martedì 16 marzo 2010

Solitudo fortitudo

L'uscita ciaspolatoria con bambini e amici è saltata, domenica. L'ho saputo sabato in primo pomeriggio: il mio ciccetto aveva la panza sottosopra, trentottoepassa di febbre, nausea e cacarella. Col papà ci si diverte, quando si sta male si sta collla mamma. Un paio di telefonate, rimandato tutto a domenica prossima.
Questo fine settimana e sabato in particolare, ho sentito la solitudine. Non ero altrimenti_preparato, i miei compagni di faccende si sono tutti riprodotti, non sporteggiano, non avventureggiano più (o lo fanno raramente).
Insomma, sabato ero in una miscela abbondante di sminchiatura, malinconia, apatia, pigrizia e fancazzite.
Ho intenzione di vivere fino in fondo il vuoto lasciato da UnaDonna.
Domenica è andata molto meglio. La mia amicavicina sannyasi dello zio a Poona si è invitata a pranzo, abbiamo sbaffato insieme. La mattina avevo fatto il massaio uomodellepulizie nella casa ormai cessolurida che è tornata lindaebella. Il pomeriggio ho fatto legna di un paio di alberi abbattuti dalla neve, sgobbato come un negro. Poi al cinema.
Tutto ciò che fa paura è bene sia vissuto. Fino in fondo. Ne esci rasserenato, corroborato e rinforzato.
Visto _ina ieri sera, al laboratorio. Bella gnocca, testa e arte, ma è acqua passata. Prima o poi tornerò a caccia. Ora serve ancora un po' di distacco.

Magnificent Angel Oak in South Carolina

17 commenti:

  1. Beh si, salvo il consueto (permettimi) ritorno di fiamma con AW .....

    RispondiElimina
  2. UnUomoInCammino17 marzo 2010 09:31


    Ieri sera ci siamo incontrati brevemente.
    Nessuna emozione (forse un senso di lontano fastidio).
    Questo è nuovo, direi.
    Sarà la volta che riusciremo a rompere questo stallo ciclico?

    RispondiElimina
  3. bah io comincio ad esser un pò stanca:-)
    ebbasta :-)

    RispondiElimina
  4. UnUomoInCammino17 marzo 2010 09:41


    Beh, la tua stanchezza si risolve in un clic (in alto a destra, crocetta) o con la prevenzione,. Morphy.
    A meno che tu non voglia essere stanca e venga a leggere ciò che ti stanca.
    Pensa alla nostra...

    RispondiElimina
  5. son anche libera di dire la mia no?
    ti ho sempre appoggiato, ora però son stanca di leggere sempre l'andare e i tornare, peggio di beatiful:-)

    RispondiElimina
  6. UnUomoInCammino17 marzo 2010 11:10

    Puoi dire la tua come e quante volte vuoi, Morfea.
    Diciamo che io non ritengo ragionevoli le stanchezze per vicissitudini altrui.
    Insomma, io ritengo che sarebbe poco sensato definirmi o sentirmi stanco per le peripezie sentimentali tra Sarkozy e Bruni, tra (mi mancano i nomi, non seguo molto queste faccende) tra Pinca e Pallo.
    La stanchezza riguarderà loro, non me.
    Che patemi d'animo (e relativa stanchezza) si può provare? Per ciò che si legge in un diario?

    Diciamo
    E' una stanchezza - come diciamo? - morale? virtuale?
    Beh, quella si risolve in men che si dica. >:)

    RispondiElimina
  7. Mi permetti un curiosità? Mi piace seguire i tuoi racconti... Come mai con -ina è acqua passata? Mi è sembrato che il vostro frequentarvi fosse stato interrotto da un ritorno bello e caldo di AWomanAMan insieme...ma che foste solo all'inizio..
    Grazie se vorrai risposndere e perdona la curiosità!
    M.

    RispondiElimina
  8. Francesco07196623 marzo 2010 09:22

    mi sa che l'artista non ti stimolava eroticamente... troppo brava ragazza per i tuoi gusti per quanto gnocca ?

    RispondiElimina
  9. UnUomoInCammino23 marzo 2010 09:45

    x utente anonimo (M.):
    Se segui il collegamento che corrisponde a_ina, in fondo pagina, troverai quanto cerchi. A quel tempo mi ero accorto che _ina era priva di malizia, una percezione di erotismo un po' freak, quasi troppo lineare, per i miei gusti.

    x Francesco071966:
    Una donna che mi piace deve essere graffiante, impertinente e anche, come scrivevo a M. almeno un po' maliziosa.
    Insomma, non ho 21 anni più... in un certo senso la mailizia, da buon(a)  gourmand, che viene con gli anni, che distingue una 40enne da una 25enne, è assai sexy.

    RispondiElimina
  10. Credo che tu abbia perfettamente ragione a man..Soprattutto se la Donna i n iquestione indossa possiede ancora intatta la freschezza d'una 25 enne, con la maturità d'una 40enne..
    Chissà come sarebbe adesso...Chissà..Bisognerebbe provarlo per capirsi meglio e decidere consapevolmente..Che dici?

    RispondiElimina
  11. A man, quando leggo il tuo profilo di donna, è come percepire il tuo essere innamorato non d'una donna in particolare, bensì, d'un "Ideale di donna"..

    Dev'essere così
    deve rispondere a questo tipo di canone estetico,  ora comportamentale ora intellettuale.Ect ect..
    Per contro, non fai altro che chiedere d'essere amato per quello che sei,così come sei..
    Allora mi chiedo e ti chiedo, credi che sia possibile innamorarsi pur rimanendo semplicemente" se stessi?, ove il rimanere se stessi, s'identifichi nella consapevolezza reciproca d'amarsi intrinsecamente per ciò che si è, oppure , semplicemete credi d'essere talmente perfetto, da poter pretendere d'essere amato senza il minimo sforzo, pur riuscendo a chiedere "l'inverosimile"?
    Perchè a man, guarda che l'amore è soprattutto questo: Capacità d'accettare i difetti dell'altro, così come, capacità d'accettarne i limiti...
    Allora se la bella presenza ti attrtae ma al contempo ti respinge perchè suscita in te (incertezze, insicurezze, panico di non riuscire ad esser posto al centro dell'attenzione dell'altra perchè troppo presa da se stessa...Se al contempo, l'aspetto eccessivamente materno t'infonde quella sensazione di certezza capace di donarti il coraggio che t' occorre per affrontare il modo, se ravvisi la necessità d'esser consolato e scaldato e ovattato e coccolato ed amato..
    Dovresti c ominciare a comprendere che, le tue esigenze oltre ad essere umane e naturali, siano anche condivisibili da qualsiasi tipologia di creatura "Umana" dotata di sentimenti e  sensibilità..
    Che per quanto bella e sicura di sè, ravvisa come te la necessità di sentirsi adeguatamente AMATA per quello che è..
    Perchè un complimento una carezza, non risultano davvero fonte di "Montarsi la testa"!!!Tanto lei non ha bisogno..Capisci?
    Anzi, se mai un bagno d'umiltà è quello che potrebbe giovarle ..
    Perchè alla lunga, tutto questo logora e stanca..
    So che sei abbastanza intelligente da comprendere tutto questo..
    Con affetto Francesca

    RispondiElimina
  12. UnUomoInCammino24 marzo 2010 12:30

    Non so se tu sia quella che chiamavo miss Infatuata...
    In ogni cosa mi chiedo se sto gioco della seduzione virtuale (sia riferito a se stessa, nel senso che è un gioco sterile e tra l'autistico ed il solipstico, sia in senso topologico, visto che si svolge in rete ) non ti sia venuto, dopo mesi se non anni, a noja...

    RispondiElimina
  13. UnUomoInCammino24 marzo 2010 12:33


    x utente anonimo (Francesca):
    Visto ora il tuo commento interessante.
    Mi prendo del tempo (ora ne ne ho, ma ci tengo) per risponderti.

    RispondiElimina
  14. Ciao Aman, credo che il desiderio debba nascere dal fatto che una donna ti piace per com'e' e non per come la vorresti...la "malizia" che tu cerchi e' una recita che da sempre le donne fanno pe attirare sessualmente gli uomini...una finzione.  strano che tu alla tua eta' tu non abbia ancora capito questa sottile ma essenziale differenza. E credo che Aw non sia il tipo....mille volte meglio la freak _ina che 100 belle puette che recitano la parte della "porcellina"...ma se a te piace questo...forse il risultato della tua solitudine attuale dipende proprio da cio'...a nessuna donna piace sentirsi dire come dovrebbe essere per piacere.... Scusa se mi sono permessa ma come sai dico sempre quello che penso, nel bene e nel male. (b70slg)

    RispondiElimina
  15. UnUomoInCammino26 marzo 2010 18:26

    x utente anonimo (Francesca):
    Lapidariamente
    sto con una donna solo se i vantaggi superano gli svantaggi.
    Vivo per i cazzi miei e vivo bene (anche se ultimamente il mio eros è a zero, sto sublimando nel lavoro in fase di eccesso creativo).

    Corollario
    Se una donna non mi piace o non mi sconfinfera come si deve, perché dovrei legarmi ad essa?

    > Capacità d'accettare i difetti dell'altro
    Mh
    Forse
    Si anche
    Non solo
    Ritengo che la persona amata sia importantissima anche per stimolarsi a vicenda. In lei tu (nel senso di ciascuno) puoi osservare molti tuoi difetti.
    Accettare va bene. Darsi una mano per evolvere, pure. Tutti e due.
    Il solo accettare mi pare decisamente passivo e statico.

    > Allora se la bella presenza ti attrtae ma al contempo ti respinge [...]
    > Se al contempo, l'aspetto eccessivamente materno [...]
    Eh!? Non ho capito

    >Perchè un complimento una carezza, non risultano davvero fonte di "Montarsi la testa"!!!Tanto lei non ha bisogno..Capisci?

    Anche questa non l'ho capita

    In quanto all'umiltà, mi rendo conto che non è un sentimento che mi appartiene. Ma del resto non lo è neppure la superbia, il suo duale.
    Nel senso che nella libertà, tutto ciò non ha alcun senso.
    Non puoi essere umile se sei libero, non puoi essere superbo se sei libero, non puoi essere superbo con persone libere.

    x utente anonimo (b70slg):
    Malizia... è una recita? Quella, proprio, non mi interessa.
    Una sana e robusta miscela di piacere per il piacere, piacere per i sensi,curiosità, esuberanza, etc. non li puoi certo simulare a lungo.
    O sei una persona vitale e sessuale e [ mettici cosa pensi sia importante] oppure dopo un po', sotto l'immagine... niente di quello che avevi esibito artificiosamente.

    > a nessuna donna piace sentirsi dire come dovrebbe essere per piacere

    Io non dico: senti su dovresti essere così bla bla bla.
    Io mi ritengo in diritto di chiedere: come se tu genuinamente?
    Sei acquamarina, blu, arancione o verdina a pois violetti?
    Ritengo del tutto umano nonché mio diritto avere preferenze per quelle violette o nere a losanghe rosse.
    Per me è del tutto ovvio che due persone in coppia abbiano una abbondante vita sessuale ed una buona intesa.
    Quelle sono le fondazioni, se non ci sono quelle, quale edificio può starci sopra? Nulla o roba che prima o poi viene giù.

    La recita... a me non interessa una donna che recita.
    Nel diario della (ex) coppia, ne parlammo, penso a riguardo della simulazione dell'orgasmo.
    NOn ha senso che una donna simuli l'orgasmo, nessuno.
    Potrebbe avere un qualche non-senso a fronte di partner cattivi amanti, o insicuri, che dipendono , precariamente, da qualcosa di esterno.
    Che senso ha recitare se non mi interessa se tu abbia orgasmato, sapendo che oggi può non succedere, che ho fattola mia parte, che sono questo e tu sei quello e mille altre cose.
    Ha ancora meno senso in una coppia in cui c'è do ut des reciproco e investimento reciproco, nella quale la strategia è:
     il miio piacere dipende si giova del tuo piacere

    Insomma recitare, non ha mai senso. Il primo gabbato è colui che recita perché prima di gabbare il prossimo, gabba se stesso.
    Che senso ha recitare? Nessuno, E' così triste, anche meschino.
    Le pentole senza coperchi....
    ciao bebaccia :)

    RispondiElimina
  16. Aman mi sa proprio che non ha capito che la donna che e' piacevolemente maliziosa recita solo il millenario gioco della seduzione...e basta. Ci sono donne che sanno usare abilmente quest'arte raffinata sembrando naturali...ma non lo sono. Ma agli uomini basta davvero poco per cadere in questi graziosi tranelli ;) (b70slg)

    RispondiElimina
  17. UnUomoInCammino29 marzo 2010 12:59

    x utente anonimo (b70slg):
    > Aman mi sa proprio che non ha capito che la donna che e' piacevolemente maliziosa
    > recita solo il millenario gioco della seduzione

    Persanpancrazio, beib, io non so che studi o che dati tu abbia a disposizione. Non ne ho neppure io.
    Oerò ciò che ho letto è che se vuoi vivere bene devi... rimanere giocoso nella vita.
    Sedurre (condurre a sé) è una cosa piacevole e benefica ed è male che non lo si faccia anche in seguito.
    Io ritengo che tutti noi abbiamo il piacere di sedurre ed essere sedotti.
    Mi piacerebbe che tu mi convincessi che ciò è male, o non così bene, come  trapela dalle tue parole. Intuisco giusto?
    I tranelli, comunque, ripeto, hanno le gambe corte.
    Fingre, a medio e lungo termine, non regge. Va bene per un avventura, non per un amore.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.