domenica 4 giugno 2017

Esuberante affetto

I gioiosi fratelli dell'islam religione di pace, risorse e pagatori di pensioni,. hanno comunicato, ancora una volta, a Londra, il loro  incontenibile, esuberante, scoppiettante affetto per gli accoglitori coatti.

Stante l'imbecillità degli oppiomani plasticati  progressistoidi/marxisti del politicamente corretto, c'è una qualche  ecologia in questo loro tentativo di ricondurre gli invasati e i  dormienti-sedati, alla realtà del Problema islamico in Europa.

8 commenti:

  1. Gurda questo video e fai caso a quanto è sublime l'ironia involontaria della musichetta e dell'effetto ridolini, quando affianchi il video alle immagini delle stragi.

    Questo tipo di paradossi non vengono nemmeno percepiti dai Franceschi. Torno a ripetere, questo è il problema irrisolvibile, non la immigrazione in se.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ha editato il video pensava, con mente di bambino, di usare una musichetta e un montaggio che dessero l'idea della "società gioiosa".

      Non si rende conto, come tutti loro, che la idea di "gioia" che hanno è quella del bambino e che l'adulto-bambino è necessariamente un idiota. Tanto più idiota quando si comporta da bambino in situazioni drammatiche, mortalmente serie.

      Come dicevo nel mio blog, una signora Boldrini non si ferma un secondo a riflettere se sia il caso di convocare una conferenza stampa per dire al mondo che gli Italiani pretendono lo "jus soli" (per dire una delle poche cose serie della sua lista) prima della fine della legislatura.

      L'italiano medio, grazie a 70 anni di lavaggio del cervello, non sa cosa significhi "jus soli" (il latino è stato estromesso dai licei, tanto per dire) e non sa cosa significhi "legislatura", la maggior parte pensa che le "leggi" siano "fatte" dal Governo o da qualche Presidente (non sanno quanti Presidenti ci sono e cosa fanno).

      Ma gli Italiani possono benissimo sventolare bandierine, fare una passeggiata, che sia la Fine del Mondo o la festa della Parrocchia è uguale.

      Elimina
  2. Direi che tanto sarcasmo è più che calzante. Andrei pure oltre.

    RispondiElimina
  3. http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_giugno_12/impero-ahmed-l-egiziano-201375f4-4f3e-11e7-b3da-d63487cd15a9.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il succo del discorso è che l'ennesima italiana col gusto della banana esotica si è sistemata con un egiziano che per campare fa le pulizie. Sicuramente il babbo della succitata italiana sarà stato tanto ma tanto felice. Quale babbo per sua figlia vuole un immigrato egiziano, no? Ovviamente se è un copto ci fa schifo, che questo per esempio lo vedo senza la barbetta d'ordinanza.

      Elimina
    2. Potremmo iniziare a pensare a cosa è successo ai "proletari" (vostro gergo della sinistra, Francesco) italiani, impiegati nelle pulizie, quando si sono trovati in competizione con Ahmed Zayed e con i "facitori di lavori che gli italiani [che non si vogliono schiavizzare] non vogliono fare" catapultati in Italia a milioni.

      Essi sono stati sostituiti dagli invasori alloctoni, in una BRUTALE competizione che fa scempio delle - sempre vostro linguaggio - classi subalterne.

      La cosa buffa è che queste osservazioni elementari le devo ricordare io che, mai come ora, ho una intolleranza profonda alle assurdità progressiste/marxiste/comuniste.

      Infine, su cento, per uno che riesce, vediamo quando sono i criminali, balordi, senz'arte né parte, etc. .

      Sarebbe come pianificare, ad esempio, i modi di accesso ai piani superiori di alti edifici, ad esempio le rampe delle scale sul 2% della popolazione che è alpinista.

      Elimina
    3. Abbe qui nel mio condominio c'è un egiziano con una banda di connazionali. Hanno preso il posto di una signora italiana madre single.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.