lunedì 25 luglio 2016

Rimedio omeopatico

Qui li indico col termine di serpi in seno. Il fatto che gli attentatori siano quasi tutti invasori di seconda e terza generazione non è un caso. Feccia sradicata che ha messo insieme il peggio del loro mondo violento, misogino, plasticato, rozzo, ancor più ecocida col peggio del nostro, dirittista, consumista, tecnoprogressista, frenetico.
Il fatto che gli attentatori non siano di cultura ecuadoregna, filippina, cinese, indiana, sikh, bulgara, cinese, brasiliana ma SEMPRE islamica è ancor meno un caso.
L'inquinamento e il ciarpame del libro unico col quale questa orribile  genia ultraprolifica si farcisce le già piccole menti scadenti le peggiora ulteriormente, i dementi poi sbroccano.
L'islam è il problema nel problema che già fugge di mano alle elite massoniche e (post)comuniste che si illudevano di poterlo usare e sfruttare.
Le loro magnifiche sorti progressive si traducono in una militarizzazione della vita (vedi code infinite di ieri a Calais per i controlli antiterrorismo), in angoscia e terrore che si diffondono nella vita  della popolazione a cui gli xeno ostili sono innestati coercitivamente a milioni a forza, nell'azione di nocenza e criminalità diffusa quotidiana.
Gli israeliani che sono un popolo molto intelligente e con menti brillanti hanno anch'essi un problema di diffusione e aumento della quota di zeloti e ortodossi (sempre nocivi dal punto di vista della prolificità). Ma, a loro volta, questi, sono più brillanti. Io trovo geniale, nel principio omeopatico, l'idea di contrastare anche sul piano religioso, il fondamentalismo religioso.
I nemici islamici (palestinesi nel loro caso) si fanno esplodere per fiumi di latte, miele e altre stupidate per rimbambiti del genere?!?!
Cosa fecero gli ortodossi e i coloni? Strofinavano i resti dei corpi degli attentatori con parti di maiale e li seppellivano con essi.
Per questi idioti del libro unico fine del paradiso e delle biondi vergini in cui svuotare le loro sacche testicolari.
Semplicemente geniale!! Ogni tanto ci penso e inizio a ridere. Rimedio omeopatico per la dimensione  religiosa dei nemici islamici.
Ovviamente i problemi complessi ai risolvono su più fronti. Da un punto di vita laico si procede anche colla demolizione delle case dei parenti stretti (là, qui si tratterebbe di rimpatriare i parenti dopo aver confiscato loro tutti i beni). Ci devi pensare bene perché oltre a "riposare" con pezzi di maiale e perdere il "paradiso" la tua azione sarà nociva anche per i tuoi affetti più cari. Poi militarizzazione più spinta della vita. In Israele hanno quasi annullato gli attentati suicidi più pericolosi.
Qui si torna al fatto che volere è potere e che i primi nemici sono i patogeni rossi che minano la vita civile dall'interno delle nostre società. Oltre al masochismo e pulsioni autodistruttive altrettanto pericolosi dei bianchi, cattolici e qualche protestante.

15 commenti:

  1. UomoCoso, pensaci, ennesimo paradosso inverosimile.

    I nostri compagnucci odiano gli Israeliani perché hanno scacciato i poveri Palestinesi dalle loro case.

    Mentre sostengono le ragioni di chi muove guerra ad Israele, fanno ogni sforzo per favorire l'invasione dell'Europa che scacci noi dalla nostre case, sostenendo le ragioni di chi ci muove guerra.

    Ovvero, i compagnucci riescono a sostenere una tesi e la tesi contraria nello stesso momento, senza nemmeno rendersene conto.

    La verità è che non gli interessa ne il prima ne il dopo, non lo capirebbero comunque. Gli interessa solo il "mentre". Il "mentre", cioè la violenza rivoluzionaria. Il termine "rivoluzione" sta per il rovesciamento del tavolo, la distruzione dello status quo. I compagnucci sono condizionati a venerare questo evento come evento salvifico, come il passaggio necessario e sufficiente verso il Paradiso. Non gli importa cosa rivoluzionano e non gli importa cosa succederà dopo la rivoluzione.

    Uno dei mille esempi, le "primavere arabe". I mentecatti nostrani hanno fatto l'equivalenza tra il '68 europeo e le rivolte tribali nel nordafrica e medio oriente. Nel loro immaginario c'erano tanti Che Guevara islamici che combattevano eroicamente per creare tante Cuba islamiche. Il risultato l'abbiamo visto, ammazzamenti, faide, teste mozzate, signori della guerra, bande di tagliagole e sopra tutto, mancando un qualsiasi senso, il rinnovamento della mistica "jihadista".

    Tempo fa c'è stato il caso proverbiale di quel tipo dei centri sociali, andato a fare "volontariato" tra i Palestinesi, col cappelluccio e la pipa da giovane Pertini, che è stato rapito e ucciso da una banda/setta palestinese tra le tante che si contendono il potere. Rimpatriata la salma, al funerale i compagnucci cantavano Bella Ciao e nei loro cervellini non c'è differenza tra costui e un altro "martire", tipo Carlo Giuliani, un tipo ucciso mentre stava tirando un estintore contro una camionetta dei Carabinieri, come capita di tanto in tanto ai ragazzi palestinesi che tirano estintori contro le camionette israeliane.

    Inutile cercare una logica dove non c'è. La ragione dove c'è la follia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si possono trovare mille esempi come dicevo, un altro ovvio e banale è tutta la fuffa sulla "parità di genere" e la "violenza sulle donne" che coesiste senza soluzione di continuità con la "accoglieza" di immigrati per i quali le donne sono, quando va bene, animali da cortile.

      E' tutto cosi, doppia morale, contraddizione, paradosso. La signora Boldrini urla come una arpia se non declinano tutte le parole al femminile e poi "rispetta" il velo islamico e le mutilazioni genitali o qualsiasi altra abitudine estranea perché sono parte di una "cultura". Ovvero, gli "altri" sono belli e buoni, noi siamo merda.

      Potrei continuare all'infinito.

      Elimina
    2. Per "il tipo dei centri sociali" ti riferisci a Vittorio Arrigoni?

      Elimina
    3. Be...ce fosseri di Uomini cosí. Come anche Marco Baldini. Gente che é andata li per denunciare gli islameda, per aiutare la gente. Idealisti, ingenui, stupidi? Magari anche si. Se vai a rompere i coglioni a quella gentaglia, come minimo devi sapere che ti tagliano la testa. Ma non confindiamoli con gli ipocriti sinistroidi che parlano e parlano e poi non fanno niente e anzi ci invitano pure i jihadisti a casa.

      Elimina
    4. Giusto, cito:

      "Sostenitore della soluzione binazionale come strumento di risoluzione del conflitto israeliano-palestinese, nonché pacifista, si era trasferito nella Striscia di Gaza per agire contro quella che definiva pulizia etnica dello Stato di Israele nei confronti della popolazione araba palestinese."

      [...]

      "La sera del 14 aprile 2011 viene rapito da un gruppo terrorista dichiaratosi afferente all'area jihadista salafita, all'uscita dalla palestra di Gaza nella quale era solito recarsi. In un video immediatamente pubblicato su YouTube, in cui Arrigoni viene mostrato bendato e legato, i rapitori accusano l'Italia di essere uno "stato infedele" e l'attivista di essere entrato a Gaza "per diffondere la corruzione"."

      Ora, prego notare nel prima, durante e dopo, la sovrapposizione continua di concetti contraddittori. Inclusa l'identificazione generica dello "agire" con la "lotta antifascista", del "volontario" col "partigiano", della iconografia che va dalla rivoluzione russa alla guerra civile spagnola.

      Lo so, caratteri a video sprecati.

      Elimina
    5. Ce ne fossero di uomini cosi? Ci sono, ce ne sono milioni. Infatti siamo nella merda.

      Elimina
    6. Intendevo per aver cercato, a torto o a ragione, di spendersi per quelle popolazioni...chiaramente un errore, perché quella gente non apprrezza nemmeno. Penso anche a Gino Strada e ai suoi ospedali in quelle zone...ok... salvi i bambini ma salvi anche quelli che mettono le bombe che uccidono i bambini. Non so. Comunque sempre meglio loro che gli ipcritoni di sinistra e kattolici blablabla che parlano di tolleranza e accoglieza per ripulirsi le coscienze.

      Elimina
    7. Ma non capisci che è tutto organizzato ed è anche tutto sbagliato? Le due cretine che sono andate a fare volontariato in Siria e che abbiamo dovuto riscattare altrimenti dopo averle rivoltate come un calzino le avrebbero decapitate su Youtube, sono state cresciute ed educate dentro un sistema di paradossi e menzogne.

      Posto che loro due poverine siano idiote, nel significato etimologico del termine, la responsabilità di questo è delle rispettive famiglie, delle rispettive scuole, degli amici e di tutto l'ecosistema farlocco in cui hanno vissuto.

      Riguardo il concetto di "spendersi", anche le merdacce che compiono le stragi "si spendono" per la loro causa. Per "spendersi" non serve niente altro che la capacità fisica di muoversi e non c'è nessun merito nella cosa in se, altrimenti significherebbe che non esiste il concetto di bene e di male, di giusto e sbagliato.

      Poi come dicevo c'è un ulteriore livello, la demenza di affermare concetti contraddittori, di compiere azioni contraddittorie. Oggi come oggi la maggior parte della gente ha una percezione cosi ottusa che nemmeno le coglie, le contraddizioni.

      Elimina
    8. Gli islamici si autodeterminino nei loro paesi con le loro leggi. Qui neppure uno.
      Fine.

      Elimina
    9. Concordo. L'unico problema è che per arrivare li bisogna passare dalla guerra civile.

      Elimina
    10. A proposito del fatto che il "terrorismo" non abbia niente a che fare con i "migranti", ecco un paio di cosette interessanti.

      E cioè il sito sul quale viene pubblicato il video (chi lo gestisce? perché?) e il fatto che nel video, insieme ai "migranti" compare la merda schifosa che ha schiacciato oltre ottanta persone con un camion a Nizza, in nome di Allah il misericordioso.

      Elimina
    11. > per arrivare li bisogna passare dalla guerra civile.

      Sebbene le persone non si accorgano, siamo già in guerra civile. Sarebbe interessante contare il numero di morti in Europa, negli ultimi mesi, dovuti ai "doni ricchezze opportunità pagatori di pensioni" islamici. Non parlo solo delle mattanza, parlo anche dei reati gravi e diffusi, come assassini vari "puntuali".
      Siamo già dentro una guerra e la censura dei governi collaborazionisti è già attiva da tempo, con la rimozione sistematica di tutte le immagini che possano spaventare e allertare la popolazione.

      L'altro giorno, con _zzz, _zzzino, UnBipedinone, e _mlero, rispetto all'enclave islamica che si sta fornando a pochi km da casa mia. e alla storia della guerra dei Balcani, (vedi "Sole alto") dicevo che, se avrò tempo e forze io, conoscendo bene il territorio e i monti intorno, sarò sicuramente in una brigata di resistenza antiislamica per scacciare gli invasori.
      La guerra è già qui.

      Prego confrontare gli scenari "idilliaci" dello stato più avanti nel miscuglione multietnico esplosivo, gli USA, che dopo duecento anni, nonostante la violenza usata come coperchio della pentola a pressione, non solo non hanno alcun miglioramento (la classe media sta rapidamente peggiorando) ma sta ritornando alla guerra tra afroamericani, ispanici, WASP e altri.
      Tutti contro tutti in un delirio che può solo peggiorare.
      Non è sano mischiare acido nitrico e glicerina.

      Ieri, tornando, ascoltavo incredulo la predicona accoglientista del Francescone volemosebene ai polacchi che, come altri paesi passati per l'omogeneizzazione e l'industrializzazione comunista delle società, si stanno opponendo al nuovo frullato industriale.
      Gente dissociata dalla realtà, fuori dal mondo.

      A ventimiglia, i No Borders, finanziati dal peggio della turbofinanza ultracapitalista che sostengono invasori che poi "creano solidarietà a TIR cogli italiani/francesi/tedeschi/...".
      Un invasore stuprò una collaborazionista, una militante/appartenente a quelle associazioni "collaborazioniste" che non denunciò il fatto, su indicazione dei kompagni.
      Beh, qui siamo alla fantasia, alla dissociazione oltre ogni limite.

      Elimina
    12. UomoCoso, prima passa dal blog di Gaia Baracetti che hai a DX.

      Poi rifletti sul concetto di "guerra civile". Non si tratta di scontrarsi con gli stranieri residenti in Italia, si tratta di scontrarsi con gli Italiani condizionati come robot, tipo S., Francesco, eccetera.

      Gaia nel suo blog non riesce nemmeno a scrivere senza utilizzare degli stereotipi (o meglio, matrioske di stereotipi uno dentro l'altro) e il guaio è che non ne è consapevole. Noterai il tono "professorale", di chi la sa lunga, che però introduce il nulla boldriniano.

      Elimina
    13. L'Italia dei "profughi" è quella in cui Repubblica titola (leggete bene)

      "
      Lavoro, anche a giugno prosegue la ripresa
      Aumentano gli occupati, calano gli inattivi. Record giovani
      Sale anche il tasso di disoccupazione: in più cercano posto
      "

      Ahahah...

      Elimina
    14. > UomoCoso, prima passa dal blog di Gaia Baracetti che hai a DX.

      Ho letto a spizzichi e bocconi il dovere di resistere e relativa discussione.
      Vorrei intervenire ma non ho tempo per farlo bene. :/

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.