domenica 24 luglio 2016

Cinque giorni, quattro maschi

Ora cinque giorni di vacanza in Maremma, quattro maschi, due papà  separati e due giovanotti. Dopo giorni intensi con _mlero riprendere questa dimensione maschile è molto piacevole.

19 commenti:

  1. Bravi tutti e due...a donarvi reciprocamente tutto questo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donare non mi pace granché, gioia. Sto pensando a quale verbo usare.

      Elimina
  2. senza femminucce che vacanze sono ? meglio se ve stavate a casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con femmine e senza femmine. Esistono entrambe le possibilità, Ennio. Buongiorno

      Elimina
    2. Con le femmine non è una vacanza, è un diverso tipo di lavoro.

      Elimina
    3. Ma invece, ne vogliamo parlare delle vacanze con i maschi (mariti/fidanzati/amanti/etc)?
      Ma meglio dieci volte le vacanze con le amiche e/o con i propri figli piccoli!!!
      Anche per le femmine è un tipo diverso di lavoro.
      Vuoi mettere non avere mariti/fidanzati/etc tra i piedi?

      Elimina
    4. Mi costringi a ripetere "chi è causa del suo male..."

      Elimina
    5. Pensare che per me la vacanza senza mio marito non è vacanza e che mai nella vita mi sottoporrei allo stress di full time con altre donne...

      Elimina
    6. Il concetto di vacanza implica l'assentarsi dalla routine quotidiana per essere presenti in una condizione diversa, un minimo lontana, estranea.

      Ergo, la vacanza col marito è un concetto un po' contraddittorio, non ci si assenta dal quotidiano, si traslano invece baracca e burattini da un'altra parte, più che una vacanza, è un trasloco.

      Oltre a questo, per quello che posso vedere il rapporto amicale tra donne è abbastanza diverso da quello maschile. Le donne si sono evolute per collaborare nella cura degli altri, accudire il focolare e per andare in giro insieme a raccogliere le noci nei dintorni della dimora. E' un po' diverso dal rischiare la pelle nella caccia e nella guerra. Una diversa percezione ed attuazione dei ruoli, dei compiti, delle relazioni, dello scopo.

      Ci sono una serie di implicazioni che nel mondo contemporaneo siamo educati ad ignorare.

      Elimina
    7. In vacanza la routine cambia parecchio Lorenzo, ergo la vacanza con il marito non è contraddittoria affatto.
      Quanto al raccogliere le noci in gruppo si vede che la mia memoria ancestrale è programmata male :)

      Elimina
    8. La tua routine forse.
      Io vedo le famiglie che frequento e la vacanza significa traslocare moglie, figli, cane, bagagli, a volte anche i suoceri, dalla casa X alla casa Y. Mi ricordo a ragazzo le famiglie di operai che partivano per il sud pigiate dentro le 128 con il portapacchi e le masserizie avvolte nel cellophane.

      Comunque tra moglie e marito non mettere il dito quindi non mi intrometto nella tua vacanza.

      Però facci caso, UomoCoso non ha fatto una vacanza, ha fatto una "luna di miele", che ci ha raccontato essere stata impresa tra l'Eracle e la Marvel. Ora, a meno che UomoCoso, sia in realtà Capitan America trasferitosi sull'Appennino, si dovrà prendere delle pause, quindi la vacanza dalla vacanza.

      Ho detto che lo leggo perché mi diverte, con lui non c'è mai la mezza pensione a Milano Marittima.

      Elimina
    9. Lascia perdere quello che dice Uomo: con lui è tutto eccessivo, racconti compresi.
      Quanto a mio marito e me tutto siamo tranne che persone convenzionali quindi in realtà comprendo il tuo punto di vista ed in parte lo condivido pure.

      Elimina
    10. Dai che UomoCoso ci intrattiene con un palinsesto variegato. C'è di tutto, dalle avventure cappa e spada alla commedia romantica, dal porno pecoreccio alla fantascienza distopica, dal documentario tipo Quark allo show di cucina tipo Masterchef.

      Cosa vuoi di più?

      Elimina
    11. Vacanza da varare. Cambio di luoghi fisici e, quindi, anche un po' dalle abitudini. Forse. In effetti molte persone si spostano solo fisicamente per tenere tutto il resto più invariato possibile.
      Mondo piuttosto vario.

      Elimina
    12. io per policy personale non vado in vacanza con uomini.

      Elimina
    13. Se "tutto il resto" sta insieme per miracolo, tenerlo invariato è una conquista. Ergo, la normalità della maggior parte della gente secondo me è vicina al punto di rottura. Per cui, quotidianità o vacanza, è sempre un certo livello di stress.

      Da questo io derivo l'idea che il concetto di vacanza sia intrinsecamente sbagliato. Ho sempre detto che piuttosto che assentarmi da un quotidiano stressante per andarmi a stressare in un altro modo, in un altro posto, preferisco rendere più vivibile il quotidiano.

      Mai capito il luogo comune di "vai a fare un viaggio" come rimedio ai mali della vita.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Ci sta sia la vacanza di coppia che quella con figli e/o amici...diverse emozioni, diverse complicitá... alla fine quel che conta non é che siano persone con cui si sta bene. 👍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine quello che conta é che siano persone con cui si sta bene. Pardon. :)

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.