martedì 3 novembre 2015

Immacolata...

Ieri leggevo da Magnolia alcune considerazioni sull'incoerenza nell'eros. L'eros è quanto di più incoerente esista. Ieri, ancora, leggiucchiavo qualcosa e poi vedevo le foto dei protagonisti di una delle lotte intestine al vaticancro.
Ecco, con una così io non potrei mai stare. Ho avuto contatti con alcune tanghere cattoliche praticanti (_nia, _ela la garbata, etc.) e la repulsione è diventata velocemente molto forte, un misto di disprezzo intellettuale e di rabbrividire per usi, costumi e credenze privi di senso.
Ecco, però 'sta Francesca Immacolata - già il nome è una istigazione! - e la sua esplosiva miscela di perbenismo cattocattolico e di bon-ton e una certa piacevolezza, mi fanno andare fuori di melone.
Una così mi ispira i più lubrichi pensieri. La mia sensazione fantasia è una donna così sia lussuriosa oltre ogni limite, una artista del piacere sessuale più sfrenato. Me la chiaverei persino sulle scale. Purché stia zitta, non diffonda l'inquinamento.



35 commenti:

  1. Grande uomo! 😊 anche io effettivamente ho avuto qualche pensiero turpe nel vedere le foto, però occhio che è mezza marocchina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già osservato più volte che l'eros, pure il mio, non si cura/curerebbe di culture e nazionalità. L'eros passerebbe oltre ad ogni cosa.

      Elimina
    2. Magari a te sembra anche una bella cosa, invece del solito vecchio "tira più un pelo di fica..." . Comunque se divento imperatore vi esilio entrambi, te e il corricchiatore.

      Elimina
    3. Mi correggo da solo, mannaggia la decadenza dei costumi.
      "Se diventassi imperatore vi esilierei entrambi"
      Oppure:
      "Quando sarò diventato imperatore vi esilierò entrambi".

      Elimina
    4. prenditela col tuo amico che i migranti li ammazzerebbe tutti ma se sono belle fighe se le vuole ingroppare. è lui l'incoerente, mica io

      Elimina
    5. Te sei il Palpatine della situazione e lui è Anakin SkyCoso.

      Elimina
    6. > e il corricchiatore

      Ho cercato sul Treccani e sul Sabatini Colletti e non l'ho trovato: cosa significa?

      > è lui l'incoerente
      Il mio eros è incoerente, quindi ... coerente.

      Elimina
    7. Corricchiatore = uno che corricchia.
      Corricchiare = tra il camminare e il correre.

      Non si tratta di eros incoerente, si tratta di agire coerentemente alle parole che si profferiscono. O sei conte o sei pirata, non puoi essere entrambe le cose.

      Elimina
    8. uè pirlun, io corro, non corricchio

      Elimina
    9. Non sai quanto ho riso Uomo, per la tua ricerca di "corricchiatore" sul Treccani...

      Elimina
    10. Ci sono idiomi dell'area tipici dell'are lombarda / milanese.
      Mi viene in mente "broccolare" (per sedurre), i "mezzi" (senza pubblici), etc. . Quindi mi chiedevo cosa significasse corricchiare, corricchiatore.
      Ora mi sovviene che è una forma linguistica (come smangiucchiare, studiacchiare, ad esempio) ovvero un modo diminutivo/dispregiativo per modificare i verbi.

      Elimina
  2. Risposte
    1. E' quello che si dibatteva da Magnolia. L' "ingrifamento" segue logiche tutte sue.

      Elimina
    2. infatti...poi entrare nel merito di una mente maschile, è affare complicato.Io la trovo solo brutta, ma posso capire che un soggetto così apparentemente bigotta, possa far ruggire il maschio predatore
      in pensieri tortuosi di predominio ah ah

      Elimina
    3. Ah le matte risate. Ma quale "mente maschile", a UomoCoso piacciono quelle che sembrano un po' losche, un po' sudicione. Nel suo immaginario di conte/pirata si vede prendere a sberle donne "latine" in qualche vicolo sudamericano o marsigliese.

      Per altro, era l'ideale femminile nella antichità classica.

      Elimina
    4. "Conte e pirata" è, su un registro liguistico differente, lo stesso dello "Snobbo e barbaro" clorindiano. Mi piace! :)

      'ste sozzette irreprensibili sono 'na meraviglia! :o)

      Elimina
    5. Eh si, lo so. Tanto tempo fa ti feci il caso della regina di Francia che gioca alla mite pastorella in uno scenario agreste ricreato dentro i Giardini di Versailles. Non sei "barbaro", sei l'esatto contrario, sei un decadente che si immagina "bavbavo" (erre moscia).

      Elimina
    6. per proprietà transitiva hai Uomo dato anche della "sozzetta" a Magnolia, ergo devi sbatterla.
      @Magnolia senza offesa è solo per correttezza intellettuale.
      chiaro che tu non sei quella etc...

      Elimina
    7. Non conosco Magnolia se non da pochi giorni per poche pagine.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. vista così in questa foto, a me pare pure mezza uomo...cmq appunto l'ingrifamento segue logiche tutte ma tutte sue proprio (O.O)

    in quanto alle donne cattoliche insomma quella roba lì, certamente esistono ma non sono tutte dello stesso fascio sebbene della stessa erba.
    credetemi.....esistono persone con una fede ma che non seguono binari tradizionali.

    es.
    la sottoscritta ha una sfera mistica /spirituale con il creatore sulle stesse radici citate nel post compreso spesso pratica fuori o dentro i luoghi di culto, ma che null'affatto le impediscono (cioè impedivano) di scrivere e praticare eros :P con chi dove e come vuole......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cattolicesimo ha un simpatico istituto che consente di mercanteggiare con Dio un tot di contrizione e avemaria in cambio di una certa quantità di peccato. Quindi non esiste contraddizione tra essere cattolici e peccatori, anzi, è previsto che tutti siano entrambe le cose.
      Possiamo anche smettere di tirarcela con la "new age" che non è nemmeno "new", è solo "age".

      Elimina
    2. non si tratta di mercanteggiare.....
      si tratta di cio' che Dio vuole che non è certo quello che dicono certe tradizioni religiose, che hanno creato loro delle regole o comandamenti per manipolare la massa . Dio vuole solo Amore. punto. Amore e rispetto del prossimo...non fare agli altri quello che non vuoi venisse fatto a te. Questo è Dio.
      forse le religioni piu' che per il sesso (vedi anche le torture orrende in merito) pensasse alle violenze, alle guerre, al potere, e quant'altro questa e cattiveria e peccato senza limiti

      Elimina
    3. Magnolia, non riesco a prenderti sul serio quando mi dici in cosa consiste Dio. In mezzo a una tempesta di paradossi, ti faccio notare un piccolo particolare: se Dio avesse voluto un mondo dove non fai agli altri quello che non vuoi che sia fatto a te, non avrebbe disegnato gli animali per competere per le risorse e per mangiarsi l'un l'altro.

      Come si dice?
      "Ogni mattina in Africa, una gazzella si sveglia, sa che deve correre più in fretta del leone o verrà uccisa. Ogni mattina in Africa, un leone si sveglia, sa che deve correre più della gazzella, o morirà di fame. Quando il sole sorge, non importa se sei un leone o una gazzella: è meglio che cominci a correre."

      Questo è Dio.

      Elimina
    4. Magnolia

      Io inizierei a distinguere tra la dimensione spirituale e quella religiosa.
      Per mia esperienza le persone fideistiche (con fede) quando sono costrette, dalla logica, da ragionamenti razionali, ad ammettere il conflitto tra fede e realtà fuggono o commutano sempre sul piano della fede: sostanzialmente il dialogo arriva SEMPRE ad un punto morto.
      Se fosse così solo nello spazio delle idee, pazienza: a me piace il tango, a te piace il rock, io non credo, tu credi.
      Il problema è quando dal credere si passa alle scelte operative, politiche e via dicendo: ecco che inizia l'inferno che conduce alle teocrazie.
      Una delle cose che più disprezzo nella invasione migratoria di massa islamica è, oltre al problema n° 0, la violenta ripresa della crescita demografica, il problema n° 1 la invasione e la distruzione culturale e identitaria, è proprio la strisciante teocratizzazione della società.
      Vedo 'ste orribili velate, 'sti invasati barbuti e mi chiedo per quale motivo ci dobbiamo riempire di persone che si riproducono come conigliastri con la testa piena di cacca islamica.
      E' una pessima regressione.
      Come se avessimo bisogno di peggiorare ulteriormente l'infimo livello medio delle persone.

      Elimina
    5. UomoCoso, il concetto di "invasione" implica che qualcuno viene e ti spossessa di quello che ti appartiene, terra, cose, persone, cultura.
      Di fronte alla constatazione di questo significato, tutto il resto è irrilevante.

      Elimina
  5. Io mi sotto quale scrivania di quale alto prrelato si sia piegata costei per arrivare e ricoprire tali incarichi di delicatissima responsabilità. ...pure le feste nelle terrazze vaticane. ..altro che i festini di Berlusca. Un educando al confronto, mi sa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi chiedo, volevo dire. Ps. Uomo vedo che la marocchina ti sconfinfera. :)

      Elimina
    2. Più che il sesso è il potere il motore di quegli ambienti.
      Un potere costretto e quindi potenziato dai divieti e norme morali che vorrebbero/dovrebbero bandirlo in ambiente ecclesiastico.

      Elimina
    3. La signora mi fa sangue.
      E' diverso dallo sconfinferare. Ecco, _tra e _sketti mi sconfinferavano, questa mi fa sangue (un gradimento7trasporto più specifico, meno esteso).

      Elimina
  6. Mah... io mi limito a considerazioni assai più terrene... e, viste le foto del personaggio, rilevo quanti effetti "miracolosi" (questo si...) possono produrre su una donna una bella e ricercata fotografia, un ottimo truccatore e un bravo parrucchiere...

    RispondiElimina
  7. UnUomo, a parte che condivido il tuo pensiero, le tue ultime frasi mi hanno fatto ridere, ed è tanto! Hai fatto del bene a chi ha spesso l'umore sotto i piedi.
    Continua a scrivere per favore :)
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incredibile come sia così personale ciò che innesca l'ilarità.
      Beh, il riso fa buon sangue. :)
      Grazie a te.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.