venerdì 1 aprile 2016

Libere tutte

  • El hombre debe saber que baila para ella, y al hacerlo hace que ella se vea como una reina. Sólo así será el rey. (*)
    Carlos Gavito

Lunedì (Pasquetta) tornando dai miei, ho fatto tappa a Fidenza, ad una milonga di una serie di beneficenza abbastanza nota (Tango Libera Tutte). Io vedo sempre di buon occhio le iniziative che vanno in direzione di difesa, miglioramento ed emancipazione delle donne. Una delle cose per cui ritengo l'islam merda, una delle peggiori forme di inquinamento di massa, è proprio la sua misoginia, funzionale alla crescita demografica funzionale alla conquista e sottomissione: donne reificate, recluse, picchiate, lapidate, inscatolate etc. per farne delle fattrici sfornapargoli o, per usare le parole della ministra Lorenzin, degradate a forno per torte cucinate da altri e per altri (i figli sono di proprietà del marito, vedi anche abominio nostrano dei robosessuali e i loro capricci egoici). Prego notare la differenza di approccio con lo spirito tanghero sintetizzato dalle parole di Carlos Gavito.

In questo caso si tratta di case accoglienza per donne che hanno subito violenza: avere un rifugio sicuro è il primo passo, è fondamentale.
Una delle organizzatrici ha detto che oltre ai denari per l'essenziale (emergenza iniziale) e per altre spese necessarie, nel piano di intervento c'è anche un corso di tango per sole donne condotto da donne in modo che - vado a memoria - le donne che hanno subito violenza col corpo possano ritornare ad ottenere piacere col corpo prima e poi riavvicinarsi all'altro genere. La trovo un'iniziativa molto bella.

A margine:

  1. Nel viaggio dalla città dei miei a Fidenza sono passato per la viabilità minore della bassa padana lombarda ed emiliana: il doppio del tempo rispetto all'autostrada ma mi sono goduto ancora degli sprazzi di pianura poco artificializzati, passando per le terre verdiane (e culatelliche). L'incontro con la orribile zona capannonizzata, un vero e proprio tumore catrame-cemento-plastica intorno al casello di Fidenza, è stato ... traumatico. Mi chiedo come si possa arrivare a stuprare la terra madre fino a quel punto (come scritto in passato la violenza alla terra madre e la violenza alle donne hanno forti affinità).
  2. La milonga ha avuto una certa grinta e brillantezza fino all'ora di cena, poi è diventata lessa, bollita. TJ cazzari in giro invece che in consolle, tande precofenzionate (una tanghera mi ha detto che una di esse è stata addirittura ripetute), gente che se poi se ne è andata. Forse perché l'ultima del progetto?
  3. Sto battendo un po' di fiacca ultimamente. Devo dire che a fine stagione trovo ancora più pesante l'ambiente spesso asfittico, insalubre, di aria cattiva se non pessimo di maggior parte delle milonga e lo è coll'avanzare verso la fine della a stagione invernale autunnale ovvero non estiva. Il tango sotto le stelle porterà aria e ossigeno freschi e con essi nuova energia e piacere.
    Stasera tornerò l°, spero che non sia ancora tanfa senza se e senza ma.

(via santango)

36 commenti:

  1. L'uomo deve sapere che balla per lei e facendolo fa si che ella si senta come una regina. Solo così sarà il re.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah che commedia di finzioni e menzogne...

      Elimina
    2. Cosa devo sapere? Il re e la regina? Boh. Siamo sempre li con la reggia di Versailles.

      Elimina
    3. Iperbole, metafore, allegorie usano concetti del passato. Ne avevo già accennato: si usa 'merda' ma non 'diossina' anche se la seconda è molti ordini di grandezza peggio della prima.

      Elimina
    4. Ovviamente non sono io il tuo censore.
      Tuttavia non mi convinci. L'uso di iperboli, metafore, allegorie ha una logica e uno scopo. Sono strumenti retorici.

      Uno degli usi principali della retorica è la manipolazione, cioè vendere fischi per fiaschi e cosi facendo portare gli interlocutori a fare le cose che ti conviene che facciano.

      Comunque va bene, può essere divertente se sei mite pastorella giocare al re e alla regina o se sei re e regina giocare alla mite pastorella. Comincia ad andare meno bene il gioco, la finzione, ha pretese di realtà.

      Elimina
  2. Mi fanno schifo tutti quelli che maltrattano le donne. In fondo tutti quelli che usano violenza.

    RispondiElimina
  3. Mi fanno schifo tutti quelli che maltrattano le donne. In fondo tutti quelli che usano violenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comprensibile. Però contraddice l'evidenza sperimentale che dimostra come alle donne piacciano quelli che le trattano male.

      Elimina
    2. Sì, ci sono molte femmine che hanno un masochismo latente. Io penso che possa essere dovuto al modello famigliare piu' il solito complesso di Edipo: figlie di padri violenti cercano un uomo violento.
      Come nel caso della pedofilia e' importante rompere il circolo che si perpetua.

      Elimina
    3. Certo che almeno è da dire che ci sta differenza tra una violenza che hai scelto e una che ti viene imposta da tutt'altri che te stessa.

      Elimina
    4. Certo che almeno è da dire che ci sta differenza tra una violenza che hai scelto e una che ti viene imposta da tutt'altri che te stessa.

      Elimina
    5. Ah le matte risate. La parola "scegliere" implica l'idea che si scelga consapevolmente. Se invece è un semplice automatismo, come la mosca che va sulla cacca di mucca, non c'è nessuna "nobiltà" nel gesto se non in questa continua produzione di letteratura fasulla.

      Secondo me le femmine sono programmate per selezionare il maschio dominante, con tutti i corollari.

      Elimina
    6. > programmate per selezionare il maschio dominante
      Molto interessante questa nota di psicologia bioevolutiva.
      In effetti le femmine che si sono riprodotte di più sono state quelle sottomesse ai maschi dominanti.
      Con annessi e connessi.

      Elimina
    7. Secondo me le femmine sono programmate per selezionare il maschio dominante, con tutti i corollari.

      In effetti, e' quello che dovrebbe succedere per perpetuare una specie.

      Elimina
    8. Mica sono un genio. In un ambiente ostile la specie cerca di produrre quanta più prole possibile, quanto più forte (meglio adattata) possibile e di proteggerla il più possibile.

      Il maschio nella nostra specie non ha tanto la funzione riproduttiva, ne basa uno per un harem di femmine, quanto la funzione di carne da cannone. Quindi il maschio dominante, oltre la funzione di ingravidare quante più femmine possibile, ha la funzione di mandare tutti gli altri maschi a farsi ammazzare contro l'ambiente ostile.

      Da cui, tale maschio dominante non può essere un "bravo ragazzo", è il più grosso e il più carogna del mucchio.

      Con la maggiore articolazione sociale ovviamente il meccanismo diventa più mediato. Il riccastro sarà meno prestante fisicamente ma avrà un carisma che gli deriva dallo sfoggio di potere di acquisto (e di conseguenza di sottomissione del prossimo). Viceversa, il buttafuori della discoteca sarà magari finanziariamente sottomesso al riccastro ma nella sua nicchia ecologica "rulezza" grazie alla cattiveria e alla prestanza fisica.

      Per cui oggi la donna può scegliere diversi tipi di "dominanza".

      Il fatto è che nessuno di questi è un "bravo ragazzo". Il "pirata gentiluomo" è una invenzione letteraria, dove la parte vera è "pirata" e la parte falsa è "gentiluomo".

      Elimina
    9. Lorenzo,analisi abbastanza lucida.
      Del resto, checché ne dicano i "culturalisti", e' proprio la biologia che definisce la parte sommersa del ghiaccione (iceberg) etologico.

      Elimina
    10. Questo aiuta a capire perché, quando era fisicamente possibile (ora non lo è più per una serie di ragioni), esistevano gli eremiti. Per quel che riesco a immaginare non erano santi, erano persone che avevano in qualche modo intuito il meccanismo, s'erano rotte i coglioni e avevano preferito "togliersi di torno" nel tentativo di liberarsi dalle zecche, magari pagando il dovuto in termini di disagio (che poi è un disagio anche avere a che fare continuamente con certe carogne come quelle descritte da Lorenzo, probabilmente un disagio ben più grande di quelli dovuti all'isolamento).

      Elimina
    11. L'eremitaggio è la soluzione estrema ma non strettamente necessaria. In realtà da sempre gli "intellettuali" seguono due strade, come già ricordato, quella epicurea delle pulsioni immediate senza speculazione filosofica e quella dell'ascetismo, cioè della rinuncia. La rinuncia può essere graduale, per esempio io nel mio piccolo non possiedo auto, non possiedo TV, tendo a consumare poco o nulla e non ho debiti. Cosi facendo assumo un profilo che ha meno punti dove si può agganciare la manipolazione altrui, da cui sono un po' più "libero".

      Elimina
    12. Come diceva un gasista scrittore, tu puoi anche cercare il tuo angolino e scappare in esso ma il tumore antropico, arriverà nel tuo eremo e lo distruggerà per prendersi le risorse necessarie alla sua crescita (vedi, ad esempio, proprio il caso paradigmatico della TAx in Val Susa).

      Si consideri poi che gli asceti sono incompatibili con la massa.
      Per tornare sempre agli invasori islamici che sono così adorati dai kompagni che collaborano alla loro invasione, alla sottomissione, la parte colta dell'islam incarnata dalla corrente ascetica sufi, è sempre stata combattuta dalla massa. L'esplosione del peggio dell'islami ovvero il wahabitismo, la corrente salafita, questa grande merda che cresce esponenzialmente, e della sua realizzaione statuale, ha sempre letteralmente demolito, distrutto sia i luoghi, i "monasteri" che le piccole moschee sufi.

      Per la massa mediocre, ugalizzata e per le sue esigenze di approvvigionamento ideologico e pure di risorse fisiche, energetiche, di spazio, eccellenza e diversità degli asceti sono come un gatto appeso ai testicoli con le unghieç faranno di tutto per eliminarlo.

      Elimina
  4. uomo, occhio a non fartela venire meno la passione per il tango, sennò che minchia fai? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono persone che si saturano di tango e poi si stufano. Ecco, io cerco di "digiunare" regolarmente e cio' e' il miglior metodo per ottenere robusti appetiti. ;)

      Marco, il GAS non sta granche' bene. A furia di essere sempre piu'minimale e' sceso sotto la soglia critica.

      Elimina
    2. Mi sono espresso velocemente e quindi male, Francesco.
      Il nostro piccolo GAS è morto sul fresco ormai per sei mesi su dodici (stagione autunnale). Per il resto del tempo, sul fresco, c'è un'offerta eccellente anche se minimale nell'assortimento. Non fresco: nessun problema, anzi... la rete di GAS che abbiamo annodato soffre persino di troppo successo.
      In 'sti sei mesi autunnali per il fresco mi rivolgo con acquisti personali a piccoli contadini locali. Il tristissimo fresco della GDO rimane l'extrema ratio: prima di morire di fame...

      Elimina
    3. UUIC...come dire che anche il ballo (nel tuo caso il Tango) va preso come le medicine, con moderazione, senò alla lunga avvelenano, ahhaha...

      Alla prossima...

      Elimina
    4. Ieri sono andato e ho fatto l'amore col tango.
      Ma lungo e intenso e appassionato.
      Basta qualche giorno di lontananza e...

      Dal digiuno alle scorpacciate.
      Cosi' mi piace! :)

      Elimina
  5. A priori di uno studio approfondito che né io, né credo gli altri utenti abbiano mai eseguito sull'Islam.
    Quindi, ''a pelle''.
    Non c'è solo la misoginia, a rendermi spiacevole l'Islam, ma anche l'imposto ascetismo sugli adepti ( vedi la proibizione di alcoolici e di un sacco di altri piaceri, piaceri di cui l'élite - ovviamente - non si priva ).

    { poi, uno diventa come Lorenzo, eh }.

    E non c'è nulla da integrare in Occidente, con l'eccezione permanente di singoli casi personali in ambo le direzioni, siccome è risaputo che i migranti troppo differenti dalla cultura dell'ambiente ospitante finiscono con il coagulare in [ ghetti chiusi ] spesso più retrivi e conservatori delle società di partenza.
    E' un meccanismo noto, già visto nei Paesi europei di più datata xeno-immigrazione.

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che poi qualcuno dei promotori dell'integrazione dei "profughi" e dei clandestini dovrebbe spiegarmi perché sarebbe opportuno integrare persone che, per definizione, devono essere qui in modalità solo temporanea. Anzi, logica vorrebbe che intenzionalmente se ne ostacolasse il radicamento per favorire il rientro a tempo debito (ovvero, subito per i clandestini e appena cessassero le condizioni che hanno determinato la "fuga" per i "profughi"). Mai sentito nessuno fare questa obiezione...

      Elimina
    2. Perché c'è la necessità crescitista di non calare la popolazione, semmai di aumentarla.
      Più abitanti = più consumatori e utenti.
      Vedi il recente delirio via-Twitter della Boldrini, sui ''66 milioni'' di ''italiani'' necessari in pochi anni, per non fare crollare il sistema.
      E altri deliri post-comunisti e capitalisti.
      66 milioni, poi dovranno diventare 80 ... poi 100 ... e così via.
      Che il capitalismo sia effettivamente uno schema Ponzi, è esemplificato dalla necessità di una crescente aggregazione di soggetti al sistema truffaldino, per farlo stare in piedi.
      Perché se non cresce, allora cala, cioè fallisce.
      Un esatto schema Ponzi, impossibile da proseguire all'infinito, perché questo pianeta è fatto di quantità finite ( terra, acqua, cibo ... altro ).

      Aiutare le giovani famiglie ''italiane'' e sostenere la loro prolificità, sarebbe stata la prima e più logica opzione, ma qui c'è un problema di fondo, cioè il contenitore economico che va bene per lo sviluppo e la crescita ma poi raggiunto il suo apice ( distribuzione capillare del benessere, saturazione delle necessità e del territorio ) entra in crisi e deperisce.
      A questo punto, i Paesi capitalisti fanno debito.
      Non solo i cialtroni ''italiani'' ( davvero i peggiori amministratori del continente, greci a parte ) ma anche i francesi ( verso il 100% dbt./PIL ) e i tedeschi ( verso il 90% ) stanno incrementando i loro.

      Dipende da chi ha in mano i bottoni per buttare giù interi Paesi, e non sono i Parlamenti nazionali.
      Quindi, quando il capitalismo entra in crisi, di solito ''succede qualcosa'', e di solito è una Guerra.

      ===

      Elimina
    3. Invasori (quasi tutti) e lavoratori ospiti (pochi). Gia' il linguaggio e' stato artefatto in modo da mascherare la realta'.
      La questione, come ben spiegato da Marco e sottolineato piu' volte da Lorenzo, e' che esistono dei poteri che sicuramente hannno
      o - interessi economici all'aumento della piramide liquida necessaria al capitalismo per il drenaggio e la concentrazione di risorse
      o - terribili piani ideologici (massonici e comunisti) di ingegneria sociale ugualizzante, industrializzante, omologatori.

      Tutto questa robaccia viene ricoperta di una edulcorata glassa di politicamente corretto, di pietismo per idioti per far ingoriare il boccone avvelenato ai territori, a paesani e cittadini.

      Elimina
    4. > Più abitanti = più consumatori e utenti.
      Vedere da Agobit, la presa di posizione dell'Herald Tribune dei capitalisti-in-grande a favore della crescita demografica mediante immigrazioni/sostituzione.

      Ancora una volta i comunisti si rivelano, di fatto, i migliori alleati delle elite cosmpopolite ultracapitalistiche.
      Del resto e' ovvio che questi invasati che vivono con un fantasma, che hanno da mane a sera un rancore mai sopito per il capitalismo antiugualista ne diventino i piu' formidabili alleati. Vedere la arcinota Negative Target Fixation della PNL e di altre discipline.

      Elimina
    5. Chiaro.

      ...

      E ancóra.
      I [ bizzarri privilegi ] del principe saudita.
      Come si diceva poc'anzi.

      ===

      Elimina
    6. Piu' sono severi, moralisti, fondamentalisti, piu'sono falsi, ipocriti, corrotti e marci dentro.
      Da sempre.
      Ecco, pensa all'islam e ai suoi deliri anacronistici per idioti.
      Per idioti nel senso anche positivo, tu hai delle masse di lobotomizzati e stupidi e con esse funziona: se fai questo ti taglio la mano, se non fai quello ti prendi 100 frustrate.
      Da questo punto una religione ugualista, massimamente ugualista e' un problema in se', non puo' funzonare per idioti e per coloro che non lo sono.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.