lunedì 2 gennaio 2017

Fuga dai doveri

Ho da attendere un'ora e mezza per il primo treno utile. In questa deserta stazioncina della Maremma sento i rumori del paese là dietro, quelli dell'Aurelia più lontana. Prima i gabbiani. Ecco, per me terragno non c'è suono più marino del canto dei gabbiani.
Giornata mesta oggi. Sta arrivando il dolore anche per me. Non posso ignorare che c'è qualcosa su cui meditare, questo paradosso della stima massima e della passione, del trasporto assenti. Vorrei scrivere la volontà di recalcitrare, un sottile ma non meno efficace antagonismo relazionale. Ma non è ragionato, per posa. Io le voglio veramente bene, mi fa male l'idea di non poterla più fare felice con la mia cucina o darle una mano per qualche incombenza ancora più adatta per gli uomini, scoprire qualche remoto angolo di questa bella Terra Madre insieme. La lascio sola colla sua solitudine per la fuga nella mia. Ma quando mi voleva baciare con trasporto, che ci isolassimo per un po' di intimità per farmi l'amore, io mi sentivo di tradirla per assenza. Sempre invidiato coloro che riescono a fare sesso senza tante menate. Coloro che ci precedettero si limitavano al vero :- "Ti voglio bene." Non era imbevuti di questo ideale per romantici con energie e tempo da perdere che è l'innamoramento.
Ti voglio bene! e il lato pelvico di questo volersi bene che erano i doveri coniugali.
Non sento più i gabbiani. Forse il pensiero dell'umanità reale delle relazioni ha allontanato Jonathan Livingston e i suoi accoliti.
Stai fuggendo dai doveri, dalla realtà relazionale, Uomo.
E' rimasto il rumore del traffico, la campanella che squilla per il regionale per Roma in arrivo.
Sono tornato solo.

11 commenti:

  1. Nella vita c'è il dolce e l'amaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto non così lunga la storia con _mlero mi ha legato sentimentalmente. Vederla così giù mi ha fatto male.
      Poi quel silenzio dignitoso, come la gente della sua terra furlana, fa ancora più male.

      Elimina
  2. E che siamo esseri umani U. E che non sempre tutto ci appare lucido come vorremmo. A volte ci vuole solo tempo, altre volte (come dicono spesso a me) bisognerebbe conoscere più gente e fare differenze, ma non so quest'ultima cosa se funziona a me non è mai riuscita in certi momenti.
    Al di là di questo ti auguro un nell'anno.Ciao ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bell'anno volevo scrivere :P

      Elimina
    2. Tu devi conoscere la gente giusta e basta😁

      Elimina
    3. Francesco ma io conosco gente e basta ahahahah!!!

      Elimina
    4. Mah.
      Se avessi pouto disegnare a tavolino una compagna ideale, _mlero si avvicina(va) molto a essa.
      Eppure le vie del desiderio sono incomprensibili, tortuose, spesso illogiche.

      Il tempo è stato necessario: la mia richiesta/condizione di avere spazi e tempi, per quanto assecondata da _mlero, non ha portato un beneficio al mio desiderio, alla mia tensione verso di lei.

      Elimina
  3. Ogni volta che iniziamo una conoscenza, che vada bene o male, che scatti o non scatti il dardo di Cupido, condividiamo comunque una parte di noi e l'altro di sè. E questo crea sempre una sorta di legame unico. Non puoi incolpare te stesso per non esserti innamorato. Queste cose accadono per una serie di motivi anche ignoti…
    Esiste una chimica speciale di corpo e anima che con alcune persone scatta e con altre no, anche se sono persone belle e meritevoli…
    Penso che sia stato giusto che tu abbia espresso onestamente quello che non sentivi.
    Sicuramente è una donna intelligente e saprà trovare una sua strada nonostante la delusione. Ma non si può "ottenere" che l'altro ci ami, nemmeno comportandosi nel modo più amabile e perfetto del mondo.
    Rimandare il chiarimento sarebbe stato peggio. Mille volte peggio. Quindi hai fatto bene.
    Buon anno, Uomo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. _mlero è una persona meritevole, ricca di doti, di capacità, iniziativa, di discrezione, classe e tatto. Sobria, di poche parole. Come scritto sopra, si avvicina(va) molto alla compagna ideale.
      Eppure non c'era tensione, non avevo voglia di passare giornate con lei.
      La chimica è una metafora che usa spesso anche _zzz. Con alcune persone non scatta ovvero scema dopo i primi tempi visto che qualche momento di intensità lo abbiamo avuto. Penso che il viaggio a Ginostra sia stato il canto del cigno.

      Buon 2017 a te, Spirita.

      Elimina
    2. Ma se era appena iniziata lì!

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.