venerdì 15 aprile 2016

La frattura

  • Ca ta 'n venga fori 'n'ernia, ma va a lavurér 'n miniera! (*)
    _zzz

La risposta di _zzz mi ha fatto muorire dal ridere. Solo la lingua locale può essere così dissacrante.
Stasera ho un appuntamento con _dralia in Romagna. Seconda uscita. La cosa paradossale è che mi ci devo impegnare visto che non so quanto mi piaccia fisicamente. Il pre-intellettuale... già!
L'intesa viene strada facendo?
Mah.
Poi ho la testa verso quella milanese che però mi fila il giusto ovvero come amico, per il momento.

I problemi della vita, eh!? Poi _zzz mi ha risposto e ho riso. _dralia è persona interessante, con una buona testa. Ma sono io che ho la frattura tra il biologico e la cultura.

39 commenti:

  1. Che non ti venga (fuori) un'ernia, ma va a lavorare in miniera!

    RispondiElimina
  2. L'intesa (fisica) non vien col tempo.
    Almeno per me.
    Da subito o nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. _dralia non è male ma neppure strafica. Tra le altre cose è passato tanto tempo da quando l'ho vista in milonga (che mi pareva gradevole) che non mi ricordo neppure come sia di fisico.
      Quindi, come scrivevo, non so quanto mi piaccia fisicamente.
      Mah, vedremo.

      Elimina
  3. In effetti. ...o la chimica c`é da subito o quella cosa (eros) sarà magari destinata ad esserci ma non sarà la cosa piú importante del rapporto.
    Dipende a cosa dai importanza adesso, Uomo. Se per te l`attrazione é molto importante, se é `conditio sine qua non` al prosieguo, non vedo bene le cose con _dralia.
    Se invece ti va di provare conoscere pian piano una persona, uscire, fare cose insieme e intanto conoscersi e vedere come va. ...direi che va bene, e comunque nella vita a volte i rapporti che nascono poco alla volta spesso durano piú delle passioni improvvise. ...che bruciano troppo in fretta e si esauriscono spesso anzitempo. Come i fuochi d`artificio, insomma. Belli da vedere ma durano poco.
    A quanto pare la milanese ti ha friendzonato. :) Capita. Ma non vuol dire che non le interessi. ..tu prova a frequentarla lo stesso, proponile di uscire, ma se vedi che non `attacca`, il consiglio é lasciar perdere e passare decisamente ad altro. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. friendzonato... da friend zone Il neologismo inglesano mi pare efficace.
      Diciamo che la mia impressione è che io sia in quella zona da sempre.

      Elimina
  4. Stavo pensando al commmento di Lorenzo. direi piuttosto concreto.

    L'immagine che mi viene in mente è quello di un inappetente deperito. Per un certo periodo egli si deve sforzare di mangiare anche se non ne ha voglia.
    Ecco, io dovrei sforzarmi di arrivare a qualcosa di sessuale con qualche donna anche se non ne ho voglia affinché il sistema erotico si rimetta in moto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmh. ..non so se nel sesso l`appetito vien mangiando...
      O una persona ti piace almeno un pó (fisicamente e anche non) oppure provarci così sarebbe comunque deludente. ...senza contare che a quella persona che non ti piace piú di tanto magari tu piaci. ..e poi una vokta oltrepassato il guado del sesso ti ritrovi a dover gestire un coinvolgimento che non vuoi e a deludere qualcuno.
      Insomma. ..io prima di farlo ci penserei. ..
      Poi boh. ..magari _dralia ha delle doti nascoste che solo tu puoi scoprire conoscendola. ..

      Elimina
    2. Osservazioni precise, Spirita.
      Non è successo e non succederà.

      Elimina
  5. Sarà che sono confusa ultimamente, ma la chimica in effetti non mente, essa ti fa tremare le gambe. Però a volte è solo apparenza fino a quando non ci di sfiora la pelle e con essa la mente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La chimica apparenza!?
      Mmh. Devo riflettere sulla tua affermazione.

      Elimina
    2. Mi è capitato di esser fortemente attratta, di desiderare, ma dopo il contatto di pelle non mi è rimasto un granché...è stata solo apparenza ..
      Per me la chimica è altro...
      Desiderio continuo,
      Vicino e lontano

      Elimina
    3. Penso che non sia un problema di chimica ma... di mente.
      Osho osservava che la testa è ragioniera . Fa calcoli da mattina a sera. La "chimica" è tra le sue principali vittime. No?!

      Elimina
    4. non sono d'accordo ...
      la chimica si percepisce senza tanto pensare...almeno secondo me

      Elimina
  6. Che strano... vuoi ancora una cosa che non puoi avere. Non succede mai, sono sconvolta da questa novità.

    Adolescente di 50 anni. È ora di crescere.

    RispondiElimina
  7. Gli uomini non sono attratti dalla "personalità" delle donne. Quella è una cosa in più, che se c'è meglio ma se non c'è, va bene uguale. Non si sono mai viste riviste di belle "personalità", ci sono invece riviste di donne nude.

    Quindi tra una che non te la vuole smollare, qualsiasi sia la ragione e una che te la smollerebbe, la questione non si pone nemmeno tranne il caso in cui quella ben disposta sia bruttina o se vogliamo essere più letterari, tranne il caso in cui possegga una bellezza che non rientra nei canoni apprezzati da UomoCoso.

    Che UomoCoso voglia donne che non può avere (o più precisamente che per rendersi disponibili chiedono di ammazzare un drago troppo grosso) è perfettamente normale. Capita a me, capita a tutti.

    Quello che non è tanto normale è che pur avendo delle alternative più accessibili, UomoCoso non ripieghi su quelle. Un conto sarebbe non averne ma avendocele, è come patire la fame davanti ad una tavola imbandita perché non c'è l'aragosta.

    La parte che mi lascia perplesso è quello "dovrei sforzarmi". Voglio dire, se uno esce poco, frequenta poche persone, allora si, devi fare uno sforzo per conoscere altra gente. Io per esempio dovrei iniziare un corso di danza. Ma se uno va a ballare e abbraccia questa e quella, ne conosce tot, che caspita (eufemismo) di sforzo ulteriore devi fare? Non fatemi scendere nei dettagli meccanici.

    Manca evidentemente qualche pezzo del puzzle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > "personalità" delle donne
      'spetta...
      Gli uomini non esistono, nel senso che ci sono tanti tipi di uomini.

      > Non si sono mai viste riviste di belle "personalità", ci sono invece riviste di donne nude

      Ahahah

      In realtà a me una bella e scema o sciapa non mi attizza.

      > Che UomoCoso voglia donne che non può avere (o più precisamente che per rendersi disponibili chiedono di ammazzare un drago troppo grosso)
      > è perfettamente normale. Capita a me, capita a tutti.

      Questo pensiero è molto preciso e anche maschile.
      Questa è la risposta che io avrei dovuto dare ad Alahambra (v. sopra).

      Alhambra ritiene che a me_mi piacciano le donne che non posso avere.
      In realta' mi piacciono delle donne che sono belle per me e non è che siano tutte lì ad aspettare me.
      Persona giusta al posto giusto e al momento giusto.
      Se manca solo uno dei fattori...

      > Quello che non è tanto normale è che pur avendo delle alternative più accessibili,
      [...]
      > patire la fame davanti ad una tavola imbandita perché non c'è l'aragosta

      Perché io mi comosco e quando entro in una situazione poi ne rimango invischiato. Quindi se la situazione è poco soddisfacente rimango invischiato in una situazione poso soddisfacente.
      Meglio soli che ...

      > ballare e abbraccia questa e quella, ne conosce tot
      Beh, ballare e finire a letto non sono esattamente la stessa cosa.
      Sarebbe come se uno scopasse tutte le tipe che fa ridere alla macchina del caffe' o qualcosa del genere.

      Elimina
    2. "In realtà a me una bella e scema o sciapa non mi attizza"

      Abbè, tutto questo nella ipotesi che esistano donne belle e intelligenti o intriganti.

      Le mie osservazioni portano a concludere che:
      1. se esistono io non ho la capacità di trovarle
      2. esistono ma hanno un tipo di "intelligenza" e "intriganza" che è comprensibile a pochi eletti (v. UomoCoso).
      3. non esistono, UomoCoso cerca la pietra ficasofale.

      Elimina
    3. "Sarebbe come se uno scopasse tutte le tipe che fa ridere alla macchina del caffe' o qualcosa del genere."

      UomoCoso, nessuno pensa a "tutte" ma ad "alcune".

      Infatti è risaputo che negli uffici dove la popolazione è eterogenea, incontrare le donne è la ragione per cui si va alla macchinetta e di conseguenza ne succede di ogni. Come presumo ne succeda di ogni nelle milonghe. Oppure mi vuoi vendere davvero la balla che gli uomini ballano per il gusto dell'arte?

      Comunque, te solo aragosta.

      Elimina
    4. Nel "dipartimento" in cui lavoro la maggioranza sono accoppiati e il 70% delle conversazioni sono inerenti la vita di famiglia, da pannolini alla mensa scolastica, dalle battute sul fatto che non sì tromba più ai colloqui generali a scuola etc.
      Infatti io non vado quasi mai alla macchina del caffè che, in genere, non bevo.

      _ruoli è bella e.brillante, posso conversare di molte cose con lei.

      Comunque tu sollevi, polemicamente, la questione di una diversità Marte - Venere che - fortunatamente!! - esiste.

      Diciamo che ho il.mio cibo preferito e cerco quello.

      Elimina
    5. Scusa UomoCoso per il tono necessariamente didascalico ma secondo te il tuo collega sposato X che ha una storia con la signora Y te lo viene a raccontare?

      Segui il ragionamento: tu non vai alla macchinetta INFATTI non trombi.

      Lascia perdere se sia lecito, corretto, giusto, piacevole, gratificante, auspicabile, eccetera. Fatto sta che MECCANICAMENTE uomini e donne si cercano, si incontrano e lo scopo non è risolvere disequazioni multiple.

      Io sono l'ULTIMO UOMO SULLA TERRA che ti può insegnare a vivere. Non ti critico, osservo però che sei un caso clinico di "chi ha il pane non ha i denti e chi ha i denti non ha il pane".

      Certo, se tu pubblicassi le foto delle donne che frequenti potrei esprimere una valutazione più precisa. Allo stato attuale, che tu dica che esci con una perché ha una certa testa invece che un certo culo, diciamo che o è finzione oppure è un problema.

      Elimina
    6. "Allo stato attuale, che tu dica che esci con una perché ha una certa testa invece che un certo culo, diciamo che o è finzione oppure è un problema"
      Scusami Uomo ma se si ragiona cosi significa prendersi per il culo, farsi un autoinganno ovvero cercare di farsi piacere una persona che in realtà non ci piace. Sulla bruttezza e bellezza dico solo che alla fine si accoppiano sia donne belle sia donne brutte sia uomini belli che brutti ma la belleza fisica ha una sua importanza è inutile negarlo per un fatto biologico

      Elimina
    7. Per me è il contrario.

      Siamo sempre combattuti tra l'impulso di fare una cosa e i freni che di impediscono di farla.

      Di solito l'impulso ci guida verso quello che ci piace e il freno ci allontana per via delle conseguenze, fittizie o reali.

      Faccio finta di essere uno "strizzacervelli": da cosa si ritrae UomoCoso?

      Elimina
    8. Dagli impegni, dalle responsabilità, dalla maturità, dall'evoversi e smettere finalmente di essere un adolescente.
      Perché non è che la tizia X che se lo fila non la vuole perché non gli piace, ma perché un rapporto significa quello di cui sopra. Molto più facile fantasticare sulla tizia Y e farsi i film.

      Elimina
    9. Uomo è semplice, basico direi. Gioca a fare il complicato da scoprire ma non c'è niente di nascosto. Un cinquantenne con tante fisime con la testa di un quindicenne.

      Elimina
    10. x Michele Giovannelli:
      > cercare di farsi piacere una persona che in realtà non ci piace.

      Io sono curioso e mi sperimento: _dralia è una persona "ricca", con molti interessi, poliedrica. Per una volta mi son detto: magari l'intesa parte dall'alto e poi il resto arriva.
      Non è successo.
      Sottolineo che neppure parlare con piacevolezza, sostenere in modo brillante una conversazione etc. è sufficiente per ciò che io chiamo "scopaggio di testa". Sarà capitato a molti di essere affascinati da un(a) brillante oratore/trice ma ciò non significa certo essere erotizzati da l*i.
      In altre parole, anche l'intesa che parte dall'alto può avvenire se ci si erotizza.
      Anche questa erotizzazione mentale è assai variabile, una cosa che fa impazzire Tizio facendolo arrapare come un mandrillo può lasciare algido o annoiato Caio.

      > la belleza fisica ha una sua importanza
      Direi la bellezza che è fisica ma anche di stile, portamento, etc. .
      Io ne ho avuto conferma ancora una volta.
      _dralia in milonga, tirata, era gradevole, fuori, un po' troppo maschiaccia per i miei gusti.


      x Alahambra:
      Leggo con attenzione.
      In realtà ascolto - e non di rado! - che ci sono donne che vogliono avventure, solo quello. No impegno, no relazioni, no implicazioni sentimentali.
      Da quanto mi raccontò _sketti, di quella volta che si scopò uno in un bagno di un locale, dicendomi che non ne conosceva neppure il nome, solo che l'aveva eccitata per lo sguardo erotico, eccitante che l'aveva mollata da quando si erano incrociati, intuisco che anch'ella, quella volta alla fontana dell'amore, avrebbe gradito una mia azione in tempi stretti.
      Direi che nell'universo femminile ci sono quelle che cercano impegno, una relazione stabile e altre donne invece che cercano un'uscita dalla coppia e relativa trasgressione.
      Comunque io non sono certo un campione per il sesso genitale subitaneo e non ho conoscenza di quelle dinamiche.

      Elimina
  8. Abbè, tutto questo nella ipotesi che esistano donne belle e intelligenti o intriganti.

    Mettiamola al maschile. Esistono uomini intelligenti e intriganti?
    Questa settimana ne ho conosciuti due. Certo, non erano interessati a me, e in effetti nemmeno io a loro, ma se uno in particolare di loro due fosse stato interessato a me, beh, probabilmente non avrei fatto troppo la preziosa. Quell'uno in particolare e' un vero figo, oltre che avere una testa notevole.
    Come tali esseri di sesso maschile esistono, suppongo esistano anche donne belle e intelligenti.

    Certo, e' pur vero che il connubio intrigante/prestante/bello e intelligente e' piuttosto raro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora me lo tiri fuori con la tenaglia.

      1. le donne non solo sono irrazionali ma mentono per primo a se stesse. Sentire o leggere una donna che descrive le proprie avventure "sentimentali" è come saltare da una pagina ad un'altra a caso di libri diversi dentro una biblioteca. Non c'è criterio, non c'è logica, non c'è coerenza e quasi sempre c'è anche finzione, più o meno consapevole.

      Per semplificare, le donne non vedono l'uomo per quello che è ma lo "interpretano" in base a certe loro idealizzazioni. Si va dal delinquente che la donna vede come figura avventurosa e romantica, connubio di pericolo, violenza, sottomissione e qualche riflesso edipico che io non afferro e all'estremo opposto si arriva al riccastro il cui carisma è proporzionale alle risorse, quindi può essere anche un nano di terracotta, basta che manifesti i simboli di ricchezza e potere.

      2. le donne belle non hanno bisogno di essere niente altro. Ad Elena moglie di Menelao nessuno chiedeva di filosofeggiare, nemmeno di parlare, per non dire di tirare l'aratro o tessere le vesti. Si è combattuta una guerra, si sono affrontati gli eroi, solo perché era bella. Viceversa, le donne meno belle devono servire a qualcosa, in proporzione inversa. Tanto più una è brutta, tanto più aratro deve tirare e tante più vesti deve tessere.

      In chiusura dico: se tu chiedi ad un uomo se esistono uomini belli, ti risponderà che esistono degli atleti. Se chiedi se esistono uomini intriganti, ti risponderà di no. Perché gli uomini, tutti gli uomini, lasciati a se stessi, sono fondamentalmente bambini, dai bisogni e dalle aspirazioni semplici, immediati. Infatti i personaggi come Leonardo o Michelangelo erano omosessuali, gente che per indole e per necessità viveva e pensava in maniera peculiare, sul margine e oltre della società coeva.

      Elimina
    2. _dralia ha una parte maschile importante, io quella femminile. Essere "intelligenti" in modo più completo non è necessariamente erotizzante.
      L'eros è archetipico ovvero ha schemi evolutisi in centinaia di migliaia di generazioni: femmina bella e sana, maschio alfa.
      Il resto è la punta emersa del ghiaccione .

      Elimina
    3. L'eros non è fatto solo di estremi, voglio dire in una donna ti possono attirare anche dei dettagli o come si muove, oppure a te possono piacere alte a me basse, a te magre a me cicce.

      Quello che non riesco a capire è "ha una parte maschile importante io quella femminile". Eh?

      Quando baci una donna non ti piace la sua bocca, la psicanalizzi?

      E qui mi taccio.

      Elimina
    4. Per semplificare, le donne non vedono l'uomo per quello che è ma lo "interpretano" in base a certe loro idealizzazioni. Vero.
      Ma, scusate la rudezza: quando io vedo uno che e' bello come un atleta, e (visto il contesto dove l'ho incontrato) ha anche una testa niente male, non posso dire "Oh, se sto tipo mi mostrasse segni di interesse oltre-il-lavorativo allora io sarei ben contenta" in cosa sto idealizzando? Non sto cercando marito ne' di incastrare sentimentalmente alcuno. Dico solo che e' un bel figliolo e, se fosse stato ipoteticamente interessato (cosa che non e' avvenuta, e di solito non avviene tra potenziali collaboratori, perché quelli in gamba non hanno bisogno delle conferenze per trombare, e' un comportamento altamente poco professionale) io avrei probabilmente preso atto della cosa e sicuramente avrei apprezzato.
      Che non sia successo nulla e' da una parte la norma e depone a favore delle persone in causa (perché indica che, professionalmente, si e' tipi in gamba, decisi a costruire/consolidare la propria reputazione, non si mischia vita privata e lavoro).


      le donne belle non hanno bisogno di essere niente altro.
      Vero. Io pero' non sono bella, e anche la bellezza e' passeggera. Volente o nolente, non e' male che io sia un minimo intelligente. Poi, alla fine, io non sono più in gara, in competizione con le altre: il mio tempo e' passato. Il di più e' tutto grasso che cola.

      Elimina
    5. Mai mischiare lavoro e eros e nemmeno amicizia e lavoro.

      Elimina
    6. Michele, mai fare affari con amici e parenti.

      Ma l'eros e il lavoro si mescola da sempre, non solo per l'evidenza della "professione più antica" ma anche perché "la segretaria e il capoufficio" è uno degli archetipi più ovvi.

      La complicazione è quella dell'impiegato Tizio che ha una avventura con l'impiegata Caia e poi, comunque vada, si ritrovano al lavoro ogni giorno.

      Sono complicazioni logistiche minori, sempre esistite e sempre esisteranno, si risolvono con trasferimenti o cambiamento di lavoro. Molto meno drammatico degli intrighi di corte o anche degli incontri nei fienili di una volta, dove si rischiava la pelle.

      BCosa, il punto è che alla maggior parte degli uomini è sufficiente che la donna sia fisicamente attraente (nella declinazione che piace ad ognuno), non è necessario che abbia "una testa", anzi a volte è un problema.

      Cosa piace alle donne io non lo so, non credo lo sappiano nemmeno le donne, visto che sembra non andargli mai bene niente. Ma la osservazione "testa niente male" è estremamente pericolosa.

      Infatti funziona al contrario. Da un punto di vista logico una donna dovrebbe cercare in un uomo la concretezza, la affidabilità, l'essere prevedibile. Come un utensile.

      Se invece l'uomo è "intrigante" nella maggior parte dei casi sarà inconcludente, inaffidabile, imprevedibile, come un oggetto di design.

      Gli uomini sono fatti cosi, la maggior parte è banale e un po' infantile, poi è normale che ogni tot ce ne siano alcuni che sono più o meno "estremi", servono appunto per esplorare gli angoli dove quelli "normali" non andrebbero. Ma che poi questo si concretizzi in un fallimento o in un successo clamoroso, non conviene mai partecipare agli eventi, perché sono sempre persone "difficili".

      Poi chiaro che è diverso se si tratta di una "avventura" oppure di una "relazione". Nel primo caso va bene tutto, arrivederci e grazie.

      Finisco dicendo che agli uomini manca una componente tipicamente femminile e cioè la tendenza al masochismo. Per qualche ragione alle donne piace essere maltrattate, anche se non lo dicono. Per gli uomini è una eccezione rarissima, agli uomini piace essere accuditi.

      Elimina
  9. Premessa: non sono fatti miei. Detto questo...
    UUIC, con la massima complicità possibile mi permetto di suggerirti di considerare cosa ti sta accadendo dal punto di vista anagrafico e di considerare quanto normale sia il "fenomeno", con tutti i suoi corollari fisiologici e psicologici.

    E' una ricorsione infinita: la chimica lancia con meno forza i suoi messaggi criptati, la mente (meno stimolata) diventa pignolina e porta a galla dettagli ai quali quand'era ebbra faceva meno caso, il che allenta gli stimoli cerebrali sulle ghiandole che, già "stanche" di loro, producono meno "spinte" chimiche, la mente (ancor meno stimolata), ecc...

    Non fartene un cruccio. La "paranoia" del non sono mai stato così (ovvio, non hai mai avuto l'età che hai) peggiora la situazione anziché migliorarla. Situazione che "peggiorerà" (in realtà, che cambierà) già di suo, anche senza "spintarelle".

    Ripeto: non sono fatti miei. Però mi spiace sapere che c'è in giro qualche centinaio di milioni di persone (non sei mica l'unico, eh!) che passa in un tritacarne nel quale son già passato io e un fottio d'altra gente prima di me. Inutile cercare una qualche forma di "giustizia" in questa situazione. E' così e basta. Solo che, come hai già notato tu stesso in un altra pagina, una volta giunti in cima al colle, il panorama cambia completamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Analisi molto lucida.
      Io stesso dissi, a _dralia, che non siamo più ventenni, dove l'atto è così importante che con chi lo fai conta veramente poco, l'importante è farlo.

      Diciamo che l'eros non è solo sesso (genitale), MKS.

      Elimina
    2. Infatti. Esistono anche altre forme di frequentazioni non meno appaganti che possono comprendere o non comprendere aspetti erotici. Alla nostra età, se si ha di fronte una persona che ha già compiuto la dovuta autoanalisi (e non è cosa comune) si può perfino scoprire la fattibilità di quella cosa che da giovani è impraticabile: l'amicizia tra persone di sesso diverso. Del resto, l'amicizia (quella vera, quelle poche volte che capita di incontrarla) non è altro che amore senza sesso, no? E se poi il sesso arriva oltre all'amicizia... be'... benvenuto! Però, vale così la pena cercarlo, anzi fabbricarlo, se non vien da sè? La mia risposta, si sarà capito, è "no".

      Elimina
  10. Uomo, il fatto di non sentire tutto sto impellente bisogno di accoppiarti con una passera è una bella rogna in meno che hai da risolvere. Io se passo piu' di un mese senza toccare una donna comincio a dare segni di insofferenza, divento intrattabile, collerico e al lavoro rischio seriamente di menare qualcuno. Son problemi, và...

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.