mercoledì 23 novembre 2022

Segni di cambiamento

La mia parte cruscantica ha molto apprezzato che la Presidente del Consiglio abbia utilizzato il termine tassa piatta.
Questo segue la decisione della signora Meloni di utilizzare un'auto italiana per i suoi spostamenti istituzionali.

Due piccoli e importanti segni di cambiamento rispetto al rozzo, gretto e diffuso inglesano e alla esterofilia (anglofilia) scema così diffusi.

La sinistra che è sia artefice che vittima della grande deculturazione imposta dal sessantotto in poi, è ben popolata e alimentata da semicolti e pseudointellettuali che mangiano alla greppia compagnesca. Se fosse vera la presunta e millantata supremazia culturale, dovrebbero essere primi nella mediazione simbolica che è il dominio dell'opera intellettuale.
Invece sono dentro nella palta del rozzume ugualizzato che riguarda anche la lingua, ovvero la tratta in modo mediocre e appiattito, con tutte le tendenze gregarie che, in quanto tali, non possono che livellare al basso.
L'autorazzismo (del quale evidenzio la genuina natura razzistica postfissando l'attributo anti in "razzisti anti") è particolamente orgoglione nel tentare di distruggere tutto ciò che ha attinenza con la propria cultura.

32 commenti:

  1. Altra cosa da notare è che la signora Meloni , usando il termine "tassa piatta" ha reso ancora più evidente la ESTREMA SEMPLICITÀ del concetto e della espressione in italiano col quale è indicato.
    Semplicità così evidente che rende ancor più evidente la stupidità di coloro che blateravano usando il corrispondente pseudoesotico pseudotecnico termine dell'inglesano: talmente stupidi che non riuscivano neppure a tradurlo.

    RispondiElimina
  2. peccato, NOI del partito degli under 70.000 usiamo tranquillamente il

    RispondiElimina
  3. termine "under" perchè distinguiamo gli umani solo in 2 categorie, onesti e disonesti .
    il resto son solo chiachiere e distintivi che tanto proteggono le varie caste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, solo due categorie non esiste nella realtà.
      È come il falso dilemma e falsa scelta dx - sx.
      Esistono milion mila questioni sulle quali due onesti, due destri, due disonesti, due sinistri possono essere non solo disaccordo ma in palese conflitto.
      Al volo, anche questioni recente, in ordine alfabetico: conflitto Russia- Ucraina, (de)crescita (demografica), immigrazione di massa, (pseudo)vaccini.

      Elimina
    2. Ehnnò...
      Il furbofono distorce spesso.

      Elimina
  4. èh no è !!!!!!!!
    le categorie son solo 2 e persino il bianco padre ha tolto di mezzo il purgatorio. Chiaramente i disonesti interpretano bene la posizione di onesti, salvo poi riempire le loro saccocce e buttarlo in culo a tutti quelli che li supportano o abboccano in buona fede.
    Ci vuole occhio per scoprirli, anche se il Lombroso ci studiò tutta la vita, oggi basterebbe abolire la legge sulla praivasi fatta proprio per difenderli e mettere tutto in rete, anche le bollette del gas e della luce, mentre qui da nojos hanno persino fatto chiudere il sito di un difensore della legalità che puoi ritrovare grazie al wayback
    https://web.archive.org/web/20160407065316/http://www.registronazionalesfratti.com/
    mentre il sito originale http://www.registronazionalesfratti.com/
    è stato comprato dagli illuminati per altri scopi e reindirizzato per realizzarli
    questa è l'itaja, la nostra patria e la legge der Menga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivevo da Ugo Bardi (commento ancora in coda di moderazione) di una notecole ostilità rispetto alla realtà.
      La censura, specie di ciò che non è politicamente corretto, rientra in quella grande truffa ideologica, ne è il fondamento.
      L'adulterazione sistematica di ciò che è realtà ma non ideale si nutre di omissioni e censura.
      In questo humus prosperano delinquenti di ogni risma, ad iniziare dai disonesti intellettuali che ne sono i capostipiti.

      Elimina
    2. Messere Fracatz, certamente possiamo avere dei metri di misura rispetto a certe proprietà grandezze ma tali metri non hanno senso in altri ambiti.

      Insomma uno strumento che misure se la tensione sia tra 210 è 220 volt e la frequenza di 50Hertz non ha alcun senso, nessuna funzione quando dovete valutare gli pneumatici da acquistare o, in caso di infezione batterica quale antibiotico adottare.

      Due onesti che idee hanno rispetto alla politica nazionale del trasporto merci o del diritto fiscale per le società a responsabilità limitata?
      La onestà non fornisce alcuna risposta, non è un.metro utile.

      Elimina
  5. Accostare il lemma "onestà" al lemma "dirigente" produce uno stridente ed insanabile ossimoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Messer Pigiatasti, che bello che siete tornato.
      Mi mancavate!
      I vostri commenti precisi, la vostra creatività fine del "meno è meglio!".
      Evviva!

      Elimina
    2. Torniamo al concetto di filtro passamerda.

      Elimina
  6. la sinistra è ormai un'entità immaginaria al pari dell'unicorno rosa che caga arcobaleni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono differenze notevoli tra la sx marxistica (M) e quella liberal-arcobalenga (A) Infine c'è la sx sovranista (S) ancora diversa. Le tre sinistre hanno scene zone di intersezione.
      M e A sono furiosamente ugualistiche, spesso rincorse, ostili con gli italiani, razzist(ich)e snti.
      M e S fanno del tecnoprogressismo il loro teismo, l'ostilità per ciò che è ambiente integro.
      A e S sono ostili ai conti in ordine, all'attivo di bilancio, la demagogia dei diritti, per gli stranieri la prima, per i connazionali la seconda.
      Etc. .

      Elimina
    2. Non ho mai capito questobidealizzare

      Elimina
    3. questo idealizzare la sinistra.
      Io sono laico, agnostico: una cosa funziona o no? 'sta cosa come si rapporta colla realtà e le sue leggi fisiche, biologiche, ecologiche, etc. ?
      Invece ci sono le ideologie che si incazzano perché la realtà è sbagliata e non funziona come esse vorrebbero e imporrebbero.

      Elimina
    4. "Sinistra arcobalenga" è fantastico. Te lo rubo.

      Elimina
    5. L'Arcobaleno era un evento magico, raro, le leggende su di esso si sprecano. L'incanto era dovuto al separare il bianco (luce solare) nei colori che lo compongono.
      Poi è arrivata la sx che riesce a trasformare in m*erda qualsiasi cosa si cui mette le mani: ha banalizzaro l'arcobaleno e lo ha trasformato nella mescolanza di tutto e il suo contrario. Sono talmente cretini e colla prosopopea di essere intelligenti che non si sono neppure accorti che se prendi i colori del loro orribile vessillo e li mescoli ottieni il grigio.
      Marco, benvenuto!

      Elimina
  7. L'unica cosa che ho capito è che i ricchi hanno sempre dei benefici a discapito di chi lavora onestamente e paga le tasse da una vita. Questo stato non gratifica chi si comporta bene , anzi ti schiaccia come un verme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivo qui ciò che ho commentato ora in diciottobrumaio (in coda di moderazione).

      Sembra che la tesi della uguaglianza, fondamento della sinistra, abbia qui una dimostrazione: sopra, in mezzo e sotto c'è la uguaglianza nel parassitismo.
      Ognuno parassita come può, coi mezzi che ha a disposizione. A me preoccupano gli integrali dell'impatto ecologico e ritengo che essi siano maggiori per quelli sotto, minor metabolismo ma, numerosissimi, colla sommatoria decisamente maggiore. Già ora l'impronta ecologica della Cina è maggiore di quella degli SUA.

      In realtà gli umani sono macchine fisiche che cercano, tutte, di ottenere il massimo col minimo dispendio di energia. Ecco il perché dello scaricare sugli altri fatica, impegno, responsabilità.

      Elimina
    2. Lo stato dovrebbe essere un mediatore che cerca di ottenere il "miglior risultato complessivo".
      Notare le virgolette.
      Se il banchetto passa da un pollo arrosto dove tu ne mangi un quinto e l'altro il restante a due polli arristo dove tu ne sbaffi un quarto ma l'altro passa a 7/4 il risultato è "complessivamente migliore"?
      E per i polli?
      :)

      Elimina
  8. C'erano voluti dei consiglieri di amministrazione Rai di destra per trasformare "Rai Educational" in "Rai Educazione" (ora "Rai Scuola") e "Rai International" in "Rai Italia".
    Io ero di sinistra, tanti anni fa. E ancora adesso me ne vergogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io iniziai ad accorgermi della lieve sinistrite della quale soffrii (come ecologista venni convinto da alcune idee proposte dai cocomeri - ora noti come verd(ognolastr)i) quando mi trasferii dalla Lombardia all'Emilia. C'erano troppe cose che non quadravano.
      Paradossalmente furono alcuni anarchici a raccontarmi la quantità spropositata di menzogne colle quali il PCI aveva costruito la sua narrazione.
      Ora i liberal-arcobalenghi prendono come oro colato e fonte della suprema verità qualsiasi scoreggia, qualsiasi ciarpame che venga dall'anglosfera. L'ingresso è uno dei segni.

      Elimina
  9. ... forse per questo dà fastidio parlare di Merito ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un'ossessione sinistroide, cialtrona, contro il merito. Tutto ciò che ostacola la ugualizzazione viene rimosso con livore. Il ritornello ossessivo "nessuno rimanga indietro!' significa "nessuno vada avanti!".

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho sempre avuto molti dubbi sui "maestri" che puntano ai quattrini.
      In questo diario non e' ammessa la pubblicita' a fini commerciali: il commento e' stato eliminato.

      Elimina
  11. usa una piccola 500 speriamo ecologica mi pare giusto, e il parrucchiere se lo paga, l'estetista se lo paga, il porta borse se lo paga, i vari segretari se li paga, il ristorante dove mangia se lo paga o gli offrono pranzo in cambio di una foto, stesso per i vestiti che indossa...se li paga di tasca sua dal suo stipendio voglio dire....e si pechè quello che vive qui nel mio paesello non lo fa ma lui famoso perchè salta da un partito al altro e quando vedo passare macchina blu che lo riporta alla sua casa blindata come un castello faccio pure il dito.... ah volevo dire che io come penso tu tutto questo lo paghiamo con Iva inclusa solo un piccolo sfogo ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeria, un'auto è uno strumento, non può essere ecologica o antiecologica in sé.
      Porti tuoi figlio a scuola colla Cincent grin quando potrebbe andarci a piedi o in bici? Ecologicauncazz!

      Elimina
    2. Poiché gran parte dei parlamentari sono il risultato del filtro passamerda, noti che poi essi, nonostante il non misero stipendio, devono farsi ulteriori regali tipo il tabloid, mantenere lo stesso bilancio dopo la sforbiciata del numero di parlamentari, andare in auto blu o in elicottero al convegno a Davos, a Bruxelles sulla open società inklusiva lasciando te nella tua pulciosa banlieue, sugli autobus e sul metro da incubo, etc. etc. .
      Miserabili dentro (più parassitano e più credono di non avere abbastanza, sono miseri nella testa, nello spirito), ipocriti, dissociati dalla realtà.
      In più credono di essere nel giusto perché essi se la cantano di lavorare per il tuo bene e per migliorare il mondo.
      In effetti essi il loro mondo tendono a migliorarlo.

      Elimina
    3. La IVA è la tassa sui poracci: la stessa IVA sul tornio o sul caffè la paga tua figlia come la paga la figlia dei Lucchini o del pedatore di palla da 5M€ all'anno.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.