venerdì 8 aprile 2016

Autriche - Frankreich

  • Lungo questa rotta non arrivano siriani, in Europa, ma soprattutto persone dal Nord Africa, che non hanno diritto all’asilo.
    Mikl Leitner
  • Un'alleanza russo-tedesca minaccerebbe l'egemonia degli Stati Uniti nel mondo
    Ewald Stadler

Mbeh, lo so che io da sempre mi dichiaro idealmente asburgico tirolese. Solo il fatto che siano montanari me li rende affini, simpatici a priori. Allora leggevo due notizie (qui e qui) e, ancora una volta, mi sono reso conto che essi sono lontani mille anni luce da questa orribile miscela tossica di pietismo, pressapochismo, iosperiamochemelacavismo, cialtroneria, chiagni e fotti,  ambiguità levantina, gattopardismo, furbismo scemo che crede che gli siano gli altri ad essere scemi, ipocrisia kitsch, 'gnoranza della storia e della propria storia, sistematica violazione delle leggi (ammennicolo complicato da applicare agli altri), moralismo contro le realtà, sadismo moralizzatore e molti altri peggi di quel vaso di Pandora unico che è il cattocomunismo italiota. Ad ogni barcone che i cattocomunisti vanno a prendere scaricando sulla nostra nonché mia terra centinaia di migliaia e poi milioni di balordi, nemici, assassini, senzarteneparte, nocenti, delinquenti, islamici, distruggono un pezzo del mio futuro e io li odio ogni giorno di più.

I francesi in Libia hanno fatto una guerra contro l'Italia per impossessarsi di gas e petrolio e sottrarli all'ENI. L'ho sempre pensato e detto, non bisogna essere grandi esperti del millimetro quadrato in geopolitica per capirlo.
Bisognerebbe catapultare questa feccia invasora a Parigi, direttamente a casa di Bernard Henry Levy,  baldracca fondamentalista del politicamente corretto che fu apologeta di questa azione di guerra contro l'Italia.


15 commenti:

  1. Peccato che il nemico non si in Francia ma sia il tuo collega, il vicino di casa, eccetera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Masse impazzite colla testa piena di credenze suicide (che sarebbe un bene) ma anche sadiche, nichiliste, distruttive. Oppio tradizionale e poi quello "moderno" marxista.
      I nemici sono dentro e pure fuori, Lorenzo. Vedi, appunto, i francesi.

      Elimina
    2. I nemici fuori di solito sono inventati a beneficio dei nemici dentro. Quello del "capro espiatorio" è un espediente vecchio come il mondo. Tra l'altro si adopera anche in contesti ridotti, per esempio, mi dicevano anni fa che quando vuoi prendere il controllo di un gruppo di persona in una situazione difficile (es. una squadra che perde), prendi di mira uno e gli addossi, in maniera più o meno sottile, le colpe tue e di tutti gli altri.

      Identificare il "nemico esterno" ha effetto catartico, è un esorcismo.

      A te costa meno fantasticare di punizioni da infliggere ai Francesi (che non si capisce per quale ragione dovrebbero volere il tuo bene) piuttosto che considerare le punizioni da infliggere ad amici e parenti (che non si capisce perché vogliano il tuo e il loro proprio male).

      Le masse non sono "impazzite", hai degli esempi anche nel tuo blog. Sono esattamente come devono essere, prodotti di un processo disegnato a tavolino e messo in opera per decenni.

      Elimina
  2. Ammiro gli austriaci e mi piace moltissimo sia l'Austria che il Tirolo; però non posso dimenticare che a causa loro noi italiani abbiamo patito circa 1.200.000 morti - unmilioneduecentomila!! - fra civili e militari nella prima grande guerra https://it.wikipedia.org/wiki/Conteggio_delle_vittime_della_prima_guerra_mondiale tra i quali ben 2 fratelli di mio nonno.
    Ultimo dettaglio da poco, anche Hitler era un austriaco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima guerra mondiale ovvero europea è stata casta da un "bubbone giovanile" (cercare in questo diario, vedere lavori di Gunnar Heinsohn).
      Le zone del paeseesse meglio (o meno peggio) lo sono perché hanno un cinismo appreso dagli austriaci per molti lustri.
      Ci sono stati stati e persone molto peggio del Terzo Regno e di Hitler (vedi USA). Avevo fatto alcuni conti qui dentro e(cercare).
      Ma poiché le canaglie peggiori hanno vinto i cattivi sono gli altri con tanto di mistica e indottrinamento impartito ai sottomessi.
      Come scritto più volte in Italia c'è un antigermanesimo che non ha senso a fronte della guerra a bassa e media tensione somministrati da altri stati e(USA e Francia, v.anche Ustica).
      Mah.

      Elimina
    2. Arturo, io non sono storico di professione. Mi sembra di ricordare che nei momenti precedenti la Grande Guerra l'Italia fosse alleata dell'Austria. Furono intavolate trattative con la Francia e l'Inghilterra che convinsero gli Italiani a cambiare schieramento con la promessa di concessioni territoriali e bottino a guerra finita.

      Quando la guerra fini, l'Italia fu in sostanza esclusa dal tavolo delle trattative e infatti una delle ragioni propagandistiche del Fascismo fu la "vittoria tradita", ovvero che l'Italia non ottenne le concessioni che erano state promesse.

      Piccolo dettaglio da poco, Hitler a differenza del Caro Leader Matteo Renzi, fu ELETTO.

      Elimina
    3. Cito:
      "L'Italia, pur restando neutrale, era in cerca dei migliori vantaggi territoriali in cambio di un proprio intervento: l'8 aprile 1915 offrì di affiancare in guerra le potenze centrali se le fossero stati ceduti Trentino, isole della Dalmazia, Gorizia, Gradisca e riconosciuto il "primato" sull'Albania. Una settimana dopo l'Austria-Ungheria rifiutò le condizioni e l'Italia fece richieste ancora più gravose alle potenze dell'Intesa, che si dissero disposte a intavolare delle trattative[47]."

      https://it.wikipedia.org/wiki/Prima_guerra_mondiale

      Elimina
    4. Perdonate la pedanteria, ri-cito:
      "Alla fine del 1914 il ministro degli esteri Sidney Sonnino avviò contatti con entrambe le parti per ottenere i maggiori compensi possibili e il 26 aprile 1915 concluse le trattative segrete con l'Intesa mediante la firma del patto di Londra, con il quale l'Italia si impegnava a entrare in guerra entro un mese["

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Si aggiunge l'ignoranza della storia di un popolo, servilismo allo stato puro e manipolazione dell'informazione e comunque Uomo l'italia è la punta dell'iceberg ma il resto dell'europa è l'iceberg non sta messa meglio. A me non da fastidio gente che viene pagata per mentire e manipolare, a me da fastidio gli imbecilli che si bevono tutto che sono la maggioranza della popolazione. Se non fosse la maggioranza non ci sarebbero certe situazioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli austriaci, insomma, hanno sfanculato gli invasori USA e si sono alleati con l'alleato naturale.
      No, l'Europa non è tutta uguale (ancora, fortunatamente).
      I paesi dell'Europa orientale, forse perché hanno subito il comunismo sulle proprie vite per alcuni decenni, hanno un sistema immunitario contro la socioingegneria migrazionista, sostituzionista in atto sfruttata dalle solite elite cattoliche, protestanti, para/post comuniste e turbocapitaliste.

      La maggioranza della popolazione: in parte ha subito un lavaggio del cervello, una vera e propria manipolazione per decenni (c'ero dentro anche io ma avevo capito, nella ex lista civica, che i kompagni erano, in gran maggioranza, tanto invasati quanto falsi, dissociati e ipocriti).
      Una parte consistente della popolazione non ne vuol sapere di essere sostituita, subisce e mugugna in silenzio.

      Elimina
  5. Basta vedere la questione Libia, Bagnai lo chiamerebbe autorazzismo, tutti i benpensanti di sinistra a criticare il colonialismo italiano in Libia, ma nessuno parla del peggiore colonialismo francese che in africa ha fatto schifezze immonde e continua a farle. La libia, come il resto del mediterraneo ha un importanza geo-politica e strategica importante per il nostro paese, le politiche sbagliate si ritorceranno contro di noi come un boomerang

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un problema fondamentale e cioè quel modo di pensare per cui non si distingue tra realtà ed immaginazione.

      Nella realtà la Storia è fatta di Popoli forti che sottomettono Popoli deboli. La sottomissione può avvenire con una invasione militare o anche con manovre economiche. Oppure una combinazione delle due, dato che la guerra è il proseguimento della diplomazia (o meglio della politica) e viceversa.

      La immaginazione invece vuole il "mondo" come un parco giochi dove i bimbi ridono felici, il lupo è amico dell'agnello, Vendola partorisce e cosi via.

      Per cui di tutto ci piace parlare tranne che del fatto che una certa azienda francese ha acquisito la maggioranza di Telecom e ha comprato Mediaset Premium (uno dei cento esempi di analoghe acqusizioni). Oh i poveri africani su cui si accaniscono i biechi colonialisti. Guai a pensare che siamo colonia anche noi e che lo siamo perché siamo un una condizione analoga a quella di cui si lamentava Dante nel Duecento col suo "ahi Italia, di dolore ostello".

      La storia del Novecento ruota attorno a certi meccanismi fondamentali, che sono esattamente questi. Per qualche ragione si è parlato e si continua a parlare di tutt'altro.

      Elimina
    2. Per chiarire: di fronte allo "ahi Italia, di dolore ostello", la soluzione proposta da quelli che sono CAUSA del problema è semplicemente di annullare l'Italia per farla confluire in una entità più grande.

      Cosi il problema del "colonialismo" si risolve, perché dire che una azienda francese acquisisce aziende italiane assume un senso apparentemente diverso quando diventa una azienda di un posto qualsiasi acquisisce aziende di altri posti qualsiasi.

      Viceversa, se tu sei tizio qualsiasi che incidentalmente vive in posto qualsiasi, non hai nessun motivo ne modo di opporre una reazione, se non ti va di stare in qualsiasi ti sposterai in ovunque.

      Oplà, tantissimi problemi risolti, basta farli sparire dalla lingua, basta rimuovere intere categorie di concetti.

      Elimina
    3. > il lupo è amico dell'agnello, Vendola partorisce

      Ahaha, muoro dal ridere! :)

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.