venerdì 9 novembre 2018

Dubbio, paura, arcobaleni.

  • Per i buddisti l'arcobaleno è la scala lungo la quale Egli ridiscende dal cielo.

Mi chiedono: con Rosa Canina come va? Io rispondo: bene! Potrei anche scrivere ... molto bene!
Con lei ho scherzato sul tema eros vs. tango, come ho fatto qui: non ho più testosterone a sufficienza, fremo più per una dolce vita di tango che per un groviglio xx-xy.
_zzz mi scrive che  tra lui e la sua morosa transalpina si sono infilate il dubbio, la paura. L'innamoramento, dopo nove mesi, sbiadisce. E' la difficile metamorfosi all'amore, quella che io non ho mai superato nove volte su dieci o anche diciassette su diciannove o, forse, sotto sotto, mai. All'inizio persino la quotidianità è scoperta, è novità, attrae, affascina. Poi si ipomorfosa alla sua realtà, alla sua natura, supposto che tornare alla realtà sia scendere. Beh... sì, come cascare dalla nuvole, quando si è innamorati si è anche pirla, direi.
Nel suo caso, poi, ci sarebbero piani impegnativi, che stravolgerebbero la vita. Naturale che ci siano paura, dubbio.

Sì, alla fine è solo una questione di minor testosterone.
Anche un po' di saggezza in più, vivere, disincantati, la realtà dello Hic et nunc!

Io rifletto anche su 'sto nuovismo erotico del quale sono imbevuto. La caccia, la seduzione, la conquista, lo scoprire, incerti, con insuccessi, con i flop, sono molto più attraenti della sicurezza, della certezza erotiche. Ecco, la seduzione meglio dell'eros consolidato.
Anche per questo amo il tango e la sua profondità eccelsa e superficiale, la sua immediatezza leggera, gli amori tre minuti. Vorresti amarle tutte. Non è possibile? Le ami alcune per una tanda no due.
Va bene con Rosa Canina, ma io penso che domenica 17, a quell'ora del pomeriggio, me ne andrò alla Milonga Sì ad abbracciare gli arcobaleni, quei tre minuti che durano.


18 commenti:

  1. Non posso che sottolineare per l'ennesima volta che fai confusione tra "amore" e "eros".

    Non sarebbe un problema, nel senso che sarebbero fatti tuoi, se in un certo modo l'edonismo esasperato, indotto dalla contemporaneità, rende le persone incapaci di amare qualcuno o qualcosa, se questo non si traduce in godimento. Poi ognuno gode per cose diverse ma il meccanismo è uguale. Non solo, le prime a mancare sono le forme di "amore indiretto" che sono alla base del concetto di "dovere". Tipo, che ne so, alzarsi per fare sedere un anziano o sopportare un bambino che gioca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto, parlando di cose serie...

      Sulla faccenda la cosa che non torna non è tanto che l'ONU dia dei soldi ai "profughi" ma che lo faccia senza renderlo pubblico e che lo faccia con Mastercard e Open Society di Soros.

      Allora uno con due neuroni in testa dovrebbe domandarsi perché mandiamo armi e bombardieri a fomentare "primavere arabe" e poi paghiamo l'ONU per facilitare il movimento dei "profughi" generati dalla nostra "primavera" verso l'Europa.

      Possibile che ai "compagni" non sembri tutto strano?

      Elimina
    2. Non fsrei alcun confusione.
      Come dicevo ieri a Rosa Canina, eros e amore sono ortogonali e, direi incompatibili: a breve termine c'è il primo e non il secondo, dopo un po' il primo svanisce e il secondo, a volte viene, a volte no.

      Elimina
    3. Il dovere non ha nulla a che fare con lo "amore": ami i tuoi figli ma non li chiavi, come non fai pompini con tuo padre o un amico a cui vuoi bene o che aiuti.

      Elimina
    4. L'affetto i accompagna con il dovere, l'eros no.

      Elimina
    5. Sragioni, UCoso.
      Le frasi "Il dovere non ha nulla a che fare con lo "amore": ami i tuoi figli ma non li chiavi" le posso spiegare solo con un refuso oppure col fatto che sei fuori come una sonda spaziale.
      Alla fine mi intristisce tutta la faccenda, sia che tu non riesca ad allineare i pensieri senza fare confusione, sia che l'argomento sia minato perché scattano interruttori irrazionali.

      Elimina
    6. Io non so quali strane teorie astratte abbia tu in testa.
      Gli avi avevano le idee molto chiare per Eros e gli dettero Afrodite come madre e Chaos come padre.
      Inoltre dovremmo utilizzare dei termini più precisi che "amore" che in italiano dice tutto e quindi nulla.
      Ci sono milioni di coppie di amanti fedifraghi che scopano come ricci proprio perché si limitano allo spasso, lasciando il dovere nelle relazioni con i rispettivi partner ufficiali.
      E non parlarmi di complotto etc. perché questo è sempre AVVENUTO, tra gli aristocratici e pure i plebei.

      Elimina
    7. UCoso non so perché mi tocca sempre la posizione di quello che ti spiega le cose. Non c'è niente di male a non sapere una cosa, il guaio è quando non hai nessun dubbio quindi non vai a vedere se per caso c'è qualcosa che non sai.

      La parola "amore" che si usa in Italiano in latino corrisponde a due parole diverse, ognuna delle quali descrive un fatto meccanico.

      "amore" come "amo la frutta".
      Noi abbiamo delle funzioni sia biologiche che sociali, ci siamo evoluti con degli stimoli e delle reazioni predefinite a questi stimoli. Per esempio, siamo attirati (amiamo) dalle cose che sono nutrienti per noi e quindi ci sono anche gradite. Stimoli visivi (forma, colore) stimoli olfattivi, stimoli del gusto (dolce, salato, acido, ecc) eccetera, a cui corrisponde la reazione di desiderio (amore). Lo stesso vale per i comportamenti sociali, siamo stimolati da certe situazioni, per esempio la forma, l'odore e i suoni emessi dagli infanti e reagiamo prendendocene cura, il desiderio (amore) di tenerli vicini, sfamati, al sicuro.

      "amore" come "amo Mario".
      In latino questa parola non è "amo" ma "diligo", da cui "diletto", significa "scelgo". Io scelgo Mario tra tutte le persone per una qualsiasi ragione, perché è simpatico, perché è colto, perché mi insegna ad andare in barca a vela. "amore" come scegliere si applica sia ai partner sessuali che agli amici, ai conoscenti, ai clienti, ai fornitori.

      Quello che tu chiami "eros" è un sottoinsieme dello "amore" come reazione automatica ad un impulso collegato alla copula. Ovviamente come per tutte le cose non siamo tutti uguali, chi le vuole magre, chi le vuole grasse, però esiste la solita campana gaussiana che a sua volta è banalmente collegata all'aspetto che dovrebbe avere un partner in salute.

      Nel tuo universo, tutte le cose che ho descritto, che non riguardano la copula, NON ESISTONO. Peccato che sia esattamente alla rovescia, ovvero si "ama" un sacco di cose e di persone e solo una frazione relativamente piccola è inerente il sesso.

      Elimina
    8. Ah, la frase che hai scritto sopra a proposito di "dovere" che non ha a che fare con "amore", oltre ad essere fastidiosa perché inutile sul fatto di chiavare i figli, è tecnicamente sbagliata perché uno si prende cura dei figli perché li "ama" ma siccome non è una azione egoistica, si tratta in realtà di un "dovere" legato alla propagazione dei geni o della specie.

      Tu non diresti che un pesce sorveglia le uova perché le "ama", eppure il concetto è quello descritto nel primo gruppo di funzioni stimolo/reazione.

      In origine anche il sesso era perfettamente conforme, si trattava di "amore" ma anche di "dovere" perché per potere covare le uova le devi prima deporre. Però evidentemente non tutte le pratiche sessuali sono finalizzate alla riproduzione, basti pensare all'omosessualità. Non è un caso che molta, quasi tutta letteratura antica sullo "amore" riguardava rapporti omosessuali.

      Elimina
  2. L'eros non ama la quotidianità e le certezze...non può proprio per sua natura diventare "abitudine consolidata"...la normale vita di coppia ti dà stabilità, ti regala momenti di grande intesa ma poi richiede anche un certo impegno per poter funzionare al di là dei primi mesi di innamoramento...e l'impegno si sa, costa fatica...poi subentra il timore di "pretese" altrui ecc. ecc...
    Ecco che allora quello che non puoi avere subito e con facilità ti attira...

    RispondiElimina
  3. "l'AMORE",oppure "l'EROS"...Va bè, ognuno è libero di vivere l'amore o di intendere Eros secondo le proprie esperienze o le proprie masturbazioni craniche. Tuttavia c'è un solo modo di intendere l'amore o l'eros.

    AMORE come pratica spirituale ( voto di castità), oppure nelle varie forme ed esperienze materiali tra il maschio e la femmina...UUIC, tu sai a cosa mi riferisco: alla pratica del TANTRA...il resto è chiacchierata da salotto, se poi, dalle chiacchiere non si traduce in pratica.

    Buon divertimento.

    EROS, anche su questo, non è né un dio, né un demone, né un umano. E' una esigenza, un modo di intendere un rapporto di coppia nell'esaltazione sessuale pratico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "... a cosa mi riferisco: alla pratica del TANTRA...il resto è chiacchierata da salotto... "
      Questa è la barzelletta della settimana.

      Elimina
    2. eccolo, è arrivato giusto in tempo, il personaggio del web fake...il personaggio so tutto io,ahahhahaha.

      Elimina
    3. Ma certo, invece il tuo "tantra" è tutto sostanza.

      Vedi, il guaio non è che ci siano dei fenomeni da baraccone qui e là che insistono a mettere in scena un presepio esotico. Il guaio è che ci sono milioni altri, come UCoso qui, che si adeguano per conformismo. Un conformismo conforme (ahah) alla logica del "compromesso", per cui se vuoi avere una "vita sociale" (che poi prosaicamente si traduce in se vuoi scopare) devi recitare.

      Ridi che la mamma ha fatto gli gnocchi tantrici.

      Elimina
    4. Un'altra cosa.
      Tra "sapere tutto" e "non sapere un cazzo", c'è una certa differenza. Non è che siccome uno non sa nemmeno scrivere in italiano allora chi coniuga i verbi è un "tuttologo". E' solo che il primo non è andato a scuola oppure è andato a scuola in Meridione dove col pezzo di carta ottieni i lavoretti e le pensioncine e la grammatica è un dipiù.

      Elimina
    5. Eccolo che è ritornato con le solite menate del meridione, della scolarità, della pensione, e via dicendo...ma quanto sai vivere male ahahhahah!

      Elimina
    6. Però so leggere e scrivere.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.