martedì 6 ottobre 2015

1024 - Maravigliao non cosabile

A parte alcune circostanze (uscite nelle quali voglio scattare foto, viaggi e i lunedì dopo le uscite che scarico le foto sul piccio in ufficio, quello a casa è "vecchio" e non ha il driver per il furbofono) io uso il "vecchio" normalofono, ovvero il cipollo nokia ottenne da 29 euri che va benissimo. E' uno dei motivi per cui non passo a whatsapp, userebbero quello per messaggiarmi e leggerei dopo giorni e giorni, a volte anche settimane. Il fatto di utilizzare due telefoni può creare degli inconvenienti. Nel giro degli ultimi dieci giorni mi sono arrivare due o tre comunicazioni 1024 - Messaggio non visualizzabile sul normalofono ovvero ad esso è arrivato nn MMS che non è in grado di visualizzare.
A contorno informazioni come il numero del centro servizi messaggi di cui non me ne faccio una emerita beata fava. Ora, sarebbe così straordinariamente geniale specificare, ad esempio, il numero del mittente?
Queste bagatelle di intelligenza mancanti (che a me_mi fanno pensare molto sulla stupidità di questa tecnologiao maravigliao) rivelano alcuni possibili punti critici:

  1. è stato ritenuto conveniente non migliorare quel servizio di comunicazione di non servizio;
  2. si vuole indurre i semplici a passare ad una tecnologiao più maravigliao (per avere nuove classi di problemi più complessi);
  3. le tecnologie per quanto complicatao meravigliao non di rado sono dei moloch mostruosi immodificabili e più sono pesanti, pletorici e più questo è frequente, rispetto ad alcune variazioni, apparentemente marginali, nei requisiti, nelle specifiche funzionali;
  4. non è escluso che il progettista del servizio 1024 di comunicazione di non servizio sia stato un cialtrone, in idiota o un incompetente o che lo sia stato il suo capo;
  5. varie ed eventuali, la storia della tecnologia ed economi è ricca di assurdità e bizzarrie, dal formato di video porno che hanno stabilito uno standard de facto, alla pubblicità di cabrio Saab col televisore, alle app antivirus che non facevano assolutamente nulla, fino alle straordinarie ricerche, in un mondo che esplode di tumore antropico, per consentire la ricostruzioni di spermatozoi.

41 commenti:

  1. Il furbofono è già storia vecchia. Adesso si sono messi in testa che qualsiasi oggetto alimentato a corrente elettrica debba essere collegato ad Internet. Con tutte le conseguenze, inondare Internet di traffico inutile, sprecare una quantità inverosimile di indirizzi IP e creare un incubo psichedelico di problemi legati alla "privacy" e alla "sicurezza" di dispositivi su cui l'utente non ha alcun controllo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché fare la cosa semplice quando puoi fare una cosa più complicata (e ottenere una crescita del...)?

      Elimina
    2. Voglio il wc collegato all'app che mi invii il messaggino di congrats ;)

      Elimina
    3. Oggi leggevo un articolo dove si sosteneva la bellezza e l'utilità dei "giardini pensili" costruiti sui tetti e sulle facciate degli edifici. Tanto per dire, il palazzo a Milano che ha le piante all'esterno richiede che dei tizi si calino con le funi per fare il giardinaggio. Una cosa molto economica, come si può intuire. Nel mio condominio litighiamo per cambiare le lampadine fulminate.

      Elimina
    4. x Pippa:
      Ci sono progetti di dotare stanze frequentate da molte persone di complicati e delicati sistemi di rilevazione di presenza umana in modo che, quando non c'è nessuno, le luci possano essere spente.
      Sai, il fatto che quando uno esce da una di queste stanza (pensiamo ad un'aula o a stanze a pianta rettangonnale, senza ostacoli, rientranze, etc. quindi estremamente semplici da verificare al volo) possa dire :- oh, non c'è nessuno, spengo la luce, è ovviamente troppo.

      x Lorenzo:
      In Ecologia si parla di legge di Tainter, in economia di Ricardo o dei ritorni decrescenti. Per far crescere il PIL e il sistema complesso di un epsilon devi inventarti cose sempre più assurde, astruse, pesanti e complicate. Siamo da tempo in fasi asintotiche della "crescita": devi inventarti robe pazzesche (tipo giardinaggio funambolico) per far crescere il sistema di un epsilon.

      Elimina
  2. essere contro l'evoluzione tecnologica mi pare come essere contro la globalizzazione

    che poi è come essere contro il bello o il cattivo tempo. o contro la bellezza o la bruttezza.

    essere contro non significa nulla. il bel tempo può essere piacevole ma può essere una fetecchia immonda. la globalizzazione idem. e quindi anche la tecnologia. lo smartphone ti pare troppo? ti sembra spreco, ingegno umano inutile o quant'altro? boh, forse. ma se tu fossi privato del tuo nokia da 29 euri, anch'esso frutto del progresso tecnologico come ti sentiresti? "ciao uomo, guarda che siamo in ritardo per la milonga di Chiesina Uzzanese, ma arriviamo neh, aspettaci!". ci siamo nei 160 caratteri dell'sms? mi pare di si. il primo sms mi pare di averlo ricevuto nel 1998. mi sembrò un prodigio della natura. ma ricordo anche il primo fax spedito. era il 1990. neanche io ho attivato wazzap, mai e poi mai vorrei essere coinvolto nelle chat dei vari gruppi. eppure so che prima o poi sarò costretto. perché se piove o se c'è il sole, tu non puoi fare proprio nulla. a volte piove, a volte c'è il sole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il paragone tra "evoluzione tecnologica" che poi si traduce in "marketing" e "globalizzazione", che si traduce in "il Piano" e gli eventi climatici denuncia quanto efficace sia il lavaggio del cervello e in particolare lo "spontaneismo", cioè l'idea che qualsiasi cosa capiti sia insieme inevitabile, naturale e infine "giusta" perché parte del disegno divino.

      Tutto sbagliato Francesco.


      Elimina
    2. > essere contro l'evoluzione tecnologica mi pare come essere contro la globalizzazione

      Non capisco come non si potrebbe essere contro quando la massa è favorele, è per.
      Il tecnoteismo progressista, come ogni fede, rifiuta di essere messa anche solo in discussione.

      Elimina
    3. peccato che non abbiate colto quello che stavo dicendo, ma magari l'avete colto e ve ne siete impippati. dove finisce il giusto progresso tecnologico? chi lo stabilisce, Lorenzo ? UUIC ? perchè l'umanità non si è fermata al carretto già che c'era che si stava così bene?

      Elimina
    4. Infatti le persone muovono di infarto ma non scendono dalla propria auto per fare 10' di movimento al giorno.
      Lì il progresso non è mai iniziato, c'è stato solo il regresso e altre cose finiscono.
      Solol per fare un esempio di milion mila, eh!?
      L'umanità si è fermata davanti alla TV, a FB, in un'auto.

      Elimina
    5. ma si è l'allungata l'età media di vita, ad esempio. anche e soprattutto grazie al progresso. tutta merda il progresso? ma direi proprio di no.

      Elimina
    6. Come sai, io possiedo un computer quindicennale a casa, un normalofono, un furbofono eccetera eccetera.
      Quando sei tu che usi la tecnologia va bene. Se la tecnologia manipola e condiziona masse (di ebeti tecnofiliaci) direi che è abbastanza merda.
      Tu daresti in mano un bulldozer ad uno squilibrato con attacchi di ira? Poi se vogliamo possiamo discutere se un bulldozer in mano a un folle sia merda, puppa, cicci a birrillà.

      Elimina
    7. ma mandi mail o spedisci una lettera con francobollo come avveniva 20 anni fa? scommetto che non sai neanche quanto costa un francobollo.....

      Elimina
    8. Vedi, Francesco, il problema non è inviare un messaggio o usare l'auto in quella occasione. Il problema è quando la banda larga, il TAV/TAC/TAX, l'auto diventano il fine.

      Hai presente quelli che credono che la soluzione/gestione dello tsunami migratorio sia l'Europa, l'ONU? Confondono il mezzo col metodo e con lo scopo.
      Sarebbe come se tu, a frgio e dispensa vuoto, dovessi affrontare la questione della spesa e qualcuno iniziasse a martellarti ossessivamente che è l'amministratore di condominio la soluzione.
      Tu diresti :- ma questo è proprio scemo.
      Appunto.
      Come rintronarsi di FB, uozzap etc. renderlo il fine.

      Elimina
    9. giusto. ma io ricordo benissimo quando inviaii la prima mail lavorativa importante della mia vita (giugno 1999). io e il mio capo a domandarci se facevamo bene o male a fare quella cosa, a leggere e rileggere il testo, a controllare tutti gli allegati, poi un clic, un invio ed ecco una roba che all'epoca sembrò epocale. oggi qui in azienda siamo tutti a parlarci tramite mail, in un ingorgo spesso senza nè capo nè coda. eppure il mezzo è lo stesso. ecco, ma il mezzo che colpa ha?

      Elimina
    10. Francesco dopo vado a prendere mia nipote a scuola, se vieni anche te faccio un discorso solo per due bimbi.

      La "tecnologia" esprime un potenziale. Io imparo a forgiare il metallo. Questa tecnologia mi consente di fare oggetti qualsiasi, di fare il vomere di una aratro, la pialla del falegname oppure di fare spade. Da un punto di vista tecnologico è tutto uguale, poi l'uso che si fa della tecnologia dipende dallo SCOPO che ci diamo.

      I furbofoni non servono letteralmente a nulla tranne che per due funzioni che prima venivano assolte da due altri oggetti, il navigatore e la macchina fotografica.

      Tutte le altre funzioni vanno alla voce "intrattenimento" dei beoti e questo non dipende dalla tecnologia del fuborfono, che non contiene niente di nuovo ma dal tentativo perenne di tradurre Internet in un modo per fare soldi. Il risultato è che il furbofono è stato messo a punto come "terminale di servizi" nella logica di banalizzazione di Internet attraverso i sopracitati "servizi" e questo è possibile solo grazie alla diseducazione e disinformazione delle masse.

      In altra sede di discuteva della RAI. Quale migliore esempio di insulto alla intelligenza e a qualsiasi considerazione di ordine pratico e morale? La RAI assolve due funzioni, quella di distribuire soldi agli "amici" e quella di fungere da megafono per la propaganda di regime e non c'entra niente con la tecnologia delle radio-trasmissioni o con la tecnologia dei monitor.

      L'allungamento della "vita media" è dipeso dall'aumento delle risorse disponibili. Se per una spiga di grano seminata prima se ne raccoglievano due, adesso se ne raccolgono dieci (numeri a caso). Adesso più o meno tutti vivono in case riscaldate, coi vetri alle finestre, con l'acqua per lavarsi, invece che dentro la stalla con gli animali. E ci sono gli antibiotici, che sommati alle migliori condizioni generali, risolvono quasi tutte le cause di morte che una volta falciavano la popolazione. Spiace dirlo ma le tecnologie diagnostiche e chirurgiche più sofisticate hanno una incidenza sulla "vita media" abbastanza ridotta.

      Elimina
    11. Insomma, il mondo in cui viviamo non è disegnato dalla tecnologia e tantomeno disegnato dal caso, è disegnato dallo scopo di fottere gli altri per il proprio tornaconto.

      Entro certi limiti è una cosa naturale. Il guaio è che mentre una volta se io ti proponevo di scambiare una gallina con un cavallo tu mi potevi ridere in faccia, adesso alle masse viene applicato il lavaggio del cervello per cui sono convinte di avere delle "necessità" e quindi che scambiare la gallina per il cavallo sia perfettamente logico.

      Elimina
    12. ho capito che ti piace il ruolo di primo della classe anche se non lo sei come sanno tutti quelli che ti leggono.

      ma mandare una mail dal pc o da uno smartphone quando sei sulla tazza del cesso è la stessa cosa? o vuoi discutere l'utilità della mail in generale? ma vogliamo dire che il mondo è lo stesso con o senza tecnologia, progresso, scienza, sviluppo?
      secondo me pure tua nipote uscendo da scuola ti dice che non è la stessa cosa, vedi tu poi

      Elimina
    13. Qualsiasi cosa tu faccia sulla tazza del cesso, a parte la pipi e la pupu, sarebbe meglio farla in un altro momento e farla altrove. L'idea che ti serva mandare una email mentre sei al cesso è chiaro sintomo di pensiero deformato dal lavaggio del cervello.

      Mandare una email con un dispositivo piccolo o grande è esattamente la stessa cosa da un punto di vista tecnico, quello che cambia è che il dispositivo piccolo presenta svantaggi ergonomici, come per qualsiasi altra attività. Vangare un orto con una vanga o con un cucchiaio tecnicamente è la stessa cosa, solo che il cucchiaio è un attimo meno efficiente.

      Del resto, ad un certo punto qualcuno ha deciso che gli schermi dei PC portatili dovevano essere 16:9 invece che 4:3 col risultato che tutti gli avvocati del mondo, non sapendo che si possono chiudere e spostare le barre, scrivono documenti 5 righe per volta.

      Tecnologia significa "scienza applicata", parola fatta da due parole, "arte" (nel senso di sapere fare) e "parola" (nel senso di sapere dire, di conoscere)

      Progresso significa "muoversi in avanti".

      Sviluppo significa "dipanare una matassa, svolgere un filo".

      Scienza significa "le cose che si conoscono".

      Il concetto di "mondo" è abbastanza ridicolo. Primo, la maggior parte della tecnologia che usiamo è di origine militare, cioè deriva da soluzioni sviluppate per la logistica degli eserciti (es. scatolette, margarina) o per la costruzione di armi (metallurgia, chimica) o per la sanità (chirurgia, antibiotici) o per le comunicazioni (radio, tv, elettronica, internet). Secondo, definire il "mondo" significa definire i concetti di "giusto" e "sbagliato". Cosa impossibile se partiamo dal presupposto che questi concetti ce li facciamo passare da qualcun altro che ci dice come dobbiamo vivere.

      Elimina
    14. Sottolineo il "qualcun altro che ci dice come dobbiamo vivere". Prego considerare i corollari.

      Elimina
    15. boh, magari chi manda la mail sulla tazza del cesso guadagna dieci volte più di te e tromba 100 volte più di te e me messi assieme.

      chi vince e chi perde nella fattispecie? chi ha ragione o torto?

      Elimina
    16. Non capisco la logica. Chiunque sia la persona in questione, non c'è nessuna ragione al mondo per mandare email mentre si è seduti sulla tazza. Se questa persona guadagna x volte più di me significa che ha qualche talento (nel bene o nel male) che io non possiedo ma sicuramente non si tratta del mandare email mentre si trova sulla tazza, dato che quella è una cosa che può fare chiunque.

      E' veramente strano che tu non ti renda conto dei paradossi in cui sei avvolto. Possedere un furbofono e mandare una email (non importa dove e come) è qualcosa che chiunque può fare. Prova ne siano gli "pseudo-profughi" che spippolano il fubofono mentre fuggono dalle "pseudo-guerre".

      Anche qui c'è una percezione falsata, chiaramente costruita a tavolino, che possedere ed usare un furbofono sia simbolo di uno status superiore di qualche tipo, quando è esattamente il contrario. Il furbofono è uno strumento semplificato pensato per minorati che consente di fare un numero limitato di operazioni, sia come quantità che come qualità.

      Elimina
    17. Il trucco non è solo quello di convincere la gente che possedere un furbofono è da "fighi", non solo convincere la gente che spippolare il furbofono sia una cosa utile/necessaria ma anche convincere la gente che quando si trova sulla cima della montagna invece di guardare il panorama, annusare gli odori, ascoltare i rumori, deve tirare fuori il furbofono dallo zaino e mettersi a spippolarlo.

      Poi magari questa persona guadagna dieci volte più di me, chi ha ragione?

      Tristezza non quantificabile.

      Elimina
    18. si chiama strumento di lavoro. sei tu che pensi che mandare una mail mentre si è seduti sulla tazza del cesso non serva a nulla. è solo e soltanto una tua idea. forse guadagna, prospera, vive proprio perchè è perfettamente integrato con quel tipo di realtà. forse il talento sta proprio nel fare "quello che manda le mail di notte per far vedere che lavora H24". forse la manda anche la domenica pomeriggio quando si trova a Zermatt, oppure è a pesca sul lago d'orta. tu e anche uomo avete la (malsana) idea di dire che cosa è bene e che cosa è male. col piccolo particolare che del male voi fate (più o meno) ampio uso. ok, ci sono gli abusi: ci sono quelli che se sono in metro e non c'è connessione sclerano. ci sono quelli che se lasciano il cellulare a casa e vanno fare la spesa muoiono. ci sono quelli che se uno ritarda di tre minuti subito lo bombardano di wazzapp. ok, i famosi abusi. ma la soluzione non è MAI la sottrazione. il togliere non serve a nulla. il mettere in croce non serve a nulla.
      attenzione, ora si parla di tecnologia, ma lo stesso lo direi quando partono le crociate sull'alimentazione, sulla GDO, sul contadino locale che dio lo abbia in gloria ma ricordiamoci ogni tanto che era quello che faceva il vino al metanolo e ti dava il kit e kat spacciandolo per carne di cinghiale ecc.....
      sono assolutismi sterili ed anche un pò inutili. io ho lo smartphone e dire che non sia utile è una stronzata. non ho wazzap anche se è un mezzo obbligo aziendale proprio perchè non voglio essere coinvolto in chat o cicalini continui e fastidiosi. ma anche wazzap sono sicuro che lati positivi ne abbia. come tutte le cose.

      Elimina
    19. Io ti sto dicendo che tu pensi in questo modo perché ti hanno fatto il lavaggio del cervello.

      D'altra parte è inutile che te lo dica perché la stessa ragione ti impedisce di rendertene conto e se non fosse cosi, non dovrei scriverlo. Questa è la ragione per cui "non serve a nulla".

      Cosi per gioco ti ripeto una cosa ovvia ed elementare: qualsiasi pirletta può mandare email di notte, dal cesso, da Zermatt, dal lago D'Orta. Non serve nessuna qualità particolare, basta andare a Mediaworld coi soldi in tasca, comprare il furbofono e un contratto con una telefonica. Quello che fa la differenza casomai è il contenuto della email.

      Elimina
    20. quindi quello che fai tu è superiore a quello che fa un altro

      quindi quello che pensi tu è meglio di quello che pensa un altro

      quindi quello che scrivi tu è più utile di quello che scrive un altro (ovunque si trovi)

      alla fine, gira e rigira, siamo sempre lì: gli altri idioti, tu no.

      ma non è che è a te che hanno fatto il lavaggio del cervello, non ci hai mai pensato? che tra me e te sei te che sei dentro matrix? :-)

      Elimina
    21. Non so da che parte cominciare tanto è infantile e illogico questo pensierino.

      - Prima cosa, "quello che fai tu" cosa sarebbe? Se io fossi Capitan America probabilmente la maggior parte delle cose che farei sarebbe "superiore" ma dato che sono uno qualsiasi, è probabile che nel raggio di cento metri ci sia qualcuno che fa meglio di me qualsiasi cosa io faccia.

      - "quello che pensi" si misura ogni volta contro quello che pensa un eventuale interlocutore. Nel merito. In questo caso ti ho appena detto una cosa evidente e cioè che chiunque può usare un furbofono che chiamiamo cosi proprio per il paradosso di essere uno strumento intrinsecamente stupido. E' molto più difficile coltivare i pomodori che usare "cosa succede".

      - quello che scriviamo qui, io, te, UomoCoso, chiunque, non ha nessuna utilità. Per due ragioni, la prima ovvia è che è la risposta che si perde nel vento, la seconda meno ovvia è quella che scrivevo sopra, nel momento che io devo scrivere una cosa ovvia significa che a te mancano i pezzi per vederla quindi inutile che io scriva.

      Sei sempre libero di confrontare le tue tesi con le mie.

      Elimina
    22. > ci sono gli abusi

      Già. Io ho cercato proprio di mettere il luce gli abusi, le dipendenze generalizzate.
      La questione non è che ci sono anche gli abusi: il problema è che si sono quasi solo abusi.


      > la soluzione non è MAI la sottrazione

      Francesco, tu lo sai che io ti ho dato (provocatoriamente) più volte del crescitista. La tua religione è che "la soluzione non è MAI la sottrazione".
      Il dogma dell'aumento delle quantità, delle tecnologie, etc.

      Ovviamente, ci sono miliard mila casi in cui l'unica cosa sensata è PROPRIO la sottrazione.
      Si va dalle persone in sovrappeso, a natanti sovraccarichi, eccessiva pressione antropica, al traffico, alcol, cacao o lavoro per chi ne è dipendente, carne nella dieta di chi soffre di gotta o zuccheri e amidi raffinati per i diabetici, riduzione delle spese per entità in deficit, lavaggi per chi soffre di dermatiti, del'eccesso di esami diagnostici, sotttrazione della burocrazia, etc. (altri miliardi di casi).

      Come puoi, in sincerità, affermare quello che scrivi nel 2015?
      Anche solo come provocazione è troppo grossolana.

      Elimina
    23. mangiare troppo è sottrazione. significa vivere meno, o avere maggior probabilità di vivere meno. il + e il - vanno interpretati. se hai più soldi ad esempio puoi fare la spesa biologica del gas, altrimenti vai da LD discount. ma bisogna avere più soldi.

      Elimina
    24. Francesco, iniziamo a fare i giochini linguistici...
      Hai presente la strategia della saponetta con cui ho descritto i tentativi dei fedeli di vari ismi quando li stringi, argomentando, passo per passo, alla illogicità delle loro fedi?
      Si cambia subito piano, registro, etc.

      Tipo mangiare troppo sarebbe sottrazione.

      Sai, a questo punto anche prendere una casa con del mobilio che getti ogni due anni è sottrazione diminuzione degli stock di legname (tropicale) invenduto o di formaldeide o di ...

      > se hai più soldi ad esempio puoi fare la spesa biologica del gas, altrimenti vai da LD discount.

      Ci sono decine di milioni di persone che risparmiano sul cibo per potersi gettare sui consumismi più assurdi.
      Però va bene così.

      Elimina
    25. Ci sono state epoche storiche dove la perfezione coincideva con l'aggiunta, l'eccesso, il paradosso.

      Non c'è bisogno di dire che non mi appartengono, per me la perfezione coincide con la sottrazione, con l'essenziale.

      Esempio 1:
      Aggiunta

      Esempio 2:
      Sottrazione

      Non sfugga al lettore che la sottrazione contiene molta più tecnologia della aggiunta.

      Elimina
  3. Ultimamente anche io tendo a usare di piu' i vecchi sms rispetto ai piu' recenti sistemi di messaggistica (whatsapp, viber e simili). Li trovo meno invasivi della privacy, nessuno ti scassa se hai letto o non letto o se sei o meno online. Tuttavia, il pregio di queste app piu' nuove e' che e' piu' semplice mandarsi elementi multimediali, quali foto, musica, link vari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' anche possibile togliere l'opzione "ultimo accesso"...ma al di là di questo Whatsapp è la morte della privacy, oltre a rappresentare l'ennesima fuga dal reale. Ho sentito vicende legate alla messaggistica compulsiva che hanno del surreale...

      Elimina
    2. x Spirita Libera:
      Ci sono dei buchi colossali in Whatsapp per cui, con poche banali operazioni, puoi sapere tutto di tutti.
      Per quanto riguarda la privatezza, io propongo anche visioni laterali, come scritto qui (non si può, Lorenzo ha cancellato i commenti :/

      x Gioia:
      > messaggistica compulsiva
      Ci sono contromisure che possono essere adottate almeno sui ragazzi.

      Elimina
    3. Mi fate abbastanza ridere. Che "privacy" volete avere usando un dispositivo che è stato progettato APPOSTA per permettere di monitorare qualsiasi cosa facciate e la vostra localizzazione geografica? Fa tutto parte della disinformazione, NESSUNO si chiede come funziona un furbofono, come funziona la connessione alla rete telefonica (che non è la connessione Internet), come funziona il sistema operativo, come funzionano i programmi e meno che meno come funzionano i servizi Web.

      Elimina
    4. Se qualcuno si facesse delle domande, nessuno comprerebbe telefoni con tutto pre-installato, nessuno sottoscriverebbe i contratti con le telefoniche, nessuno userebbe "l'elenco delle facce" o il "che succede".

      Elimina
    5. Se ricordo bene i talebani non usa(va)no mezzi di comunicazione elettronici. :)

      Elimina
    6. Ma va, i Talebani usano sia le radio che i cellulari. Ci arrivano anche loro al concetto che vengono intercettati e localizzati ma non possono farne a meno, il corriere va bene solo per messaggi una tantum.

      Piuttosto, pensa che ne so alla Merkel che usa un furbofono di cui non sa nulla e che è stato tutto costruito e gestito da entità potenzialmente ostili, dalla vitina al software, passando per le reti telefoniche.

      Ma in Europa siamo capaci solo di fare leggi ridicole per i cookie, nessuno si preoccupa del fatto che abbiamo abdicato a tutta la tecnologia elettronica e delle comunicazioni.

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.