giovedì 26 febbraio 2015

Fare al tango

  • E' strano che a Parigi, città che oltre ad essere un simbolo di intelligenza lucida e anche un simbolo di licenziosità, il tango perdesse i passi primitivi e si trasformasse in una sorta di camminata voluttuosa.
    Jorge Luis Borges

Martedì non ero in gran forma. Probabilmente c'erano già le premesse per il principio di raffreddore che sta tentando di attaccarmi da ieri, devo aver preso freddo domenica in crinale.
Poi quel tempo, vento e pioggia a dirotto. Uno ad uno tutti i tangheri della valle avevano rinunciato. Prendi su e vai. Che pazzie si fanno per T.!
Ho scritto,  nella pagina precedente, che l'arte e la cultura mi hanno sempre dato gioia e potenza nella serenità o conforto e sollievo nelle difficoltà. Dopo anni ho trovato questo amore, mi aspettava e io, semplicemente, non lo sapevo.
Martedì, così, un po' a mezzo servizio, nella milonga del cuore.
Per alcuni martedì c'era stato di scendere con _tra e andare al tango, al fare al tango che avrebbe voluto essere un anticipo di fare all'amore, fare al tango che ci aveva fatto conoscere.
Javier Rodriguez dice che balli quando balli per lei, devi essere lei.
Ero a mezzo servizio, opaco fisicamente e... mentre ero nelle braccia di _ica, la mora del profumo, mi ero reso conto che non ero lì: stavo pensando a quando ero nelle braccia di _tra, ella nelle mie. Via con la testa , con l'anima, tradendo il qui e ora di abbraccio voluttuoso camminante per uno non più esistente.


Bello il cortometraggio di Michele Vietri (che rende le atmosfere di una (bella) milonga :). Filmare il tango non è affatto facile e rendere atmosfera e spirito ancora meno. Un altro splendido corto è Milonga di Marco Calvise. Le citazioni di Borges sono qui nella versione completa.
Appaio alcune volte con _tra e anche con un'altra tanghera.
Questo articolo de... l'Economist (!) contiene una storia introduttiva al tango concisa e completa.




12 commenti:

  1. Probabilmente fai fatica a non pensare a _tra perche' il tango vi ha in qualche modo uniti nel corpo e nello spirito al di la' delle vostre vite. Tuttavia, vista l' incertezza che ancora permane tra voi...sarebbe buona cosa separare gli aspetti. Imparare a dare ai rapporti che iniziani la giusta importanza (ne' poca ma nemmeno troppa) e' sempre un buon esercizio che evita coinvolgimenti prematuri e..scottature.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. blogger continua a passarmi dati farlocchi per la tua iconavatar

      > sarebbe buona cosa separare gli aspetti.

      Io separo, per il momento, tutto, alche che gli (alcuni) aspetti
      _tra era acerba come ballerina e poco "rifinita" (troppi anni che aveva smesso di studiare, 10 diceva, e bisogna vedere anche quanto e come studiò).

      Io tendo agli eccessi, Spirita: o tutto o niente.
      Le vie di mezzo è come se... non esistessero. Per fortuna e purtroppo.

      Elimina
  2. Anche io tenderei a questo ma ho capito che non va molto bene...le esperienze recenti mi portano a rivalutare il piacere delle attese senza precipitare troppo gli eventi e anteporre troppe aspettative. Ma quando c'e' molta attrazione in effetti...mantenersi in attesadei tempi altrui e cercare di farli combaciate ai propri...e' indubbiamente difficile. Ma tu e _tra vi rivedete o siete ancora in sospeso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come facevo presente, le situazioni (così) asimmetriche hanno un potenziale patogeno elevato.
      E' un attimo infilarsi in una situazione di infatuazione non corrisposta che poi diventa la situazione ideale per inzerbinarsi e impantanarsi in essa.
      Io spero di non vedere né avere più contatti con _tra fino a quando non l'avrò deerotizzata.
      Martedì sera direi che mi sono reso conto che deve passare un po' di acqua sotto i ponti, ancora.
      La cosa buffa è che non è la prima volta che succede che quando io deerotizzo una, poi questa inizia a corrermi dietro. Adesso mi viene in mente _ara batticuore, un po' anche _ela la garbata.
      Solo che quando una si è deerotizzata per me, non è più una femmina, è solo una persona come le altre.

      Elimina
  3. Sarebbe interessante fare una prova e vedere se qualcuno ballerebbe il tango se non ci fossero le donne, cioè se ci fossero solo uomini. Magari esistono anche delle "milonghe" (si dice cosi?) per omoCosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah

      Una delle dimensioni più belle del tango è l'incontro del femminile e del maschile. Ho sempre scritto che il tango ha una dimensione tantrica straordinaria.
      E questo avviene in un contesto in cui c'è la dimensione artistica, quella estetica, quella sociale, quella seduttiva, etc.
      Milonga per pubblico omosessuale? SAi che non so, dovrei cercare.
      Io ho visto alcuni video di coppie tanghere di omosessuali maschili. Livello tecnico spesso assai elevato ma... è molto facile passare dal tango alla tecnica del tango senza tango.
      Scusate la mia limitatezza, ma il tango è anche il femminile ed il maschile che si incontrano e anche l'estremizzarli, in archetipi politicamente scorretti.
      :)

      Elimina
    2. Io sono più terraterra, anche perché fascioleghista eccetera, però mi chiedevo chi diavolo ballerebbe il tango se non ci fossero le donne, perché senza donne due palle dai, come andare a fare la spesa al centro commerciale. Io se penso a qualcosa di divertente da fare con gli amici penso a mettere giù due borse e giocare a pallone.

      Poi mi è venuto in mente che magari tra omoCosi sono uno la "donna" dell'altro quindi il tango può funzionare. Però geometricamente le masse e le forme sono diverse, quindi non sarà la stessa cosa, un po' come vedere una partita di Basketball maschile e femminile, assomigliano ma sono abbastanza diversi. Ho pensato adesso che ci dovrebbero essere anche le "milonghe" con omoCose e ipoteticamente "milonghe" con i ruoli invertiti, cioè una uomo-ex-donna e una donna-ex-uomo.

      Elimina
    3. omoCose...
      Ihihi, mi fai morire, Lorenzo.
      Ti voglio bene!
      :)

      Ad esempio da Flora, alla Milonga Sì, si vedono spesso coppie di donne ballare (la stessa Flora dice, in un video, che era considerato trasgressivo una volta), di uomini (ma questa è la storia del tango alle origini) e, meno frequentemente, di ruoli invertiti, una donna che conduce-propone, un uomo che ascolta-segue.
      Io non sono ancora stato sulle città culla del tango, sul Rio de la Plata (Montevideo, Rosario, Buenos Aires, etc.): so solo che in quei luoghi ci sono molte più milonga con codici ancora abbastanza rigidi/netti.
      Haim Burstin diceva che il tango sul Rio della Plata è molto più marcato, a volte quasi "brusco" agli occhi europei perché da quelle parti i ruoli sociali di uomini e donne e i loro ruoli sono più marcati, distinti. Egli diceva che il tango europeo è più gentile, perché gli uomini sono più in ascolto - questo è un ruolo femminile nel tango tradizionale / di base (non certo in quello di livello elevato dove i ruoli sono quasi simmetrici) delle donne, la marca meno decisa, a volte... esitante.

      Lo stesso Borges, qui sopra, nota che quando il tango venne battezzato a Parigi (con la ricca borghesia e la nobiltà che impazzì per esso) venne sdoganato dagli ambienti postribolari, porteños (portuali), si elevò a camminata voluttuosa.
      Insomma, camalli, scaricatori di porto... tàngheri di ogni risma e sorte, non penso che fossero, in genere, particolarmente fini e delicati.

      Ogni tanto vedo alcuni filmati di milonga "milonguere" a BAires e sono più simili, come caratterizzazione sociali, alle nostrane balere del liscio che alle milonghe borghesi (a volte intellettual-creativoidi) europee.

      La milonga in cui finii domenica, la milonga della Pinina (già il nome... :) in un centro sociale, era invece una di quelle ancora popolari (c'erano i poster di varie stelline e meteore emilano-romagnole un po' triviali, della filuzzi.

      Elimina
  4. Deerotizzare...fosse facile! :) Diciamo che se una persona ci mette del suo per rendersi stronza quanto basta, ci si deerotizza anche presto...a volte pero' nemmeno questo basta. Non posso allora che augurarti buona deerotizzzione Uomo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'essere inaffidabile, sconclusionata è una delle sue caratteristiche diciamo "negative". Però ne esistono anche altre che la rendevano attraente. Non spariscono le prime, che scacciano, non spariscono le seconde, che attraggono.

      Elimina
  5. Ma sai qual è la prima cosa che ho pensato? Che il verbo fare è transitivo...
    Sto diventando rompicoglioni nell'animo.

    Sempre se posso esternare il mio modestissimo punto di vista. Il legame con _tra ti ronza ancora in testa (e non solo lì) perché lo senti come "incompiuto". Rimedio? Trovare qualche altra _opa da leccare

    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una parafrasi di "fare all'amore" che a me_mi pare sia un po' più giocoso di "fare l'amore".

      > altra _opa da leccare

      Beh, mica solo leccare. Sono mica un cunningulista, eh!?
      Quello è solo una parte del banchetto e non mi piace fermarmi agli antipasti.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.