lunedì 6 novembre 2017

_civa: fine

Quando ci eravamo visti martedì, mi ero accorto che non andava (il non l'ho aggiunto oggi, mar 7). Ero andata a prenderla alla stazione ed era arrivata completamente avvolta di lana. Sembrava vecchia. Il raffreddore  e la condizione fisica così così non è che abbiano aiutato.
Avevamo fatto una serata di cointegro insieme, aveva bisogno di alcune dritte da parte del mio istruttore. Era uscita dalla doccia (spogliatoio femminile) e indossava una puzza un profumo di caramella alla ciliegia dozzinale, dolciastro. Orribile. Quando una persona non ti piace più, leggevo, iniziano a darti fastidio i suoi odori.
Sabato 28 era arrivata a casa mia. Avevo lavorato. E me la sentivo un po' in mezzo ai piedi. Mie insofferenze. Semplicemente avrei preferito non fosse lì. Non avevo e non ho più trasporto per lei. Domenica 29 aveva tentato di spompinarmi, ma io non avevo voglia. Ci è rimasta un po' male. era venuta a casa mia mezza catorcia: ma se un* non sta bene, perché va dallo/a amante? (*). Io avevo organizzato un giro con amici la domenica mattina: ella è rimasta, io sono andato. Alla sera, era rimasto _zzz, io ero impegnato ai fornelli, ad un certo punto è andata via precipitevolmente. Non mi sentivo a mio agio - mi scrisse. Capisco.
Così l'altro ieri (sabato 4) sono andato da lei, alla sua città e le ho detto che la storia non va, non sono innamorato, non mi va di essere freddo con lei. E' stato un commiato con garbo. _civa si era accorta e non aveva una gran birra pure lei. Abbiamo così ufficializzato la relazione di buoni amici nei quali eravamo finiti.
Stasera avremo lezione di tango insieme. Io voglio bene alle mie amiche. Con loro è più semplice che con le amanti, per me.
Devo dire che ho percezione di un qualche potenziale con le femmine, in milonga. Le milonghe sono luoghi che... danno alla testa. Beh, perché resistere?
Martedì 31 ho rivisto una tanghera riminese molto carina. Ero con _civa e guardavo l'altra. Mentre ballavamo, la riminese, mi mise, leggermente, una mano sul collo, solo qualche istante, un tocco tanto garbato, molto intimo, quanto erotizzante, erotico. Ci guardavamo da una parte all'altra di quel piccolo e creativo locale.
Mi alletta molto l'idea della caccia, del mistero nemesi in sé: quando lo sveli svanisce. Sono stato un bravo, irreprensibile,  ragazzo, giovane, marito per tanto di quel tempo che... non ne ho più voglia.

28 commenti:

  1. Perché io la consideravo un'amante ed ella mi considerava un fidanzato col quale fare vita di coppia

    RispondiElimina
  2. Questo racconto per me è desolante.

    RispondiElimina
  3. La stagione non aiuta la passione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Sara, non è la stagione, qui scema la passione per una e aumenta la passione per altre. Sarà mica una novità. In questa commedia io trovo desolante la finzione del "fidanzamento".

      Elimina
    2. Lore, dai, non essere così severo con Uomo.

      Uomo, per me fai benissimo a scopare a destra e a manca senza invischiarti in legami complicati

      Elimina
    3. Non sono severo con "uomo", per quanto riguarda te non approvo l'idea di "scopare a destra e a manca", per quanto riguarda lui, che non scopa a destra e a manca, sempre ammesso e non concesso che quello che racconta qui sia una fotografia invece che invenzione letteraria, non mi piace il contrario di quello che dici, ovvero che si crogioli nei finti "fidanzamenti".

      Elimina
    4. > scema la passione per una e aumenta la passione per altre

      Sì.
      Direi che è questo.
      Mi sembra piuttosto naturale, direi.
      La monogamia è una forzatura "morale" per mantenere una società stabile e per evitare che le madri si trovino da sole con la prole.
      Ora il mio bipede sta andando verso la maturità e il mio dovere l'ho fatto e lo sto facendo, sto diventando più libero.

      Elimina
    5. UCoso, non ci siamo.
      Eccomi a fare il solito sfoggio di pedanteria e a dirti che la "monogamia" è meccanicamente inevitabile nel momento in cui la donna si fa venire il "mal di testa" se l'uomo non fa le capriole all'indietro. In cambio delle capriole non basta la patata, serve anche la assicurazione dell'esclusiva sulla patata, per ovvie ragioni di retaggio genetico.

      Nel caso tuo, solo cent'anni fa avresti avuto due opzioni per il tuo essere "naturale", la Casa Chiusa oppure, se tu fossi stato benestante, la servetta. Se poi tu fossi stato più che benestante avresti avuto anche l'opzione della/e "mantenuta/e".

      Sul resto, ovvero sul concetto di "naturale" e sul concetto di "libertà", oltre la complessità mi scoraggia anche l'inutilità del gesto di suggerirti che le cose sono un attimo più complicate de "ho voglia di...".

      Elimina
    6. Comunque, come ho già detto, nel racconto che si fa in questo blog l'elemento fastidioso per me è l'apertura, svolgimento e la chiusura dei "finti fidanzamenti". Il resto rientra nel disastro della contemporaneità.

      Elimina
    7. Dai UCoso. Premesso sempre che non posso sapere la differenza tra quello che si racconta qui e le persone vere, il meccanismo, ovvero la ripetizione meccanica, è ovvia.

      Tu vai al ritrovo dei "rievocatori della malavita sudamericana del primo Novecento", potresti andare che ne so, al "ritrovo dei pescatori di telline" ma, al netto della "arte" che io non vedo, al ritrovo dei "rievocatori" ci sono le donne.

      Queste donne sono li perché ci sono gli uomini, patapim pataum, l'ape e il fiore.

      Ma se ci raccontiamo la fandonia dello "scopare liberamente" o facciamo l'elenco delle aberrazioni più o meno fantastiche di cui altri qui presenti fanno vanto, stiamo recitando una commedia perché, per ragioni irrilevanti al fine di questo discorso, le donne con cui ti accompagni in te non cercano la "scopata ginnica", cercano un "compagno - fidanzato".

      Ora, non posso scrivere quello che penso della psicologia femminile allora scrivo quello che penso della controparte. Quando vai a pescare sull'amo non metti un aggeggio che produce un ronzio che allontana i pesci, gli metti un'esca, ovvero qualcosa che inganna il pesce facendogli credere che l'amo sia un bocconcino prelibato, cosi lui morde, tu tiri il filo e agganci il pesce.

      Similmente, quando tu "corteggi" la donna conosciuta al ritrovo delle rievocazione in costume non dici come prima cosa "guarda, io voglio trombare e non mi interessa altro", no no, tu ti atteggi nelle fogge e guise atte ad intortare la [...] di turno cosicché ella si presti con entusiasmo ai giochi che sono il tuo unico fine ma non il suo.

      Niente di male perché queste donne trovano quello che cercano, mentendo a tutti comprese se stesse e altro non aggiungo.

      Elimina
    8. Basta non vendere una cosa per un'altra e non introdurre postulati inammissibili.

      Elimina
    9. > Queste donne sono li perché ci sono gli uomini, patapim pataum, l'ape e il fiore.

      Ecco, vedo che lo osservi anche tu.

      > "guarda, io voglio trombare e non mi interessa altro"

      Così prenderesti degli schiaffi anche se... ci sono degli esperimenti di etologia (li trovi anche sul voitubo) nei quali succedono delle cose minoritarie ma che esistono.

      Comunque quando ho visto che le cose stavano cambiando io ho e tirato il freno a mano e le ho detto chiaramente che NON avevo alcuna intenzione di fare vita di coppia.
      Ci sono stati alcuni fine settimana nei quali io ho solo lavorato, in uno di questi era venuta da me qualche ora, in un altro si era installata quasi tutto il fine settimana, si stava creando un divario che non era sostenibile.
      La storia è finita prima che questo divario si ampliasse ulteriormente.

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Ti capisco in questo caso. Io a quasi 40 anni, io ho sempre più voglia di scopare e sempre più voglia di coinvolgimento cerebrale. E di quello hanno voglia tutti, e tutte. Solo, si cade e ricade nell'errore di farsi il fidanzato/a (nella testa). Non c'è da farne una colpa a nessuno. Si può solo tagliare per propria scelta, a un certo punto, o esser tagliati fuori per scelta altrui. Che peccato.
    Io, ad esempio, ora che faccio per mantenere questo stato di curiositá: non conosco il vero nome della mia amante. Manteniamo incontri da qualche anno ormai. Ho attraversato i suoi anni di universitá, dato che ci separano 15/18 anni (suppongo, nemmeno quello ho chiarissimo), ma senza conoscere altro che i dettagli anonimi che ci confessiamo su questo enorme letto (o sofá) che ci ospita. Certe scopate. Ma anche discorsi interessanti, talvolta, ore passate tra tette perfette.
    Lei è molto più cinica di me, finirá male per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scopare... beh, con _civa non mancava quello. Solo che... passata la tensione iniziale e scemando la differenza di potenziale col conoscersi, io non avevo più stimoli.
      Ella cercava un rapporto di coppia, io no.
      Penso che ci sia anche la differenza tra maschile e femminile qui. Non c'è da farne una colpa a nessuno... giusto!

      Non conosco il vero nome della mia amante... da qualche anno.
      Ah, Max, tu sei sublime su 'ste cose! :)
      Il cinismo è una buona cosa: prendi le superfetazioni, le incrostazioni ipocrite, convenzionali, perbeniste che nascondono la realtà e le rimuovi, le getti.

      Elimina
    2. Mi permetto di suggerire che non ci vedrei qui la differenza tra maschile e femminile. Io ci vedrei più facilmente le differenze di chi vuole sicurezza da un rapporto, o no. Una buona parte delle persone vuole qualcuno a lato, o meglio vuole sapere che ha qualcuno a lato.

      Elimina
  6. Ieri mi messaggia "... ora che mi sono sfidanzata ..."
    Le ho risposto che fidanzamento è un termine un filino impegnativo.
    Osservo questo fatto freudiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo osservi adesso, il giorno zero non lo osservavi perché eri distratto da altre cose e sopratutto, sapevi che osservarlo il giorno zero avrebbe probabilmente dissuaso "ella" dal essere disponibile il giorno uno.

      Elimina
    2. Processo alle intenzioni.
      Se io avessi e se lei fosse stata e se nel contempo là si fosse verificato che...

      Allora, io le ho ribadito in molteplici occasioni che NON avevo intenzione di fare vita di coppia. Men che meno ho mai usato il termine fidanzamento o similari.
      All'inizio non c'era nulla da ribadire perché si stava bene insieme, la frequentazione era saltuaria, c'erano gli spazi e i buchi.
      Poi succede che uno dei due vuole cambiare le cose.
      Se l'altro non vuole la storia finisce.

      > il giorno zero avrebbe probabilmente dissuaso "ella" dal essere disponibile il giorno uno

      Il giorno zero ella che era ospite a casa mia come già successo in precedenza, senza alcuna pretesa erotica da parte mia, si è installata entrando nel mio letto ed aspettandomi lì (non è una metafora, successe proprio così).
      Ecco, io non sono frocio e, sebbene con meno testosterone, non sono neppure un eunuco.

      Elimina
    3. Non ci capiamo.
      Non ti faccio una colpa per il fatto che le donne ti trovano attraente per ragioni loro e che si prestino volentieri al gioco.
      Faccio notare che qui tu fai un racconto che si ripete come la saga di Star Wars.
      Il fatto che si ripeta si può senz'altro ricondurre alla psiche femminile che non posso approfondire perché è vietato per legge ma è un meccanismo composto da due parti.

      Sono fatti tuoi fintanto che come ho detto non mi vendi una cosa per l'altra.

      Elimina
    4. Il fatto che si ripetano le cose è... ovvio.
      L'innamoramento è una cosa rara, non capita ad ogni storia.
      Io non mi lamento, riporto questi fatti qui, in questo diario.
      Una storia che ha avuto dei momenti piacevoli e poi è finita. Uno va a fare la spesa, al lavoro, in vacanza, allo stadio, dal dentista... ci sono tante cose che si ripetono, Lorenzo.

      Elimina
    5. APPUNTO.
      Io non ti sto dicendo che sbagli nel trombare queste donne e nemmeno che sbagli nello intortarle, perché siamo tutti costretti a farlo in un qualche modo (anche se c'è modo e modo), perché sono fatte cosi.

      Ti sto dicendo che, proprio perché sappiamo come funziona non è il caso che tu venda una cosa per un'altra. Per quanto mi riguarda il problema è solo il racconto che ne fai, non la cosa in se. Già la vita, tipo spesa, dentista, eccetera, non è tanto divertente, diventa desolante quando si sovrappone una inutilissima finzione o, peggio, quando si predente di ridefinire cosettine come il Bene e il Male.

      Elimina
    6. Particamente, UCoso, stiamo dicendo che il primo post che fai con "ieri Tizia è venuta a casa mia e ..." contiene già il post come questo che leggiamo adesso. Il racconto è finzione.

      Elimina
    7. Non capisco.
      Non c'è alcuna finzione. Ci sarebbe finzione se io raccontassi qui fantastiche storie di amore increbibile, che siamo innamorati, che facciamo cose pucci pucci fantastiche.

      Ci sono collane editoriali e televisive che hanno fatto un'economia su 'sta finzione: da Harmony a vare novelle televisive (telenovelas).

      Se una ha voglia di scopare con me e inizia così e va avanti qualche settimana, quale sarebbe la finzione?

      Elimina
    8. Niente, lascia perdere. Archiviamo anche questa.

      Elimina
  7. Ciao Uomy e bentornato.
    Io solo una cosa non riesco a capire e non ci riuscirò mai. Qual è la radice della desinenza _civa? Ho questo dubbio da parecchi mesi, eh. Uo', non è da oggi. Un nome di persona non può essere. O forse è un nome straniero?

    Nociva?
    Addolciva?
    Infarciva?
    Fuorusciva?
    Riusciva?
    Lasciva?
    Quante domande in questa piovosa giornata autunnale.
    In questo momento mangerei volentieri un dolcetto, ma non ho nulla perché non è mia abitudine.
    Va be', ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sigle che io ricordo perché scritte. codificate, in un certo modo.
      Come _mlero o _uda o _sketti etc.
      In modo che sia
      1 - quasi impossibile risalire ai nomi veri oppure
      2 - arrivare qui cercando per nome e cognome, variamente combinati.

      I nomi mi hanno fatto... sorridere! :)
      Ciao Clorinda.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.