giovedì 8 ottobre 2015

Karolina Kyrolova

La Cechia è nota anche per la bellezza delle sue donne. Come Ferrara si dice in Emilia o Roma per le sue donne. Questi luoghi comuni avranno un fondamento? Comunque qualche risultanza statistica deve esistere e forse con qualche spiegazione anche (ricordo una quantità notevole di persone - e donne quindi-  se non brutte certamente non belle in Svizzera e in Regno Unito).

Mi sono imbattuto in alcune opere di Karolina Ryvolova. E' un periodo in cui proprio non dovrei mitizzare le donne, visto che vorrei accarezzare una morbida tiepida e profumata, finire tra le sue gambe, baciarle le palpebre ed essere accarezzato ed è un bel po' che non capita.
Mi piace il suo lavoro, riesce a coniugare una rappresentazione della sacralità della Natura (qui si potrebbe aprire un pippone tantrico su Shakti, Gaia, Natura Madre, femminile ma me lo risparmio), con quella del femminile e del femminile glamour termine con il quale ella attribuisce alcune sue foto.
Oggi mi godo alcune bellezze della Cechia, l'opera della Ryvolova e ciò che è anche un omaggio alla Madre.






98 commenti:

  1. http://www.ticinonews.ch/gallery/252001/e-uscito-il-calendario-delle-contadine-2016/10

    io ti segnalo questo, roba più ruspante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il calendario delle (belle) contadinelle elvetiche...

      Ecco che scrivo 'na cazzata sulle svizzere e svizzeri e mi smentisci subito... ;)

      Elimina
    2. come vedi io smonto i tuoi assolutismi dogmatici ! :-)

      Elimina
    3. Sì, i miei assoluti sono assoluti con punti di domanda e di verbi al condizionale.

      Elimina
    4. eh no, hai scritto chiaro, quantità notevole di donne non belle in Svizzera !

      Elimina
  2. In Svizzera c'è un discreto numero di gnagne, ma è difficile che siano autoctone. Magari sono immigrate di seconda/terza generazione ahahah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La produzione di esseri umani belli e sani è certamente uno dei pochi lati positivi del mescolamento migratorio.

      Elimina
    2. Si appunto. UomoCoso stai punito.

      Elimina
    3. Comunque devi spostarti piu' a est, dove le gnagne si chiamano Таня, Полина, Алиса, Слава...

      Elimina
    4. soprattutto Tania che fa rima con.....

      Elimina
    5. Mark, io adoro le more/latine; in effetti, tra le foto della Kyrolova, mi aveva colpito quella della mora boema con la volpe a coprirle la patata che è bellissima, per me (qui non ho capito se 'sta Veronika Lukesova sia l'estetista o la modella o entrambe).

      Trovo "fredde" (per i miei gusti) le slave.

      Elimina
  3. Queste fotografie mi ricordano cose che ho già visto attraverso Jerry Uelsman ( https://classconnection.s3.amazonaws.com/780/flashcards/5100780/jpg/jerry-uelsmann-92-un-145B92679D40C31BA94.jpg ) e Laura Makabresku ( http://orig15.deviantart.net/7d70/f/2011/226/d/e/fairy_tale_ii_by_mala_lesbia-d46jdzx.jpg ) . Scusa ma non riesco ad inserire i link già pronti per essere cliccati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I link si aggiungono con questo tag: pigare qui.

      Elimina
    2. Lisa, mi fai osservare che anche nella fotografia non c'è nulla da inventare nel 2015.
      Ecco
      o - la bella foto di Jerry Uelsman
      o - e la foto di Laura Makabresku.

      Elimina
  4. bella la foto con la volpe...negli anni 40 si portavano come copri spalle, ovviamente scuoiate, ne ho una della nonna, ben tenuta...posso dartela, la volpe,
    la donna intorno no :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > posso dartela, la volpe

      :)

      Se ricordo bene anche mia madre ne aveva una.
      Questione della volpe/caccia. cosa antica (e una volta nobile) come il mondo (di antico e nobile c'è anche la prostituzione).
      Quello ad essere incompatibile con la sostenibilità è che se tutte le femmine di homo volessero 'na volpe coprispalle o copripatata ne servirebbero circa
      tremiliardiseicentoottantaseimilionitrecentoseimilasettecento circa (mentre scrivevo questo commento la popolazione è aumentata di un numero pari agli abitanti del paesello alpino remoto da cui viene mia madre.

      Elimina
  5. Secondo me hanno l'extention, ma voi maschi pigliate per oro tutto quello che luccica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho riso di gusto :)))
      Dici abbiano solo quell'artifizio???

      Elimina
    2. Noi maschi siamo interessati alla bellezza delle femmine per ragioni biologiche, evolutive. Voi femmine lo sapete e cercate di rendervi belle.
      Da una parte chi abbocca, dall'altra chi finge.
      La cosa a me_mi sembra assolutamente duale, dipolare.
      Sulle estensioni delle zazzere sono ignorante e non vado oltre al fatto che esistono.

      Gioia, io dovrei raccontare le cose assurde che avevo notato anche nel mondo dello scambismo / sesso di gruppo (di tanto in tanto vado ancora a curiosare il forum di LeClubPrive.net). Insomma, gente che si spaccia per quello che non è: foto di altri, foto di anni e anni fa (i pixel non invecchiano) etc.
      Ma è assurdo: in quel mondo alla fine finisce senza vestiti, proprio così e fingere che senso ha? Pensi che se uno ha visto la foto di una bella persona di dieci anni e venticinque chili fa e poi vede la realtà, poi non le si secchi la tubera o non gli si ammosci il banano?

      Mah.

      Elimina
    3. Ti correggo UomoCoso, siamo interessati alle bellezza e alla gioventù.

      Il guaio è che le donne non ci riconoscono l'onestà nel dirlo perché nel loro universo di fantasia non diranno mai che cercano l'uomo con una posizione o lo spogliarellista muscolare, cercano tutte il poeta o il secchione. Cosa che qualunque secchione può smentire.

      Elimina
    4. forse nel tuo arido mondo...nella realtà alcune di noi prendono certi cessi, oppure gente senza ne arte e ne parte e li fanno uomini, dunque guarda anche aldilà di tuo orto. Infatti quante italiane anche di buona posizione sociale si mettono con i magrebini (per ricordarti vedi il caso di cronaca di Erba).
      tu vai solo per stereotipi.

      Elimina
    5. Hai appena citato due stereotipi.
      1. il complesso dell'infermiera
      2. il complesso del "mi picchia con un bastone ma lo fa perché mi ama"

      Non ho mica detto che le donne sono particolarmente sveglie.

      Elimina
    6. Ma la cosa divertente è che tu sei uno stereotipo vivente. Granze a madre natura che con una mano toglie e con l'altra dona, non te ne rendi conto.

      Elimina
    7. e tu uno scherzo di madre natura gne gne

      Elimina
    8. E' la buona accoglienza: prendersi in casa un magrebino e farsi crepare di mazzate.
      Certe donne... chi le capisce merita una medaglia.

      Elimina
    9. si infatti le mazzate, se non addirittura l'omicidio del marito italiano, ha invece un senso?

      Elimina
    10. x Esse:
      > nella realtà alcune di noi prendono certi cessi

      Nella mia esperienza quando ho visto donne piacevoli o belle prendere dei cessi inchiavabili era proprio per il fatto che questi aveva - astraggo - una posizione.

      > quante italiane [..] si mettono con i magrebini
      Conosco varie situazioni, inizialmente anche tutto rose-fiori-puccipucci che sono diventate INFERNALI quando sono iniziati problemi e l'uomo straniero era di culture misogine e non secolarizzati o superficialmente secolarizzati, ovvero quasi sempre islamici di varie culture.

      E' la cosa peggiore che io possa augurare ad una donna.

      > le mazzate [...] del marito italiano
      La violenza maschile non manca in Italia.
      Solo che i tassi di diffusione criminale sono sensibilmente inferiori per gli italiani rispetto agli invasori e ai pochi immigrati veramente regolari.

      x Mark Renthon:
      Se nell'immaginario maschile c'è la bella gnocca
      nell'immaginario femminile c'è il pirata. Il pirata non è quello di Walt Disney, il pirata è un pirata. Io mi chiedo come mai siano così diffuse alcune pulsioni masochistiche più o meno latenti tra le donne.
      A dire il vero ci sono anche molti uomini zerbino; diciamo che le donne che ci battono alla grande nella violenza psicologica non sono così brave in quella fisica e quindi sono relatiamente rare le morti degli uomini zerbino.
      Vado a sensazioni, bisognerebbe avere i dati di qualche ricerca.

      Elimina
    11. è assai raro che io mi trovi al 100% d'accordo con uno scritto - neanche tanto breve - di UUIC

      Elimina
    12. Mi si rizzano un po' i capelli sulla testa =(8|
      Devo inziare a preoccupami?

      Ahaha

      Elimina
    13. di solito la donna che si prende il magrebino è attratta dalla novità inziale e dall'aspetto esotico, e spesso il magrebino si presenta timido e socievole. Poi le cose cambiano. Poi i magrebini sono usi attaccare in gruppo. Se sono da soli subiscono, se fanno gruppo numeroso attaccano.

      Elimina
    14. lo sai per esperienza vero?
      @Uomo, ma anche no, le donne prendono anche cessi senza posizione per mille e mille motivi, per esempio perché è un uomo, strano ma vero, gentile, sentimentale, accudente?
      Le tue statistiche, parliamo di Italia, sono sballate.Se poi parliamo del mondo allora i primi in graduatoria sono i Messicani, seguono gli Indiani ( dell' India).

      Elimina
    15. la,prima parte del commento era rivolto a Giovanelli.

      Elimina
    16. "le donne prendono anche cessi senza posizione per mille e mille motivi, per esempio perché è un uomo, strano ma vero, gentile, sentimentale, accudente?"
      Infatti la letteratura è piena di veline che invece del calciatore si accompagnano con bancari gobbi.

      Elimina
    17. @S. non esperienza personale per fortuna ma esperienza di altri che ho notato

      Elimina
    18. > perché è un uomo, strano ma vero, gentile, sentimentale, accudente

      L'etologia è una delle discipline in cui la statistica dimostra la sua straordinaria potenza e nel vero e nel falso.
      Non ci sono comportamenti assoluti in biologia e le eccezioni sempre numerose.
      Aggiungo che la selezione di un uomo gentile, sentimentale, accudente non è eslcuso che sia una riformulazione di un maschio alfa. Un maschio che mostra quelle caratteristiche potrebbe essere un maschio dei livelli medi o alti nella piramide sociale.
      Probabilmente meno frequente che uno scaricatore di porto o uno bracciante possa essere accudente o gentile di quanto non lo possa essere un intellettuale borghese o un esponente della classe "gentile" , di buona stirpe.

      Elimina
  6. ...ma le donne migliori non stanno a Brescia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ricordo una canzoncina sfottò di quelli che erano miei amici punk veneti ed emiliani

      ... e le bresciane, puttane puttaaane, puttaaaane.

      Qui si aprirebbe un pippone etico e filosofico lungo così.
      Primo: le puttane sono persone di valore ed ecologia straordinari
      Secondo: le donne del paese vicino sono/sarebbero sempre più puttane delle tue.

      Eccetera eccetera

      Elimina
    2. Posso invece dire che le donne di Milano sono le più difficili. Data la casistica limitata non so dire per le prestazioni ma il fatto è che tutte loro si comportano come se fossero top model, quelle carine al quadrato, quelle veramente belle al cubo.

      Elimina
    3. Marx citava spesso la ricerca del plusvalore caratterizza anche il rapporto erotico. Diciamo che egli ha avuto il merito di indicare la luna.
      Se le donne vivono in un contesto agiato
      o - da una parte saranno più riluttanti ad usare il sesso per migliorare il proprio tenore di vita;
      o - dall'altra useranno il sesso per migliorare il proprio tenore di vita con uomini di censo superiore.

      Direi a grandi linee. Alcune donne saranno meno interessate al tenore di vita e più a quello della fama, altre donne saranno interessate al potere politico invece che a quello economico, altre saranno affascinate da quello intellettuale, etc. ma la scintilla biologica è quella di ricercare un uomo alpha c'è sempre, solamente si è riformulata.
      Ovviamente non funziona solo così, altrimenti ci sarebbe il 95% delle femmine che si accoppia solo col 5% dei maschi.

      Quando le donne raggiungono un certo livello esistenziale, alcune di esse, liberate dal ricercare una "vita migliore", tornano, ad una certa età, ad ascoltare ancora anima e corpo.
      La letteratura è ricca di narrazioni a riguardo (qui, qui, etc.).
      Mi piace molto questo ciclo tra cultura e natura che si intrecciano. Ci vuole un po' di maturità. Solo che quando arriva la maturità, esse non sono più
      così giovani e neppure i maschi loro coetanei. Ecco che le cose si ricomplicano di nuovo.

      Elimina
    4. Nella mia esperienza è qualcosa di diverso. Secondo me è invece un risultato della decadenza. Un modo di pensare decadente interpone tra l'apparire e l'essere un numero incredibile di finzioni. Essendo le persone inconsapevoli che non è "normale" (vedi la faccenda dello "spontaneismo"), non si rendono conto che assumere sempre una posa non è l'unico modo di esistere.

      Elimina
    5. Direi che in fatto di bellezza la storia delle finzioni, dei trucchi è millenaria.
      Assumere una posa è rassicurante e molto semplificante: è la schiavitù dei ruoli.

      Elimina
  7. E comunque su Ferrara, per quanto riguarda l' Emilia, avrei da ridire. Io conosco una diversa "diceria" circa la città emiliana con piú forte presenza di belle donne (che se la tirano abbastanza, va aggiunto). Ma si rischia di non finire piú.

    RispondiElimina
  8. Ti diro', la composizione con la volpe che a me pare "esca" dal basso ventre mi inquieta... anche se ti do' ragione sul fatto che la modella e' una gran bella figliola.

    Nelle altre, l'attenzione mia si concentra più sul bosco che sulla modella.

    In effetti, sono composizioni, soprattutto le ultime tre, che danno un'idea di freschezza, di "verde"/"natura"/"gioventù".

    Giovinezza e' di per se' bellezza: anche nei casi in cui il fisico e' un po' abbondante, l'eccedenza e' soda, elastica, fresca. Ma di solito i corpi sono snelli, la pelle di grana fine, insomma, e' molto difficile essere brutti da giovani. Semmai, si puo' essere goffi, impacciati, ed e' più questo che da' l'idea di non-bellezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io trovo orribile la censura e la censura dei capezzoli è peggio.
      Non ho trovato quell'opera di Karolina Ryvolova in versione originale.

      Io penso che ogni età ha persone belle, brutte, medie.
      Certamente la nostra psicologia bioevolutiva ci fa piacere ciò che è giovane (per ovvie ragioni).
      Veronesi - a ragione! - diceva che l'amore omosessuale, in quanto privo di spinte / condizionamenti "biologici" è/sarebbe più "puro"/ideale.
      Diffile dargli torto. Ma in realtà bsognerebbe indagare. Non penso che nella comunità frocia o lesbica i froci e le lesbiche anziani siano più desiderati di quelli giovani. Penso che non sia affatto così.

      Elimina
  9. Secondo me il seno della modella con la volpe e' troppo perfetto per essere vero...mi sembra una foto ritoccata al Photoshop e poi dipinta...
    Sulle donne italiane...una volta ho letto da qualche parte che l'80% degli uomini del pianeta sognano di avere a che fare almeno una volta nella vita con una donna italiana, perché ai loro occhi risultiamo essere belle, accoglienti, simpatiche e sexy...boh...se lo dicono loro...
    Sulle romane...sinceramente, con le dovute eccezioni, (nessuna romana che legge si offenda), se prendiamo a tipico esempio della "bellezza romana" il tipo "Ferilli", io le trovo un po' volgarotte...
    Delle ferraresi invece ho sempre sentito dire molto bene, per via dei visi angelici dall'ovale perfetto e belle forme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo post mi ha fatto venire voglia di scriverne uno sulle bellezze maschili italiane ed estere. Ho molto da scrivere al proposito. :)

      Elimina
    2. solo che gli uomini l'ovale perfetto lo cercano nel culo...e francamente le napoletane, con i culi a mandolino, sono insuperabili.ne convieni?
      ;)

      Elimina
    3. Cara S., sicuramente quell'ovale che citi attira molto :) Il problema purtroppo e' che le donne italiane, soprattutto quelle del sud, quell'ovale non ce l'hanno molto a mandolino...diciamo che assomigliano molto piu' a una bella chitarra. :) Quello a mandolino ce l'hanno le sudamericane. :)

      Elimina
    4. Diciamo che tra censura e adulterazione alla photoshop bsiognerebbe fare un lavoro di recupero dell'originale.

      Penso al detto "Donne e buoi dei paesi tuoi." In realtà non è così.
      La novità, l'esotico sono straordinariamente sexy.
      Quando si va all'estero, si rimane, in taluni casi, stupiti dalla quantità di "belle" donne. E' la novità. Dopo qualche giorno la tua capacità di analisi e valutazione migliora rapidamente e capisci che... non è tutto oro ciò che luccica.

      Roma è da secoli un crogiolo di razze, spesso persone dei settori alti della piramide sociale dei paesi di provenienza: ambasciatori, patrizi, intellettuali, artisti, etc., meno probabile che un maniscalco portoghese o un stalliere persiano arrivassero a Roma.
      Questo ha portato a incroci e, dal punto di vista biologico, se paese isolato di poche famiglie porta al brutto consanguineo, incroci portano al bello bastardo.
      Vedasi gnoccone e modellame vario che molto spesso hanno genitori assai diversi

      Essessa, la cula (culo femminile) è il centro del mondo, dell'universo, è il centro dell'Uno.
      Per me e gran parte dei maschi eterosessuali la cosa più attraente è un culo tonico e non piccolo, una vita sottile. Per me va bene così, mi piacciono anche le tette piccole, per altri maschi il massimo è anche il davanzale ricco.

      Elimina
    5. le donne del sud in buona parte sono sfatte come donne anche se potenzialmente fighe. Ci sono comunque delle bellezze.

      Elimina
    6. In Calabria, quest'estate, nel paio di uscite serali in Costiera dei Cedri ho visto molte donne gradevoli o belle.
      Qui tra le donne del sud immigrate ci sono molte pugliesi belle (alte e corvine). Le donne campane spesso sono più tarchiate / o comunque basse.

      Una cosa che non aiuta, mi pare di capire, è che molte di esse fanno poco movimento / attività fisica (come gran parte degli italiani) e quindi la bellezza di giuoventù si sciupa velocemente. Tu hai usato il termine "sfatte", forse intendevi quello.
      Anche all'estero esiste una correlazione abbastanza forte cercare di tenersi in buono stato fisico e mentale e quindi gradevolezza e livello nella piramide sociale.

      Elimina
    7. @Spirito libero, mi dispiace contraddirti, ma le sudamericane il culo se lo,rifanno...sopratutto le famose brasiliane,
      Comunque virando il discorso, vogliamo parlare di questi uomini calvi con giro vita incalcolabile e problemi di erezione è durata? tant'è che l'Italia è uno dei paesi europei che registra maggior consumo di Viagra?
      mi perdonerete ma qualche volta tocca anche a voi, essere messi davanti alla realtà. Ci sono alcuni che sono talmente trogloditi nella testa e nelle mutande (per non parlare di aspetti igienici) assolutamente inchiavabili.
      buon fine settimana.

      Elimina
    8. La realtà è che un uomo piccolo, grasso, calvo e vecchio si accompagna con ragazze giovani e belle, basta invitarle a qualche "cena elegante", fargli dei regali costosi, magari fornire qualche raccomandazione.

      Questo dipende dal fatto che meccanicamente una donna non deve necessariamente divertirsi nel mentre, che gli piaccia o non gli piaccia, più o meno funziona uguale o almeno in modo accettabile, con un po' di recitazione.

      Viceversa per un uomo giovane e bello andare con una donna vecchia e brutta, anche se questa fornisce un qualcosa in cambio, richiede un talento particolare nel riuscire nell'intento a prescindere dal gradimento, quindi è meccanicamente se non impossibile molto difficile. Quando si dice "problemi di erezione".

      Ti comunico anche un'altra osservazione: gli uomini trogloditi ottengono maggiore successo di quelli "evoluti", generalmente perché ci provano con tutte e perché alla donna non dispiace l'uomo che le prende a schiaffi e la chiava senza tanta filosofia.

      Elimina
    9. Lorenzo in realtà mi rifacevo ad una statistica del ministero della Salute
      (se ci tieni te la cerchi) e gli uomini con questo problemino sono nella categoria dai 30 ai 44 anni, poi un incremento disfunzionale da iaculazione precoce dai 25 ai 55 anni, parlavano anche di incidenza tumorale alla prostata o prostatiti, dove poverini, i camionisti hanno la peggio...mentre per stereotipi, il camionista di solito dovrebbe fare la sua porca figura, mah!chissà perché ? anche l'incidenza di tumori intestinali in particolar modo ultima porzione l'incidenza è alta nei caministi. comunque nel caso fatti un PSA e controlla l'igiene :)

      Elimina
    10. Aspetta un attimo, fammi capire.
      Nella tua testolina mono-neuronica magari pensi di mettere in difficoltà qualche omettino sminuendone il pene?

      Ah le matte risate...

      A proposito di igiene, facciamo una prova: stiamo tutti e due senza lavarci per un mese e vediamo alla fine chi di noi due puzza di più.

      Elimina
    11. assolutamente no Lorenzo, ti ho solo risposto, poi sei tu che ne trai queste conclusioni
      guarda già dopo un giorno puzzeresti di più tu. dopo un mese, ma solo perché tu sottintendi le mestruazioni, allora effettivamente, potrebbe essere, ma neanche è detto, dipende dal tipo di ciclo e dal tipo di assorbenti che usa una donna.Alcuni sono profumati e ti lasciano asciutta, dunque...

      Elimina
    12. Sai che sei divertente?
      Per quale strana ragione tu pensi di non poterti lavare per un mese ma di avere gli assorbenti profumati?
      L'esperimento sarebbe qualcosa di realistico, tipo io e te portiamo le pecore da X a Y oppure facciamo il pellegrinaggioa piedi per Compostela dormendo per terra e tenendo addosso gli stessi vestiti (si fa per dire) per tutto il percorso.

      Facile fare i ganassa avvolti nella bambagia.

      Elimina
  10. Ho letto tutto e ho una sola cosa da dire ai commentatori e a Uomo (tranne Gioia che è sempre una spanna sopra e Bulutn): uscite dai vostri stereotipi che la mediocrità di questi tempi è in peccato gravissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, per giustizia anche Lisa viene esclusa o.o

      Elimina
    2. e chi sei tu per erigerti a giudice?

      Elimina
    3. Una che non parla per luoghi comuni e frasi fatte.

      Elimina
    4. La mediocrità di questi tempi è una grandissima virtù.

      Comunque bisognerebbe definire la differenza tra "stereotipo" e "osservazione dei fenomeni".

      Elimina
    5. Stereotipo: modello convenzionale.

      Ho già scritto del pre intellettuale.
      Per quanto mi riguarda non si tratta di modello convenzionale ma di modello bioevolutivo, non cultura ma natura.
      Me ne accorgo spesso quando sono attratto da belle donne invasore. Per quanto io sia culturalmente contrario alla loro presenza la spinta biologica me le fa piacere.

      Ci sono certamente vari modelli, ad esempio anche quello edipico oltre a quello bioevolutivo (specialmente nella prima parte della vita il bello è, per le femmine quel che ricorda il papà, per i maschi quel che ricorda la mamma).
      Poi ci sarebbe quello "politico": io ho sempre visto una quantità pazzesca di donne con la capigliatura ossigenata e in stile barbie nei consessi diciamo di "destra" (Lorenzo, secondo le tue osservazioni sarebbe di "non sinistra" ma viene un po' goffo).
      A me le barbie mi fanno cacare con quelle ciglia scure e i capelli gialli. Mah.

      Elimina
    6. Non sono tanto d'accordo.
      Più che modello convenzionale io direi modello letterario, invenzione, favola.

      Il dato di fatto e lo stereotipo sono incompatibili, sono uno la contraddizione dell'altro.

      Poi UomoCoso, se c'è una cosa che non è "naturale" (vedi "spontaneismo") è la "sessualità". Se fosse "naturale" ci si incontrerebbe già biotti nel bosco, attirati dagli odori e non si farebbe uso di pizzi, tacchi, fruste, non esisterebbero nemmeno le fotografie con la volpe. Se non fosse una cosa che parte dall'immaginario invece che dal reale, tu non straparleresti di "donne" e di "barbie".

      UomoCoso, trovo incredibile che tu non abbia capito.
      "sinistra" storicamente significa "terzi stato", cioè tutti quelli che non sono aristocratici e chierici. Storicamente la "borghesia" apparteneva alla "sinistra". La "destra" invece storicamente è il luogo dove si siede l'aristocrazia, è la camera dei lord inglese, il senato romano.
      In Italia la "destra" politicamente non è mai stata rappresentata. A livello sociale, forse nella Italia post-unitaria c'era ancora un numero ridotto di nobili attorno al Re e ci possiamo mettere l'alta borghesia, proprietari terrieri, banchieri, grandi industriali e commercianti. L'Italia repubblicana, essendo stata egemonizzata dai cattocomunisti, ha da sempre definiti come "sinistra" i Comunisti e come "destra" tutto il resto.

      Elimina
    7. Aggiungo una cosa: io sono nato in mezzo agli operai e agli impiegati della periferia industriale (ora ex-industriale). Tutte le donne di famiglia e le conoscenti frequentavano "la parrucchiera". Non assomigliavano alla Barbie non già per il colore dei capelli ma per le dimensioni longitudinali e latitudinali più o meno nell'intorno di 1:1.

      La Barbie non è "strana" per via dei capelli ma perché le proporzioni "ideali" (vedi sopra alla voce sessualità immaginaria) sono strampalate, gambe lunghissime, vita strettissima, seno enorme, eccetera. Le uniche donne che forse possono lontanamente assomigliare a quello "stereotipo" sono le modelle di Victoria Secret.

      Quando i casi della vita mi hanno portato a frequentare ambienti più altolocati, alla velocità della palla di cannone, ho intravisto donne giovani di tutte le fogge. La "destra" vera non abita in periferia e nemmeno tra i capannoni della Brianza. Diciamo che le "veline" possono frequentare le case di "destra" e quelle che si fanno sposare poi diventano mogli e ex mogli.

      Elimina
    8. Lorenzo, ho capito la tua distinzione tra destra terriera/aristocratica e tutto il resto terzo stato / sinistra e che ciò non c'è in Italia e che dal dopoguerra c'è la sinistra comunista (decine di sinistre marxiste) e la non sinistra accomunata in un "destra".
      Ma hai letto distrattamente: ho specificato che è scomodo / goffo usare "non sinistra" e per quello ho scritto "destra".

      Il finto biondastriccio dilaga anche negli USA direi: esse vorrebbero essere un po' come la Barbie, almeno per la zazzera.

      > dimensioni longitudinali e latitudinali più o meno nell'intorno di 1:1
      Ahahah
      :))

      Elimina
    9. Non è la "mia" definizione, è la il significato storico delle parole "destra" e "sinistra" che si riferisce alla composizione della assemblea dei rappresentanti nella Francia pre-rivoluzionaria.

      Prego notare che i rivoluzionari francesi erano BORGHESI e per quello Occhetto nello '89 ha dovuto specificare che da li in avanti il PCI si rifaceva alla rivoluzione francese invece che a quella russa. E' un cambiamento abbastanza radicale, perché la "borghesia" da "nemico di classe" del "proletariato" diventa l'elettorato del PCI, causa la sopravvenuta estinzione del proletariato.

      Fa ridere? Si, abbastanza. Ma solo se lo guardi da fuori e solo finché non ti accorgi che sono alla ricerca di proletari.

      Elimina
    10. Per quello mi girano le balle quando qualcuno dice o scrive "culturalmente di sinistra". E' una montagna di balle, storicamente infondate, contraddittorie, paradossali.

      Elimina
    11. @Alahambra èun film tutto tuo, come Lorenzo, talmente rigidi e convinti con i vostri paraocchi.
      sia come sia, un po' di leggerezza non ti gusterebbe, sopratutto quando leggi i MIEI di commenti.

      Elimina
    12. Pensa S. che era rivolto principalmenre a te che ti ostini a natale la realtà che Loano afferma assai concretamente in nome di un femminismo che, ormai si sa, trovo quanto mai dannoso. Leggerezza dici? Nei tuoi commenti leggo astio nella stessa misura in cui nei miei c'è fastidio.

      Elimina
    13. Negare e Lorenzo. Maledetto correttore.

      Elimina
    14. Bah, AlaCosa, viviamo in un momento in cui le cose più strampalate e ovviamente artefatte te le propalano come cose naturali.

      Tipo la fabbricazione di feti in vitro per poi farli incubare da donne che affittano il proprio corpo allo scopo di creare la "normalità" della maternità maschile.

      In questa situazione non c'è da stupirsi se si nega l'evidenza degli espedienti evolutivi, quindi la necessità per la donna di essere supportata dagli uomini durante la gravidanza e la cura della prole, da cui da una parte la selezione del partner più "solido", che garantisce il maggiore supporto, dall'altra l'unico scambio possibile, io ti concedo le mie grazie se tu mi porti una fetta di mammuth.

      L'uomo fisicamente svantaggiato e povero di risorse non è un candidato valido se non nella letteratura fantastica o nei casi di masochismo.

      Elimina
    15. @ Lorenzo Più nei casi di masochismo

      Elimina
    16. @Lorenzo baggianate, tant'è che alcuni uomini, molto svantaggiati di risorse, sono quelli che mettono al mondo più figli e magari pure con donne diverse. Devi rivedere alcune tue convinzioni.
      Come la questione per gli altri, Uomo in particolare, che parlava di maggiore violenza domestica e/o omicidi da parte degli immigrati...si è visto, solo questa settimana una donna uccisa dall" ex a Catania è un altra gravemente ferita a morte a Pistoia, italianissimi.
      buona domenica

      Elimina
    17. Le convinzioni sono una cosa, l'osservazione dei fatti un'altra.
      Le donne non sono tutte uguali, ci sono quelle belle e quelle brutte. Quelle belle possono scegliere, quelle brutte mica tanto. Facciamo un esempio: Melissa Satta voleva un uomo di colore, mica è andata a prenderne uno al canile, altrimenti detto "centro di accoglienza", invece ha cercato nei prive delle discoteche e si è presa un calciatore milionario con i bragoni e il cappelletto da imbecille. Viceversa, la ragazza cosi cosi o un po' racchia che vuole l'uomo nero, al massimo può andare al centro sociale più vicino dove trova qualcuno che suona i bonghi, altrimenti gli tocca fare amicizia con quelli che trova ai giardinetti.

      Ora, prego notare che quelli che la racchietta rimorchia ai giardinetti non hanno problemi a fare "più figli" con "donne diverse", viceversa la racchietta è convinta di avere trovato il principe neroazzurro, non nel senso del calciatore ma nel senso del cromatismo.

      Riguardo le donne ammazzate in Italia, fermo restando che tu non sai un cazzo di quelle ammazzate in Gambia perché i giornaloni non ci fanno gli articoloni, torniamo a bomba: come è possibile che un uomo che chiunque lo guardi in faccia è manifestamente un mentecatto, un ritardato, uno con problemi psichiatrici, possa essere fidanzato o marito di qualcuna? SI spiega solo col fatto che quando il meccanismo di selezione istintivo fallisce, per qualsiasi ragione, per esempio qualche pulsione masochistica o complessi di varia natura, le donne non hanno la capacità di correggerlo con la ragione.

      In ogni caso puoi sempre accompagnarti con un africano o un medio orientale, nessuno te lo impedisce. Solo, dovresti andare a cercarlo in Africa o in Medio Oriente, non farli venire in Italia.

      Elimina
    18. che esempi del cazzo, fattelo dire.

      Elimina
    19. L'hai detto. Altre cose da dire?

      Elimina
    20. Tra l'altro visto che si parla di statistiche S. la maggioranza delle violenze sulle donne avviene in ambito domestico da parte del consorte o compagno. Se non tu sai misurare il rischio di avere un compagno psicopatico non ci possiamo fare nulla.

      Elimina
    21. forse sei ancora ragazza e il rischio non lo sai ancora discernere, anch'io prima dei 30 anni mi prendevo le cagne e le porche senza un criterio ragionevole. Dopo i 30 ho iniziato a ragionare nei criteri di selezione

      Elimina
    22. http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/catania_donna_uccisa_coltellate_auto_ricercato/notizie/978482.shtml

      Elimina
    23. Temo che alcuni di voi scambino la cronaca o la conoscenza personale di fatti con la statistica.
      Io mi riferisco non ai valori assoluti di alcune categorie di reati ma alla loro incidenza sui rispettivi gruppi sociali considerati con la loro consistenza numerica.

      "Gli stranieri rappresentano il 32,6% del totale dei condannati, il 36,7% dei detenuti presenti nelle carceri e il 45%o del totale degli entrati in carcere."
      (ISTAT)

      Gli stranieri registrati sono 5M (diciamo qualcosa più dell'8%) della popolazione residente.

      E' evidente che l'intensità criminale nella popolazione alloctona è drasticamente più alta (poi ci sono comunità e comunità e se si considera che alcune comunità sono assai pacifiche, il dato peggiora ulteriormente, significa che alcune comunità sono ancora più aggressive, statisticamente).

      Elimina
  11. l'osservazione dei fenomeni speso conferma stereotipi

    RispondiElimina
  12. A proposito di estetica.

    Qui dentro ho scritto più volte uno dei primi criteri dell'armonia e quindi salute e quindi fertilità e quindi bellezza è la simmetria (a questo fatto dedicai pure una pagina, DivorzioizroviD.

    Lessi, molto tempo fa, alcuni lavori di Desmond Morris che aveva già verificato quali sono alcuni criteri a-culturali di bellezza.

    Proprio oggi Daniela Monti, ha pubblicato in La 27a ora, un articolo che presenta una intervista a Karl Grammer apparsa di recente su Nature.



    Beauty provides reliable information about youth, fertility and health.


    e ancora


    We and others have identified eight pillars of beauty:
    o - youthfulness,
    o - symmetry,
    o - averageness,
    o - sex-hormone markers,
    o - body odour,
    o - motion,
    o - skin complexion and
    o - hair texture.


    Ancora

    symmetry is thought to reflect stable development and parasite resistance, and body odour is thought to convey information about the immune system

    Karl Grammer direi piccona abbastanza pesantemente il culturalismo estetico.
    Daniela Monti, provocatariamente, parla di bellezza antidemocratica.

    Qui si potrebbe aprire di nuovo una polemica sulle idiozie del polticamente corretto, sulla morale, su puttanate pro ugualizzazione / filo egalitarie eccetera eccetera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto interessante.

      Mi piace questo passo, riguardante l'uso di chirurgia estetica: One thing that may make beauty harder to falsify is that the signals are redundant. So you might be able to change your facial symmetry, for instance, but not your body odour.

      Comunque, la simmetria non deve essere ultra-perfetta. C'e' una sorta di tolleranza. Ci sono persone con piccole asimmetrie o imperfezioni nel volto, che comunque sono definite belle (cfr: lo strabismo di Venere, etc).

      Elimina
    2. Mi permetto di segnalare questo, leggermente OT: Too sexy for your shirt.
      Pare che gli uomini possano davvero contare sul loro "fiuto", mentre le donne no, solo durante la finestra mensile fertile, mentre nel resto del tempo, se contano solo sul loro odorato, tendono a scegliere l'uomo meno attraente...

      Elimina
    3. Strabismo di Venere: non sono mai riuscito a farmelo piacere. Sto pensando se esso non sia un diversivo, ovvero il fatto di aver, culturalmente, tentato di far passare un difetto per un pregio.


      Grazi Bultun: interessante Too sexy for your shirt. Gli uomini riescono a riconoscere le donne "belle" anche dall'olfatto.

      paying attention to both senses should eliminate all error and ensure that every man ends up with the woman of his dreams.

      In un certo senso, quanto afferma Karl Grammer quando osserva che abbiamo un'ossessione per la bellezza che NON puo' essere culturale, un vezzo, un modello convenzionale, e' confermato. Due sensi vengono interessati per ridurre le probabiulita' di errore nella scelta della femmina "bella".
      Viceversa le femmine non hanno questa capacita' se non durante l'ovulazione.
      Anche questo e' interessante: quando possono avere piu' probabilita' di rimanere gravide, ecco che anche per loro scatta un meccanismo biologico ridondato per la scelta di un buon maschio. Quando non sono in ovulazione questa ridondanza cessa e l'olfatto non permette piu' di dare informazioni sulla qualita' del maschio.
      La natura e l'evoluzione recano losco capacita' incredibili che noi trascuriamo.

      Elimina
    4. UomoCoso, tieni presente che ci sono due interessi contrastanti: la donna ha interesse ad accoppiarsi con più uomini possibile, sia per variare il pool genetico (interesse generale) che per ottenere "pagamento" da tutti loro (interesse individuale). Viceversa gli uomini hanno interesse che la donna si accoppi solo con loro per trasmettere i propri geni (selezione del più forte - interesse generale) e accoppiarsi con tutte le donne (interesse generale come sopra e individuale). Gli uomini ovviamente competono tra di loro ma essendo necessaria la cooperazione, gli uomini sono costretti a tollerarsi reciprocamente e questo significa che appena ti giri, zacchete, io vado con la tua donna. Da cui alla fine si tratta di un compromesso che non raggiunge la situazione ottimale per nessuna delle parti in causa. Tramite le "regole" si applica un "freno inibitorio sociale" per cui la donna che va con tutti si definisce "zoccola", l'uomo che distribuisce figli in giro è costretto a mantenerli e la Legge in qualche maniera lo punisce.

      Riassumo: nella nostra specie lo strato "culturale" sopra i meccanismi primari è molto spesso, è questione di vita o morte dato che le nostre esistenze dipendono più dalla "cultura" in senso lato che dalle nostre capacità fisiche.

      Elimina
    5. > la donna ha interesse ad accoppiarsi con più uomini possibile

      In etologia è noto che le femmine di homo, pur non essendo monogame sono molto meno promiscue di quanto non siano gli uomini.
      Una delle evidenze che smonta l'incultura "gender" (ad esempio, la comunità omosessuale maschile ha un tasso di promiscuità molto ma molto più elevato della comunità omosessuale femminile).
      I comportamenti sono molto più legati al genere (sesso) che al ruolo.

      Matt Ridley osservava che.. per una femmina è molto pericoloso accoppiarsi con un maschio, in gran parte dei casi ne subisce tutte le conseguenze che possono durare fino a tre, quattro lustri.

      Sì, lo strato culturale sopra l'eros è molto spesso.

      Elimina
    6. Ciccio, le donne che affittano la patata lo fanno perché è redditizio.

      Elimina
  13. Uhm.
    Alcune foto sono ok, ma ho dato una scorsa veloce ai suoi portfolio on-line e mi sembrano rasentare il cosplay ...
    ( mah ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conoscevo il neologismo inglese cosplay.
      Sì, molto costume nelle sue foto.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.