lista che io pensavo ecologista e invece era cattococomeriana non si presenta: ovvio, deflagrata, non esiste più. Conosco un sincero ecologista (sia pur non radicale) ex collega di lavoro che stimo (abbiamo lavorato insieme su alcune cose di Stop al consumo di territorio) in lista col Partito Distruzioneecologica, avrà la mia preferenza. Un atto di fede visto il detto "Voler raddrizzare le gambe ai cani".

Devo fare ancora una verifica...

52 commenti:

  1. Dai, apro io la flambata.

    Direi che la prima istanza a questo giro è di dare un netto segnale di opposizione a questo tipo di Europa bancaria.

    Diciamocelo: l'Europa è un progetto fallito, di cui non si vede nemmeno una roadmap, un progetto sensato in costruzione, un'idea all'orizzonte.

    Mi sembra che tutti dicano di voler andare in Europa a "battere i pugni sul tavolo" e di volere un modello diverso.
    Due notizie:
    1) il tavolo non esiste
    2) per adottare un nuovo modello, bisogna lasciare quello vecchio

    Mi sembra che gli ultimi 3 o 4 anni siano costituiscano già esperienza sufficiente da cui poter trarre qualche conclusione: nonostante le mille emergenze, i provvedimenti eccezionali, l'austerità, la crisi, non è cambiato niente. La situazione è peggiorata praticamente ovunque nel continente

    Il problema dell'immigrazione è consequenziale a tutto ciò: non esiste un intento politico comune che possa dispiegare una politica comune. Da soli è impossibile affrontare migrazioni che arrivano da mezzo mondo.

    Infine: arrivano disposizioni e letterine da personaggi che non sono eletti da nessuno. E' scandaloso e antidemocratico. Di più: inaccettabile.

    RispondiElimina
  2. > l'austerità [...] non è cambiato niente. La situazione è peggiorata praticamente ovunque nel continente

    tu sai che io ripeto e ripeterò portando ogni argomentazione possibile che è proprio il duo consumismo sociale - crescita che ha portato i nostri sistemi alla più colossale insostenibilità della storia del pianeta- Uno scienziato osserva molto semplicemente che ciò che non è sostenibile non è sostenibile (i.e. prima va in crisi poi collassa).
    Il deficit finaziario è solo la rappresentazione simpbolica anche di un deficit ecologico e di risorse.

    > Da soli è impossibile affrontare migrazioni che arrivano da mezzo mondo.
    Questo è ovviamente una credenza dovuta alla nostra morale che semplicemente non accetta di usare misure draconiane e cruente contro la guerra migratoria.
    E' come se tu dicessi che non è possibile opporsi ai furti in casa e continuassi a voler lasciare le chiavi sulla porta, affermando che non si può fare nulla.
    Ovvero: non si può fare nulla con questa morale.
    Paradosso Maori. Questo è vero.

    RispondiElimina
  3. Uomo, mi sa che ti ha rapito il discorso di Natalino Balasso alla giornalista. Iussa via. ^^

    RispondiElimina
  4. A proposito del voto, di come votare, e per chi votare...se vuoi che un governo faccia gli interessi più vicini alla gente, sarebbe utile votare un partito di orientamento di destra che nel caso di vittoria, per consolidare IL PROPRIO CONSENSO, tendenzialmente sarà portato a fare alcune cose di sinistra. viceversa votando per un partito di sinistra si tenderà a realizzerà un programma di destra per attrarre a se il voto del popolo di tendenza conservatore.
    Il dilemma rimane il costante disimpegno tattico e purtroppo (molto) strategico del M5S, che sinceramente le spara grosse e non dice assolutamente nulla su che cazzo di proposte si baserebbe il suo programma, SOLO GENERICITA' e spesso molto umorali dei suoi ideatori ideologici...anche qui, ci si muove nell'arcano pensiero.
    I restanti non fanno testo, potenziali rappresentanti di differenziati corporativismi.

    Allora si parla di tutto, in questa campagna elettorale, tranne che dell' europa, ma preferisco parlare di EUROPEI...SI! i popoli dell' Europa, di come bisognerebbe vivere nel secolo del mercato globale, della comunicazione globale, dell'ambiente globale, dei diritti globali ecc. che dire allora?

    Ecco, lo dico con Aldo Leopold " Una cosa è giusta se tende a conservare l'integrità, la stabilità e la bellezza della comunità bioetica. E' sbagliata se tende a qualcos'altro."
    E Dan George capo indiano " Sono nato un migliaio di anni fa, nella cultura dell'arco e delle frecce; al tempo in cui la gente amava le cose della natura e parlava come se avesse un anima." (da il Tao dell'ecologia)

    Allora, per chi votare? io non voto, seguo il Tao

    Ben ritrovato, uomo

    RispondiElimina
  5. Osservai che Natalino Balasso è assai demagogico (demagogia di sinistra) nel suo criticare lo Iussa Via.
    Egli scambia il sintomo con il problema.
    Rimuovi la contrarietà popolaresca alle immigrazioni di massa, rimuovi lo Iussa via bofonchiato e mugugnato e ... magicamente non ci saranno più problemi.
    Questo è molto demagogico, è piacevole, facile tranquillizzante per tutti: eliminare i sintomi, sopprimere il malcontento e non andare alle cause dei problemi. Insomma, cercare di guarire il carcinoma con la cremina alla calendula che è tanto di moda, piace a tutti, non turba nessuno è politicamente corretta.
    La chirurgia? Brutta cattiva... iussa via!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh..piace fare i faggots col sedere degli altri agli italiani...Adesso però il sedere è il nostro.

      Elimina
  6. Daoist, poi risponderò anche a te.

    RispondiElimina
  7. il tuo voto alle lega non mi stupisce, anche se preferirei prenderlo in culo da Omar Galanti piuttosto che votarli. non mi stupisce perchè io ho previsto che con queste furbetterie (noeuro e no immigrati) come ho scritto ieri sera qualche voto lo rubano. per loro prevedo un 6% che può anche salire. rimane il tema che l'immigrazion come sistieni tu o come sostengono loro non la fermi. a meno che non li vuoi fucilare a lampedusa, allora si che qualcosa di concreto fai. beninteso, non sono d'accordo.

    per il resto io sono europeista, pensa che nei giochi che si trovano in rete io sono vicinissimo a Scelta Europea ex montiana....

    sai però che non voterò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, questo non è europeismo. Questo è voler affossare un continente. Le politiche intraprese fin qui hanno dato (e stanno continuando a dare) risultati nettamente contrari a ciò che promettono. Gli americani ormai ridono di noi: l'austerità espansiva non esiste: non puoi metterti a dieta quando sei in mezzo a un deserto e non mangi da 40 giorni. E' un concetto ovvio.

      A un certo punto, dopo che uno sbatte la testa contro il muro o ci fa o ci è. Dai...

      Ora: le banche perseguono i loro interessi (e fanno anche bene, dal loro punto di vista), ma il continente sta morendo. Non si può non prenderne atto.

      Elimina
    2. Austerità espansiva è una stronzata, come dire termovalorizzatori o ecologia del fare o svilupo (crescita) sostenibile.

      L'austerità è 'na roba un po' moralista ma anche del tutto necessaria almeno finché non si sarà rientrati nella sostenibilità.

      Quando ridono gli americani è un ottimo segno.
      Un po' come il vaticancro. Se si va nella direzione opposta a quella che essi indicano (o ti bombardano addosso da aerei o chiese) significa che stai facendo la cosa giusta.

      Le banche perseguono gli interessi e degli azionisti e di coloro che conferiscono ad esse i capitali chiedendo che fruttino il massimo possibile a prescindere da qualsiasi altra considerazione etica ed ecologica.

      Molti italici si lamentarono del crac argentino dopo che avevano portato i loro risparmi sul debito di quel paese proprio per gli alti interessi.
      Si erano dimenticati che (in economia) ciò che è molto lucrativo è anche molto rischioso. Essi volevano il lucro ma non il rischio. Solita botte piena e moglie ubriaca e lacrime di coccodrillo quando alla moglie passa la sbronza e la botte è vuota.

      Il continente non sta morendo.
      Semplicemente cresce di meno. Ha meno tumore. Ovviamente non so se hai presente uno che ha una pausa nelle cure radiologiche o chimiche di un tumore. Non è ridotto granché bene.

      Il primo europeismo è apprendere quello che c'è di buono negli altri paesi e che ci manca e di non scaricare su altri paesi le conseguenze delle nostre scelte (anche passate).

      Elimina
    3. Lascia perdere che se tu perdessi il lavoro e non ne trovassi un altro in fretta, poi voglio vedere cosa mangereste tu e tuo figlio. (E guai, non ti auguro mai una cosa del genere, non si deve augurare a nessuno)

      La gente muore in questa crisi, eccome !

      Quando hai un debito, caro Uomo, devi crescere se vuoi ripagarlo. Non basta il minimo se vuoi sopravvivere e ripianare un debito. As simple as that...

      Elimina
    4. > se tu perdessi il lavoro e non ne trovassi un altro

      Sulla questione del lavoro ne già discusso già discusso (7 maggio).
      E' del tutto ovvio che un mondo i cui lavori semplici e via via meno semplici (come quello della cassiera, ad esempio) viene automatizzato e in cui le masse di homo (non super specializzate) e a rapida obsolescenza (in un modello USA&getta che vi piace tanto ma tanto quando va bene anche le persone diventano USA&getta) anche le masse dei senza lavoro aumentano esponenzialmente.
      E' tutto molto logico e razionale e si scontra con gran parte dei parametri di questo realtà assurda e dell'economia che la modella abbastanza bene.

      A parte la pietas (che non ne ho molta) per il caso umano di Lorenzo Meggetto, è del tutto ovvio che la crisi prima e il collasso poi del sistema faccia delle vittime.
      E' quello che voi accrescitivisti continuate a negare. Massimo Fini usa l'immagine molto eloquente di un cavallo fiaccato dalla stanchezza fisica che viene dopato per farlo rendere ancora un poco portandolo alla morte.

      Perché hai un debito?
      Se hai fatto un debito insostenibile o hai partecipato ad un sistema che ha fatto debiti insostenibili (magari insultando e disprezzando tutto coloro che con scienza e conoscenza si sono prodigati per evidenziare la insostenibilità e per fornire soluzioni non così piacevoli a breve tempo a quel tempo) è giusto che ne rispondi.

      Quando hai un bilancio in rosso (in deficit) hai due leve:
      o - aumentare le entrate / risorse
      o - diminuire le uscite / consumi

      Purtroppo voi fanatici della crescita demagogica ignorate completamente, fanaticamente, totalmente, irrazionalmente la seconda strategia.
      Non meno traffico ma più strade.
      Non meno popolazione ma recuperare più risorse non rinnovabili per sostenerla.
      Non meno consumismo ma più reddito per tutti.
      Non meno consumo di energia ma più produzione di energia.
      ...

      Infine: il debito è il risultato ovvio di accumuli di deficit annuali, Segnali di squilibrio del sistema ignorati per periodi molto lunghi (e qui c'è la malafede, non si tratta di uno sbilancio temporaneo ma di una strategia tanto dolosa quanto fallimentare) presi addirittura a paradigma.

      Quando devi rientrare da debito ma anche da un piano di ammortamento di un investimento devi ridurre i consumi / uscite.
      Tu che sei ferrato in economia lo sai, no!?, che uno dei principi è che se destini a investimenti tagli i consumi e viceversa.
      O sei anche tu uno di quelli della botte piena e della moglie ubriaca?
      Simple! Isn't it?

      Elimina
    5. Solita serie (lunga) di concetti errati, a mio modestissimo avviso.

      Ne ribatto uno solo, che mi sta a cuore. Tu dici "è del tutto ovvio che la crisi prima e il collasso poi del sistema faccia delle vittime"

      Ecco, non lo accetto. Non accetto le vittime collaterali. Non accetto che si passi sopra alla gente che muore, in nessun caso e per nessuna posizione (nemmeno quella di chi cresce distruggendo e uccidendo, bada bene)

      Dire che decrescere implica vittime collaterali (e passarci sopra), NO. Mi dispiace, disprezzo chi passa sopra la vita delle persone per tenere fede a qualunque idea o ideologia.



      Elimina
    6. Io non desidero che tu cambi il tuo sistema di credenze.
      Del resto, come persona di scienza e conoscenza, so che il differire l'affrontare un problema, frequeente se la soluzione non è indolore, porta all'aggravamento del problemi e a maggiori danni e vittime.

      C''è una parte di filosofia e di psicologia molto importante in questo antipattern così diffuso che sono innumerevoli i detti che lo descrivono.

      Rimando ad un articolo di Antonio Turiel sulle cause dell'aggravarsi della crisi (a volte già princiopio di collasso) in alcuni paesi.

      Elimina
    7. Questa non tollera vittime collaterali...E chi è una divinità al di sopra della termodinamica?Dobbiamo ridefinire il concetto di individuo all'interno delle geenrazioni e la posizione dell'uomo all'interno del resto del biota, con particolare riguardo alle altre specie senzienti ( Delfini orche capodigli, orsi, canidi, grandi scimmie, nell'ordine)..Ecco Nottebuia ha sintetizzato quanto di più mi ispira diffidenza .

      Elimina
    8. Questa lo dici a tua sorella, se permetti, eh. Non vorrei mai essere scortese con te.

      Comunque, fai molto bene a diffidare. Io per esempio non solo diffido, ma anche non tollero chi parla con il lato B al caldo. Sono sicuro che non è il tuo caso, però se hai tempo di pesare alla salute del capidoglio, significa che stai ancora mangiando 4 volte al giorno. Detto, naturalmente, con il mio massimo rispetto per il signor Capidoglio, grande e nobilissimo animale.

      Elimina
    9. ...Appunto...E dopo aver sfamato tutti gli affamati curiamo tutti i malati...E se malata ed insostenibile fosse la morale dell'individuo ? Onore a chi rischierà del suo per difendere gli ecosistemi dalla fame degli uomini dei 7 miliardi e più..Non so se lo sapevi ma la stessa agricoltura andrebbe vietata ad esempio in Amazzonia o praticamente tutta l'Africa per la fragilità e povertà dei suoli o la no idoneità dei profili pluviometrici.

      Elimina
  8. Io sono fortemente in crisi, ma chi non lo è?
    Ancora non so. Ed è mercoledì.
    Mi disturbano solo gli inviti all'astensionismo...

    RispondiElimina
  9. x Daoist:
    > vuoi che un governo faccia gli interessi più vicini alla gente,
    No, io proprio non voglio questo.
    Io vorrei un governo che usasse scienza e conoscenza e fosse orientato radicalmente all'ecologia, non alla demagogia della gente, a crescita e l consumismo a debito che tanto piace a il_bobbolo.
    Le tue osservazioni sullo scambio de facto dei ruoli nei tatticismi dei partiti di "destra" "centro" e "sinistra" sono corrette.
    Mi piacciono un sacco le parole di Aldo Leopold e Dan George e mi toccano profondamente, hai trovato le parole per il mio pensiero.

    x Francesco:
    Per il problema della lotta alle migrazioni di massa Io avrei votato un partito veramente radicalmente xenofobo e neorazzista (anche neonazista se necessario) non quei buffoni sgarrupati della Lega. Ecco, 'na roba tipo Alba Dorata. Ma non c'è. Avrei voluto il treno espresso e mi trovo il triciclo a pedali con una ruota bloccata.
    Solo alcuni anni di Emilia e di lontananza dalla Lombardia hanno permesso di far sbiadire i ricordi ributtanti su quel partito così antiecologico.
    Sai che io sarei pere regole di ingaggio draconiane che arrivino fino allo sparare e all'affondamento dei barconi. Se fosse stato così avremmo avuto 0.2k o 2k vittime e un flusso cessato invece delle 20k vittime e un flusso in aumento. Il medico pietoso fa la piaga puzzolente.
    Supposto che in un mondo in esplosione demografica procrastinare il numero di vittime sia un buon criterio.
    Il tam tam dei migranti avrebbe fatto il resto.
    Ma i respingimenti non sono nulla senza controlli sistematici, capillari (se vuoi nel senso di rastrellamenti) e rimpatri altrettanto sistematici e di un quadro legislativo, normativo ed operativo che rendi impossibile, un vero proprio incubo dal quale fuggire prima possibile per tutta la migrazione clandestina.
    Sono perfettamente conscio che 'sta roba qui è violenta ma l'unico modo per arginare e ridurre al minimo prima e a zero dopo la migrazione di massa, prima che gli equilibri etnici impediscano di farlo per resistenza armata interna al paese da parte di alcuni gruppi etnico-religiosi e per le guerre civili che si scateneranno al calare progressivo del flusso di risorse importate vitali per l'Italia.

    Io sono profondamente europeista e le puttanate demagogiche dei partiti contro l'europa sono il segno più evidenti delle cause profondi e gravi dei nostri problemi.
    Se M5S non si fosse fumato il cervello sul problema delle migrazioni avrei potuto chiudere naso occhi orecchie sulla demagogia anti euro pro debito.
    A me va bene che tu non voti così il mio voto varrà di più.

    x gioia:
    meccanismo grezzo che ho più volte espresso in termini di menù fissi, per l'80% uguali, in ristoranti diversi. Se scegli un menù per quel 20% che ti può interessare ti portano altro da quanto ordinato.
    Senza democrazia diretta e scelta punto per punto politico stiamo affannandoci a fare un vascello d'alto mare con gli stuzzicadenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ascolta uomo, ma se un governo non si dedica alla soluzione dei problemi della gente, allora per chi governa ?

      Certo, un governo che sappia usare o meglio che abbia la capacità di fare sinergia tra politica - tecnologie e scienze della natura, sarebbe l'ottimale...tutto dipenderà dalle sensibilità delle nuove generazioni e come saranno educate all' utilizzo dei mezzi comunicativi, da come attualmente vengono proposti...a proposito del Tao e della via all'ecologia, chiuderei con questa stringa " L'augurio è di poter vivere umanità e natura come elementi armonici di un rapporto tutto da recuperare; a partire dalle motivazioni scientifiche,etiche, psicologiche e spirituali che col tempo abbiamo drasticamente deteriorato. "

      Elimina
    2. Sono almeno due settimane che devo scrivere del saggio eccellente incubo che ho finito di leggere.
      Riporto le parole di

      o - Javier Perez
      Chiedere un prestito, quindi, è fare una specie di magia o di atto spiritistico nel quale si fa comparire adesso la ricchezza di un anno a venire [...].
      I paesi sviluppati sono democrazie e questo sistema suppone che per consolidarsi al potere bisogna mantenere la popolazione contenta, passando alla legislatura successiva il più possibile le cattive notizie. [...] Nessun politico può sperare di essere rieletto dicendo alla gente che bisogna aumentare le tasse per mantenere gli stessi servizi e che bisogna tagliare i servizi. Chi fa una cosa simile crollerà in modo irrimediabile rispetto al populista disposto a continuare a dare di tutto senza chiedere sforzi. A cosa porta questo? A indebitarsi.

      e

      o - Ugo Bardi
      o - Jorgen Randers

      Perché non riusciamo a fare meglio. Qui Randers propone che la “visione a breve termine” è profondamente radicata nella mente delle persone e si riflette nel nostro sistema decisionale democratico. E' stato accusato di essere contro la democrazia, ma lui sostiene di non avere nulla contro la democrazia: il problema è che la democrazia è il risultato della “visione a breve termine” umana. Fa l'esempio di un politico illuminato che decide di introdurre una carbon tax. Gli elettori scoprono presto che la carbon tax sta rendendo più care benzina ed elettricità. Di conseguenza, quel politico non sarà rieletto. E' semplice e succede in continuazione.

      Democrazia demagogica è uno dei fattori di crisi più gravi: non si ha percezione delle conseguenze (tantomeno di quelle pessime) delle proprie scelte "a breve termine".

      La gente è profondamente ostile alla Natura e all'ambiente che tratta, nella stragrande maggioranza dei casi, come fonte di risorse, non importa se non rinnovabili, per i propri consumi, sprechi e capricci tanto estemporanei quanto intensi.

      Penso che un immagine valga di più di mille parole e quella a corredo di questa pagina spiega tutto.

      Elimina
  10. http://www.youtube.com/watch?v=RhyL_RJS_WQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, la musica è bella, ed io non sono leghista. Ma la risposta ai problemi del 2014 in Europa (non sono elezioni nazionali, attenzione!), qual è ??

      Non sarà mica questa sinistra, vero?? Quella che "vogliamo un'Europa diversa", però la riformiamo mantenendo l'euro, la BCE e i vincoli monetari.
      Tenere l'eurone significa che la gente deve perdere il lavoro (se non svaluti la moneta svaluti i salari, cioè devi aumentare il livello di disoccupazione generale, occhio. Sapevatelo! Guardatevi intorno, è la realtà. Per quello che dico a Uomo che le leggi economiche non sono uno scherzo)

      Elimina
  11. x Clorinda
    Lega la lega dei Torino Posse è uno dei brani preferiti da UnBipedinone.
    Io sorrido perché non so cosa significhi essere leghista.
    Ci sono quelle frasi che vorrebbero essere insulti come
    o -sei un comunista
    o - sei un fascista
    o - sei un leghista
    o - sei un No Tav
    o - sei un ambientalista
    o - ....
    che non significano nulla.


    Come ecologista che venderebbe pure l'anima al diavolo sul come riuscire a decrescere popolazione e consumi (impronta ecologica) italiana fino a renderla sostenibile.


    x nottebuia:
    Quali sono dieci punti che identifichino la sinistra e dieci punti che identifichino la destra?
    Perché credi ancora alle teorie monetariste e mercatiste? La ricchezza, le risorse, i saperi, si possono stampare? Leggi qui L'imborlgio della svalutazione competitiva. Sono economisti anche essi, anche se le loro tesi per me assai ragionevoli) sono contrarie alla tua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spippolato di fretta, scusate.

      Elimina
    2. Ascolta, Man. Tu non puoi parlare di cose che conosci in maniera superficiale.

      Svalutare rispetto a cosa???

      Una moneta deve avere una quotazione in linea con i fondamentali dell'economia che esprime. Non deve essere nè sopravvalutata e nè sottovalutata. Devi vestire il vestito della tua taglia. Punto.

      Hai la moneta della Germania e la competitività dell'Italia. Cosa vuoi fare? Tu, poi, vorresti anche decrescere (quindi essere ancora meno competitivo della Germania) e tenerti la sua moneta? Ma lo vedi che non sai di che parli??

      Esiste una razionalità, che poi si chiami medicina o economia, poco importa. Ecco, credo nella razionalità, semmai.

      Elimina
    3. Tu non puoi diventare lo specialista del millimetro quadrato che perde di vista le cause dei problemi confondendole con i sintomi.

      In ogni caso la pagina di Michele Brunati è assolutamente ben argomentata e razionale. Michele Bruanti (intuisco che sia o abbia una formazione da economista anch'egli) riporta fonti e saggi di altri economisti. Puoi riportare là le tue objezioni.

      Elimina
    4. Ok, Man, andiamo fuori OT e apriamo una parentesi su questa svalutazione.

      Punto uno.
      Intanto, se tu svaluti, gli altri non ti stanno a guardare. Ti pare che tu oggi svaluti e gli altri accettino senza far nulla? (e allora, vedi che FORSE quelle che tu credevi essere nostre svalutazioni erano in realtà rivalutazioni degli altri...)

      Punto due.
      La Germania (furbamente), adottando l'Euro ha una moneta di "peso" inferiore rispetto al suo marco. Quindi, attenzione: è la Germania, che sta facendo la svalutazione-competitiva-bbbrutta, approfittando slealmente dei vincoli europei (e tu li stai anche applaudendo, pazzesco...)

      Riassumo: tu non vorresti che noi facessimo quello che i tedeschi stanno già facendo e che, in condizioni normali, nessuno permetterebbe loro di fare (come anche non lo permetterebbero a noi, ovvio)

      Elimina
    5. Inflazione e svalutazione (della lira) sono sintomi di mali profondi.
      L'uguale moneta è un arbitro molto rigoroso: perché hai aumentato i prezzi per un tornaconto immediato causando inflazione e poi mettendoti fuori mercato?

      Tu costruisci una teoria che li assume come fondamenti.
      Oddio, non vorrei avere qui un altro Paolo Barnard apologeta della MMT.

      Elimina
    6. Ancora una volta, tu hai lo sguardo sui crucchi e non vai alle cause del mali italiani.
      Appunto, inflazione e svalutazione che si rincorrono.
      Abbiamo troppi problemi per pensare anche a quelli dei crucchi.
      Guarda, se io ho deciso solo sotto la tortura dell'immigrazione di massa di votare la Lega che fa proprio i tuoi ragionamenti, come tutti a parte PD e Scelta Europea, è proprio perché io ero e sono contrario a questa demagogia del no euro si lira.

      Elimina
    7. E vabbe', continuiamo allora a parlare per slogan...

      Scusa, ma non puoi rispondermi in 3 righe (TRE) obiettando solo quello che dico?

      Svalutazione competitiva:non la pratichiamo noi, la sta praticando la Germania (che tu applaudi) a danno dell'intero continente. Quindi? Siamo sempre noi gli stronzi?

      Elimina
  12. Secondo me è passata un po' troppo inosservata questa frase di UUIC: "Il deficit finaziario è solo la rappresentazione simbolica anche di un deficit ecologico e di risorse."

    Direi anche che la "crisi" è la manovra con la quale le dirigenze (in senso lato) cercano di scaricare sui sottoposti le carenze, il deficit ecologico e di risorse sfruttando come son soliti fare le differenze di potenziale. Creano flussi, si alimentano di quei flussi rapinandone una parte (esattamente come quei napoletani creativi che si allacciano abusivamente al lampione per non pagare l'elettricità, solo che essendo dirigenti questi fanno in modo che il lampione che non c'era venga appositamente installato). La predisposizione di "investimenti" e interventi di falsa utilità (che so, la TAV? il ponte sullo stretto di Messina? l'Expo milanese?) è uno degli strumenti coi quali viene generato il flusso, quelle operazioni sono, per portare avanti la similitudine, il personale "lampione" di qualche gruppo vocato al vampirismo -- a chi giova il salasso, se non al vampiro? Eppure, nei film più attenti al lato umano, il vampiro alletta e seduce, non morde con violenza becera, è più "sottile". La tecnica della merce-pattume della quale si parlava in altro post appartiene a questo filone, lo sbrilluccichino inconsistente è l'allettamento del vampiro.

    In questo modo le dirigenze spingono verso uno stato entropico sempre più irrimediabile una massa enorme di sottoposti, per alimentare le proprie fregole di potere e per accentrare a sé risorse sempre più residuali. Per ingrandire il giro e potersi permettere un flusso più consistente da "mungere", non ostacolano o addirittura fomentano l'aumento numerico della mandria umana. Non dispongono di un'etica, o la tacitano per calcolo.

    Ora, vorrei che si riconsiderasse, alla luce di tutto ciò, quel che sta accadendo, cercando di darsi risposta circa il perché e per chi sta accadendo. Finché abbiamo la pancia piena (alla lettera) è facile non farsi coinvolgere, osservare le cose con distacco. Fatelo, una buona volta! Qualcuno tra noi sta già provando cosa voglia dire non aver più spazio per quelle che gli ingenui definiscono "seghe mentali" -- quando il bisogno spinge, lo spazio di manovra scompare e la corrente la fa da padrona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Key, questo discorso si riassume in 3 antiche parole: lotta di classe.
      Quello di cui si è dimenticata la sinistra... quando poi ti vengono a dire "destra e sinistra non hanno più senso". Eh, già...

      E' in atto una colossale ridistribuzione della ricchezza. La famosa classe media scompare e abbiamo una gran massa di poveri con pochi ricchi.

      Nota bene: all'impoverimento della classe media, corrisponde una progressiva perdita di diritti e democrazia. (perchè il benessere è sia materiale che giuridico: dove c'è più democrazia, c'è maggiore benessere)

      E la risposta al problema che tu poni, infatti, è tutta giuridica. Trasparenza, democrazia, controllo. Ma sai, le riformine strutturali...ce lo chiede l'Europa (certo, quella dei banchieri però). Eccetera.

      Elimina
    2. ...La famosa lotta di classe delle cavallette...Oggi i più ispirati e coraggiosi lotteranno controla massa eccessiva del biota umano; forse per assicurare un futuro meno gramo a generazionimolto lontane, più probabilmente per un senso di dignità e giustizia verso gli altri ospiti della nostra Arca:il nostro pianeta, divinità diffusa senza un unico Dio padrone

      Elimina
    3. @Fra

      No, tranquillo, non t'affannare: il biota umano è amico mio. E' più pericoloso il beota umano...

      Elimina
  13. concordo in pieno quindi non voterò..! 1 anno or sono speravo in giannino...

    RispondiElimina
  14. La sinistra non è scomparsa. Semplicemente non è mai esistita tra le dirigenze di qualsiasi tipo. Una dirigenza di sinistra non può esistere, perché "sinistra" e "dirigenza" sono concetti incompatibili - dove c'è l'una non c'è l'altra.

    Ora, se la sinistra non può generare una propria dirigenza, cosa separa la sinistra vera dall'anarchismo? Nulla. Ma l'anarchismo non è privo di difetti, perché dà spazio al furbetto mafioso, al classico galletto del pollaio, che sotto sotto è un aspirante dirigente senza mezzi. Diciamo un dirigente fallito, un bullo da paese capace solo d'assillare coloro che ha intorno con le sue prepotenze di bassa lega.

    Insomma, la nostra specie è etologicamente fallata alla radice, come ogni altra specie animale (e, temo, pure vegetale). E come ogni altra specie viene danneggiata dall'ammassamento, che ne enfatizza l'aggressività per mancanza delle risorse di base, non ultimi lo spazio (siamo animali fortemente territoriali, anche se qualche buontempone ama credere il contrario... finché non viene intaccato il suo surrogato di territorio) e la possibilità di sottrarsi alla pressione dei propri simili con una modica quantità di solitudine quando necessaria (eh, già: la possibilità di godere della solitudine quando desiderata è ricchezza e benessere, anche se ci si racconta il contrario).

    Aggiungo che della specie, tutto sommato, non me ne importa un fico secco. A me interessano gli individui. In particolare, mi interesso di me stesso e, in subordine, di coloro che appartengono alla mia (ristretta) cerchia. Non dimentichiamo che la nostra struttura mentale è quella del piccolo branco, non quella del termitaio. Forse tra qualche milione d'anni e infinite sofferenze individuali la selezione spingerà l'evoluzione dei vostri lontani successoriverso il termitaio (se non faranno prima una fine ancor peggiore). Ma sinceramente non mi interessa. Non durerò tanto, non sarò qui a vedere. E neppure voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, caro Key...e che posso aggiungere alle tue parole...??

      Non so se la sinistra non sia mai esistita, però, c'era un tempo in cui (almeno) si sforzava di far finta di esistere.

      Poi si sono inventati la terza via, "ma anche" la via di mezzo. "E non solo"! Adesso forse non fanno nemmeno più finta...!! :)

      Elimina
  15. Certo sparare sui barconi ora per evitare l'esponenzialità degli annegamenti domani è tosta, ma c'avrebbe anche una sua algida logica. E' solo che non ce la farei.

    RispondiElimina
  16. x nottebuia:
    > Svalutazione competitiva:non la pratichiamo noi,
    Guarda, già quando frequentavo la Crucconia io non capivo come cazzo mai lì avevano prezzi stabili e noi 'sta cazzo di inflazione.
    Ogni cosa delle poche che qui rimanevano convenienti diventavano velocemente care.
    Pensa che un tot di italioti furbastri quando il governo ha aumentato l'iva dal 20 al 21% e poi dal 21 al 22%, hanno applicato aumenti abnormi.
    Perché diocaneporco? Perché?????
    Per quello l'euro serve: è un arbitro severo contro atteggiamenti scriteriati di massa. Non aumenti produttività o tagli i costi, vuoi aumentarei i margini e aumenti il prezzo.
    No grazie, non mi interessa. Come la truffaldina italica conversione (solo dei prezzi, non di salari e stipendi) 1000Lit = 1€.
    Benisssimo essere fustigati e bastonati dal mercato a fronte di questi comportamenti di massa scriteriati. Compresi quelli “aumenta lui? Allora aumento io” (invece di boicottare prodotti e servizi che aumentano senza ragione, come io faccio da sempre v. qui ad esempio).
    Non ultimo i prezzi aumentano anche perché aumenta la domanda (o non diminuisce) e siamo di nuovo all fatto che deve aumentare la differenza tra produzione/offerta e consumi/domanda anche decrescendo quest'ultime. Sempre lì.
    La lotta di classe è fallita e fallirà perché non mette in discussione il modello, anzi... mette solo in discussione la posizione nella piramide. Io sono incazzato con te perché sei sopra di me e prima o poi cercherò e farò di tutto per metterti sotto di me.
    Questa è anche la biologia, eh!? Da questo punto di vista hai ragione.

    x MrKeySmasher:
    Hai una visione un po' complottista o... manichea. Nel senso che escludi la responsabilità delle masse (mi permetto questa osservazione perché tu sei un'eccezione adamantina e quindi non sei nella massa.
    L'allungarsi delle filiere, la proliferazione di opere tanto inutili e neffaste e costose funzionali al capitalismo citronesco quando c'era tale abbondanza di risorse e di spreco che qualcosa arrivava anche sotto, dal banchetto di quelli al vertice, alimentando la crescita tumorale.
    Il vertice mira all'aumento del volume della piramide sottostante in modo che la percolazione di potere e risorse e la loro concentrazion verso l'alto aumenti. Ovvio.
    L'anarchismo per il quale io ho sempre una simpatia, è una forma assai nobile basata sull'atuo disciplina e sulla ”libertà positiva”, sulla partecipazione responsabile. Ecco, un'utopia. Siamo al pensiero di Cristo fatto operativo. Non funziona e non funzionerà per i “furbastri” che sono sempre in ampia maggioranza.
    Mi piace la tua cinica ed emotivamente efficace descrizione della costipazione umana e il ricordare che lo spazio è una delle cose più importanti della vita e assolutamente incompatibile con l'aumento esponenziale della specie homo e con lo spazio la solitudine (io aggiungo di mio anche l'oscurità che mi manca sempre più , il digiuno, etc. tutta roba tabù in questo modello di 'gnoranti indegni pingui coglioni e insicuri che poi alla fine non è neppure così tutto male che siano così perché altrimenti non potrei differenziarmi da essi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, Man, hai un sacco di credenze e tabù sbagliati.

      L'Inflazione e i prezzi.
      Ma non ti viene in mente che se aumenti il prezzo di un prodotto poi ne vendi di meno e quindi potresti poi guadagnare di meno?
      Secondo te, se io aumento il prezzo, vendo lo stesso numero di prodotti?
      Il prezzo è un EQUILIBRIO tra domanda e offerta...
      Se bastasse aumentare i prezzi, sai che pacchia?

      Ehh, caro Man, tu fai sempre i conti senza l'oste e pensi che il mondo sia fatto di fessi e di sprovveduti. Se bastasse pisciare nell'orto...

      Elimina
    2. Non funziona così in Italia
      (qui non funzionano neppure le campagne di boicottaggio che fanno sfracelli in nord europa).
      Qui funziona così.
      Tu mi aumenti?
      Io aumento
      egli ella aumentano
      noi aumentiamo
      voi aumentare
      essi aumentano.

      Risultato: inflazione spaventosa.

      Quei fessi a salario stipendio fisso, gli unici spremuti come limoni che forniscono l'80% delle entrate fiscali, ulteriormente impoveriti.
      I parassiti evasori, etc. hanno portato nel frattempo all'estero in valuta forte e quindi non hanno alcun danno dall'inflazione.


      Sono meccanismi permeanti e i invasivi di furbismo che in Italia non è che siano così rari e incontrino così grandi resistenze nel diffondersi da parte nostro sistema immunitario etico e civico,

      Solo che il giochetto diventa un massacro (come giustamente deve essere) se la valuta non la puoi svalutare.

      Tu che ne sai specialisticamente più di me, dovresti spiegarmi 'sta roba dell'inflazione, perché c'è in Italia e non in Svezia o nei Paesi Bassi, in Austria etc.
      Se tu ipotizzi che l'inflazione sia cosa buona e giusta, allora essi sono più scemi?

      Intuisco che tu abbia una formazione "di sinistra" che, nel momento in cui neghi la potenza terrificante nel bene e nel male, dei comportamenti di massa mi pare incongrua.

      Sul pisciare nell'orto dai... Non indurmi al dileggio, alla risata sardonica del maquestoalloranonhacapitouncazz.

      Il mondo è fatto di furbi, disonesti e miopi, In alcuni paesi se ne prende atto e si sviluppano dei sani metodi basati sul controllo reciproco. Da noi gli onesti sono fessi e i furbi più delinquenti sono più hanno successo e più sono ammirati e salameccati. Vedi filtro passamerda nei quali siamo meglio di altri.

      Elimina

  17. x fra:
    Mi fa piacere che tu sia riapparso.
    Intuivo che la mia radicata antistatunitensità :) ti avesse disturbato e allontanato.
    Io ho adottato il tuo termine: teratoma umano. La lotta di classe delle cavallette.
    Da Ugo Bardi, al solito che blaterava moralistici stili di vita sobrissimi (così possiamo continuare a crescere, questa è la posizione di tutti i cattococomeriani) uno obiettava: ecco, prendi una cavalletta, che consuma assai poco, non usa il SUV, non è consumista, prendine alcuni tera e mandali verso una provincia e vedi cosa rimane.
    Qui non c'è Alba Dorata e neppure Forza Nuova, altrimenti *in Europa* avrei votato quelli.

    x franco battaglia:
    Quello di evitare l'esponenzialità degli annegamenti è del tutto ovvio. Pensa che sono tornati ad aumentare nonostante la dabbenaggine idiota dell'operazione Mare Nostrum proprio perché ciò ha stappato i flussi (+823%) e ora si mettono in mare pure sui pedalò “tanto ci sono i [koglioni degli] itliani che li vengono a prendere” (pensieri registrati di scafisti).
    Ma questa è una dimensione che interessa agli zeloti del politcamente corretto, a quelli che non si pongono nessuna domanda su quanto sia infausta questa migrazione-crescita demografica e che hanno la morale miope e stupida dell' “accoglienza senza se e senza ma”.
    A me non frega nulla, anzi, quando so di affondamenti mi rallegro e se potessi, diffonderei il più possibile la notizia tra i paesi d'origine.
    Ogni parte di cellule del teratoma umano che muore significa una piccola parte di crescita umana esponenziale in meno.
    E' una pia illusione quella di pensare che si possa gestire l'”elefante nella stanza”. Invece che alla carneficina per collasso là, te la porti qui. Tanto carneficina sarà, visto che dai 11G homo si dovrà rientrare in [1, 2]G homo.
    Il vaso di Pandora è aperto e quindi la questione è come governare al meno peggio il problema e non certo bearsi dell'illusione che né sia un problema né sia giusto che la demografia sia gestita localmente.
    Io si, ce la farei, penso.
    Perché penso che sia un atto massimamente ecologico.
    Io metterei subito tutto il mondo a politica oercitiva del figlio unico per donna e lo farei in modo spietato e giusto, come combatterei in tutti i modi le migrazioni. In TUTTI i modi.
    Mors tua vita mea in domus mea! (butto lì 'sto latino maccheronico).

    RispondiElimina
  18. Diciamocelo: l'Europa è un progetto fallito, di cui non si vede nemmeno una roadmap, un progetto sensato in costruzione, un'idea all'orizzonte.

    Già.

    RispondiElimina
  19. L'Europa è andata bene fino a che ha garantito un magna magna, sprechi e dissipazioni di massa.
    La pingue abbondanza ha sedato tutti i distinguo nazionalistici, il tempo ha cancellato la memoria delle guerre e degli scontri.
    Penso che sia tutto molto umano.
    Ma nulla toglie all'assurdità complessiva se lo guardi con occhio basato su scienza e conoscenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti soldi rubati dalle Banche e investiti nella Burocrazia che sono finiti nella Cassaforte del Blocco Centrale, cioè il Benelux + Strasburgo : quasi tutti gli Uffici e gli organismi principali della Disunione Europea hanno sede lì dentro.

      Meccanismo a orologeria che ha tollerato che i PIGS facessero buchi spaventosi nei bilanci per 20 anni - venti - che poi qualcuno sarebbe passato a raccogliere il seminato.
      A Pummarola : democristiani e socialisti e laici minori hanno rubato ?
      Mani Pulite ha risolto ?
      ...
      Da Mani Pulite in poi, il debito pubblico italiano è triplicato.

      Elimina
    2. ( ma nessuno lo scrive, chissà perché ).

      Elimina
    3. Malthus diceva che quelli che stanno sotto al tavolo del banchetto sanno che pià esso sarà opulento più avanzi cadranno a loro.
      Figurati quelli sopra o un po' più in alto.

      Elimina
  20. La Lega Nord ha solleticato pure me, per qualche momento e per gli stessi motivi tuoi.
    Però mi sono fermato al pensiero fuggente, memore dei vent'anni - 20 - nei quali la Lega ha pienamente partecipato al gioco di questa democrazia sofisticata → incosciente → ammalorata peraltro in combutta con quello che chiami il Grande Delinquente Naturale.

    RispondiElimina
  21. → dispero che il Popolo possa riprendere in pugno la Realtà Materiale.
    Occorrerebbe un livello di Coscienza → Informazione → Consapevolezza francamente irraggiungibile.
    Pertanto, non mi resta che sperare nella magnanimità dei Controllori del Sistema, cioé che ci embeddino quasi tutti nella Realtà Virtuale per evitare che combiniamo maggiori danni a noi stessi e all'ambiente naturale.

    RispondiElimina
  22. Ecco, ragionamenti simili.
    Io mi ricordo i ributtanti legaioli, il loro modello becero, la loro profonda, radicata, grave ed ampia antiecologia.
    Si trovarono nello stesso dilemma del M5S: allearsi con la merda per governare un po' o rimanere all'opposizione?
    Essi si allearono con la cacca diventandolo.
    Ma se non avessero fatto così (strategia del M5S con il partito democristiano) sarebbero stati comunque (pesantemente) criticati.

    Filtro passamerda.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.