sabato 13 giugno 2015

Machete e taglierini

Un egiziano accoltella un autista dell'autobus che ha osato fermarsi alla fermata invece che in mezzo al cazzodovevolevalui.
Simpatici, gioiosi, multiculturali centramericani prendono a colpi di machete un capotreno che li aveva importunati avendo la sfacciataggine di chiedere il biglietto.
Ma sono solo due episodi di migliaia, uno dei quali vissuto di persona in forma di assalto di bande maghrebine delle banlieue emiliane ai treni in un intero fine settimana.
Alla radio, ieri, ascoltavo l'obiezione politicamente corretta che... il tasso di criminalità tra i disagiati immigrati non sarebbe diverso del tasso di criminalità dei disagiati italiani. Può anche essere vero. Io che non ho pulsioni masochistiche e sadiche, continuo a non capire perché bisogna aggiungerli ai nostri problemi.
Esista un disegno di sostegno al conflitto bellico migratorio da parte di cattolici e della sinistra è noto: della restituzione di centinaia di natanti agli scafisti nordafricani su ordine degli scafisti bianchi e rossi nostrani – verità di cui non viene detto nulla in giro – avevo già riportato.
Il fatto che la destra sia collusa, da sempre, con briganti, corrotti, marci, delinquenti, ladri, etc. è un fatto storico. A Roma i rigurgiti di Roma Capitale sono sempre più copiosi. Il fatto che una parte politica del paese, la destra radicale, che dovrebbe essere culturalmente attrezzata contro il progetto di sfacelo, di balcanizzazione, di frantumazione sociale e identitaria sostenuto, apologizzato da cattolici e dalla sinistra è indice che siamo in una situazione oltre ogni peggiore possibile scenario che ci si possa immaginare.
Anche Grillo e i pentastellati, per quanto dilettanti nel gioco poteritico, non sono esenti da demagogia. Insomma, Grillo è arrabbiato con Francia, Germania e Austria che difendono, in qualche modo, i loro confini e i patti che erano stati sottoscritti (ma del voltagabanismo italico la storia ha pieni interi corridoi di colossali biblioteche).
Grillo, nella sua demagogia, dimentica alcuni dettagli: la Francia, ancora, aveva chiesto, in questi giorni, che i clandestini venissero detenuti in strutture specifiche, riconosciuti: i profughi accolti, i migranti economici rimpatriati.
Ovvio. Se noi dobbiamo prendere, abbiamo voce in capitolo anche su come gestire i confini. Semplice, eticamente corretto, direi. Fate gli accoglientisti senza se e senza ma con i confini e i culi degli altri stati europei? Fate pure, non ci interessa, grazie.
Possiamo, fortunatamente, avere in Europa stati che non sono così psicopatologicamente corrotti da sconclusioniati buonismi, pietismi, panmixismi. L'Europa ha ancora qualche neurone, qualche globulo bianco, non tutto è marcio.
Da sempre sostengo che il grosso dei migranti appartiene alla media borghesia dei paesi di origine e NON è affatto indigente. Sono in condizioni precarie perché i vostri amici arabi musulmani, storicamente commercianti di schiavi – bisognerebbe dimostrare che non sono più “razzisti” per usare un gergo caro a quella parte del paese che ha reso la clandestina Kyenge ministra senza competenze solo per la razza/provenienza) di noi ma non ci riuscirebbero - li sfruttano il più possibile.
Ma essi sono gioiosi, depauperati, ricchi, multiculturali e siamo solo noi i brutti cattivi sfruttatori piccoliborghesidimerda.
La testa delle persone è piena di credenze … incredibili.

Lo tsunami migratorio ha una rilevante componente ecologica ovvero di rieducare alla realtà masse di invasati, creduloni, buonisti, marxisti, globalisti, cattolici, etc. con i loro fanfaluche e ciarpame ideologico inscatolato in ridicole intellettualità pseudo colte - roba completamente avulsa dalla realtà, dalle sue leggi, da scienza e conoscenza.
Un buon approccio maoista sarebbe di prendere figuri come la Boldrini, Vendola, Parenzo, Fassino, Bergoglio [lista lunga coseì di ravanelli] e metterli a fare i controllori di treni o gli autisti di autobus.
Il problema è che questa casta di sacerdoti vecchi e nuovi, vive in un olimpo: anche se maoisticamente ad essi fossero applicati i problemi senza soluzione che hanno apologizzato e sostenuto, implementato, in quei problemi, riuscirebbero a fare peggio.
Tu, egiziano, vuoi salire sul bus sull'uscio di casa? Povero migrante da noi sfruttato, hai il diritto di una fermata proprio lì e ti regaliamo un abbonamento per dieci anni.
Tu, salvadoregno col tempera matite, ti scocci che ti importunino chiedendoti il biglietto? Giusto, tu sei poverino, incompreso, non ti abbiamo integrato: aumentiamo l'addizionale regionale e teniamo una carrozza riservata ai migranti, trasporto gratuito, abbonamento politico,no, dopo il sei politico!? Con quali soldi? Quei bastardi e il loro pareggio di bilancio demmerda. Con quali carrozze? No problem, aumentiamo del 10% gli abbonamenti e dello 0.5% l'addizionale regionale di quei schifosi borghesi autoctoni sfruttatori, nazifascioleghisti e togliamo loro un po' di carrozze a bus.
Queste sarebbero le soluzioni di questi psicopatici installatisi ai vertici del potere, politico e ideologico.
Cooperative nere, rosse e bianche che campano di aumento del problema, sacerdoti cattolici e sacerdoti borghesi marxisti (vado al centro sociale col mercedes, ricorda Lorenzo, parcheggiato un po' più in là) che senza 'sta massa di informi, patacche, senzarteneparte, poracci, idioti, proletari, clandestini, balordi, delinquenti se non ora in breve, sarebbero assolutamente fottuti come un pastore senza gregge di pecore sceme.

Infine, filosoficamente, il rifiuto, ancora una volta, di prendere atto della realtà, sangue morte e merda, rimossi perché politicamente scorretti.
Sangue, scabbia, merda, amputazioni, tubercolosi arrivano e questi saranno ancora lì, coi loro sermoni sadomasochistici, a dire che tu li devi accogliere a braccia aperte. Poi anche con un braccio amputato, se necessario. Tanto è il tuo.

P.S.
Alla radio, ancora, un primo segno di luce, in questo oscurantismo, in questa perdita dei lumi.
Un nonricordoquale funzionario/sottosegretario del governo Renzi ha pronunciato la parola rimpatri. Bisogna avere degli espertoni con vitalizio e 150k€ di stipendio annuo per arrivarci.


66 commenti:

  1. Mi tocca ripetermi: in Italia non esiste nessuna "DESTRA".

    E' l'ennesimo errore storico e semantico. In Italia con "destra" si intende di volta in volta quello che fa comodo e si definisce per contrasto, cioè grossomodo con "tutto quello che non è comunista".

    Rientra nella "destra" il Fascismo, che in realtà occupava e occupa lo stesso spazio della "sinistra radicale", con l'unica differenza di non proporre la collettivizzazione della proprietà privata. Rientrava nella "destra" la Democrazia Cristiana, finché è esistita e oggi in buona parte è confluita nel PD, da Bersani a Renzi. Una figura come Monti, che in passato sarebbe stato la rappresentazione della "destra" peggiore, il potere della finanza e delle multinazionali, oggi è sfumato nella "sinistra" purché si proponga in alternativa ad un altro nemico di classe, il Berlusconi col suo partito-azienda. Anche Berlusconi, è "destra" solo perché raccoglieva abbastanza voti ma oplà, non ci vuole niente a prendere un suo uomo di fiducia come Alfano e sdoganarlo nella "sinistra" governativa. Anche un FIni non farebbe schifo a "sinistra" se qualcuno lo votasse.

    Storicamente, l'abbiamo detto in passato, la "sinistra" corrisponde a tutte quelle classi sociali che non sono ne aristocrazia ne clero. La "destra" invece è costituita dalla aristocrazia terriera. In linea teorica nei nostri tempi la "destra" potrebbe rappresentare la grande industria, i grandi capitali ma anche questo è stato cortocircuitato con gli accordi palesi e occulti tra confindustria e i comunisti col loro braccio sindacale.

    Da cui, in Italia abbiamo solo diversi tipi di "sinistra" e nessuna "destra". Per via della egemonia del PCI, si è di "destra" tanto più si da fastidio o si è in disaccordo con il PCI.

    Oggi ascoltavo Radio Radicale e c'era un tipo che teneva un discorso a proposito dei "valori" della "sinistra".

    La "sinistra" odierna è valori negativi.
    Cioè sono concetti il cui presupposto primo è che tutti i "valori" su cui si è fondato questo angolo di mondo negli ultimi 3 mila anni sono sbagliati e devono essere ribaltati.

    Faccio un esempio scemo: i Romani andavano in guerra portandosi dietro i loro animali totemici, il lupo (i vessilliferi con la pelle di lupo sulla testa), l'aquila nelle insegne, eccetera. Se gli Italiani di "sinistra" andassero in guerra oggi si porterebbero totem di segno opposto, che ne so, l'agnello, la colomba.

    E' un -Mondo che gira attorno a -Valori abitato da -Italiani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel -Mondo della "sinistra" tutto funziona al contrario.

      Elimina
    2. Conosco le tue considerazoni ovvero che la destra dovrebbe essere l'aristocrazia terriera e che il fascismo fu una sinistra che rifiuto' l'idea della collettivizzazione della proprieta'.

      In realta' io continuo a pensare che esistano altre dimensioni in una possibile tassonomia della politica su un asse.
      Ad esempio il dipolo biologia/natura e cultura/artificiale e' uno di questi.

      Elimina
    3. Esaminiamo allora il concetto di "politica".

      Il significato del termine è "la amministrazione della cosa pubblica", in origine "le questioni che riguardano la polis".

      Ora, sempre nel discorso del tipo su Radio Radicale si citava il solito problema dei "tecnocrati" contro il "politici". I "politici" secondo il tipo che parlava, non sono gente senza arte ne parte ma hanno due attributi, hanno delle "idelogie" (da cui i "valori") a cui si ispirano e hanno la capacità di mediazione.

      Nel -Mondo della "sinistra", dove tutto funziona al contrario, persone mosse da idelogia e capacità di mediazione sono le più adatte a prendere decisioni per conto degli altri.

      Infatti, sempre nel -Mondo, valgono le proprietà della -Matematica per cui 2+2 non fa 4, come direbbe il "tecnocrate" o il fascioleghista come me, invece fa il numero che preferiamo o che immaginiamo. Del resto un famoso slogan non era "fantasia al potere"?

      Per la stessa ragione nel -Mondo con la -matematica non è un problema infilare un miliardo di Africani dentro l'Italia, basta passare dalla geometria euclidea, tipica di noi ignorantoni fascioleghisti, ad una geometria "n"-dimensionale.

      Oppure non è un problema spendere il 120% di quello che si ha in tasca, ancora, nel -Mondo il debito vale come credito e viceversa. Tsipras non pensa di ridare i soldi indietro, ne chiede degli altri perché nel -Mondo sono gli altri ad essere in debito con la Grecia.

      La "politica" soffre dello stesso problema della "democrazia". Come dicevo, la democrazia ha senso solo quando tu voti e poi prendi le responsabilità del voto in prima persona, viceversa, non può esistere responsabilità senza la facoltà di decidere del proprio destino. Per la politica, ha senso quando la persona che si occupa delle cose della Polis mette in gioco anche le sue cose insieme a quelle degli altri. Nel nostro caso, un abbraccia-immigrati potrebbe farti il predicozzo quando li portasse a casa sua e gli facesse sposare la figlia, invece di lasciarli nella terra di nessuno delle piazze e delle stazioni.

      Quindi, noi non abbiamo una democrazia e non abbiamo una politica. Sono parole con un significato diverso da quello che avevano in origine.

      Oggi per "democrazia" si intende "il potere alla sinistra", con il termine "sinistra" si intende "i comunisti e i lori amichetti", con il termine "politica" si intende "la applicazione a qualsiasi costo di precetti ideologici/dogmi di fede". Siamo abbastanza vicini ad una teocrazia del -Mondo, ovviamente fondata su -Valori "moderni".

      Elimina
    4. Il corollario ovvio ed evidente è che la "politica" e segnatamente la "sinistra" sono la causa del problema, non la soluzione.

      Se qualche sempliciotto mi dice che "le politiche delle destre", il "neoliberismo", il "rigore", eccetera, oppure mi fa la pappardella tipo "S" sugli occidentali schiavisti, colonialisti, assassini, eccetera, io non posso che ripetere quanto detto sopra e cioè:

      1. la "destra" non esiste da un secolo in Italia.
      2. non possiamo comunicare perché i compagnucci usano per convenzione concetti di segno opposto rispetto ai miei, i concetti del -Mondo.

      Io non penso che da questo vortice si possa uscire senza una catastrofe, dato appunto che si cerca di creare un -Mondo al posto del +Mondo, usando -concetti e -strumenti. E' impossibile che gente mossa da ideologie e -valori risolva problemi nel +Mondo, può solo crearli o aggravarli, perché vuole sostituire, più o meno consapevolmente, il +Mondo col -Mondo.

      Paradossalmente, a sinistra non si vuole tanto "accogliere" gli immigrati, si vuole sostituire gli Italiani e gli Europei. Da cui l'ennesimo paradosso dell'essere e non-essere nello stesso momento.

      Mi dispiace per i miei nipoti.

      Elimina
  2. Tu confondi la cronaca con la storia. Destra, sinistra, pauperismo, terzomondismo, arabi, latinos (cristiani), islam......quando l'Europa sarà quella di "xxi secolo" (il libro di cui ho scritto due post fa e che ti invito s leggere) l'immigrazione non ci sarà più. ...

    Sulla storia delle gang salvadoregne o latinos, ti ricorderei che negli Stati Uniti ci sono stati dove c' è il bilinguismo e gli ispanici sono quasi metà della popolazione, tipo in California, r lì altro che machete

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia e' storia di conflitti per le risorse (a partire dal territorio) piu' o meno travestiti con giustificazioni varie, e' la storia di migrazioni violente che tuti voi avete studiato alle medie (la fine dell'impero romano, i barbari, i veneti che scapparono - evidentemente il te' e i pasticcini offerti dai barbari non erano molto buoni - in laguna etc etc etc).
      Io non so per quale metafisica ragione l'innesto forzato di milioni di xeno in un organo coi quali sono incompatibili (massimamente incompatibili nel caso degl islamici) dovrebbe essere una cosa buona, da favorire, da non discutere.
      A me non interessa un cazzo come sara' l'europa nel xxii secolo quando la qualita' della mia vita peggiora di settimana in settimana.

      Noi tutti sappiamo, da una cinematografia, letteratura ed aneddottica assai ricchi, cosa e' e cosa e' stata la macedonia multietnica negli USA.
      Ora, quando ti dicono che uno c'ha l'epatite e la lebbra, tu cosa fai? lo slinguazzi in bocca mordendolo?
      Io non so perche' non si deve imparare dalla storia e dagli errori macroscopici in essa avvenuti.
      Gli USA usano il pugno di ferro per implementare la societa' a scoppio. Noi ci caliamo le braghe, mostriamo le terga e chiediamo scusa ai penetratori se non siamo di loro gradimento.
      Il fatto e' che il modello multiculturale - lo ha deto da tempo Angela Merkel - e' fallito ed e' fallito in primis negli USA dove l'instabilita' sociale di quell'orribile miscuglione tuttp quest'anno e' tornato al massimo. E sono passati secoli dall'inzio del loro miscuglione.

      Cosa collega terzomondismo, arabi, latinos (cristiani), islam in Italia?
      I problemi delle migrazioni di massa.

      Elimina
    2. Però neanche uno stato militarizzato come gli usa lo hanno fermato. I romani usavano il pugno ma davano la cittadinanza agli africani e agli spagnoli che conquistavano ..... erano tutti sudditi dell'impero romano! Pare che il fratello di Bush, quello che governa la florida, parli meglio lo spagnolo dell'inglese. Le migrazioni di massa sono sempre avvenute, solo che negli ultimi 25 anni della nostra vita di quasi cinquantenni ci hanno visto protagonisti passivi (quando facevi le medie ti stupivi se vedevi un marocchino. ...). Come dicevo a mia mamma prima per altre questioni, le cose possono solo peggiorare. Perché quando si inizierà a prendere altri provvedimenti, altro che scabbia. ....

      Elimina
    3. Francesco, non è colpa tua. Anche te vivi nel -Mondo, dove è tutto ribaltato.

      I Romani non avevano SUDDITI, distinguevano invece tra cittadini romani, che godevano dei diritti civili e tutti gli altri, che non avevano nessun diritto.

      Tra questi altri distinguevano poi tra "tributari" e "nemici" e "ignoti".

      I tributari erano quelli che, per non essere dichiarati "nemici di Roma" e quindi ridotti in schiavitù, accettavano di pagare un tributo di varia natura, oro, merci, soldati ausiliari. Ovviamente questi ambivano alla cittadinanza romana, non tanto per l'assimilazione culturale ma per gli sgravi fiscali e l'esenzione dalle corvee.

      I nemici di Roma erano tutti quelli che avessero qualcosa che interessava ai Romani e non erano pronti a sottomettersi. Nella storia romana solo due Popoli resistettero all'annientamento, i Germani e i Parti, in entrambi i casi perché non possedevano nulla che spingesse i Romani ad investire abbastanza risorse per vincerne la resistenza. Gli "ignoti" erano tutti i popoli di cui sapeva solo per sentito dire.

      Le migrazioni di massa non sono MAI avvenute. La ragione è semplice, la migrazione richiede uno sforzo logistico e un costo che i poveri non possono permettersi. Solo le grandi potenze possono avere l'apparato necessario a colonizzare le terre di altri popoli, come fecero alcune Nazioni europee alla fine del medioevo.

      Nel caso delle "invasioni barbariche", tornando ai Romani, non si trattava di migrazione e non si trattava di massa. Primo, i Germani si stabilirono gradualmente all'interno dell'Impero su invito dei Romani che dovevano ripopolare le campagne abbandonate causa epidemie e declino demografico e volevano usare i Germani per rinfoltire i ranghi dell'esercito. Poi in termini numerici parliamo di poche migliaia di persone che si spostavano di pochi chilometri lungo un arco di decenni e secoli. La "caduta" dell'Impero d'Occidente è una data convenzionale. Quando l'ultimo imperatore viene deposto ormai l'impero romano non è più romano ma è stato già ampiamente germanizzato, sopratutto sostituendo l'aristocrazia romana con le elite guerriere germaniche, che poi costituiranno la aristocrazia del medioevo europeo.

      Ma del resto, viviamo in un -Mondo dove i -Partigiani hanno liberato la -Italia e dove il -PCI ha fondato la Repubblica. Quindi ci raccontiamo ogni sorta di fregnaccia come se fosse verità indiscussa.

      Elimina
    4. UomoCoso, sulla imbecillità della "sinistra" basti dire che hanno festeggiato l'elezione di Obama come se fosse una loro conquista di qualche genere. Nella loro psicologia malata e invertita, hanno goduto per il Papa sudamericano, peccato che sia di origini italiane. Avrebbero goduto di più se fosse stato nero come il celeberrimo ministro-da-esposizione. E se non gli servisse qualcuno con le mani in pasta, metterebbero un Sammy Davis Junior a fare il Presidente del Consiglio o della Repubblica, tanto l'effetto comico di sentirlo poi celebrare il Risorgimento o il IV Novembre nel -Mondo non esiste.

      Elimina
    5. Ah, un'altra cosa che la "sinistra" non capisce è che quando si dice che Cleopatra era la regina dell'Egitto si dovrebbe sapere che era discendente della dinastia tolemaica e quindi era greca, non egizia. Gli aristocratici, cosi come fecero i Germani nell'impero romano, si sposavano tra di loro, non si mescolavano coi popoli che governavano. Altrimenti, per ovvie ragioni, sarebbero stati immediatamente assimilati alla rovescia. Non solo ma altrettanto ovviamente gli eruditi del popolo soggetto smettevano di scrivere e tramandare la storia del popolo per scrivere e tramandare invece quella della elite dominante. Ad Alessandria di Egitto c'era una biblioteca che conservava tutto lo scibile umano del tempo ma era una biblioteca ellenistica, non egizia. Per inciso, andò distrutta durante la conquista araba/islamica dell'Egitto attorno al 640 Dopo Cristo (circa 200 anni dopo la caduta dell'Impero d'Occidente).

      Elimina
    6. x francesco:
      Gli Sati Uniti, come osservava Tiziano Terzani, hanno realizzato la societa' a scoppio (la metafora e' mia ma le parole del giornalista toscano la intendevano con altre parole).
      Solo anche agli ammeriggani la cosa sfugge di mano e appena si allenta qualcosa ecco stragi, sparatorie, rivolte, saccheggi. E considera che la loro repressione, sebbene da stato non totalitario e in tempo di pace, e'assai piu' robusta della nostra.

      > Come dicevo a mia mamma prima per altre questioni, le cose possono solo peggiorare. Perché quando si inizierà a prendere altri provvedimenti,

      Ecco, io non capisco perche' non si interviene. Essi sanno che non solo 60k o 600k quelli che vogliono invaderci, ma decine, centinaia di milioni.
      Si usano atteggiamenti come quelli di un vigile del fuoco che si mette a guardare l'incendio formarsi, poi lo alimenta con dei barconi di benzina... poi ad un certo punto si accorge che e' un incendio e inizia a frugarsi in tasca :- gia', sta capitando un incendio. ecco le chiavi dell'autopompa, ora vado a prenderla.

      Non e' follia. E' parte di un disegno di destabilizzazione: massonico? statunitense? dell'internazionale socialista-comunista?
      Sappiano tutti che le cose possono peggiorare.
      E direttive politiche hanno imposto di restituiare 800 natanti agli scafisti?
      Capisci che e'molto, molto difficile pernsare che ci sia follia, o della dabbenaggine buonista. C'e' dietro un disegno.
      Tua madre, probabilmente, se ne andra', come i miei, come i nostri vecchi, forse prima che la situazione inizi ad avvitarsi.

      Elimina
    7. x Lorenzo:
      > Le migrazioni di massa non sono MAI avvenute.

      In parte perche'... non c'erano masse o erano una piccola parte di quelle attuali.
      La popolazione dell'impero romano al periodo della sua massima espansione era stimata in [55M, 120M] direi che, a naso, circa 1/10 dell'attuale o forse anche meno.

      Ora un piccolo borghese puo' prendere, in vacanza estiva, la propria auto e andare, con la famiglia,in vacanza dall'Alentejio (Portogallo) a Riga o in Lapponia.
      La disponibilita' di energia e mezzi di trasporto di massa, ha, purtroppo, spaventosamente aumentato lepossibilita' di migrazione a lunga distanza.

      Ci sono piu' fattori in questo disastro che si sta compiendo. Io propendo a pensare che certi gruppi di potere stiano cavalcando il cavallo, spronandolo. Ma il cavallo c'e' .
      E'stato domato, alimentato etc. ma cavalieri e cavallo sono diversi.
      Questa cio che ritengo piu ragionevole.
      La ragione è semplice, la migrazione richiede uno sforzo logistico e un costo che i poveri non possono permettersi.

      Elimina
  3. La domanda è: come si affronta un'individuo che ti aggredisce con un machete?

    Le "moderne menti illuminate" hanno deciso che il mondo si può benissimo regolare solo con la comprensione, l'ascolto, il sorriso con il ditino e la frase "questo non si deve fare..!" Insomma, con una specie di "metodo Montessori" da applicare con chiunque.
    In questo clima di arrogante e totale impunità, dove gentaglia di ogni tipo non può essere sfiorata nemmeno con una piuma, non ci si può stupire se poi succedono fatti di violenza e la micro criminalità dilaga. Ormai siamo in balìa della peggior feccia in circolazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La risposta alla domanda è un'altra domanda: lo affronti a mani nude o con un'arma?

      Il machete è un attrezzo agricolo quindi non è molto efficace come arma. Tecnicamente la risposta alla domanda dipende dalla distanza.

      Se si dispone di un'arma pensata per la lunga e media distanza, per esempio una picca o una spada, si sfrutta il maggiore allungo con una stoccata.

      Se si dispone di un'arma pensata per la corta distanza, come il gladio romano, si chiude la distanza e ancora si usa la stoccata (cioè il colpo di punta).

      Se invece ci si trova a mani nude ci sono due possibili azioni, una consiste nel chiudere la distanza abbastanza da rendere difficile per l'avversario il caricamento del colpo. In sostanza quando questi alza il braccio gli si va incontro. L'altra azione possibile consiste nello spostamento circolare attorno all'avversario per uscire dalla sua linea di attacco, chiudendo nello stesso tempo la distanza a sufficienza per minacciarlo di lato.

      Quello che non si deve fare mai quando qualcuno ci attacca con un'arma che colpisce di taglio, dall'alto in basso, per esempio un bastone, è retrocedere, perché questo facilita l'aggressore e incrementa l'efficacia della sua arma. O gli si va incontro oppure gli si gira attorno con uno spostamento diagonale.

      Riguardo la "feccia", l'hanno fatta venire qui apposta per sottometterci. E' una versione migliorata dell'antico "divide et impera".

      Elimina
    2. Grazie Lorenzo per le tue indicazioni.
      Fino a 5/10 anni fa io non avrei mai pensato di desiderare di iscrivermi ad un corso di difesa/attacco personale tipo krav maga.
      Piu' passa il tempo e piu' mi rendo conto che - anche per come sono fatto, per il mio carattere - viaggaire sui mezzi pubblici in certi orari ha potenziali di combattimenti elevati.
      Solo che difendersi bene non si improvvisa, bisogna essere ben preparati. Quando poi ci sono armi e tu, come persona onesta, non ne hai (forse meglio cosi') le cose sono ancora peggio.

      Mark, l'innesto di alloctoni violenti in una societa' morbida e con una cultura dell'irresponsabilita', dell'impunita', con una ostilita' profonda e diffusa all'ecologia della pena e della repressione e' la cosa peggiore che puo' succedere.
      Dovro' tornare sul fatto, gia'commentato in precedenza, che le regole e le norme ora sono vessatorie e punitive per gli onesti e le persone civili, rispettose del prossimo e delle leggi, sono inefficaci se non addirittura sostengono e promuovono, per impunita', il crimine per gruppi che hanno caratteristiche di resilienza e di permeabilita' rispetto alle norme previste per gli italiani.
      Sanzionare con una multa un senzafissadimora, senzareddito ufficiale, e'talmente grottesco e inutile che, anzi, il reo avra' la percezione di un sistema paradossale, farsesco, ridicolo e verra' spinto maggiormente - anche solo per dileggio - a violarne le leggi.
      Se hai dei cretini ti viene voglia di trattarli ancora peggio, di deriderli, di sottometterli ancora piu'.

      Oni piccolo reato dovrebbe comportare per i clandestini ed extracomunitari la schedatura del DNA e il rimpatio immediato, con pena capitale in caso di rientro.
      Molti di essi sono ferocemente contrari alle patrie galere e questo la dice lunga sul livello paradossale di agio, di permissivismo del nostro sistema penale.
      Siamo veramente messi malissimo: e' come se una donna incinta, col morbido pancione e i seni gonfi di latte andasse in battaglia dove degli energumeni l'aspettano con daghe, gladi e lance, cosi', con un libro di diritto in mano, una stampante e capacita' di parlare e scrivere.
      Follia.

      Elimina
    3. Il fatto è che la "difesa personale" è una balla.

      Il concetto di "difesa" implica il concetto di rispondere ad una aggressione, cosa che a sua volta implica di partire da una posizione di svantaggio perché non sei tu che scegli il come e il quando. Poi ci sono due considerazioni accessorie, la prima è che il delinquente fa una cosa che gli viene naturale, quindi ulteriore vantaggio, la seconda è che non c'è modo di compensare una differenza di peso o di numero.

      Nella disquisizione di cui sopra scrivevo che se qualcuno cerca di colpirti con un bastone devi andargli incontro oppure muoverti in avanti in diagonale rispetto alla sua linea di attacco. Quello che forse non è chiaro è che bisogna muoversi PER PRIMI, cioè anticipare l'avversario.

      Questo è l'handicap principale quando si viene coinvolti in una aggressione, cioè che la "persona normale" non se l'aspetta, rimane interdetta come il proverbiale cerbiatto illuminato dai fari dell'automobile. Il condizionamento necessario a reagire d'istinto richiede non solo una pratica professionale ma anche la riduzione considerevole dei "freni inibitori" con cui siamo condizionati dall'infanzia, che poi è la ragione per cui l'addestramento militare prevede certe pratiche di de-strutturazione della personalità della recluta.

      Da cui, l'unica cosa sensata da fare è scappare.

      Elimina
    4. Avevo scritto "iscrivermi ad un corso di difesa/attacco personale tipo krav maga".
      Uno dei problemi e' proprio che, per difenderti, dovresti attaccare per primo, prima di avere dei danni. Ma poi ci sono casini di tipo penale.

      Si' l'unia cosa sensata e' scappare. C'e' molto da perdere

      Elimina
    5. Io me ne fregherei dei "casini di tipo penale", il fatto è che per avere il condizionamento necessario per anticipare un aggressore devi essere addestrato come uno delle forze speciali. Non basta andare la sera come al tango.

      Elimina
  4. I primi coloni Americani e Australiani cosi' come tanti italiani che emigrarono in nord e sud america erano noti avanzi di galera, non mi sorprende quindi che vi siano delinquenti tra gli immigrati.
    Il problema attuale purtroppo non e' fare i distinguo tra quelli che lavorano e quelli che delinquono ma dell' incapacita' dei governi di gestire l'ordine pubblico e i flussi indiscriminati.
    Ora c'e' un' emergenza e siamo in alto mare. Chuaramente questi che arrivano ora, non avranno alcuna possibilita' di inserirsi e mantenerli in strutture al collasso e spostarli qua e la' non aerve a niente. Serve fermare le partenze indiscriminate. .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Falso. I primi coloni erano militari e di solito erano truppe di elite. La ragione era abbastanza semplice, allora come oggi COSTAVA MOLTISSIMO trasportare cose e persone dall'altra parte del mondo.

      Gli "avazni di galera", non emigravano di loro volontà, di solito erano deportati, con scuse più o meno plausibili e venivano deportati perché ad un certo punto serviva manodopera. La dove possibile, allo stesso scopo si usavano gli schiavi.

      Inoltre, creare il caos è esattamente la ragione per cui gli immigrati vengono reclutati nei loro Paesi e scodellati da noi. Quello che non serve a niente è continuare a fingere che sia tutto normale. Anzi, fingere che esistano italiani neri. Non esistono.

      Elimina
    2. A me risulta diversamente comunque boh…militari o feccia di galera, quelli che a me premeva sottolineare ogni ondata migratoria nella storia ha portato in giro sacche di delinquenza, oggi come ieri. Sorprendersene e scandalizzarsi non ha molto senso… e' un dato di fatto, purtroppo. Vanno cambiate le politiche.

      Elimina
    3. Tu risulta male.

      Non c'è mai stata una "ondata migratoria". Nemmeno oggi c'è una "ondata migratoria". I poveri non migrano. CI sono state delle invasioni, le invasioni richiedono grandi risorse e solo le grandi potenze possono organizzare una invasione. Ci sono state anche delle razzie, come quelle dei Vikinghi, che non richiedono risorse particolari ma si limitano al saccheggio.

      Solo i deficienti si sorprendono o si scandalizzano. Cioè gli elettori dei PD, appunto.

      Elimina
    4. Spirita: lassismo, cialtronismo, pietismo perdonista, etc. mai cosi'alti come ora. Hai dei violenti selezionati nelle peggiori e piu' degradate zone dei paesi di origine e vai incontro a loro a mani nude, con un mediatore culturale.
      L'uso di un macete (lo scrivo all'italiana) contro un poracco di controllore indifeso e' veramente paradigmatico.
      Gli emigranti italiani in Svizzera, in Canada, negli Stati Uniti... chiedi loro delle leggi severe e applicate sistematicamente.
      Tu pensi che a Zurigo nel 1958 o a Ontaio nel 1966 un borseggiatore italiano arrestato sul fatto fosse identificato e poi rilasciato!?
      Abbiamo poche galere, molte chiuse, piene di extracomunitari: allora cosa si fa? quando altri criminali extracomunitari delinquono, li si identifica e li si rilascia.
      Tanto sono reati lievi. Ecco, ora abbiamo il lievismo, come scrissi.
      Il braccio amputato e' il tuo, il treno devastato pure, la pensioncina della vecchietta" cazzo vuoi che siano 520 erui!?!?

      Elimina
    5. Secondo me invece è paradigmatico che ci sia gente che va in giro con un machete, che è l'equivalente della nostra roncola. Leggevo oggi che un egiziano, scappando da due suoi amici che lo volevano picchiare, ha sequestrato un fattorino della pizza armato di roncola per costringerlo a portarlo via col motorino. Poi sono caduti e la Polizia lo ha arrestato.

      Magari qualcuno obbietterà che gli egiziani sono conosciuti per essere amanti del giardinaggio e dei lavori agresti, quindi tutti loro hanno sempre sottomano una roncola per tagliare i rami e per fare legna.

      Secondo me non si tratta della criminalità, i criminali ragionano in termini economici. Si tratta invece di civiltà, questi vengono da posti che sono nel medioevo e quindi vanno in giro con gli strumenti dell'epoca e li usano secondo le regole dell'epoca.

      D'altra parte, come dicevo a proposito della casa, le zone peggiori delle nostre città saranno necessariamente lasciate agli immigrati. Questo costituirà delle comunità chiuse e avviterà ancora di più lo squallore di quelle zone. Non se ne esce, finirà male.

      Elimina
    6. Per l'elettore del PD, ricordo che i nostri emigrati andavano a popolare Paesi disabitati o quasi, come gli USA, l'Australia, il Sud America. Prego qualcuno vada a verificare quale è la densità di abitanti per chilometro quadrato della Lombardia. Poi sforziamoci di fare due più due e considerare la opportunità di ficcare gli immigrati in questo spazio fisico.

      Elimina
    7. > gli egiziani sono conosciuti per essere amanti del giardinaggio e dei lavori agresti,

      ROTFL
      :)))))))))))))

      Elimina
    8. Si ridi ridi che Karl Marx ha fatto gli gnocchi.

      Fai due cose, prima guarda qui:
      Colpa sua, razzista

      Poi fatti un giro sul blog di "S" e dialogaci un po', va.

      Elimina
    9. Ma chi e' questo stronzo criminale di Michelangelo Russo!?
      Questo dovrebbe essere mandato su un treno, a fare il controllore e poi, ci si traveste da simpatici colorati giosio vivaci esuberanti multiculturali e poi tagliato un po'.
      Questi sono dei pazzi invasati completamente alienati, bisogna rieducarli sul piano fisico.
      Ora vado.

      Elimina
    10. Peccato che quando dici "questi" intendi MILIONI di Italiani, gli stessi che festeggiano il 25 Aprile fasullo e il I maggio con la stessa musichetta del 25 Aprile ma in versione balcanica per dargli un'aria più scanzonata.

      Non vuoi vedere quanto è profonda la tana del Bianconiglio.

      Elimina
    11. Sul diario di S. non o trovato menzione o altro inerente 'sto Michelangelo Russo.

      Elimina
    12. A scrivere di fretta si scrive proprio come i cani storti.

      Elimina
    13. Chiunque sia, ha evidentemente qualcosa di sbagliato nella testa.

      Elimina
    14. No, milioni di Italiani sono come lui. La volete capire o no?
      Ma dove vivete, dove guardate, cosa ascoltate?

      Elimina
    15. UomoCoso, lascia perdere la menzione. Davvero sei cosi lento da non afferrare il filo conduttore?

      Ti do un indizio: cosa significa la parola "colpa"?

      Elimina
    16. un profugo siriano, intervistato dal tg 1 qualche giorno fa, ha ammesso di aver speso 10.000 dollari per emigrare clandestinamente e disse inoltre che molti siriani non potevano emigrare in Europa perchè non avevano i soldi per pagare gli scafisti. Lui comunque, ex barbiere, ammise che non avrebbe ritentato il viaggio, troppo rischioso

      Elimina
    17. Guarda, se io posso anche pensare che qualche siriano abbia 10 mila dollari per pagarsi il viaggio da "clandestino", ci sono due ovvie assurdità.

      La prima è che lo stesso siriano potrebbe limitarsi al trasferimento in uno stato confinante con la Siria, poi potrebbe dotarsi di documenti falsi (a Napoli sono sicuro che ne fanno di perfetti) e da li viaggiare in maniera convenzionale. A naso direi che costerebbe molto meno di 10mila dollari e ci sarebbero molti meno rischi. Quindi tutto il meccanismo non torna a prescindere.

      La seconda cosa è che se il siriano ha 10mila dollari, non ci credo che li abbiano anche gli Eritrei, perché a casa loro con quella cifra si comprano qualsiasi cosa. Quindi ci sono due alternative, il metodo cinese per cui l'immigrato sottoscrive un accordo con uno sponsor che gli paga viaggio, vitto e alloggio per un certo numero di anni e in cambio l'immigrato si presta come schiavo. Oppure l'immigrato viene finanziato da qualche organizzazione islamica, che può avere oppure non avere un accordo strategico con le elite "mondialiste" para-massoniche, allo scopo di venire in Europa a costituire un elemento demografico di peso sempre più consistente fino a che non sia in grado di scardinare i singoli Stati europei e l'Europa nel suo insieme.

      Elimina
    18. Gli africani deportati in Europa erano i lavoratori che vivevano in Libia durante il governo di gheddafi. Dopo la morte di gheddafi, vennero additati come mercenari e quelli non uccisi dall'isis e altra merda simile sono stati fatti schiavi. Quando l'sis dice vi manderemo 500.000 migranti, dice vi manderemo 500.000 nostri schiavi neri. Levata la situazione africana e i 10.000 euro che comunque sono una bufala del siriano, io penso che ci ci siano reclutatori, che sfruttando la disperazione della gente vadano a prendere gli immigrati alle case loro facendosi pagare un tozzo di pane per portarli in europa riempiendolo la testa di frottole. L'isis è un organizzazione mafiosa come l'hdrangheta, si comporta tale nei metodi. Come tutte le organzzaizoni criminali viene finanziato da qualche caporione delle famose elite internazonali. D'altro canto anche allestire un esercito di mercenari non è una cosa che richiede scarsi investimenti

      Elimina
    19. tutto fa parte del progetto mondialista di sostituzione della popolazione prima europea ma poi penso che il progetto si estenderà anche verso il resto del mondo. E' facile controllare una massa di schiavi ignoranti, crudeli, che risolvono le questioni con il machete, non consci dei loro diritti,ricattabili e alienati e dove basta la forza bruta per controllarli.

      Elimina
    20. Michele
      I problemi così gravi, estesi e profondi (migrazioni di massa comprese) hanno sempre molteplici cause.
      Anche per quello sono così difficili da affrontare: i sinistri con il loro benaltrismo, con la loro apologia dell'inettitudine masochistica si arrampicano sui vetri: questo no, quell'altro non è giusto, questo non si può fare (non so se motivazioni nella loro cecità da furore neoreligioso) e invece bisognerebbe intervenire su tutti i fronti possibili.

      Elimina
  5. Scriverò un'enormità, tanto per vedere l'effetto che fa...
    Abbiamo, tra noi Italiani (in particolare quelli di origini meridionali), una discreta quantità di personaggi desiderosi di "menare le mani". Li vediamo spesso in azione negli ambienti che circondano quella pratica malsana che siam soliti chiamare "calcio". Una pratica salutare potrebbe essere cercare il modo di fomentarli così che inizino a sfogare i propri pruriti contro i loro equivalenti foresti. Nello scontro tra "corpi" e "anticorpi" (difficile dire quali siano gli uni e quali gli altri, ma non importa) si otterrebbe l'ottimo risultato di neutralizzare in parte la virulenza di entrambi o, quanto meno, di distrarla dal colpire coloro che non c'entrano il classico tubo con la violenza. Un po' come mischiare acidi e basi per abbattere la causticità d'entrambi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' come fanno gli USA e i francesi (vedi il verminaio in Libia che hanno scoperchiato) con sunniti e sciiti o con le varie tribu' sunnite tra loro.

      Un sorta di Dividi et Impera.
      E' il pincipio della societa'a scoppio, anche.
      Temnpo addietro vi dei filmati di ragazzi russi che organizzavano delle risse pazzesche, con botte da orbi, Alla fine, quelli che non erano troppo malconci, salutavano cordialmente gli avversari.
      Guarda, la repressione dell'aggressivita', diceva il mio istruttore, porta a violenze terribili che esplodono improvvisamente.

      Ti immagini le reazioni scandalizzate dei benpensanti, mediocremente moderati, sicuritari, gli zelanti del politicamente corretto, del non questo e neppure quello!?

      Elimina
    2. Facile la risposta da rivolgere a quei benpensanti: "Avete ragione, è meglio, molto meglio veder mozzare braccia a roncolate e sfondare crani a picconate a gente pacifica che passava di lì per caso. Picconati e roncolati ringraziano gioiosamente, statene certi."
      Ah, c'è poi il capitolo delle aggressioni in casa a scopo di rapina e delle aggressioni in strada a scopo di stupro, che sono molto più numerose.
      Dico, ma qualcuno almeno tra chi legge ha davvero provato a immedesimarsi in chi viene colpito da tragedie di questo genere? Di fronte a violenze così gravi e insensate, se l'empatia è sufficiente, direi che è impossibile non caldeggiare il ricorso a soluzioni anche estreme.

      Elimina
    3. Arrivo ad aggiungere che, se venissi a conoscenza d'una reazione estrema da parte d'un aggredito in casa che avesse colpito l'aggressore e ne avesse occultato il cadavere, offrirei il mio supporto almeno passivo nella forma d'una totale omertà nel momento delle indagini e anche prima -- il primo aiuto che puoi offrire a un corridore è non sgambettarlo quando passa.

      Elimina
    4. Hanno fatto duecento special sulla TV per la vicenda del benzinaio che ha sparato ad un "giostraio" che stava rapinando una gioielleria vicino al suo distributore. Negli USA l'avrebbero dipinto come un eroe, qui da noi giù pistolotti cattocomunisti sul porgere l'altra guancia e sulla sacralità della vita umana. Se il "giostraio" avesse steso il benzinaio, forse avrebbero pubblicato un trafiletto e basta, in quel caso tutto normale.

      La verità è che siamo un Paese MARCIO dentro. Una pseudo-nazione di guitti, di ipocriti, di cialtroni, a cui per completare l'opera si fa continuamente il lavaggio del cervello.

      L'unica "violenza" lecita è quella del "partigiano di quartiere" quando va a sputare o tirare sassi alla Polizia. Perché "bella ciao". L'unico problema che abbiamo è il "fascismo" e l'unico nemico i "fascisti".

      Riguardo ai meridionali, sono semplicemente più vicini all'Africa.

      Elimina
    5. veramente anche da noi è stato dipinto come un eroe

      ma lo sai Lorenzo che questa tua ossessione anticomunista, che li vedi dappertutto, è francamente ridicola ?

      Elimina
    6. cioè, sembri proprio un deficente ! proprio per essere chiari.... dimmi che non credi a quello che scrivi, bella ciao, renzi comunista ecc......

      Elimina
    7. Qui ci sono vari impazzimenti, Francesco.
      Ad esempio cantare

      "una mattina mi son svegliato e ho trovato l'invasore"

      e poi essere ferocemente contrari e cercari di reprimere chiunque qualsiasi cosa vada nella direzione di un contrasto all'invasione di milioni di clandestini.
      Ecco, io non capisco.
      A me_mi sembrano veramente deficienti.

      Elimina
    8. Devo essere chiaro anche io Francesco?
      Dai, lascia perdere.

      Elimina
    9. no Lorenzo, ma sul serio..... non puoi essere come ti descrivi, sei troppo dissociato dal mondo, troppo ! c'è un limite anche alla dissociazione...... anche la terminologia, quel compagnucci dove metti tutto e di più..... poi per carità, libero di esprimerti come credi.... ma capisci che qualunque concetto sensato butti giù diventa privo di senso se ci metti dentro il bolscevismo.....

      Elimina
    10. Francesco, sarebbe una bella cosa se tu scrivessi come mangi. Non usare parole il cui significato ti è oscuro. Poi dammi retta, lascia perdere, non ti conviene costringermi a replicare.

      Elimina
    11. Ma io scrivo come mangio. Per questo mi apostrofo come comunista trovo la cosa ridicola. Ma per te intendo!

      Elimina
    12. Ma chi ti apostrofa, chi ti considera. Sia qui che sopra mi rivolgevo ad altri. Se vuoi, hai la facoltà di entrare nel merito scrivendo la tua opinione. Se non hai niente altro da scrivere oltre il fatto che ti sembro un deficiente, adesso l'hai scritto. Contentati, ti prego di non insistere perché l'unica cosa che potresti ottenere è che io replichi sullo stesso piano.

      Elimina
  6. Cito Repubblica:

    "La popolazione straniera risiede prevalentemente nel Nord e nel Centro. Il primato delle presenze va alle regioni del Nord-ovest che registrano 1.725.540 residenti, pari al 34,4% dei residenti stranieri in totale. Stessa percentuale di presenza sul totale della popolazione si ha nelle regioni del Nord-est, dove si contano 1.252.013 cittadini stranieri, pari al 25% del totale degli stranieri presenti in Italia. Il Nord-est è l'unica ripartizione italiana in cui si rileva un decremento della popolazione straniera residente (-0,1%)."

    RispondiElimina
  7. http://www.informarexresistere.fr/2015/06/15/immigrazione-clandestina-quello-che-non-viene-detto/ Qui il quadro è più esaustivo sui motivi dell'immigrazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' tutta una allucinazione di noi deficienti, causata dal fatto che siamo fascisti, razzisti e omofobi (mettici anche questa, può sempre servire).

      Elimina
    2. Ho letto quell'articolo ieri sera, ero stanco, mi si sono chiusi gli occhi, non ricordo molto che non sia il fatto che mi sembrava sensato.
      Ora la pagina è non raggiungibile.
      Ecco il collegamento in forma cliccabile.

      http://www.informarexresistere.fr/2015/06/15/immigrazione-clandestina-quello-che-non-viene-detto/

      Elimina
    3. Intanto, avendo preso atto che la commedia dei "profughi", messa in scena ad uso interno dei cattocomunisti italiani, non raccoglie consensi oltre confine, oltre a considerare la dichiarazione di guerra, i compagnucci si sono fatti venire una idea brillante, altrimenti nota come "piano B - facciamo da soli". L'idea consiste nel dare agli immigrati un qualche tipo di cittadinanza in modo che beneficino degli accordi di libera circolazione tra i Paesi UE e che gli altri Paesi non abbiano basi giuridiche per respingerli.

      Continueranno a tirare la corda fintanto che la UE salterà per aria e in Italia ci sarà una dittatura militare. Sono fatti cosi, nelle tre categorie più una, che vi ricordo: gli idioti assistiti, gli eterni adolescenti, i furbastri in carriera, più i fenomeni da baraccone.

      Elimina
    4. Non sfugga al lettore l'ironia cosmica di un Francesco che mi da del deficiente, dal suo punto di vista interno alle tre categorie. Infatti da sempre c'è l'idea che gli Dei ridano di noi.

      Elimina
    5. Dobbiamo mandarli negli altri paesi europei.
      Il corriere citava così le parole di Renzi,
      Io non capisco quale scellerato ragionamento ci sia dietro.
      Perché bisognerebbe spostare questi clandestini in modo che sfondino altri confini? E' necessario rimpatriarli e farlo prima possibile e nel modo più sistematico possibile, anche usando pressioni estremamente forti sui paesi di origine (se non ti riprendi i tuoi connazionali te li paracaduto e al termine del permesso di soggiorno ti rimpratrio anche gli altri, rimesse bye bye).

      Elimina
    6. Che domande fai?
      Il ragionamento è che non si deve mettere nessun limite all'arrivo di immigrati quindi bisogna disperderne il più possibile ovunque in Europa.
      Allo stesso modo, non si deve fare nessun distinguo tra gli immigrati.

      Elimina
  8. Lo ammetto, sono un deficiente e ho le allucinazioni, come questa:
    Giro giro tondo è una cosa da fascisti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naa, guarda un po' che tracce hanno dato per il tema della Maturità. La Associazione Partigiani (di quartiere) dice che era ora, perché nessuno parla mai della Resistenza e invece bisogna tramandare l'insegnamento ai giovani, i quali, dato che non se ne parla mai, rischiano di scordarsene.

      Fa tutto parte del -Mondo da cui io sono "dissociato".

      A margine, mi domando e chiedo se qualcuno pubblicasse un video di bombi immigrati a cui si fa cantare questa altra canzoncina:
      https://www.youtube.com/watch?v=8JDkdc246QQ
      (il video è uno spezzone di un film, non è la sede della Lega, nel caso a qualcuno venisse un dubbio).

      Elimina
    2. Questo è uno dei miliard mila casi.di omologazione sì global che piacciono tanto ma tanto alle religioni, comunista compresa.
      Gli islamici ci devono sottomettere perché.miscredenti, i comunisti devono comunistizzare i siriani. Siamo sempre all'azione missionaria che inizia con la (de)formazione in età infantile.

      Bella ciao., di fatto, ha sostituito l'internazionale come inno di fede, per i credenti di sinistra.
      Io, che osservo da fuori, vedo bruttezza, omologazione, migrazioni di.massa, incongruenze (rivoluzionari quali contro il socialista Assad e pro.merdame islamico?).
      Queata è ia cessitudine kitsch sì global.
      Egoici pieni di problemi ke ne fanno ad altri.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.