giovedì 19 febbraio 2015

Antipolitica delle decisioni assurde - 9

(Antipolitica delle decisioni assurde - 8)


  1. Più cemento, meno olio
    Necessità nazionale: 1Mt
    Produzione 2013: 464kt (deficit: 536kt)
    Produzione 2014: 302kt (deficit: 698kt)
    La risposta è questa. Lottizzazione ohps, scusate, si dice riqualificazione del territorio con 17 ville in un uliveto. Il capomandante, Franceschino Risatti: servono (?) nuove case, altrimenti il paese si "spopola" (? in crescita dal 1921, disgrazia ulteriormente acceleratasi di recente). Ci saranno più case per più ggente e meno olio di oliva. Intelligente, eh!? Ah, la crescita...
    Sì, la crescita del deficit, pure quello alimentare.
    E questa sarebbe Limone del Garda, Lombardia regione guidamorale dell'Italia. Stiamo cementati, freschi e senza olio.


  2. Più deficit energetico
    L’obiettivo dell’Autorità per l’energia: dal 2018 il conto non aumenterà più progressivamente in base ai consumi. Le famiglie numerose arriverebbero a risparmiare fino a 618 euro l’anno, i single pagherebbero di più.
    [...]
    L’Autorità ha voluto mettere mano a una struttura tariffaria ormai obsoleta, (?) che era stata introdotta circa 40 anni fa e che era il frutto di una particolare situazione contingente, vale a dire gli shock petroliferi degli anni 70: si era infatti impostato un programma di austerità energetica che ...

    La popolazione è cresciuta dagli anni 70 da 54.136.547 a 60.782.668, ovvero +6.646.121 homo ovvero +13.3% (senza contare x,y milioni di clandestini) . Il deficit energetico (solo per il comparto elettrico) è aumentato da 4,5TWh a circa 45TWh (nel 2011), +900% (v. qui, ad esempio).
    Ecco, in una situazione così cosa è intelligente fare? Eliminare l'ecologia della progressione delle tariffe e... sostenere la natalità, ovvero la crescita di altri nuovi consumatori di energia elettrica.  Intelligente, eh!? Ah, la crescita...
    Faccio osservare come a livello GAS, il progetto CoEnergia aveva, tra i requisiti fondamentali per il fornitore elettrico, proprio quella di una sensibile progressione delle tariffe proprio come efficace attivatore dell'ecologia della decrescita dei consumi energetici (se ai crescitisti vengono contorsioni dolorose sostituire decrescita con diminuzione).
    Quali sono le famiglie numerose in Italia? Quelle alloctone. Evidentemente è necessario sostenere la crescita della colonizzazione coi ventri delle loro donne. Dopo Mare Lorum, pure Energia Lorum.


  3. Più invasione e più violenta
    Perché per l’Italia si apre in maniera drammatica un doppio fronte di emergenza: da una parte i flussi migratori, dall’altra i jihadisti in una miscela che in Libia rischia di fondersi in un unico pericolo [...]. E quale sia il livello di rischio si è capito ieri pomeriggio quando alcuni uomini armati di kalashnikov hanno minacciato i marinai di una motovedetta della Guardia costiera italiana che si era spinta davanti alla costa di Tripoli per soccorrere migranti che avevano lanciato l’Sos. E hanno costretto il capitano a restituire il barcone vuoto che invece era già stato sequestrato.” 
    Insomma, ci vogliono dei grandi analisti militari, dei grandi esperti di geopolitica per capirlo, no!?
    Gli (islamisti) nord africani si saranno farti delle grosse risate: quelli della motovedetta, italiani cssc.
    Beh, cosa si fa? Bisogna aumentare (accrescere) le risorse, tornare a Mare Lorum. Gli scafisti bianchi dicono il sostegno (all'invasione) non è adeguato. Gli scafisti bianchi costituzionali dicono che non è costituzionale prevenire. 200k clandestini solo via mare non sono sufficienti, meglio arrivare a 800k. Appare il temine "collasso". Però solo per i centri di accoglienza. Meglio farlo crescere, estenderlo a tutto il paese.

Un paese con una diversamente intelligente "politica" dei quali queste sono tre chicche di milion mila come andrà?

(deficit energetici solo comparto elettrico, via movisol.org)

55 commenti:

  1. Limone sul Garda, provincia di Agrigento ? o Vibo Valentia ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che un disegno diversamente antipolitico rispetto a quello mafioso o 'ndranghetista.
      In Lombardia, in Emilia Romagna, in Veneto, in Liguria, in Piemonte, in Toscana etc. la distruzione (estetica, economica, ecologica, agricola, urbanistica, trasportistica) è mediata, attenuata, softizzata dal fatto che essa avvenga a norma o a deroghe normate su come aggirare le norme.
      La casa a ViboValentia è fatta sull'uliveto, magari con i ferri a vista, a Limone del Garda è sciccosa, opulente.
      Da questo punto di vista è ancora peggiore, perché è più difficile difendersi da una caramella avvelenata che da un boccone avvelenato così amaro che ti accartoccia la lingua.
      Infatti, i risultati sui grandi laghi del Nord si vedono.

      Elimina
  2. meanwhile, in Italy....

    http://brescia.corriere.it/foto-gallery/cronaca/15_febbraio_19/laurea-specialistica-elisabetta-ballarin-d45b431e-b816-11e4-8ec8-87480054a31d.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. M sfugge l'attinenza con gli argomenti di questa pagina...

      Elimina
    2. O forse la indichi come un esempio di antipolitica? Se così, quale?

      Elimina
    3. Presumo che nella sua mente abbia senso indicare una ex "bestia di satana" come esempio per dire che i nativi del Nord Italia non sono migliori dei nativi del Sud Italia e/o che gli Italiani non sono migliori degli Arabi, quindi non hanno più "merito" agli occhi di Dio per vivere rispettivamente nel Nord Italia e/o in Italia.

      E' un delirio del tutto irrazionale.

      Elimina
    4. vedi Lorenzo che sei un ragazzo intelligente. quello che aggiungo è che la merda è ovunque. e anche la voglia di giustificare, perdonare, riabilitare. siamo al corto circuito: nella Franciacorta Salvini andava per sagre padane a cantare cori da stadio contro i terroni e il loro modo di vivere schifoso e opportunista, campando alle spalle degli altri e massacrando il territorio. poi anche i sindaci leghisti imparano bene cos'è una variante al piano regolatore. poi il nemico non è Roma, anche perchè lì si sta meglio che a Osio Sotto o Tradate, e allora ci inventiamo l'Europa o i clandestini. che per carità, possono anche essere nemici spesso e volentieri.

      e magari erano o sono leghisti i genitori di questi schifosi che hanno ucciso peggio di un tagliagola dell'ISIS e sono lì sorridenti a discutere tesi di laurea e specializzazione. come mi pare abbiano fatto anche le assassine della suora della provincia di Sondrio.

      è irrazionale quello che dico? boh, ne dici tante di minchiate tu, per cui per una volta mi concedo la cosa.

      Elimina
    5. http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/15_febbraio_19/barcaccia-come-discarica-restauro-costato-200-mila-euro-32a202d6-b84f-11e4-8ec8-87480054a31d.shtml

      questi altri animali ad esempio sono olandesi. ma non olandesi del suriname, della guyana olandese o figli di immigrati marocchini. no no, tutti ariani....

      Elimina
    6. UomoCoso insiste ad amare il prossimo e insiste anche a non volere guardare nell'abisso della cosiddetta "sinistra" da cui di tanto intanto emerge un balrog. Per cui si esibisce in salamelecchi, giravolte ed inchini e domande retoriche.

      Invece, Francesco, UomoCoso dovrebbe dirti che lui sopra ha scritto di:
      - Più cemento, meno olio
      - Più deficit energetico
      - Più invasione e più violenta

      E che i tuo commenti non solo non c'entrano una fava, poco male, io stesso sono spesso e volentieri off topic ma dimostrano che sei programmato come un robot per cui si schiaccia un bottone sulla schiena e tu ripeti "ariani", oppure "leghisti".

      Io ne dico tante di minchiate? Ma beato te che ci credi.
      Ma anche se fosse, sarebbero le MIE minchiate, io non ripeto farsi fatte come un bambolotto.

      Chiedere al bambolotto di esaminare l'irrazionalità delle frasi fatte che ripete a comando sarebbe chiedere troppo.

      Elimina
    7. Faccio uno sforzo: un pluriomicida nato da genitori italiani è italiano, quindi ha la cittadinanza italiana. Un premio nobel filantropo nato da genitori uzbeki non è italiano, non ha la cittadinanza italiana. Quindi il primo ha il diritto di vivere in Italia, il secondo no, non ha ne il diritto di entrare in Italia ne di vivere in Italia. Ci può vivere solo dopo avere ottenuto un visto di ingresso e un permesso di soggiorno che è temporaneo.

      Nel momento in cui una persona qualsiasi nata da genitori uzbeki ha il diritto di entrare in Italia e di vivere in Italia esattamente come una persona nata da genitori italiani, l'Italia cessa di esistere se non come mera espressione geografica, quindi non si pone nemmeno il problema della cittadinanza.

      La conseguenza ulteriore, come ho già scritto, è che nel momento in cui l'Italia cessa di esistere, tutte le istituzioni dello Stato italiano cessano di avere qualsiasi autorità e valore. Inclusa la Costituzione e tutto il corpo delle leggi.

      Inoltre, le definizione di "olandese del Suriname" è paradossale, perché olandese è un cittadino della Olanda, Nazione sita nel nord Europa, mentre Suriname è una repubblica della America meridionale con capitale Paramaribo. Quindi una persona o è olandese (cittadino della Olanda) oppure è surinamita o come si dice (cittadino del Suriname).

      In alternativa, se una persona può decidere liberamente se essere cittadino olandese o del Suriname, l'Olanda e la Repubblica del Suriname non esistono se non come espressioni geografiche.

      Elimina
    8. Infatti i trattati che assicurano la libera circolazione delle persone all'interno della UE sono la ragione per cui gli Stati nazionali stanno confluendo in una specie di Stato federale, attribuendo le funzioni statali alle autorità europee sovranazionali.

      Cosa che ha delle implicazioni devastanti, opportunamente occultate dai demagoghi.

      Elimina
    9. Facciamo un esempio pratico: cosa succede se una delibera del Parlamento europeo è in contrasto non solo con una delibera del Parlamento italiano ma con la Costituzione italiana?

      Elimina
    10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    11. La replica allucinante di Francesco, mi ricorda un episodio sulla mia bacheca di Facebook, avvenuto pochi giorni fa.

      Posto la notizia di cinque zingare che al bowling di Casalecchio ( vicino 051 ) hanno picchiato due italiane che si erano permesse di fare presente a due zingari maschi che fumavano come ciminiere che no, all'interno di quel locale è vietato fumare.
      ( e hanno spaccato pure il naso al vigilantes del locale ).
      ''Hanno insultato i nostri uomini'', hanno messo le mani avanti le delinque ( che poi sono le balle che piacciono a quelli come F. ).
      Ma no.
      Il punto non è nemmeno se le due italiane abbiano chiesto allo zingaro di smettere di fumare con tono sgarbato o con qualche parola inadatta ( ? ).

      Il punto è la territorialità.

      Cioè il loro modo di ragionare brevilineo ed efficace è dove poggiamo i piedi noi ( anche temporaneamente ) applichiamo tout-court le nostre regole, e se non siete d'accordo vi meniamo.
      Dove ''noi'' sta per gruppo d'identità chiara e ben coeso.
      Avviene al bowling di Casalecchio, così come nei tanti quartieri musulmani nella ''ridente UE'', e in tante altre situazioni ''etniche''.

      Un buonista è intervenuto a razzo, postando :

      - una rissa tra tifoserie italiche di calcio ( ragazzini );
      - 0039 che nella classifica della libertà di stampa sta dietro al Niger;
      - gli italici al primo posto per il turismo pedofilo nel mondo;
      - l'istruzione italica tra le meno efficienti del mondo.

      Se avete finito tutti i giochini dell'ultimo numero della Settimana Enigmistica e non sapete come passare il tempo, potete cimentarvi a fantasticare le correlazioni tra la notizia da me postata e quelle postate da un prof. universitario.
      E se vi rimane del tempo residuale, chiedetevi perché l'istruzione italica è allo sfascio.

      +++

      Elimina
    12. Ma per forza, noi che siamo schifosi "pseudo-ariani", leghisti, fascisti, razzisti, omofobi, ignorantoni e malati di mente, non possiamo capire la verità che tutto il male che ci capita ce lo meritiamo e non è mai abbastanza, inoltre noi, essendo malati di mente, confondiamo il male col bene, non ci rendiamo conto che il kebab è molto più salutare della polenta uncia.

      Elimina
    13. ma io non sono buonista. io sono per arresto e processo immediato di quei rom citati. senza possibilità di attenuanti o sconti di pena. altrimenti non avrei citato il caso della bestia di satana. ma questo vale per ogni tipo di crimine. che so, il falso in bilancio da anni pressochè scomparso nella legge fallimentare. vuoi vedere che questa cosa è stata portata avanti da un governo che avete votato voi due ?

      Elimina
    14. ah, io il kebab non l'ho mai mai mangiato e mai lo mangerò.

      Elimina
    15. Uomo ha portato la migrazione gestita pro-suicidio del Paese in correlazione alla criminale politica ( anche demografica ) crescitista, con tanto di dati, e tu che fai ?
      Scrivi della laurea specialistica conseguita da una ragazza ex-Bestia di Satana.
      Perché ?
      Per “dimostrare” che siamo tutte merde ( come quel tale su FB ).
      Logico.

      In breve, 1 ) sei la dimostrazione testuale della devastazione ideologica arcobalena compiuta dalla Sinistra italiana, e 2 ) Lorenzo è un ragazzo buono ( qualche volta ruvido, ma d'animo buono ) perché ti prende in considerazione.
      La metafora tolkeniana dell'abisso e del balrog sinistro che periodicamente emerge è perfetta.

      +++

      Elimina
    16. Grazie a Francesco per aver in parte chiarito la sua posizione.
      Osservo un po' preoccupato che... si nega la statistica, la sociologia.

      A Pordenone una pensionata è stata scippata scendendo dall'autobus.
      Al Policlinico di Palermo una pensionata è stata scippata scendendo dall'autobus (in realtà avevo visto di sfuggita di un di un'altro crimine ancora peggiore).

      Sillogismo
      => vedi che la criminalità di Pordenone è come quella di Palermo?

      Spero che sia evidente che questo ragionamento è inconsistente e molto pericoloso. Se si cerca di (non) regolare la vita e la convivenza di un paese su delle assurdità (e torniamo alla questione di questa pagina, di questa colonna), sulla non-statistica (che ognuno di voi usa quotidianamente ogni manciata di secondi) è del tutto ovvio che le cose potranno peggiorare a medio e lungo termine.
      Sarebbe come se uno si attrezzasse per andare in Algeria a marzo con piumino, moonboot, guanti, maglione pesante perché_giustamente_nel_1942_nevicò_a_marzo_in_quella_zona.
      Ma mi sta venendo una pagina su 'sta questione.

      x Marco Poli:
      > devastazione ideologica arcobalena
      Da tempo mi sono reso conto che, ad esempio, i cocomeriani sono, in quanto filomassmigrazionisti, tra i partiti più antiecologici come la sinistra maggioritaria (aggiungere al filomassmigrazionista anche industrialista, crescitista, socialconsumista, tecnoprogressista, modernista, da sempre ostile alla cultura contadina (v. citazione di Giuliano Zincone da parte di Mario Capanna).
      Lorenzo si riferiva a me, con i balrog sinistri, penso.

      Elimina
    17. No non mi riferivo a te.
      Te non sei balrog ma ti rifiuti di riconoscerne uno quando lo vedi.

      Elimina
    18. Marco Poli, secondo me tu hai il cazzo molto piccolo

      Elimina
    19. LOL, dai problemi sulla durezza / mollezza, ora arriviamo a quelli sulle dimensioni. Non ci facciamo mancare niente.

      (ps - sono OT, scusate, non stavo seguendo la discussione)

      Elimina
    20. Heilà !
      Siamo alle argomentazioni forti, vedo !

      ...

      No.
      Non gliela posso fare.
      Non sono San Uomo e nemmeno San Francesco.

      Amen.

      +++

      Elimina
  3. Eh, ma cosa vai a cercare! Ma cosa vuoi sottintendere? Sarai mica rassista?

    RispondiElimina
  4. non ho capito cosa c'è di male nella 2.
    A parità di consumo, con un sistema di aliquote, 4 persone con 4 abbonamenti pagano meno di 4 persone con un abbonamento solo. Mi pare più un incentivo a fare tanti abbonamenti che a risparmiare corrente.
    (piuttosto con la "rimodulazione" delle aliquote il gettito non resta praticamente mai invariato..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il deficit energetico per il solo comparto elettrico è decuplicato.
      Essi che fanno?
      Togli la progressione che penalizza i consumi elevati e cercava di realizzare una certa austerità (qui molte persone hanno già degli spasmi) energetica. Più o meno come un comandante di un vascello con uno scafo colabrodo che elimina il divieto di prenderlo a picconate.

      Non solo.
      La modifica tariffaria quale scopo ha? Il sostegno al teratoma ohps, scusate - alle famiglie numerose. Cosa significa famiglie numerose? Famiglie che contribuiscono alla disgrazia della crescita demografica: più homo in un paese già cinque o sei volte oltre la portanza sostenibile. Ovviamente questi piccoli homo appena messi al mondo richiedono ulteriore energia anche elettrica e portano ad una crescita dei consumi energetici.
      Da dove viene l'energia? Con quali soldi la paghi? Se il paese paga più energia dall'estero che la importiamo quasi tutto, si sta arricchendo o impoverendo?
      Insomma, il comandante del vascello colabrodo già sbandato a destra di 15° giustifica la rimozione del divieto di prendere a picconate lo scafo perché così... "attirerà nuovi passeggeri turisti a bordo attratti e interessati dallo sport "piccona lo scafo in legno").

      Non contenti: quali sono le famiglie numerose? Quelle degli immigrati e che in alcuni gruppi etnici particolarmente rancorosi con gli ospiti, sono le più numerose.
      Insomma, il capitano favorisce, giulivo, l'ingresso di turisti picconatori cercando di favorire e sostenere quelli che hanno l'incazzamento maggiore con la sua famiglia o col suo armatore.

      Non male, eh!?

      Si capisce?

      Elimina
    2. Francamente: il fatto di non capire, Michele, era una provocazione oppure, veramente, non avevi capito?

      Elimina
    3. no, è che proprio trovo assurda la tua osservazione. vabbé, tu sei contro le famiglie numerose per principio quindi capisco che vuoi penalizzarle ulteriormente.

      Io invece non sono d'accordo nel penalizzare la natalità in un paese in pieno sboom anche perché la natura teme i vuoti e se mancano gli italiani ci rempiamo di nègher

      scherzi a parte tu vedi l'italia come un drogato che deve disintossicarsi, io la vedo più come la diga del vajont dove devi trovare un nuovo equilibrio, ma se togli l'acqua tutto di un colpo spacchi tutto.

      nel merito, le tasse in bolletta devono fare due cose
      - garantire un certo ritorno
      - disincentivare i consumi elevati

      io ne aggiungo una terza: garantire un minimo di equità sociale, mentre la tua terza è punire chi ha tanti figli.

      fissate le premesse, qual'è la curva che minimizza il consumo? se fai un sistema a scaglioni, ognuno si posizionerà appena prima dello scaglione superiore, se invece fai un sistema lineare ciascuno starà attento a quanto spende perché ogni m^3 in più sono altrettanti paperdollari in più.

      spero di essere stato più chiaro, se vuoi fornisco i conti.

      Il che tralaltro evita la distorsione del single che bagna le piante con l'acqua calda, tanto è ben lontano dallo scaglione massimo, e della famiglia che fa prendere la bronchite al figlio perché o si lava o si scalda, e poi consuma preziosi fondi pubblici in ospedale. Parlo di famiglie medie eh, non di irsuti orsi di montagna per cui il riscaldamento è un optional.

      Elimina
    4. Il tuoi valori sono
      o - non essere contro le famiglie numerose (quindi essere neutri o sostenerle)
      o - equità sociale

      Il miei valori sono
      o - l'ecologia e la sostenibilità
      o - la moralità via responsabilizzazione degli individui (ad esempio una famiglia numerosa è nella natura delle cose che debba essere pesante) e che i costi dei figli di questa NON debbano in alcun modo essere scaricati e spalmati su altri.

      Un mio valore NON è il "garantire un certo ritorno". Se ho scritto una pagina in cui si può capire che io cerchi di sottolineare una (più alta) remunerazione dei produttori lo smentisco subito. Ho già scritto, peraltro, sulle insensatezze di questo aberrante mercato elettrico.


      L'obiettivo è quello quello di decrescere / diminuire l'insosteniobilità

      - diminuire in assoluto i consumi di energia (e di beni fisici ma qui solo indirettamente)
      - diminuire l'impatto antropico
      - aumentare resilienza e indipendenza da terzi / estero

      > penalizzare la natalità in un paese in pieno sboom
      Visto che in Italia l'impronta ecologica è già 5 (probabilmente 6 volte con i vari x,y milioni di clandestini e lavoratori ospiti) la biocapacità, un'immagine può essere quella di sgonfiar un palloncino talmente teso a rischio di scoppio ma anche la stessa che usa Latouche per la parola decrescita: dopo l'alluvione e i disastri che essa comporta, riportare il fiume a una portata compatibile con il suo alveo.

      La spaventosa crescita del deficit energetico nel solo comporto elettrico presente in figura evidentemente ti lascia del tutto indifferente.
      Quando io parlo di totale insensatezza degli adepti alla religione crescitista mi riferisco appunto al comportamento del comandante citato nel commento sopra.
      Evidentemente esistono molte persone per cui tale comportamento è non solo sensato ma rispetta alcuni "valori".
      Insomma, come l'amicizia tra un medico e il suo paziente iperteso e arteriosclerotico al quale il primo assegna una bella cura a base di pancetta steccata e ciccioli.
      Sicuramente l'empatia e la giovialità che si crea a breve è un valore molto importante.

      Elimina
    5. ""la moralità via responsabilizzazione degli individui (ad esempio una famiglia numerosa è nella natura delle cose che debba essere pesante) e che i costi dei figli di questa NON debbano in alcun modo essere scaricati e spalmati su altri.""

      ecco, partiamo da questo. l'attuale sistema di aliquote spalma sulle famiglie numerose gli alti consumi dei single. mi pare che questo vada contro il principio di responsabilità su cui siamo d'accordo entrambi, quindi benvenga un sistema proporzionale.

      Sulle famiglie numerose possiamo e non possiamo essere d'accordo. Mi pare che la quota attuale sia sotto gli 1,3 figli per donna, si tratta solo di fare i conti in quanto tempo ci estingueremo o più probabilmente verremo sostituiti da nuovi arrivati. La storia è fatta così. Quello che caso mai mi lascia perplesso è la grande variabilità: mi pare ci siano molte famiglie con 1 figlio o senza, e poche famiglie che sforano i 4, dedicando chiaramente meno risorse a tirar su persone di qualità.

      Diciamo che siamo al crollo dell'impero d'occidente, la storia ci insegna che quando diventa trascurato e spopolato, viene invaso da gente nuova.

      Elimina
    6. ""La spaventosa crescita del deficit energetico nel solo comporto elettrico presente in figura evidentemente ti lascia del tutto indifferente"".

      al contrario, sono molto preoccupato per la sostenibilità del sistema proprio perché ho figli (nel numero di 2). per questo trovo più sensato che ciascuno paghi il suo, mentre allo stato attuale sono i più numerosi, ovvero quelli che hanno più spese, a sovvenzionare quelli che ne hanno meno.

      Elimina
    7. Premettiamo l'ovvio, ovvero a parità di condizioni.
      Quindi persone
      o - con un certo livello w di (in)coscienza ecologica
      o - con un certo livello x di reddito
      o - con un certo livello y di tendenza al risparmio/sobrietà piuttosto che allo spreco/consumismo.

      E' del tutto ovvio che una famiglia leggera abbia più risorse a disposizione di una meno leggera.
      Hai una torta al mese e decidi di sbaffartela da solo, in due, in tre, in quattro. Puoi consumare di più.
      Se sei consumista appunto consumerai di più, se non sei consumista farai una vita sobria, con moderazione, senza recriminazioni salariali, senza campar presunti diritti di più questo e più quello, etc.
      Potresti destinare il tuo reddito a Greenpeace, a sostenere gl artisti, all'impegno ecologico, etc.
      E' una scelta.

      Poi, quelli che stanno in famiglia, oppure stanno con qualsiasi altra persona pur di non stare da soli, sono spesso terrorizzati dai costi / paure /difficoltà del vivere da soli ("la tirannia del letto solitario", recitava Charlie Cox interpretando Jonathan Hellyer Jones in La Teoria del Tutto).

      Insomma, della singolitudine si prendono solo i pro o solo i contro a seconda della tesi che si vuole dimostrare.

      La cosa meno ovvia è che si voglia far passare il contrario ovvero che le famiglie pesanti debbano essere sostenute da coloro che hanno una responsabilità nella riproduzione.
      Questa non è equità sociale?
      Solo che il tuo metro di giudizio (sostegno alle famiglie numerose / penalizzare le famiglie leggere) è esattamente il contrario del mio metro di giudizio (premiare le famiglie leggere e disincentivare quelle numerose).
      Ma sempre di equità si parla.

      I più numerosi cessano di essere numerosi e godranno del fatto di avere una famiglia più leggera.

      Vedete, anche questo è un caso di sradicamento dalla terra.
      Se tu hai un podere che sfama diciamo 4 persone e con tua moglie fai tre figli o quattro e questo è l'atteggiamento comune, è del tutto ovvio che essi saranno in una condizione esistenziale molto più precaria. Non c'è alcun diritto ad avere il diritto di più cotechini, di più fave e di più grano: il podere è quello che è.

      Non ci vuole un grande economista per fare i conti, no!?

      > preoccupato per la sostenibilità del sistema
      La tua sostenibilità non prende in considerazione le misure assolute, il già attuale deficit energetico.
      Altrimenti non si capisce come tu possa considerare il sostengo alle famiglie numerose (che non son altro che mettere al mondo altri esemplari di una specie spaventosamente energivora) un criterio di... sostenibilità.
      Eh!?

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    10. senti, provo a farti un esempio:

      leggo qui che ci sono 4 scaglioni: fino a 120, da 120 a 480, da 480 a 1560 e oltre.

      http://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/wps/wcm/connect/9eadde804701b789b4b8f76d6b843a00/Aliquote+nazionali++aggiornamento+al+1+gennaio+2015.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=9eadde804701b789b4b8f76d6b843a00

      prendo per buono quanto dicono qui sui consumi:

      http://www.consulente-energia.com/af-quanto-consuma-una-famiglia-di-gas-all-anno-il-consumo-in-mc-di-gas-metano-di-una-famiglia-media-italiana-di-2-3-4-persone.html

      il sig. Rossi è bello paciarotto, scalda bene casa e non lesina sull'acqua calda. come risultato consuma 1000 m^2 , quindi paga 157 € di tasse.

      I signori bianchi sono in 5 in casa: marito, moglie, 2 figli piccoli e la nonna che poveretta non ci sta più con la testa. Loro poveretti ci stanno anche attenti ai consumi, ma la nonna sta tutto il giorno a casa con la badante, i figli non possono prender freddo e per risparmiare cucinano molto a casa. Il risultato è che consumano 2000 m^3 di gas e pagano 334 euro di tasse.

      i signori bianchi, vivendo in una casa sola in 5, dividono riscaldamento e pasti, quindi consumano solo 400 m3 a testa

      Il sig. Rossi, che ha un discreto appartamento da solo, ne consuma 1000 m3 da solo. Secondo te lo stato deve incentivare lo stile di vita di Rossi o dei Bianchi?

      Eppure i bianchi pagano 0,167 euro di tasse a m3, il sig. rossi ne paga 0,154.

      I signori bianchi in 5 consumano solo il doppio del sig rossi da solo, eppure pagano in proporzione 20 euro in più.

      Ora mi spieghi dove sta la giustizia? dov'è l'incentivo al risparmio? mi spieghi perché un sistema di aliquote dovrebbe essere preferibile?


      tralacio poi la sensatezza di un sistema dove 20 euro in più spalmati su 5 persone dovrebbero esser un disincentivo all'uso, e dove l'aliquota sopra i 480 m3 è più bassa di quella tra i 120 e i 480... il diavolo caro mio è sempre nei dettagli.

      Elimina
    11. Secondo me un metro cubo di gas dovrebbe costare sempre uguale e le uniche tasse che sono ammissibili sono quelle sul reddito. Le tasse sul consumo e sulla proprietà sono ingiuste.

      Inoltre non ha senso "punire" un individuo e "premiare" un altro perché il primo vive da solo e l'altro ha una famiglia. Avere una famiglia non costituisce un merito e nemmeno un diritto.

      Elimina
    12. ok ma ha senso "punire" un individuo perché vive in famiglia, o perché ha dei coinquilini, e "premiare" chi vive da solo? perché è questo che sta succedendo.

      Se lo scopo è disincentivare il consumo del gas, dovresti far pagare un botto il primo m3, tipo 1000 euro. In questo modo costringi le persone a vivere assieme per dividere le spese, e a fare economia di scala. Delirante? antilibertario? chiaro, ma se lo scopo è incentivare il risparmio, sarebbe la scelta più sensata. altrimenti

      ""Secondo me un metro cubo di gas dovrebbe costare sempre uguale""

      anche secondo me.
      già in passato ho osservato che se uno volesse vivere in modo "economico" dovrebbe stare in un condominio affollato di una grande città. Mi pare invece evidente che su questo sito la libertà in senso lato è più importante del vivere economico.

      ""le uniche tasse che sono ammissibili sono quelle sul reddito. Le tasse sul consumo e sulla proprietà sono ingiuste.""

      opinabile. Le tasse sul consumo sono più democratiche e più difficili da evadere.. quelle sul patrimonio sono più difficili da evadere e impediscono di campare vivendo sugli allori, o sui beni delle generazioni precedenti.. ma questo è un discorso che ci porta lontano.

      Elimina
    13. Non vedo ragione di disincentivare qualsiasi cosa. Quello è un modo di ragionare anti-libertario che non condivido. Ha più senso incentivare i miglioramenti tecnologici che permettono il risparmio energetico.

      Il concetto di "tassa democratica" è orribile. Perché seguendo questa linea di pensiero si arriva diritti all'esproprio. Oltre ad essere una cosa estremanente ingiusta è anche illogica, infatti io posso essere disoccupato con reddito zero eppure possedere una casa. La casa per me è un costo insopprimibile perché da qualche parte devo vivere e in più mi viene imposta una tassa che prescinde dal reddito quindi è identica per me che ho reddito zero e per uno che guadagna un milione al mese.

      Impedire di "campare vivendo sugli allori". Non vedo perché lo Stato dovrebbe impedire a qualcuno di campare come vuole se lo fa col suo. Uno che "campa sugli allori" non ruba niente a nessuno mentre un impiegato statale assunto in virtù di politiche assistenziali ruba alla collettività. Arriviamo sempre alla cara vecchia Unione Sovietica.

      Le tasse sul consumo poi sono folli. Sono folli perché violano il principio fondamentale della proporzionalità. Nell'esempio che hai fatto sopra una famiglia compra il pane e paga l'iva. Il milionario compra una michetta e paga l'iva. Non solo l'iva pagata dal milionario è proporzionalmente risibile rispetto al suo reddito ma è anche di meno perché lui mangia meno pane. E' lo stesso concetto idiota per cui se io entro a Milano con una Panda o con una Ferrari pago lo stesso di Ecopass. Ma se ci devo andare per lavoro, pago tutti i giorni, se ci vado per diporto, pago solo quando serve o sono addirittura esentato perché ho un loft in Brera. Quindi chi ci va in Ferrari paga meno del pendolare.

      Tutti questi discorsi mi provano una volta di più che la nostra "democrazia" è marcia.

      Elimina
    14. hai infilato talmente tante cose discutibili che non saprei da che parte cominciare. proviamo con questo: sei d'accordo che chi ha più possibilità contribuisca maggiormente alle spese dello stato?

      Elimina
    15. Io sono d'accordo che chi produce reddito paghi le tasse con una aliquota proporzionale.
      Più guadagni, più paghi.
      Fine, non esiste nessuna altra imposta che sia giusta.
      Le imposte sui consumi e sulla proprietà sono ingiuste perché colpiscono tutti indifferentemente, chi guadagna tanto e chi non guadagna nulla.

      Elimina
    16. Ma esiste una spiegazione: siccome lo Stato spende cosi tanto che non gli bastano le imposte sul reddito, è determinato a sostenere la Spesa requisendo la ricchezza detenuta dalle famiglie italiane. Perché tutti sanno che essere formica non solo è da fessi, è un crimine. Mentre essere cicala, piangere e fottere, non solo è da furbi ma è un comportamento virtuoso.

      Elimina
    17. quindi, ricapitolando, se lo stato ti porta via il 100% del reddito è ok perché si tratta di reddito ma non si azzardi a chiederti l'1 per mille del valore della tua casa perché quello serve a far cassa. poi se uno prende mille euro al mese è giusto massacrarlo di tasse perché quello è reddito mentre se possiede le case di mezza roma non deve pagare tasse a patto di tenerle sfitte.
      mi pare ragionevole e ben congegnato.

      Elimina
    18. Queste sono obiezioni ridicole.
      Chi può ragionevolmente pensare ad imposte per il 100% del reddito o che l'Italia sia piena di gente con reddito nullo ma che possiede case in mezza roma, sfitte? Per la prima ho chiaramente detto che le imposte devono essere proporzionali, quindi se guadagni X pagherai imposte per il y% del reddito, se guadagni K pagherai imposte per z% del reddito, dove z>y. Ad un certo punto esisterà una aliquota massima per i redditi più alti, che comunque deve essere ragionevole altrimenti chi ha il reddito alto lo occulta al fisco. Sulla progressività delle imposte c'è una letteratura che copre tutto il mondo e che è vecchia di migliaia di anni, quindi basta copiare con un minimo di buon senso.

      Sul possesso di case sfitte, siccome tutti sanno che la casa è un costo, dovuto a spese condominiali e manutenzione, è impossibile che la proprietà delle case non corrisponda ad un reddito adeguato, a meno che uno sia pazzo quindi mandi in malora il bene, oppure sia un criminale con redditi illegali. In ogni caso, ribadisco, il possesso delle case di persè non è un crimine e non pesa sulla collettività. Invece un vigile di Roma che è in affitto, quindi non possiede immobili ma non si presenta al lavoro oppure è esentato per qualche invalidità fittizia, compie un furto.

      Cerchiamo di sfilare la testa dal culo dopo 70 anni di lavaggio del cervello cattocomunista.

      Elimina
    19. Poi, se si vuole fare in modo che le case non rimangano sfitte, conviene fare una normativa che non punisca oltre alla proprietà anche la locazione. Se le case vengono affittate e se esiste un regolare contratto, significa che si produce un reddito che può essere tassato, quindi converrebbe allo Stato. Uno Stato intelligente cerca di oliare le rotelle, di farle girare, non di mettere la sabbia negli ingranaggi. E qui veniamo ad un altro argomento e cioè che in Italia è difficile produrre reddito.

      Elimina
    20. ""Queste sono obiezioni ridicole.
      Chi può ragionevolmente pensare ad imposte per il 100% del reddito o che l'Italia sia piena di gente con reddito nullo ma che possiede case in mezza roma, sfitte?""
      acc, mi hai beccato!

      ""E qui veniamo ad un altro argomento e cioè che in Italia è difficile produrre reddito."" ecco, e a te pare pure giusto tassarlo!

      ""Io sono d'accordo che chi produce reddito paghi le tasse con una aliquota proporzionale."" vedi che allora sei tu il COMUNISTA? vai, esproprio proletario, complimenti.

      Elimina
    21. Non capisco dove sia il comunismo nelle imposte sul reddito che esistono ovunque dai tempi di Babilonia. Il Comunismo predica l'esproprio dei mezzi di produzione e la loro collettivizzazione, anche se in pratica si tratta di consegnarli al Partito. Infatti non ha mai funzionato.

      Tassare il reddito è giusto. Il fatto che sia difficile produrlo non dipende dalle imposte, che vengono solo quando l'hai prodotto. Dipende dalla burocrazia auto-referente e dal fatto che nell'universo cattocomunista che fa impresa è un nemico, quindi va ostacolato.

      Io ho scritto "produrre reddito" nella accezione di creare ricchezza. Per creare ricchezza bisogna coltivare la terra, trasformare prodotti, inventare delle cose, eccetera.

      Ma il cattocomunista considera il "reddito" come un "diritto" che deve essere garantito dallo Stato, quindi la condizione ideale è quella in cui siamo tutti dipendenti statali, in un modo o nell'altro. Questa società assistita e tutelata è stata gonfiata il più possibile a scapito di tutto il resto e il risultato lo vediamo adesso, che il sistema sta collassando perché consuma molta più ricchezza di quella che produce.

      Elimina
    22. Vediamo se semplificando è più comprensibile.

      Prima produci ricchezza e poi io ti chiedo le imposte.

      Contro

      Io ti chiedo le imposte a prescindere, per il solo fatto che esisti.

      Elimina
  5. UomoCoso, qui abbiamo gente che davanti ai tagliatori di teste pensa al lancio di fantomatici "missili", di cui per altro non sa assolutamente nulla, invece di pensare al fatto che gli stessi tagliatori di teste possono sbarcare sulle coste italiane una notte e fare esattamente lo stesso dei loro antenati 500 anni fa.

    Gli stessi mentecatti non hanno la cognizione del motivo per cui sulle coste italiane ci sono delle antiche torri di guardia ogni tot chilometri. Per non parlare della ragione per cui le repubbliche marinare avevano delle piazzeforti sulle isole maggiori, vedi Malta.

    Poi non parliamo della idea che ci tocchi difendere la Patria in armi. Primo, la Patria non esiste, siamo noi gli stranieri, siamo cittadini del mondo, eccetera. Secondo, ormai qualsiasi opzione militare consiste nel delegare ad altri.

    Mi tocca anche leggere sparate di orgoglio patriottico-selettivo, che entra in gioco solo quando qualcuno o qualcosa mette in discussione il mondo fatato della tutela statale su cose e persone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > lo stesso dei loro antenati 500 anni fa

      Se vai a Giglio Castello, comune di Isola del Giglio, GR, una delle chiese contiene ancora una scimitarra di uno degli ultimi attacchi pirateschi saraceni. Era il XVIII secolo, NON 500 anni fa.
      Ma qui abbiamo masse di sinistri accoglientistiacasatua che si vantano di ignorare la storia di secoli.
      Tanto adesso c'abbiamo il ueb e il mediatore culturale.
      Ihihihi

      Guarda, io trovo vaneggiamente masochisti, autoflagellanti, ignoranti di storia, scienza e conoscenza ogni dove, di persone che si rifiutano di osservare la realtà (stavo appena discutendo qui).

      L'antipolitica delle decisioni assurde trova quasi quotidianamente esempi di sistematico sostegno e di favoreggiamento alla balcanizzazione massmigrazionista delle società europee.

      La connotazione masochista, le pulsioni masochiste così diffuse, non è che sono questioni ignote agli psicologi e ai filosofi, eh!?

      Elimina
    2. Fase uno: tale Sacchi dice che ci sono troppi neri nelle squadre di calcio delle categorie giovanili.
      Fase due: perché se uno che viene da Vattelapesca è più bravo a giocare a calcio deve lasciare il posto ad un altro solo perché è Italiano?
      Fase tre: ergo se uno che viene da Vattelapesca è più simpatico, bello ed educato di tuo figlio perché deve lasciare il posto a tavola a tuo figlio solo perché è italiano?

      Invece di insistere a fare (pochi) figlio, cosi come insistere a farli giocare a calcio, smettiamola, adottiamo ragazzi che vengono da Vattelapesca.

      Ci estingueremo? Pazienza, non ci meritiamo di esistere perché siamo brutti cattivi antipatici e non sappiamo saltare.

      Elimina
    3. Ho commentato anche io. Vediamo se il commento sarà approvato.

      Elimina
    4. Lorenzo, tu quanti figli hai ?

      Elimina
    5. Non so, in Africa ci sono circa un miliardo e rotti di persone...Se presumiamo che in Italia ci siano una ventina di milioni di uomini e che in Africa ci siano 500 milioni di ragazzi, mi spettano 50 milioni di figli.

      Elimina
    6. Un branco di olandesi ubriachi può fare il sacco di Roma senza trovare ostacoli.
      =
      Sì.
      Siamo pronti per l'ISIS.

      ...

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.