mercoledì 5 agosto 2015

Voi umani


  • Sturm, Rausch und Drang!


_zzz, incuriosito, in 'sti giorni mi chiedeva come sarebbe stato quell'evento del martedì sotto le stelle.
Mmh, carino, ma... non così straordinario.
Ieri ci siamo telefonati e decide che... sarà (forse) per un'altra volta.
Ecco, ieri serata straordinaria, manco a farlo a dirlo apposta.
Quello del perché riesca o faccia flop una serata o rimanga nel mezzo mediocre è uno dei misteri ovvero, se preferite, il risultato di un numero di variabili troppo elevato. Succede in molti eventi, non certo solo in quelli milongheri.
C'era il gotha del tango felsineo, quel misto di "forestieri", tutte le scuole, fauna di varie milonghe, il caldo che anima e allieta le donne, le stelle, le donne bellissime che sono fiorite, con il sole sulle spalle, sui loro seni, negli occhi e i sorrisi chiari sui volti abbronzati.
Uno dei miei Maestri, Sandro Canè e al quale devo molto. che ha "diretto" la musica. Sì, è un po' buffo scrivere che un musicalizador ha diretto una serata. Ma ciò che contraddistingue un grande TJ da quelli che non lo sono è la capacità di leggere l'anima molteplice danzante, di animarla, di renderla struggente prima e poi allegra e scoppiettante e poi ancora passione di batticuori stretti e di sguardi negli occhi, di busti che diventano un_anima_simmetricamente_dissociata (qui è poco poetica ma chi è nel mondo capirà). Un TJ prende i ballerini e li accompagna nella tristezza più commovente fin su nell'ebbrezza, impeto e tempesta di una milonga giocosa, di vals da capogiri o di tango drammatici.
_ara e io e molti altri a esprimergli, con poche parole insufficienti, grazie ed apprezzamenti per quel miracolo impalpabile che aveva compiuto. Io che ne ho conosciuto gli insegnamenti preziosi "primi passi" che sono i più importanti.

Io ho vissuto questa incredibile avventura di far al tango verticalmente con _sketti sotto gli occhi di _polfi e poi anche un po' il viceversa che la seconda è più principiante e abbiamo ballato poco.
Alla fine ho accompagnato _sketti all'auto, le ho dato il piccolo regalo che le ho portato dalla Calabria e ci siamo baciati. Un po' timidamente e così intensamente.
Un po' come i violini di questo tango di Osvaldo Piro.
Voi umani non potete immaginare cosa sia tutto ciò.




62 commenti:

  1. eh no, noi no, non lo possiamo sapere :-)

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Ah io e Francesco qui siamo come i due vecchietti del Muppet Show che lanciano commenti cinici sugli attori dalla balconata.

      Elimina
    2. Mi hai fatto molto ridere *_*

      Elimina
    3. Ahah, Lorenzottivogliobeme!
      :)

      Elimina
  3. Il Bacio...Olé! :)
    Bellissima e molto struggente la musica.

    RispondiElimina
  4. Mi ci provo però. A immaginare.. ;)

    RispondiElimina
  5. Oh
    Il bacio timido è pur sempre un inizio.
    Il prossimo passo è quello affamato e vorace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in versione Pippa pig ;-))

      Elimina
    2. Vediamo.
      Questo pomeriggio mi vedrò con _sketti per una gita a due sui per i colli.
      Sono emozionato e inquieto.

      Elimina
  6. Toglietemi una curiosità: com'è che sono l'unica a pensare che se quella è sposata tutto questo entusiasmo è del tutto fuori luogo e sbagliato per molteplici motivi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehh, ma tu sei retrograda, credi ancora ai dettami oscurantisti de il_bobbolo, i dirittismi, le garanzie a vita di rituali vessatori. Questo è l'edonismo naturale anti teratomico descrescitista, anti filo-mass-migrazionista. La natura di quel sanissimo istinto pecoreccio che finalmente si impone sulle costruzioni mentali clerico-comuniste :-))

      Elimina
    2. _buia 4President, sto collassando :)

      Elimina
    3. E con questa ho rischiato la morte per assenza di ossigeno xd

      Elimina
    4. L'entusiasmo ha varie spiegazioni.
      Per UomoCoso, al "cuore" (eufemismo) non si comanda.
      Per il pubblico, considera che le matrone si entusiasmavano per le esecuzioni del Terrore e sferruzzavano sotto i patiboli.

      Invece il concetto di "giusto" e di "sbagliato" applicato al menage a trois è necessariamente relativo. Banalmente se una è zoccola o uno infingardo, non ne cambi la natura per legge. C'è una ragione se gli ospedali si guardano dal comunicare il gruppo sanguigno dei neonati ai genitori, infatti pare che tra un quarto e un quinto dei bimbi non sia figlio del padre presunto.

      Riguardo il Comunismo, io non farei dello spirito su l'ennesimo esempio di contraddizione paradossale e cioè la lotta di classe anti-borghese e le categorie del comportamento massimamente borghesi. Che poi si spiega sempre con la solita tiritera del babbo che votava comunista senza capire cosa fosse il Comunismo e del figlio massimalista in rotta col Partito rinunciatario e appunto imborghesito.

      Elimina
    5. Ahah, nottebuia, che bischero!
      Mi ricorda la satira che in vari facevano ai radicali.
      :)

      Elimina
    6. x Alahambra:
      x nottebuia:
      nottebuia immagino che non sia a conoscenza del diario della ex-coppia e di considerazioni e azioni attinenti l'eros non canonico in quel posto fatte memoria e condivise (ad esempio la colonna society).
      Tu Alahambra, invece, che quel diario seguisti abbastanza regolarmente e che non puoi dire di non essere a conoscenza, torni a fare la maestra con la matita blu e rossa. Posso anche capirlo con la tua morale.
      Ma dal mio punto di vista etico, ho sempre scritto che la monogamia chiusa e imperitura è un'astrazione morale che ha alcune spiegazioni "culturali" nel senso più lato - sociologiche, di potere, sinergiche, etc. - per quanto anacronistiche ma che non ha attinenza con l'etologia di specie e la realtà.
      A-Woman, passato la propulsione dell'innamoramento, regredì rispetto alle posizioni di coppia non chiusa e ai miei tentativi di viverla.
      _polfi e _sketti invece, hanno accennato (anche se la seconda in modo contraddittorio) a interesse per questa dimensione più libera.
      Ora io sono passato dal voler condividere la "mia" donna al fatto ci far la corte (e spero pure altro) donne degli altri, a condividere quella di altri.
      Lo scrivo così per evidenziare la violazione di un comandamento morale (il cui scopo era la conferma della proprietà delle femmine da parte dei maschi, il rispetto assoluto della proprietà e l'ordine sociale).
      Tutto sommato nulla di nuovo, stesso paradigma (non canonico), altri ruoli.

      Elimina
    7. x Lorenzo:
      Io sapevo di un figlio su dieci circa di altro padre.
      Questo carico improprio su padri altrui è uno dei motivi per cui, culturalmente, i maschi della specie hanno sempre cercato di imporre regole draconiane sulla morale delle femmine, d'altra parte cercando in tutti i modi di trasgredirla.
      Il riferimento goliardico di nottebuia in realtà ha un fondamento: il moralismo cattocomunista è rigido sul sesso e sull'eros e sulle costruzioni mentali relative.
      In altre parole cattolici e sinistra sono da sempre invisi a comportamenti liberi in campo dell'eros. Per varie ragioni non così dissimili.
      Ancora una volta una dissociazione tra morale e realtà, tra cultura e biologia.
      Ecco, da anni sono arrivato ad un punto che non solo sono guarito da questi moralismi campati per aria, ma li voglio trasgredire, violare.
      In fin dei conti la competizione per le femmine fa parte di quella competizione che nega l'ugualismo e l'uguaglianza, fortunatamente.

      Elimina
    8. UomoCoso, tu non te li ricordi gli anni '70 forse. Io invece me li ricordo. Erano anni esattamente come li ho descritti, cioè coi babbi comunisti che mantenevano una "morale" più borghese dei borghesi e i figli ultra-comunisti che invece propagandavano l'abolizione di qualsiasi struttura e sovrastruttura legata alla "famiglia" e ai ruoli di genere.

      Adesso che i figli sono i rettorni, gli amministratori delegati, i direttori di giornale, eccetera, ti ricorda niente la faccenda della "famiglia" e del "genere" rispetto alla attualità di questi giorni?

      Io non rido riguardo niente anche solo vagamente correlato al Comunismo e ai comunisti.

      Elimina
    9. La morale (sessuale) è assai anteriore al comumismo.
      Il marxismo è una neoreligione che deriva da ebraismo e cristianesimo è in quella cultura.
      Il comunismo ha avuto meriti notevoli, in campo sessuale, Ad esempio eliminando tutta una serie di costrizioni a carico delle femmine e garantendo a loro la cosa più importante ovvero il controllo della riproduzione (che peraltro, pesa sulle femmine, per una volta abbiamo avvicinato oneri e onori).
      La morale patriarcale, in materia sessuale, delle religioni tradizionali (sarebbe da specificare della mano destra) era ed è sicuramente peggiore.
      Solo degli idioti misogini possono demonizzare le femmine, imporre norme aberranti e poi cercare in tutti i modi di violarle.
      E il comunismo non c'entra in ciò che è anteriore ad esso.

      Elimina
    10. Non si può mettere "Comunismo" e "merito" nella stessa frase.

      Elimina
    11. Dunque, mi interessa assai poco di quello che ci scrivevi. Non ero d'accordo quella volta e non sono d'accordo adesso.
      La morale come al solito ce la metti in mezzo tu e non io. Se due sono sposati, ma anche se semplicemente stanno assieme, hanno fatto un patto reciproco. Se uno dei due quel patto lo infrange fa male, è sbagliato ed è ingiusto perché viene meno alla sua stessa parola. Se tu con quell'uomo ti ci baci o ci fai sesso sei complice e corresponsabile senza che dia possibile dire il contrario, anche se da più parti viene affermato bilancio contrario.
      Tutto il tuo discorso di coppia chiusa od aperta qui non c'entra una beneamata fava. Ti chiedevo apposta se il marito della tizia lo sa o meno di queste vostre effusioni. Se lo ed è d'accordo niente da aggiungere, tutto fila liscio come l'olio. Se non lo sa o non è d'accordo sbagliate tutti e due, tu e la traditrice.
      Il resto sono solo ed esclusivamente tentativi tuoi di giustificare un'azione, lo ribadisco allo sfinimento, sbagliata. La falsità e la menzogna lo sono sempre.

      Elimina
    12. Maledetto correttore automatico.
      Era "con quell'uno ti ci baci" e "viene affermato il contrario"

      Elimina
    13. Ieri sera quando mi telefonava, mi chiedeva degli orari dicendomi "perché io qui devo sistemare ed organizzarmi per la truppa".
      A volte sono giunto a pensare che ci sia un patto tra _sketti e suo marito. Ma sono intuizione.
      Potrebbe pure essere che si diverta a flirtare, essere desiderata e poi non me la dia.
      _polfi mi sembra più lineare su questo.
      Adesso le mando un Baci, che devo "curare" pure lei.

      Comunque io non farò domande sulle relazioni con i rispettivi partner.

      Elimina
    14. x Lorenzo:
      > Non si può mettere "Comunismo" e "merito" nella stessa frase.

      Così ti metti sul loro paradigma acritico, religioso.
      Diciamo che potrei capirlo solo come fase, transirtorio antagonista.

      Elimina
    15. Esaminiamo i fatti: il rito con cui due persone si dispongono a formare una coppia ha lo scopo di rendere "ufficiale" la loro unione e quindi di imporre a loro due e a tutti i membri della comunità delle regole, aggiuntive e sottrattive rispetto allo stato precedente di "celibe" e "nubile". In origine non si trattava solo di formalismi ma sia di un contratto commerciale tra due clan che prevedeva trasferimenti di beni, sia un somma di onori e oneri per cui la vita di qualcuno alla fine dipendeva da qualcun altro a seguito del rito.

      Ora, questo rito per essere efficace deve essere riconosciuto da tutti, cosi come una legge esiste solo se il "giusto/sbagliato" retrostante è percepito da tutti allo stesso modo. Altrimenti rimane lettera morta.

      Il matrimonio (e il rapporto di coppia in generale) è evidentemente lettera morta per tutti in questo blog quindi il tuo discorso su "sbagliato/ingiusto" cade nel vuoto.

      Se vuoi la mia opinione personale, io fatico molto a subordinare le regole sociali alla libertà individuale. Come dicevo sopra, se io avessi una compagna con tendenze zoccolistiche, non vorrei mai costringerla al rispetto dei "patti" contro voglia e contro natura. Certo, non sottoscriverei questi patti (infatti non sono sposato) e se l'avessi fatto per sbaglio, li considererei annullati ipso facto.

      Elimina
    16. UomoCoso, insisto, non vedo meriti in una ideologia teoricamente sbagliata e praticamente creatrice di paradossi, sofferenze e miseria. E' come dire che il Vaiolo ha dei meriti.

      Elimina
    17. Se non ci credi, ecco la prova sperimentale e non si tratta di Vendola o della Boldrini. Se non è zuppa è pan bagnato.

      I Meriti del Comunismo

      Elimina
    18. Vauro, come la Boldrini e Vendola, etc. è un fanatico moralista che fa il catechista colle vite degli altri.
      I fanatici moralisti moralizzatori sono, quasi sempre, persone dissociate ovvero, ipocrite.
      Ma, ancora, questo ha a che fare più con la religione e sistemi morali severi più che con uno particolare di essi.
      Un imam o un predicatore degli USA non sarebbero diversi se non per qualche parola, per parte del gergo.

      Elimina
    19. A me importa sega degli imam e dei predicatori americani, mi importa che Vauro esiste perché esiste un intero ecosistema, specificamente italiano. Insisto a dire che non esiste nessun "merito" in tutto questo, invece è una mostruosità.

      Elimina
    20. Appunto Lorenzo: visto che immagino che la signora in questione non sia stata costretta a sposarsi non mi sembra corretto.
      Condivido alla grande che se vedi che l'altro non condivide i principi il patto non si stringe. Logico, lineare, semplice.
      Quanto all'uomo il fingere che la condizione non esista e rifugiarsi nel non chiedere e non parlare viene dimostrato una volta di più il suo essere un adolescente di mezza età. Sottolineo quanto questo comportamento sia poco ecologico.
      Continua a farmi specie di essere l'unica a pormi la questione ad ogni modo, il che testimonia come il "cazzi tuoi tanto non mi tocca" sia la costante. Il resto discende a cascata e allora inutile parlare di comunisti, decrescita, ferrovie, alberi di prugne e migrazioni.

      Elimina
    21. Lo ribadisco, il tuo sbaglio è partire dal presupposto che i tuoi "valori" siano universalmente riconosciuti.

      Faccio un esempio: metti che ad UomoCoso non dia fastidio che sua moglie vada con altri, o che gli piaccia addirittura. A quel punto sarebbe solo coerente se lui andasse con le mogli degli altri. Certo, gli altri potrebbero non essere d'accordo ma la parte "cazzi tuoi" è quella in cui l'altro si sposa con una che la pensa come UomoCoso e chi è causa del suo male...

      Riguardo l'essere ecologico... per me è una posa, l'ho detto e lo ripeto.

      Elimina
    22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    23. Salterà fuori che Vauro ha una qualche partecipazione in un centro di prima accoglienza. Per loro 2000 persone in meno son soldi.

      Elimina
    24. x Alahambra:
      Ti avevo risposto con un commento abbastanza articolato ma poi, nello smanettamento veloce ho chiuso il navigatore, zio can!
      Il mantenimento dello status quo è ecologico o non è ecologico?
      Se Alahambra fosse islamica e mi dicesse che non faccio bene ad offrire il prosciutto a una _sketti islamica, potrei capire la sua logica senza però condividerla in alcun modo.
      Se considero non ecologica una norma/un sistema di valori non pocco che considerarre ecologico il violarli.
      Potrei invece accettare critiche se, ad esempio, io scopassi altre donne “di altri uomini” e poi fossi gelosissimo, fino al patologico (caso peraltro conosciuto di persona e letto più volte in alcune discussioni in LeClubPrive.net) con la “mia” donna.
      Comunque ti ha risposto bene e concisamente Lorenzo.

      x Lorenzo:
      Io sono meno ecologico di molte persone, ad esempio di Gaia Baracetti, di alcuni gasisti, forse anche di te (non ti misurasti, dovresti batterci tutti, di altri lettori (v. Quanto Peso?) e più ecologico di altre persone.
      Insomma, la misura è l'impronta ecologica e il numero di figli.

      x IlVedovo:
      Grazie per essere apparso e benvenuto! :)
      Peccato che tu abbia rimosso i contenuti del tuo commento che era abbastanza pertinente!

      Elimina
    25. x Mark Renthon:
      Ho affrontato più volte il problema del sostegno degli “scafisti bianchi e rossi” allo tsunami migratorio.
      Certamente esiste una parte importante del paese che specula sul sciagura, una parte che ci campa. Ma, come in tutti i problemi gravi e complessi, non c'è solo l'aspetto economico.
      Il fanatismo ideologico, pulsioni sadiche e masochiste, fideismo sì global, un disegno di distruzione dell'identità e della “borghesia” talmente forte che si avvale, ad esempio, di masse islamiche che, coi criteri dell'illuminismo, progressismo, etc. della sinistra, essi direbbero sono fenomeni fortemente “nazi” o “clerico-fascisti” (il gergo qui è estremamente rozzo se non completamente errato) tabù e anacronismi (in)culturali, morali, sul piano psicologico e filosofico la volontà di omettere la parte “non gradevole” della realtà, etc. .
      Purtroppo non è solo una questione di denari anche se essa è uno dei fattori del problema.

      Elimina
    26. Mi fa molto piacere constatare una volta si più come nel tuo sistema di valori il mantenere fede alla parola data non venga tenuto in considerazione assieme al rendersi complici di chi porta avanti questo comportamento. Etico ed ecologico senza dubbio.
      Evidentemente sono io che non ho capito il significato delle parole in italiano, sisi.

      Elimina
    27. 'spetta, Alahambra.
      Io conosco poco i patti di _sketti con _slketto. Tu ancor meno.
      Oggi so qualcosa so in più, non ricordo se l'ho scritto nel commento.
      Insomma, c'è una lavoro di quei due sull'eros che riguarda anche la questione della chiusura/apertura, con alcune esperimenti, un paio di corsi, letture, etc.

      Tu stai assumendo che sia un patto di monogamia e fedeltà esclusiva. Non so in base a quali considerazioni.
      Non ho ancora capito se sono conviventi o anche sposati.
      Se fosse così certamente sarebbe una violazione di un patto ed io sarei un dispositivo che ne permette la violazione.

      Sai cosa ho sempre scritto, qui ma anche di là, diario della ex coppia? Che le sollecitazioni alla coppia sono solo positive, perché come il contrasto dei pesi ai muscoli, o la rafforzano o la rompono per fragilità e questo permette di evitare molti problemi e di perdere tempo unico, prezioso, irripetibile.

      Elimina
    28. Aggiungo che non ci penso neppure nell'anticamera del cervello a castrarrmi (direi che non ce n'è proprio bisogno) perché il mio eros va a rompere certi presunti patti con la donna di un altro uomo.
      Ma qui si riapre una discussione infinita su egoismi, altruismi, su rispetto o violazione di consuetudini, se sia bene o male, sul senso di queste cose.

      Sai cosa fanno negli USA? Mandano delle persone "in incognito" a tentare di corrompere funzionari, parlamentari, ministri, etc.
      Molto ecologico. Forse a te non piacerà.

      Elimina
    29. Sì, come volevo dimostrare, Alahambra.

      Elimina
    30. "... il mantenere fede alla parola data non venga tenuto in considerazione assieme al rendersi complici di chi porta avanti questo comportamento. Etico ed ecologico senza dubbio."

      E' un ragionamento privo di senso, illogico.
      Dimostrazione per assurdo:
      Se dovessimo seguire questa logica allora se io promettessi di rubare le caramelle ai bambini di tutto il mondo, UomoCoso sarebbe obbligato a agevolarmi nel mio progetto perché l'alternativa sarebbe rendersi complice della violazione della parola data.

      In realtà, come dicevo a proposito della obbedienza del soldato, ognuno di noi deve decidere come comportarsi rispetto alle azioni degli altri. Il soldato deve eseguire qualsiasi ordine, altrimenti è responsabile di disobbedienza agli ordini, oppure ha la facoltà di decidere quali ordini sono legittimi e rifiutare quelli criminali?

      Idem nel nostro caso, io sono tenuto ad adeguarmi ai voti degli altri o alla violazione di questi voti, oppure ho la facoltà di decidere come comportarmi indipendentemente da loro? Eredito la responsabilità dagli altri oppure la mia responsabilità è solo e unicamente personale?

      Ora, se non dai nessun valore al concetti di "fedeltà" allora ovviamente non sei tenuto/a ad adeguarti alle decisioni o alle dichiarazioni di intenti di altri sulla materia.

      AlaCosa, tu pretendi da UomoCoso un comportamento da cavaliere medievale che non gli appartiene, lui viene da un'altra direzione.

      Ma anche se fosse, aggiungo un corollario: considera che ognuno possiede solo le cose che è capace di difendere e di tenere. E' la ragione per cui noi non possediamo l'Italia, siamo ormai un Popolo senza patria.

      Elimina
  7. Certo che riuscire a passare, nello stesso post, da questo pensiero quasi mieloso "Alla fine ho accompagnato _sketti all'auto, le ho dato il piccolo regalo che le ho portato dalla Calabria e ci siamo baciati. Un po' timidamente e così intensamente." a questo "Salterà fuori che Vauro ha una qualche partecipazione in un centro di prima accoglienza. Per loro 2000 persone in meno son soldi." che c'entra come i cavoli a merenda solo Lorecoso con la sua spiccata verve antisociale ci poteva riuscire. Buone ferie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La faccenda non l'ha tirata in ballo Lorenzo ma altri che facevano notare come la tipa "mielosamente" baciata da UomoCoso pare sia sposata con un altro, per cui non di "miele" si tratta ma di corna. Da cui si è derivata l'esistenza di un sistema di regole "cattocomuniste" sulla sacralità del matrimonio, da cui Lorenzo ha fatto notare come in realtà nel campo comunista si tratti sempre di contraddizioni e paradossi, nello specifico tra i babbi degli anni '70, ancorati alla famiglia tradizionale e i figli, propugnatori della de-strutturazione della società borghese. Da cui poi l'osservazione che i figli sono quelli che oggi in Italia hanno colonizzato tutti i centri di potere e che insistono a volerci insegnare come stare al mondo, sulla base dei loro valori - disvalori.

      Riguardo Vauro, è la polvere comunista che insistiamo a nascondere sotto il tappeto democristiano e dietro cambi di nome e di simboli. E' un riflesso condizionato che fa agire milioni di "vauri" in giro per l'Italia. E' un caso umano ma prima ancora una mostruosità sociale.

      Elimina
    2. Certo Renzo in realtà è un bravo ragazzo, sempre rispettoso del prossimo. Attento, sensibile, gentile, carino, e soprattutto capace di intelligenza e ironia.

      Renzo, forse son sbarcati i rettiliani travestiti da comunisti. Si dispiega il Grande Piano: lavano il cervello a tutti e poi ci lobotomizzano.

      Avanti o popolooo, alla riscossaaaaa, bandiera rossa, bandiera rossaaaaa...

      E fattela 'na risata ogni tanto, dai...

      Elimina
    3. x baffobp bp:
      La questione che sottolinea Lorenzo è quella delle assurdità e dello scollamento dalla realtà di vari sistemi religiosi, neoreligiosi (marxismo, illuminismo, comunismo, etc.), morali e dalle norme, usi, abitudini che essi tendono a imporre.
      Come ti ha risposto, l'insieme di norme morali "cattoliche" (in Italia, semplifichiamo così) e del marxismo/comunismo (derivati da cristianesimo e ebraismo) è palesemente assurdo, contrario alla realtà.
      Molti liberi pensatori e filosofi, etc. ad esempio sono stati feroci nelle critiche proprio relativamente al sistema giudaico-cristiano e alla sua derivazione marxista.

      x nottebuia:
      Su alcun cose abbiamo sistemi di valori, sensibilità, visioni così diverse che a volte non solo non mi piacciono ma proprio non capisco la tua ironia/sarcasmo.

      Consideriamo che in ogni battuta c'è una parte di verità.
      Ad esempio tu postulo che un "bravo" ragazzo debba essere
      o - sensibile
      o - gentile
      o - carino
      o - soprattutto capace di intelligenza e ironia

      Così a me viene in mente un metrosexual, un hipster radical chic o categorie simili che io considero mediocri se non pessime.

      Sulla contrasto completo di Lorenzo al comunismo ho già scritto.
      Potrei pensarlo come fase fisiologica in un transitorio antagonista ma... è la stesso approccio per cui si considerano il male assoluto (notate come il gergo si faccia religioso qui)
      o - il maoismo
      o - il nazismo
      o - la corea del Nord
      o - il leghismo
      o - il fascismo
      o - vari altri ismi qui
      In materia sessuale il comunismo ha permesso a molte donne di evolvere e di governare la riproduzione, di controllarla, di avvicinare il potere su di essa proprio alle donne che devono sopportare i maggiori oneri di tutto ciò che concerne la riproduzione.
      Questo è uno dei pro indistcutibili del comunismo.
      Infatti, basta osservare come stanno le donne nei paesi ex-comunisti e come stanno, ad esempio, nei paesi di merda religiosa, Israele ortodossa, nei paesi del merdame islamico in esplosione demografica fuori controllo, negli USA profondi e bigotti,

      Elimina
    4. Vedi, Man, ognuno è quel che è. Però, come ti ho sempre detto, una cosa non dovrebbe mai mancare: il rispetto.

      Forse tu preferiresti che io dessi del coglione a chi non la pensa come me. Ovunque mi giri in questo cazzo di Paese, trovo sempre uno che ha capito come funzionano le cose: in media, l'italiano pensa sempre che solo lui sa tutto e che gli altri siano una massa di pirla.

      Più o meno ogni italiano ha la chiave di domprensione del mondo, gli altri invece sono quelli che si ostinano a non capire e infatti le cose vanno male.
      Chiaramente, solo l'italiota medio lavora e si fa il culo, tutti gli altri campano di furbizie e sono maleducati. (e TUTTI ti dicono così, facci caso).

      Ecco, questa è l'essenza dell'Italia. IO, dal canto mio, vi ascolto perché penso di non aver capito un cazzo (però poi qualche conclusione devo pur trarla, o no...?)

      ;-)

      Elimina
    5. In corriera, stamani, con la moglie di un contadino del gas, dopo aver visto alcune velate, le ho indicato un'altra bella donna magrebina. Molto bella e osservante, sempre velata e scafandrata, prega spesso.
      Così ho iniziato a sfogarmi, fino a buttare fuori il mio rancore, su 'sta gente di merda che ha la testa piena di stupidaggini, rancore per queste ex tanghere cattocattoliche che mi fanno non so se pena o rabbia o disprezzo che io non capisco come si possa essere così dementi ed esserne fieri, per me è una violenza che non sopporto, una violenza della logica, un sistema pervasivo, abbietto, truffaldino e subdolo di adulterazione della realtà.
      Gente che non sa ragionare, non accetta la realtà, non vuole ragionare.
      Inutile che una sia una gran pezzo di gnocca se poi è religiosa osservante e con la testa piena di pattume. Dopo la trombata sarebbero un problema più grave dell'altro a seguire.
      Ecco, a volte io mi imbufalisco con 'sta roba. mi incazzo.
      Io ammiro Lorenzo perché egli è un lottatore pazzesco, continua a picconare queste cose strane, assurde, 'ste credenze.
      Quando hai convincimento e passione e ti rapporti con persone che fuggono continuamente su piani superiori per non affrontare le evidenze oggettive della realtà, può venirti l'ira.
      L'ira energia, è una battaglia dialettica ma sempre battaglia.

      Nell'esperienza della lista civica, sono entrato vergine ed entusiasta e poi ho dovuto soccombere a sfinenti, demenziali, discussioni senza senso con le credenze dei cattocomunisti e delle idiozie senza senso che proclamavano come esaltati contro la realtà, contro la logica.
      Mi viene ancora ira solo a pensarci, pulsioni violente.
      Osservo questa non garbata né fine "arena".
      Cosa ti posso dire!?
      Lotta, merda e sangue.

      Elimina
    6. NotteCoso, non solo sei un coglione, sei un ipocrita di dimensioni astronomiche. Infatti tu scrivi SOLO nel tentativo patetico di assumere una dimensione titanica che non possiedi e per irridere il prossimo dall'alto della tua dimensione titanica.

      La tua coglionaggine è manifesta proprio perché non ti rendi conto di nulla.

      Detto questo, confermo che Lorenzo NON è "attento, sensibile, gentile, carino, e soprattutto capace di intelligenza e ironia", in quanto per il momento non è ancora diventato omosessuale.

      Elimina
    7. Dai, fatti due risate.

      Elimina
    8. UomoCoso, mi ero perso la perla "basta osservare come stanno le donne nei paesi ex-comunisti".

      Sei matto.

      Le donne dei suddetti Paesi sono quelle che hanno affollato i nostri viali in qualità di prostitute, che hanno dato nuova vita al mercato del porno e che non potendo fare ne una cosa ne l'altra, hanno preso un cura i nostri vecchi inabili. C'è stata anche una ondata di "offersi moglie" via Internet o te la sei persa?

      La ragione, caro UomoCoso, è che MORIVANO DI FAME e tutt'ora nelle campagne vivono come da noi negli anni '50.

      Il confronto con i Paesi islamici mi fa ridere perché è come confrontare l'epatite con il vaiolo, non vorresti mai ne uno ne l'altro ma il secondo ti ammazza più velocemente.

      In realtà la cosiddetta "liberazione sessuale" non è stata una invenzione comunista, è stata una invenzione della industria dei medicinali, che ha inventato le pillole anticoncezionali e nel farlo ha tolto al maschio la facoltà di decidere.

      Sei da riprogrammare come i membri delle sette.

      Elimina
    9. > La ragione, caro UomoCoso, è che MORIVANO DI FAME

      Ciò è ovviamente falso.
      Perchè nei paesi comunisti, del secondo mondo, le persone non morivano di fame come succede nei paesi del terzo e quarto mondo non comumisti.
      Paragonare Cuba a Haiti, ad esempio.

      > la "liberazione sessuale"
      > [...]
      > ha tolto la maschio la facoltà di decidere.
      Di decidere cosa?! Quando ingravidare questa o quella femmina svuotando i propri testicoli in quella "roba", poi, non di certo raramente, alzarsi le brache e andarsene!!?

      Se vogliamo portare il ragionamento al contormo: le femmine portano gli oneri, la femmine decidono.

      Elimina
    10. Aggiungo: ennesima contraddizione riguardo la "ecologia" posata, se non esistesse il "modernismo" con la sua industria chimica, non solo non ci sarebbe la "liberazione sessuale, niente pillola, non ci sarebbe nemmeno la plastica del goldone e ti toccherebbe sperare di mancare il bersaglio oppure usare un intestino di pecora come facevano nei tempi antichi. Per non parlare degli antibiotici a antifungini con cui curi le malattie veneree, senza i quali ti toccherebbe il solfato di rame che si da alle piante.

      Elimina
    11. Il mio "antimodernismo" sta al modernismo come il tuo anticomunismo sta al comunismo.

      Elimina
    12. UomoCoso scusa ma qui mi scadi nell'infantile.

      A parte che nei Paesi comunisti non ci sono solo la Polonia o l'Ungheria, ci sono anche la Cina e la Corea, dove tu sai che la vita umana vale o valeva un piatto di lenticchie.

      Morire di fame è una espressione che non si traduce letteralmente nel decesso per denutrizione, significa avere le pezze al culo, essere poveri, non disporre di mezzi, fare la fila per il pane e la salsiccia, non potere scegliere come vestirsi perché allo spaccio c'è solo un vestito verde e uno blu, vivere dentro loculi accatastati in periferie immonde, eccetera.

      Poi mi fai l'errore del principiante, mi citi Cuba, noto troiaio dove gli Italiani, contando sulla fratellanza dei "compagni", da sempre vanno a fare turismo sessuale. Il turismo sessuale, quello di Verdone che parte per la Polonia con le biro e le calze di naylon, si fonda sulla immensa disparità di risorse tra il turista e la popolazione del luogo dove si reca in vacanza.

      Ti devo anche spiegare la faccenda della "liberazione sessuale". Una volta l'uso di metodi contraccettivi era di esclusiva pertinenza maschile perché la donna non aveva modo, a parte chiudere il portone, per impedire la fecondazione. La eventuale "gravidanza indesiderata" aveva conseguenze devastanti per la donna, al netto delle contromisure tipo "aborto clandestino" o "ruota degli esposti", per esempio Mussolini ebbe una relazione con una donna da cui ebbe un figlio, quando ottenne il potere, non volendo "regolarizzare" il rapporto, la fece chiudere in manicomio. Le donne venivano di solito ripudiate dalla famiglia e dal contesto in cui vivevano, per cui prive di mezzi, gli toccava o il suicidio o la prostituzione o il convento.

      Invece l'invenzione della pillola ha significato la libertà della donna di accoppiarsi come, dove, quando e con chi gli pareva senza dovere chiedere al partner di adottare cautele e senza incorrere in gravidanze. In sostanza la donna grazie alla industria è stata libera di "essere zoccola" senza pagare la "colpa" con la morte sociale.

      Riguardo la chiosa, "le femmine decidono", mi fa ancora più ridere. Decide chi ha il potere. Nel nostro caso decidono i tribunali che hanno il potere militare. I tribunali sono stati colonizzati dai figli degli anni '70 per cui, come puoi facilmente constatare, le donne hanno ottenuto grandi benefici nel contesto della de-strutturazione della "società patriarcale" ma nello stesso tempo è diventato tutto lecito, l'omicidio, il furto, qualsiasi cosa, perché il "diritto romano" su cui si fondava diritto moderno, era un sistema concettuale fondato sul Pater Familias e destrutturando le cose a capocchia, abbiamo fatto saltare il biliardino.

      Elimina
    13. Se tu scrivi
      > che MORIVANO DI FAME
      per me stai parlando di miseria e di morir di fame che è cosa diversa dalla povertà/assenza di consumismo.
      Anche se non ti piace, nei paesi simili a quelli comunisti ma "contras" la gente crepava proprio di fame.

      > la Cina e la Corea, dove tu sai che la vita umana vale o valeva un piatto di lenticchie
      Caratteristica di molti totalitarismi.

      > turismo sessuale
      E' fatto anche in Tailandia e in altri paesi (più) poveri.
      Nei paesi comunisti le femmine erano più libere, quindi hanno usato il corpo anche più liberamente.

      > è stata libera di "essere zoccola"
      Accoppiarsi secondo proprio arbitrio.
      >tu scrivi "zoccola" (che meravigliose donne possono essere le zoccole), io scrivo "libere".

      > la società "patriarcale"
      Le società "patriarcali" si erano date regole che jhanno cercato di "limitare i danni" applicando sarcofagbni, camicie di forza, e altro alle femmine.
      E' esattamente la merda islamica che sta inondandoci e che come "tantrista" io detesto massimamente.
      I "romani" vivevano ai tempi dei romani.
      Nota che erano moralisti e ipocriti: le orge come riti dionisiaci erano bandite alla plebe e i patrizi la praticavano regolarmente.
      Marci e ipocriti.
      Non è che fosse tutto oro che luccica.

      Quindi ora esistono le femmine libere, gli anticoncezionali, forme di collaborazione e rispetto tra maschi e femmine.
      Come antimodernista dovrei sostenere la clava e le femmine trascinate per la zazzera ma ... non sono così antimodernista.
      Ah, a proposito, le culture tantriche, indusiane, etc. hanno millenni di storia. Mica è roba moderna o più moderna di altre culture (patriarcali).

      Elimina
    14. Per inciso, io non sono "anticomunista", non attribuisco al Comunismo una importanza sufficiente per cui io mi debba mettere in posizione antagonista. Mi limito a descrivere il Comunismo per quello che è. Se è un cumulo di merda e se milioni di Italiani non riescono ad accettarlo e hanno la necessità di mantenere una continuità, di sfilare dietro l'icona di certi santi non è colpa mia.

      Se non avessi i Comunisti in mezzo ai coglioni, non li nominerei.

      Elimina
    15. UomoCoso, ancora. Verdone non va in vacanza nel deserto del Kalahari dove vivono persone che non hanno letteralmente niente, va in vacanza a Cracovia. Perché va a Cracovia? Perché trova donne "normali" che però non sono in condizione di "tirarsela" come le donne di Milano. E perché non se la tirano? Perché una biro in Polonia è un piccolo tesoro e nell'universo delle donne di Cracovia una biro vale bene una trombata.

      Per te tutto questo è un "indubbio merito" del Comunismo.
      Dai, non farmi incattivire.

      Parentesi sull'essere "zoccola" contro essere "libera", ci ricolleghiamo al discorso di AlaCosa.

      Ora, cosa grida il marito che rincasa e trova la moglie a letto col vicino di casa? "brutta libera che non sei altro!!"

      Magari nel tuo mondo "tantrico" (mi ci faccio il proverbiale bidet col tantra) nel mondo reale, come ti dicevo per altre cose, la gente ricade nei comportamenti ancestrali.

      Adesso ci sono due ipotesi o tu pensi che le mogli, le mamme e le sorelle degli altri siano tutte "libere" e le tue siano delle sante, oppure sei uno di quelli a cui non importa se mentre sei fuori tua moglie va a letto col vicino.

      Nessun giudizio in un senso o nell'altro ma ti renderai conto, spero, che cambiando il punto di vista cambiano tante cose.

      Elimina
    16. L'industria chimica non ha commercializzato un prodotto per fini filantropici, ha commercializzato un prodotto che permetteva alla moglie di farsela col vicino o alla ragazza di andare in camporella col ganzo del quartiere, senza che nove mesi dopo si scatenasse la Cacciata dal Paradiso.

      E' divertente e ironico che tu attribuisca tutto questo al Comunismo, che al contrario, è fondato sulla soppressione di qualsiasi "libertà" individuale in funzione dell'interesse collettivo.

      Elimina
  8. C'è una ragione se gli ospedali si guardano dal comunicare il gruppo sanguigno dei neonati ai genitori (da un commento sopra)

    Eh? Il gruppo sanguigno e' una delle prime cose che ti dicono.
    Ma io non ho partorito in Italia, magari in Italia e' diverso, anche se dubito fortemente.
    Sapere il gruppo sanguigno puo' salvare la vita, quindi, chissenefrega se il bimbo e' illegittimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema "del figlio di altro maschio" connota tutta la specie, non fanno eccezioni i turchi.
      Bisognerebbe capire se ci sono dati a disposizione. Io mi ricordo (non so quanto bene) che (Matt Ridley ?) riportava un figlio su dieci di altro padre.

      Elimina
    2. In Turchia una moglie adultera rischia la pelle. Tutto un altro mondo.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.