lunedì 13 luglio 2015

Danno un po' alla testa

Avevo sentito parlare di quell'angolo di Provenza in basso Appennino. Così le ho proposto di vederci sabato in pomeriggio avanzato, quando il sole è meno feroce.
Rapiti dalla bellezza, il tempo è scappato via, come la brezza che avevamo tra i capelli. Non c'è molto di più seducente della Grande Bellezza. E che siamo arrivati oltre una settimana dopo il punto balsamico (un terzo dei fiori che deve sbocciare, un terzo sbocciato, un terzo già in seme) e la lavanda era già stata raccolta, rimaneva solo il lavandino. Ella mi ha fatto un regalo e, in cima ad una collina, con la brezza che ci portava tutti i profumi e gli odori dell'estate, prima del bosco,_polfi ha condotto una forma lunga di tai-chi e l'ho seguita. Uh che meraviglia.
Poi via, ancora, ed ecco che ci siamo persi per le stradine in cima all'Appennino, fino ad una fontana copiosa di acqua fredda. Ci siamo divertiti come bambini ad entrare, fino a sopra il ginocchio.Arrivato uno a prendere l'acqua bona, si è messo a sorridere a vederci a sguazzare. Bagni Kneipp, abbiamo una fontana della acqua fredda della salute, in effetti. Andiamo avanti, perdiamoci ancora un po'. Era ora di cena e siamo arrivati ad una frazioncina, una trattoria e dentro c'erano le 'zdore, le massaie emiliane che tiravano la pasta. Allora, sotto gli alberi, ippocastani, bassi, un tavolino per due con una candela.
Il tempo è volato via in questa estate che ha mostrato il suo aspetto migliore, non così feroce.
Senti il ronzare di bombi e api e farfalle nella lavanda e lavandino bio-dinamici? la fattrice ci diceva che l'apicoltore che ha portato là alcune arnie ha constatato che le api non bottinano così tanto perché sono ebbre di profumo, di essenza.
E il suono, il ronzare col profumo... Chissà quale musica sarebbe stata se bombi ed api non fossero ebbri. Certe cose danno un po' alla testa. :)


16 commenti:

  1. Risposte
    1. Beh, ora ci rivedremo.
      Poi faremo un'uscita insieme. Spero in natura.
      Allora, quando saremo rilassati e in bel posto, io potro avvicinarmi, mahari ale spalle, le raccolgo i capelli corvini, la abbraccio da dietro etc.

      Elimina
    2. E allora sei arrivato sino a lì senza nemmeno fare bunga bunga?

      Elimina
    3. NB, tu taci che a questo giro credo che abbia fatto bene man.... :-)

      Elimina
    4. A me non è mai quasi successo alla prima uscita di arrivare all'arrosto.
      Per quelle prestazioni bisogna rivolgersi a messer Francesco. ;)

      Elimina
    5. a me è successo pochissime volte, che credi :-)

      Elimina
  2. ha fatto il bombo inebriato di profumo e non ha bottinato ;-) Troppa bellezza

    RispondiElimina
  3. Ma che foto stupende!!!

    E che descrizione fantastica! Dai, un buon preludio a qualcos'altro, ti auguro. :D

    Comunque molto bello in se' per se'.

    Dov'e' questo angolo splendido di appennino? E' davvero stupefacente! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > Dov'e' questo angolo splendido di appennino?

      Se mi scrivi in privato (vedi il mio profilo) ti risponderò.
      Sì, stupefacente nel senso migliore del termine.

      Elimina
  4. Uomo e'un posto che mi piace tantissimo!bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente un incanto di posto, Sara.
      Quanto è bella l'Italia, dove non l'abbiamo resa tabula rasa cementocatramificata!

      Elimina
    2. Cosa vuoi sapere della fontana?

      Elimina
    3. No, niente foto.
      Stavamo passando in auto, ho visto la fonte, la fontana, fermato al volo al lato, messi a giocare con l'acqua quasi subito.
      Fotofurbofono rimasto in auto.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.