mercoledì 11 gennaio 2017

Tango di vetta, di tetta

Lunedì a lezione, mi sono estraniato, per qualche secondo: osservavo, con meraviglia e stupore, i due maestri all'opera, l'insegnamento di quest'arte relazionale. Pensavo all'immagine della pagina dell'altro giorno, donne (e uomini) che divengono strumenti per la danza. Piccoli movimenti della spalla, una variazione della distribuzione del peso sul piede, il movimento del piede, la variazione dell'asse di alcuni gradi in avanti...
Il tango è fatto di impercettibili perfezioni, nella sua semplicità complicata. Come puoi osservare strabiliato le mani di un pianista che frullano con esile perfezione e determinatezza su una tastiera, puoi notare impercettibili movimenti nella perfezione del movimento di due corpi abbracciati che rendono apparentemente semplici e fluidi, banali dei movimenti estremamente difficili, innaturali. Cosa diceva Fernando Sanchez? "Molti movimenti del tango sono innaturali. Solo il lavoro li rende movimenti naturali."

Ieri sera, dopo la palestra, sono tornato da Flora. Ed è stata gioia e letizia: ora gli "sprazzi di tango" si fanno meno radi. Due anime si abbandonano alla fantasia sulle ali della potenza, della ricchezza della tecnica, allora è una sinfonia di gioia.
Ieri, dopo scintille, gioia e brio (è un piacere sontuoso, inebriante, penso indicibile, fondamentalmente, se non per analogia, va a quei momenti di entusiasmo in una delle tue passioni) alla fine ho invitato una "un po' più principiante", era una tanghera pugliese di origine. Nella sua arte ancora acerba, la giovane donna aveva il proprio asse proteso verso il mio più di quanto avrebbe dovuto. Così sentivo il suo seno ricco, sodo, premere conto il mio busto e danzare tra me e lei, a sua volta. Ad ogni ocho, quelle poppe gommose si rotolavano su di me.
_mlero mi ha segnalato, l'altro giorno, questa pagina. Osservavo questo tango di tette su di me e mi chiedevo il perché dell'assenza di una qualche reazione erotica. sessuale. Bauman cita la "tentazione della tentazione" di Emmanuel Lévinas, è l'unico passaggio che sento, che mi è entrato, che è mio.
Ho ripreso un po' un buon impegno sia in studio che in pratica e il tango è tornato velocemente ricco, vivace, colorato. Mi ha dato molta gioia, questo; mi mancava.

_lcino, mi attuale partner di studi, non potrà proseguire con gli sudi, le hanno spostato impegni di lavoro al lunedì che mal si conciliano con luogo e orari di lezione. Con lei ho studiato meglio che con altre: ha una passione viva, autentica e apprendimento veloce. In assenza di interesse erotico, sessuale. Mi dispiace che questo sodalizio cessi. Ora dovrò andare a caccia di una nuova partner di studio. Uff.

16 commenti:

  1. _mlero che ti segnala una tale pagina... vorrà dirti qualche cosa?
    :D

    RispondiElimina
  2. Ti dirò, quando scrivi post come questo, ritrovo la tua vera natura priva di contorsioni dialettiche e affermazioni sopra le righe; insomma si spera che il solito "so tutto io" non trovi l'argomento per sfrugugliare con il politicizzare tutto...ecc.

    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io venni illuminato proprio durante lo studio del tantra che tutto è tutto. Si parte dall'eros e si arriva in un battibaleno a sociologica, politca, ecologia, etc. . Vale anche il viceversa e in molte altre direzioni che non hanno l'eros in un verso,

      Elimina
  3. Mmh..Uomo, a quanto pare la tenace _Mlero cerca di stare agganciata in qualche modo alla tua vita...
    Certo non so come fa ad insistere dopo quello che le hai detto a capodanno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il suo ragionamento non fa una grinza: le cose di valore richiedono impegno.
      Solo che... io proprio non sono innamorato. Quindi mi potrei impegnare come amico, non come amante (nel senso di compagno di una coppia e non di un duo, tanto per citare un termine efficace che iniziai ad utilizzare nell' "A-Diario").

      Elimina
    2. Appunto..quindi avendo appurato che non vuoi impegnarti perche' insistere a cercarti? L'amicizia non la vuole ....tu non vuoi un rapporto di coppia...non capisco proprio l'accanimento.

      Elimina
    3. Non è accanimento.
      io le ho mandato qualche saltuario messaggio.
      Buonanotte, come stai, etc.
      Non posso certo dire che ella insista a cercarmi o che sia accanimento.
      Mi ha mandato, di fatto, un messaggio e una mail contenente quel collegamento.

      Sai ci sono donne molto pratiche e questo è anche una connotazione della sua terra. Donne che lottano e si impegnano per una relazione.
      Io non dico che non si possa fare. Anzi, una volta quando era il "Ti voglio bene" a essere la corona di una coppia, andava bene. Aggiungo che "Ti voglio bene" io lo dico pure ad alcuni amici.
      _mlero invece, come gran parte di noi, desidera l'innamoramento (forse la sua versione matura, l'amore) che è non è così frequente, non si costruisce affatto con impegno, con il buon senso, con l'essere amorevoli, brillanti, fighi, etc. .

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Pero'avevi detto che non l'avresti cercata....se lo fai alimenti speranze. Io se nn voglio una storia con uno non lo cerco..

      Elimina
    6. Poi ho troncato. Da una parte io non voglio illuderla, dall'altra continuo a stimarla, a volerle bene. NOn e' che io sia passato da non essere innamorato ad avere rancore o sospesi o altro con lei.
      Comunque ho sospeso ogni comunicazaione da qualche giorno. Piu' avanti, se sara' il caso, potremo tornare in amicizia.

      Elimina
    7. Cavolate. Non esiste amicizia tra uomo e donna, UCoso. A meno di non ridefinire "amicizia". E' un'altra storia vecchia, un'altra posa tra le tante.

      Elimina
    8. Una donna e un uomo possono fare delle cose insieme e quando non c'è attrazione (sessuale) quelle cose vengono meglio.
      _ara che mi attirava quanto un asciugacapelli è stata una eccellente partner di studi tangheri per un paio di anni. Ora _lcino anche meglio (purtroppo le hanno messo impegni professionali in altra provincia proprio il lunedì e devo continuare con una "nuova" tanghera.
      Quando c'è l'eros di mezzo altre cose soffrono, sono spurie.
      Se vogliamo allora al posto di amicizia usiamo "proficua collaborazione".

      Elimina
    9. UCoso, perdona la franchezza.
      Te mi stai vendendo l'idea che se frequenti _Cosa dopo che l'hai mollata, non ti passa mai per il cervello il pensiero di quando glielo battevi nel didietro e in un momento di noia, che glielo ribatteresti ancora nel didietro?

      Ma perché mi racconti queste fregnacce? Ho sbagliato indirizzo e sono finito sul Manifesto?

      L'eros, nel senso proprio non feticista, c'è SEMPRE in mezzo, perché è un riflesso automatico. Nessun uomo guarda una donna come se fosse una bicicletta o un masso.

      Oltre l'imperativo biologico automatico, ci sono poi quei molti strati di "cultura" di cui parlavo altrove, che non fanno che amplificare certe differenze nei ruoli. Non mi dire che se io e te siamo in giro per i monti tu ti comporti con me nello stesso modo in cui ti comporti con la tua "amica" _X, perché ancora è una fregnaccia.

      La "proficua collaborazione" è alla base di una qualsiasi relazione, con maschi e femmine e quindi, di conseguenza, è la condizione sine qua non anche per un rapporto di coppia uomo-donna. Funziona esattamente al contrario di come la metti.

      Elimina
  4. Ma... É un de Chirico il dipinto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la copertina di un libro di Salvador Dali'.
      Buonanotte, Pippa.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.