mercoledì 12 agosto 2015

coefficiente SDS

Ieri sera sono uscito anche se... sarei dovuto rimanere a casa. La stanchezza è una lastra, neppure così sottile, di piombo che ti si scioglie sopra e tutto appesantisce, incupisce. Per evitare colpi di sonno ho deciso di andare con _nni e di fare il passeggero sulla sua macchina. L'uscita settimanale dalla reclusione matrimoniale lo rende vispo, birbino, piroettava il maestro, si divertiva come un ragazzino, una tanghera dopo l'altra. E, zio petardo, manco per il cazzo c'aveva voglia di andare a casa nonostante le mie ripetute richieste. Insomma, ero sbadigliante seduto su una sedia, ha fatto chiusura: andato a letto qualche minuto prima delle tre, cinque ore e qualcosa di sonno anche stanotte.

In occasione di stanchezza geologica, plumbera,  tutto diventa lento, impacciato, pesante.
Poche parole, poca grinta, lesso e apatico anche con _sketti. Se volessi dirla a suo modo, l'ho ballata poco e male. Alla fine l'ho accompagnata all'auto, un abbraccio lungo e forte, un piccolo bacio sul mio collo da parte sua, ha detto qualche parola di auguri per le mie vacanze, sono stato zitto, e via.
Mi ha detto tornerà per la seconda settimana di settembre.
Dovrei scrivere applicando una compensazione considerando il coefficiente SDS (sminkiamento da stanchezza). La mia intuizione è che la faccenda si sia raffreddata, la pausa di quasi un mese certo non gioverà. Troppo stanco o presa d'atto della realtà?

25 commenti:

  1. Io sarei propensa per la seconda: presa d'atto della realtá. :)

    RispondiElimina
  2. Io sarei propensa per la seconda: presa d'atto della realtá. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stamani dopo una straordinaria ronfata (per me quasi otto ore e mezza sono una straordinaria ronfata), il coefficiente SDS è negativo.
      In ogni caso... penso che sia andata.
      Dovrei raccontare una cosa... ma questo diario non è più così anonimo e l'ambiente milonghero assai piccolo.

      Elimina
    2. (puoi scriverla "altrove")

      Elimina
  3. Minchia un mese di ferie si fa !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La signora ha ampie libertà nella sua professione e un marito, se ho capito, abbiente.
      Quindi molte settimane di ferie in estate.

      Elimina
  4. Ma come Uomo? Di già raffreddata???
    Io ci contavo... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo a Lisa Miller, la mia impressione, anche per alcune cose che _sketti mi ha raccontato è che... diciamo che avrebbe potuto succedere subito se avessi forzato un po'.
      Insomma, avventura del tutto fugace se non ... selvaggia.
      Ho questa impressione.

      Elimina
    2. Come sai, Uomo, l'attesa a volte è necessaria, altre ci si ritorce contro. Non sempre siamo in grado di scegliere, non perché non capriamo il momento giusto (questo accade raramwnte) , piuttosto perché non lo vogliamo fino in fondo, per svariati motivi.. Riflettici ...

      Elimina
    3. Una cosa che non avevo scritto è che , giovedì scorso, sui bordi della fontana "dell'amore" nel nostro progredire nel toccarci, baciarci, etc. eravamo arrivati a lei accovacciata tra le mie gambe, sopra di me, verso di me.
      Qualche istante e... tadaaa.. arriva un simpatico e rubizzo abitante che ci dice scusate, schiacciando l'occhiolino, ma devo pulire la fontana.
      Come vedi, nel gioco di Erosopoly, ci sono gli imprevisti.

      Lo stesso paesano che civilmente si occupava di un bene comune della loro comunità, mi ha detto che esiste una fontana simile, per una fonte sorella, a qualche minuto a piedi, questa volta qualche decametro all'interno del bosco con una stradina che la raggiunge.
      Ecco un posto che... potrebbe essere più favorevole a pazzie.

      Aggiungo che ... sempre giovedì, appunto, _sketti mi raccontà di una sua avventura pazzesca, tanto audace quanto subitanea, imprevista.
      Ecco, io penso che ella desiderasse 'na roba così.

      > perché non lo vogliamo fino in fondo
      hai ragione e torto
      Nel senso che se io avessi avuto una natura più audace, avrei potuto tentare di trombarla su quella fontana, sulla strada.
      Mah, in effetti saremmo assurti agli onori dela cronaca, per atti osceni in luogo pubblico.
      Una cosa che ho pensato, invece, è che avrei dovuto prendere giorni di ferie e cercare di martellare il ferro finché caldo.
      Ma non ho potuto farlo perché... non ho tale libertà nel lavoro al quale devo comunque riservare energia, tempo, attenzioni.

      Certamente potere è volere.
      Entro certi limiti.

      Elimina
    4. Aggiungo una cosa.
      Nella mia rincorsa a riprendere l'arte della seduzione e ad affrancarmi dagli ingombri del mio sentimentalismo, ovvero a ridimensionarlo, c'è anche quello delle avventure fugaci, delle scopate quasi subitanee.
      Se si vuole, col tempo arriva tutto.

      Elimina
    5. @Uomo: ma dai! Io non intendevo certo nella fontana sulla strada! Va beh trombare, machecazzo, un po' di privacy.

      Elimina
    6. Se bisogna cogliere l'occasione

      Elimina
    7. x Lisa Miller:
      Io non ho capito, allora, Lisa.
      Nel senso che... in questa settimana, ovvero da giovedi' scorso, non ci sono state altre occaasioni.
      Fine settimana a partire da venerdi' era via lei.
      Lunedi impegnati entrambi con lavoro.
      Martedi' pensavi di potermi liberare ma il lavoro pre ferie e' stringente, un sacco di scadenze, etc.... ci siamo visti solo la sera, io esausto, in milonga.
      Ieri sera io ero col mio bipede.
      Insomma, quando sarebbe dovuto succedere?come avrei "potuto scegliere" di vederla e ... trombarla?

      x Francesco:
      _polfi via pur'ella, all'estero, tornera' domenica.
      Anche tu avevi capito Lisa nel senso di "prendere l'occasione a tuitti i costi ovunque"?

      Elimina
    8. Uomo, pensavo vi appartaste quella sera. Ora hai capito?

      Elimina
    9. Mmh
      Io non ho mai trombato in auto tantomeno nella mia spider estiva che proprio non si puo'.
      Non avevo neppure i proflattici.
      Io devo essere proprio lontano da questi tempi.
      Non ci pensavo neppure alla trombata alla prima uscita solo noi due.

      Elimina
  5. Via, non e' che invece di sds si tratta di una spm maschile?
    Scherzo eh! :)



    RispondiElimina
    Risposte
    1. spm?
      Sindrome di paranoia maschile?
      Seghe per mente?
      Strane percorsi mentali?

      Elimina
    2. Bulu, non mi hai risposto qui...

      Elimina
    3. Oh, mi era sfuggito!
      spm e' notoriamente un acronimo per sindrome pre-mestruale, che ovviamente affligge solo individui di sesso femminile.
      Pero', provoca irritabilita', più' che altro.
      Per quanto mi riguarda, e' vero, io sono più irritabile (credo), ma anche dormirei come se non ci fosse un domani.

      Comunque: era una battuta!!! Non offenderti eh!

      Ciao,

      Elimina
  6. Si dice che la distanza sia come il vento...spegne i fuochi piccoli, alimenta quelli grandi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella questa massima! Non la conoscevo. Mi piace. E' "roba" tua?

      Elimina
    2. No no...non e' mia MrKeysmasher...ma la trovo molto bella e vera

      Elimina
    3. Sì sì, bella massima.
      Distanza come il vento, spehne fiochi deboli e attizza quelli robusti.
      :)
      Grazie.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.