mercoledì 13 marzo 2019

Consumare globalmente

Vicino a casa hanno iniziato a distruggere un campo per una nuova villetta. Peccato che nella frazione ci saranno molte decine di abitazioni in vendita  (già utilizzate e nuove ed invendute). Nel paese a valle vedo che le ruspe hanno  raso al suolo un intero boschetto che si era formato, in questi anni, in un'area pianeggiante tra ferrovia e fiume. Anche lì arriveranno cemento e catrame.
Queste giunte PD (non che cambi con la devastazione del territorio con altri partiti, sempre così da anni, v. il meneghino Masseroli di FI oppure le betoniere a cinque stelle) poi andranno a sostenere le istanze della adolescente svedese. Schizofrenia.
In queste zone  montuose e collinari i campi buoni sono pochi e vengono consumati, anni dopo anni, da cemento e catrame.


Pensavo a 'sta via della seta.
"per equilibrare il deficit nella bilancia commerciale con la Cina".
Ma che sciocchezza! Cosa fanno, una infrastruttura che permetta a mezzi carichi di transitare solo nel verso Italia / Europa → Cina!?
La questione, ancora una volta, è se si vuole aderire acriticamente. ciecamente al globalismo oppure se si intende porre ad esso dei limiti.
Il marxista Fusaro si è espresso oggi sulla questione TAx in Val Susa con considerazioni che ripeto da tempo.

L'unica cosa che non si consuma e che si rinnova crescendo continuamente è questa follia nel consumare, nel farlo globalmente e sempre più velocemente risorse scarse e non rinnovabili.

11 commenti:

  1. Quando Fusaro usa la parola "capitalismo" lo accetto perché lui parla da marxista. Ovviamente col marxismo io ci incarto le cozze ma quello è un altro discorso.

    In questo caso Fusaro la fa fuori da vaso, perché l'ho detto e lo ripeto, la TAV è solo una ferrovia. Bella o brutta, si tratta di binari e un treno che va avanti indietro sui binari.

    Il discorso di Fusaro sarebbe come dire che un cantiere navale serve al "turbocapitalismo" perché con le navi favorisce la circolazione di cose e persone. Ovviamente è falso, per due ragioni.
    Primo, quello che crea e mantiene la circolazione di cose e persone è la normativa (o la prassi che sovrascrive la normativa come nel caso dei falsi "profughi"). Non sono gli oggetti materiali. Non sono le proverbiali ciabatte ne i proverbiali camioncini che portano qui i "profughi", cosi come la crescita economica dei "paesi emergenti", tipo India e Cina, non è dovuta alle navi con cui portano le merci ma è stata pianificata e realizzata modificando opportunamente le "regole" e le "prassi" del commercio internazionale.
    Secondo, la TAV collega due regioni dell'Europa tra le quali allo stato attuale esiste già la libera circolazione di cose e persone. Non ci sono "frontiere" o "passaporti" o "visti" per i cittadini Italiani, Francesi o Tedeschi. A questo fine che tu usi un treno veloce o un treno lento o la bicicletta, è esattamente uguale.

    Io mi alzo alla mattina e mi guardo in giro. Non c'è una sola cosa che funzioni come dovrebbe. Davvero non capisco come nella lista delle "priorità/emergenze" in cima ci possa essere la TAV. E' un po' come la faccenda dei famosi 40 e rotti milioni che la Lega dovrebbe restituire perché ha incassato contributi statali senza averne titolo. Anche li, se pensiamo che solo per il giornale l'Unità lo Stato ha ripianato più volte i fallimenti spendendo due o tre volte tanto, fatico a capire come si allineano le "priorità". Oppure, come per la storia degli F-35, un progetto che è stato sottoscritto a nome nostro da Prodi, D'Alema e Berlusconi (credo in questo ordine ma non sono sicuro) mentre nella "vulgata" nessuno li voleva. Un progetto a cui l'Italia ha partecipato come contributore e che è costato tipo due miliardi di dollari, a cui poi segue l'acquisto di tot velivoli al modico prezzo di circa 90 - 120 milioni l'uno (a seconda della versione).

    Si potrebbe continuare all'infinito, tipo strapparsi i capelli per la BreBeMi quando il 90% delle scuole italiane sono dei cessi che mancano dei servizi minimi e quasi sempre presentano problemi di sicurezza, figurarsi se considerassimo i criteri antisismici. Sono andato in un ospedale del Milanese di recente e sembrava da qualche parte nella striscia di Gaza.

    C'è qualcosa che non funziona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Correzione, duemila miliardi di dollari, non due miliardi di dollari.

      Elimina
    2. > Ovviamente col marxismo io ci incarto le cozze
      Ahaha, allora siamo in due! :)

      Elimina
    3. Oh, siamo d'accordo: c'è qualcosa che non funziona!

      Elimina
    4. Non funziona che per risolvere un problema devi vedere il problema. Se tu mentre il Titanic affonda pensi che il problema sia che l'orchestra suona la mazurka invece del jazz, direi che qualcosa non funziona.

      Facciamo il caso degli F-35.
      Leggo che il ministro afferma che le acquisizioni saranno riviste in base alle "esigenze della Difesa".
      Due ovvi assurdi.
      Primo, l'Italia non è semplice acquirente degli aerei ma è partner dello sviluppo e anche costruttore, quindi il grosso l'abbiamo già speso e la quota di velivoli da comprare era stata pre-determinata perché ci fosse una economia di scala.
      Secondo, quale "difesa"? L'acquisizione degli F-35 non serve a difendere l'Italia, sia per le caratteristiche tecniche del velivolo, sia perché candidamente gli Stati Maggiori ammettono che la funzione della Difesa non è la "difesa" ma garantire la libera circolazione di cose e persone, ovvero la "globalizzazione". Quindi il ministro a quali "esigenze" si riferisce? Alle mie di ex-alpino abbarbicato al passo di montagna oppure a quelle di Soros? La domanda però non è giusto rivolgerla al ministro "cinquestellino", poveretta, andrebbe rivolta invece ai signori Prodi, D'Alema e Berlusconi, che prima di averci intrappolato con gli F-35 ci hanno intrappolati con un tot di trattati, accordi, convenzioni che sono il contesto in cui poi deve operare la Difesa.

      Elimina
    5. Stesso discorso sulla NATO.
      In origine era un trattato che serviva per garantire che un Paese aggredito da una potenza più forte potesse ricevere l'aiuto da tutti gli altri Paesi che sottoscrivevano il trattato. Facciamo il caso della invasione della Germania Occidentale, avrebbe scatenato la guerra totale contro tutti i Paesi NATO.

      Oggi la NATO non ha funzione difensiva ma puramente offensiva. Non solo, dato che la funzione offensiva è vietata a vari livelli "legali/formali", si maschera con l'intento "umanitario", ovvero di "polizia mondiale". Per cui se la Serbia muove guerra all'Albania per il Kosovo, si usano i "crimini contro l'umanità" per lanciare la NATO in una guerra offensiva contro la Serbia e obbligarla ad una "pace" che crea un certo assetto "geopolitico".

      Qual'è l'interesse dell'Italia?
      Non se lo chiede nessuno, tranne me, vecchio fantaccino abbarbicato al solito passo di montagna. I politici italiani, gli stati maggiori italiani non si chiedono qual'è l'interesse dell'Italia perché da un po' si insiste sull'idea che gli Stati non devono più esistere.

      Quindi gli interessi di chi?
      Dell'Europa no, perché nessuno sa quali siano. Lo "storytelling" è quello dell'interesse della "Umanità", da cui "diritti umani".

      Mi spiego?
      Ecco, quando diciamo che la TAV non serve, io non dico che non è vero, dico che è solo una ferrovia e che la proverbiale tana del bianconiglio del film Matrix è molto ma molto più profonda.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Sono poco informato sulla questione F-35.
      Mi erano giunte notizie che sommariamante riduco a
      o - aerei con molti problemi
      o - irragionevolmente costosi.

      Elimina
    2. Lascia perdere i tecnicismi di cosa funziona e cosa no, perché e percome, degli aerei.

      Ho scritto sopra dov'è il problema vero. Il problema è che QUALSIASI cosa riguardi la Difesa in realtà non serve alla "difesa" dell'Italia, della Patria ma è funzione della "globalizzazione" e dei desiderata delle famose Elite Apolidi Mondialiste.

      I soldati italiani sono impegnati da DECENNI in "operazioni di pace" in giro per il mondo, in omaggio al concetto di "guerra permanente" che abbiamo importato dagli USA di cui siamo ausiliari coloniali.

      Il guaio ancora maggiore, che pochi focalizzano, è che gli USA non sono una Nazione nel senso tradizionale del termine, perché sotto non c'è un Popolo. Gli USA sono il prototipo del Mondo Nuovo, del Meticciato, una società divisa in caste su base etnica.

      Lo scopo degli F-35 è lo stesso dello scopo de, che ne so, le scarpe. Estendere progressivamente il modello USA a tutto il mondo, imponendo il Meticciato ovunque, sopprimendo Popoli e Nazioni e riducendo gli Stati e mere entità amministrative sottoposte a "regie tecniche".

      Il signor Prodi ci ha vincolati al progetto degli F-35 per la stessa identica ragione per cui ci ha vincolati all'Euro.

      Elimina
    3. > dagli USA di cui siamo ausiliari coloniali

      Già, gli invasori promossi a "liberatori" e poi "alleati" nella narrazione dei falsi e dei falsari ideologici.
      Gli stessi che ti propinano i fratelli Cervi e omettono i fratelli Govoni, gli stessi che blateravano di salvataggi (?) di profughi (?) nel canale di Sicilia (?) (v. qui) che le migrazioni di massa è assssolutamente impossibile fermale (?), quelli che hanno il fantasma delle "feicnius" perché sono falsi dentro. Eccetera eccetera.

      Elimina
    4. E' un Piano mostruoso para-massonico che prende il via secondo me agli inizi del Novecento.

      Il guaio è che oggi, stante il lavaggio del cervello, le cose come l'ONU sono viste come sinonimo di "pace" invece che come sinonimo di "guerra".

      E' facile, basta cambiare il senso delle parole. Se tu mi spari poi dici che mi hai portato la pace (eterna), problem solved.

      E' un affinamento della famosa "pax romana" perché i Romani facevano tabula rasa, sterminavano e rendevano schiavi i superstiti ma non si aspettavano che gli sterminati e gli schiavizzati li ringraziassero. Invece, qui sta l'astuzia luciferina delle Elite Apolidi, inducono nella gente un condizionamento per cui quando sei bombardato e reso schiavo tu dici grazie, grazie per la "giustizia sociale", per i "diritti", la "democrazia", eccetera.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.