lunedì 18 aprile 2016

Un paio di anni dopo


  • Un ballerino veramente avanzato è capace di 'scendere dal suo livello' e far star bene comunque il suo partner. Se vi ritenete ballerini avanzati ma vi sentite degli incapaci con ballerine al di sotto del vostro livello, allora non siete realmente avanzati siete solo 'altamente specializzati'. Avete imparato a parlare della meccanica quantistica ma non siete capaci di parlare del tempo che fa. Se come follower siete strepitose quando ballate con partner di alto livello, ma non riuscite a mantenere l'equilibrio o a completare i movimenti con chi è a un livello più basso del vostro, allora non siete avanzate siete 'dipendenti'. Una regina è regina sempre, non importa con chi stia parlando.
    Veronica Toumanova via ultimatanda


Nel buco di tempo che c'era, più o meno, un'ora e tre quarti, sabato sera sono andato in una milonga in città che in genere non frequento (in genere no tango di sabato, in genere non in quella milonga).
Osservavo l'approccio molto "sociale", il livello medio basso se non basso, molte persone che si dimenavano e la sua fauna (ogni milonga ha frequentatori che tendono a caratterizzarsi per una o più caratteristiche). Ero sconcertato: all'inizio, quando andai le prime volte in quel posto, io rimasi persino sconvolto da ciò che, a quel tempo, considerai eccellenza.
Non avevo molto tempo: vuoi ballare? allora inizia subito che a mezzanotte e qualche minuto via, alla mezza devi essere puntuale col bipede.
Così ho invitato una tanghera colla quale ballai tempo addietro, diciamo almeno un paio di anni fa. Era una di quelle "brave" e allora io ero onorato che lei accettasse le mie mirate.
Ho trovato un tronco, sabato, sera con uno dei problemi più diffusi per chi si approccia al tango senza riuscirci molto che è quello di non dissociare (dissociazione: opposte rotazioni del torso e del bacino sull'asse verticale comune). Ci sono rimasto male. Non riuscivo a capire come potesse avvenire tutto ciò, come quella ballerina che mi sembrava, un paio di anni fa strepitosa, potesse... essere così.
E poi riflettere sui miei limiti nel ballare non bene con una persona che non balla bene. E sul conflitto tra il linguaggio, la tecnica e il fatto che una delle anime del tango è l'empatia, in un abbraccio. Non sarai, non sarò una stella ma per quei minuti, saremo lo stesso stelle abbracciate (in teoria).
Ho ballato due o tre tande con _ica, la mia compagna di studi di milonga. Scintille, lapilli, salti, intesa ed essere un animale a quattro zampe.
E' mezzanotte e tre minuti, devo andare. Baci abbracci sono andato via rasserenato.

10 commenti:

  1. Quando si è principiante tutto è visto a livello spettacolare, ma non è così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si realizza tutto.
      Col tempo i gusti si affinano, diventano selettivi.
      Sembra che empatia e tecnica giochino a somma zero.

      Elimina
  2. Quando si è principiante tutto è visto a livello spettacolare, ma non è così.

    RispondiElimina
  3. Mi mancava passare da queste parti.
    Bserata,Uo'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il riemerso, al maschile, è distorsione del furbono, Pippa che io avevo scritto riemersa.

      Elimina
  4. Se ballassi con me mi riporteresti a sedere dopo mezzo giro di pista!

    RispondiElimina
  5. x Sara:
    Hai iniziato a studiare tango!?!?

    RispondiElimina
  6. No, non potrei, sarei impietosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. _zzz si definiva un tronco vivente e ora balla anche il tango...

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.