mercoledì 10 luglio 2013

Bipedi in vacanza - 4

(Bipedi in vacanza - 3)

Come dicevo poca gente vista in giro. Non ho dati se non il fatto che siamo capitati alcune volte in posti tanto splendidi quanto assolutamente deserti e che non abbiamo fatto code. Il traffico sensibilmente diminuito e scorrevole (a parte la FI-PI-LI dove la follia italica dell'aver distrutto il sistema di trasporto industriale merci per eccellenza, quello ferroviario, mostra con tutta la sua tronfia orgoglionaggine i risultati).
Zone di pregio come il sistema Argentario - Uccellina - Maremma dell'Albegna sono prive di una rete continua di piste ciclabili che costerebbe briciole. Ci sono spazi, c'è un turismo di livello medio - alto (qui alcune immagini di come si può fare turismo di qualità e tutto sommato sostenibile, il paesaggio e il gusto i ciaini non ce li potranno mai copiare, non si possono delocalizzare, se li vogliono devono venire qui!).che le richiede, ci sono condizioni climatiche, paesaggistiche ed orografiche ideali. Nulla. Solo tratti qui e là senza continuità. Intanto si spendono paccate di decine di milionate di euri per la "circonvallazione" di Albinia, ad esempio che sarà pronta quando il traffico sarà così esiguo da lasciarle come cattedrali del deserto.  Io ritengo che questa crisi ce la siamo proprio cercata e costruita noi italici con lustri e lustri delle peggiori antipolitiche. E siamo in una regione come la Toscana che ancora qualche segno di buon governo ce l'ha. Io spero che questa crisi continui e diventi più intensa: la necessità è l'unica via per risvegliare ingegno ed intelligenza, supposto che esistano ancora. Noi italiani siamo bravi proprio nelle situazioni di crisi.

Tutto, dico tutto compreso (dal GPL ai gelati, dai quotidiani a frutta e verdura, dal pescato ai biglietti della navetta per l'Uccellina, dai corsi di balli popolari all'appartamento) abbiamo speso 30.77€ a testa al dì. Siamo stati e parsimoniosi ed estremamente gaudenti, edonisti, esteti. Certo, siamo stati artefici di questo approccio parsimonioso
Ancora una volta riesco a dimostrare il mio teorema sulla decrescita serena ed edonistica.
Molte le strategie: le calette e le spiagge dai mille mila toni di turchese, blu, acquamarina e azzurro senza bar hanno fatto sì che i due bipedi non fossero indotti in tentazione di robba inutile se non dannosa (fanta, e cicche e gelato e questo_e_quello). Abbiamo fatto il calcolo che una delle sere in cui ho preparato una cena di mare completa ce la siamo cavata con ca. un quinto del costo del ristorante, stimato in via del tutto prudenziale (ad esempio calcolando la frittura di paranza a 12€ a porzione che in quella zona ce ne vogliono almeno 15-20€, io l'ho fatta con olio xv di oliva e di arachidi, fresco, nel modo migliore possibile, uscita leggerissima, con meta di pesce azzurro - alici e sarde - che la rendono sanissima oltre che goduriosissima, non abbiamo contato l'amaro finale etc. etc.).
Certo, quest'anno non abbiamo noleggiato gommone e nessun giro in barca per i fattacci nostri. Ma anche lì i prezzi sono fuori mercato. Osteggiare e affamare l'economia da rapina è un dovere civico.
Il nostro reddito è andato in buona parte a sostenere gli artisti delle danze popolari e una piccola azienda agricola ortofrutticola di eccellenza. Mi piace!

I bipedi sono stati in gamba: UnBambino forse un po' più in avanti nella fase nécarnenépesce dell'adolescenza rispetto a _zzzino. Ma sono stati collaborativi, non hanno minimamente rotto il cazzo con richieste assurde tipiche di molti loro coetanei bamboccioni smidollati e viziati da genitori nefasti che sono la rovina del paese, sono stati aperti rispetto a molte proposte. Qualche mugugno per la camminata di ca. un'ora sulla spiaggia nel parco dell'Uccellina (hanno una fatica mentale elevata rispetto al camminare).  Passano dal commentare le portatrici di vulvetta al voler giocare a monopoli invece che ad uscire (ma abbiamo ceduto solo una sera ;), dalla valutazione delle bocce di questa e quella a tutto sul calcio mercato e sulla pettinatura di questo_e_quel regaz pedatore di palla. Anche sul cibo hanno accettato molte poproste: _zzino ha fatto dei progressi pazzeschi. Anzi, si è messo a fare delle colazioni salate che era uno spettacolo solo a vederlo.
Sono molto felice di questi ragazzi e di come vengono su.

I ritmi delle non-ferie sono veramente terribili e pressanti. Appena rallenti un po', cala il cortisolo e ti rilassi. Il cortisolo è un forte inibitore del sistema immunitario. I ritmi stressanti se diventano la norma sono proprio... fonte di malattie e insalubri. Ma non cado nel luogo comune dello stress odierno che si stava meglio quando si stava peggio. Ad esempio il lavoro contadino - uno dei più complessi e vari - aveva carichi notevoli e pesanti specie in bella stagione. Ma erano carichi che non duravano tutto l'anno. Questa è la differenza.

(quest'annoabbiamoscopertounacalanuova, eccounafotodaunadellecasesullacostasopraadessa)

12 commenti:

  1. Ahaha
    ti sei inceppato, Francesco? :)

    RispondiElimina
  2. 31€ al giorno a testa, vuol dire che non eri in una delle case di cui hai messo il link, ho chiesto un'offerta per una meravigliosa casa da 4 posti per una settimana a fine agosto, questa la risposta: "The Agrumaia is currently still available from 24th to 31st August.
    The price is EUR 3,000 for the week."
    Sticazzi!!!!!

    Comunque sia, sono innamorato di quella parte di Toscana e della Sicilia, quest'anno si va in Sicilia, granite aspettatemi

    RispondiElimina
  3. Nooo
    Noi eravamo in un'azienda ortofrutticola agrituristica al confine occidentale di Manciano.
    Un appartamentino gradevole ma non certo lussuosi, non quelle dimore da sogno.
    Non male neppure l'Agrumaia, eh!?
    3k pleuri alla settimana, ovvero poco ca. 107 euri a cranio al dì (4 posti letto). Penso che cmq tra 4 adulti reddito muniti si possa anche fare.
    Un'altro posto da sogno (ci andò una mia collega che me lo consigliò e ci avrei quasi portato A-Woman è questo, sul Giglio è la residenza - eremo Pardini). Anche qui siamo un filino oltre i 31 pleuri a cranio a testa. ;)

    Bella bella la Sicilia e pure le... siciliane! :o)

    RispondiElimina
  4. Decrescita creativa! vero anche che non bisogna dare alimento alle economie di rapina!

    RispondiElimina
  5. Il mio caro e stimato collega con cui mi confronto mi racconta stamattina: hanno sistemato uno sgabuzzino della padrona di casa mia, le hanno chiesto 3000€.
    Ora 3000€ sono quasi il salario di un mese di lavoro di un operaio. Trattandosi di uno sgabuzzino escludo l'uso di materiali pregiati e costosi e probabilmente difficilmente avranno impiegato più di - esagero! - tre giorni di lavoro (24 ore uomo).
    In altre parole (se ho capito bene forse anche perché ci sono assicurazioni di mezzi) un prezzo esoso (forse anche cinque o sei volte il dovuto) di un'economia da rapina.
    Un po' come il bombolone venduto direttamente dal fornaio produttore al delirante prezzo di 1.50€ cadauno riportato qui.

    L'Italia va male anche per questo furto, questa rapina sistematica. E' nostro dovere non alimentare in alcun modo queste forme e osteggiarle con un boicottaggio sistematico.

    RispondiElimina
  6. Condivido al 100% questo stile di vacanza...in cui si spende il giusto senza rinunciare alle cose belle. Credo sia una degli effetti positivi della crisi, che ti spinge a cercare di massimizzare le risorse al meglio. La cosa piu' bella poi, e' il piacere di condividere tutto questo con i propri figli, e' giusto che crescano senza dare tutto per scontato e imparrino ad apprrezzare cio' che che viene loro offerto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio uno dei casi di decrescita intelligente che riduce gli aspetti monetari e il PIL e aumenta notevolmente la qualità della vita.
      A me piace sottolineare l'aspetto politico ed ecologico (in senso lato) di questa azione-vacanza.
      Penso che sia molto utile pure ai due ragazzi. Che hanno la fortuna - non sono modesto qui - di avere due ottimi padri.
      Ciao spirita, buondì!

      Elimina
  7. > 3000€ sono quasi il salario di un mese di lavoro di un operaio

    Intendo un salario netto di ca. 1350€ al mese stimabile nel costo complessivo di ca. 3000€ (valutando un netto su complessivo di ca. il 45%).

    RispondiElimina
  8. A prescindere dal punto di vista economico, mi piace il rapporto che hai con tuo figlio, e anche il modo in cui trascorrete insieme il tempo.

    Bella la Sicilia!! :-D

    RispondiElimina
  9. Ma... in fondo passo poco tempo con mio figlio.
    un giorno e mezzo e due (sera + notte + sveglia) su quattordici.
    Sono un padre che è ... zio di suo figlio.

    Bella la Sicilia... dove non l'avete massacrata voi siciliani.
    Poi le siciliane... eh, ne ho conosciute alcune tangheresse, alcune MOLTO piacevoli. 'ste siciliane che sono un po' anche l'intellighenzia femminile del sud.
    Belle e argute, la miscela è molto pericolosa.
    Da qualche parte leggo pure... porche.
    Ancora più pericolose. Stato di allarme massimo.
    Legatemi all'albero maestro, ciurma! ;)

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.