mercoledì 9 dicembre 2015

Vi sta aiutando



In Francia si iniziano a destare dall'oscurantismo più égalité più fraternité per tutti.
Dopo il segno di gratitudine a coloro che hanno accolta quella famiglia islamica moderna Donald Trump ha detto un'ovvietà ovvero che la soluzione è semplice: non far entrare gli islamici. I problemi lì si tiene più lontani possibile, mettersi le serpi in seno non è particolarmente intelligente. A Radio3 Mondo ascoltavo stamani le scandalizzate parole del cronista sul candidato repubblicano e la solita buffa serie di patetici aggettivi denigratori. Le piccole menti scadenti sono inclini allo scandalo. A ignorare la storia, scienza e conoscenza. Sono troppo prese a dimenarsi. Poi la mia mente semplice continua a non capire perché questa feccia che detesta i paesi miscredenti, che si sente umiliata (v. Usama el Santawi qui) , ecco, che cazzo ci viene a fare  in questi paesi di merda?!
Tornare nei vostri paradisi è la migliore e unica conclusione, Trump afferma che è più semplice che ci rimaniate, vi sta aiutando.

125 commenti:

  1. oddio, Trump dice anche che i messicani sono tutti stupratori, che internet va chiuso, che le donne sono inadatte al lavoro in quanto deboli.... insomma, Trump direi che è l'ultima delle persone (anche perchè con i musulmani fa affari da decenni) che va ascoltata in materia. anzi, in qualunque materia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che Internet vada chiuso è la proposta che gira da almeno vent'anni nei programmi del PD, mi ricordo che certi ministri hanno invocato la collaborazione coi Cinesi per mettere in piedi un bel filtro governativo sui contenuti.

      Francesco, noi non abbiamo Trump, abbiamo la signora Boldrini. Pensa quanto siamo avanti.

      Elimina
    2. ma figurati se al PD (o in genere in Italia) qualcuno ha mai proposto una roba del genere.... questa l'hai letta su www.labufala.it !

      Elimina
    3. Francesco, te vivi a Paperopoli.
      Un esempio a caso:
      Esempio
      Potrei citarne altri ma a che pro?
      Tanto per te sarebbe "figurati", il che ti da la misura di quanto è profonda la tana del Bianconiglio.

      Elimina
    4. > Trump dice anche che i messicani sono tutti stupratori, che internet va chiuso,
      > che le donne sono inadatte al lavoro in quanto deboli.... insomma

      La cosa che non va bene è che se queste cose le dice Trump cattolici e sinistra si strappano i capelli, se queste cose le dicono gli invasori islamici (gli occidentali sono miscredenti alias inferiori, che le donne devono stare a casa a fare figli e non lavorare etc.) allora va tutto bene, anzi è ricca, gioiosa e colorata multiculturalità.

      Elimina
    5. no, se lo dicono i musulmani non va neanche bene. quello che non volete capire però è che non si può pensare di essere migliori di qualcun altro mettendosi al loro livello. quel passaggio sulle donne è, per dire, uguale nella forma (non nella sostanza, perchè grazie a visnù ci sono leggi in occidente che rendono la donna uguale all'uomo)a quanto dice il califfo Al Baghdadi. detto poi da uno che ha fatto collezioni di mogli, che probabilmente invidia la possibilità islamica di avere tante mogli (e d'altro canto pure Houllebecq ha enfatizzato la pruderia maschio/occidentale verso questa dimensione). su radio 24 ho sentito alle 14 Mario Platero (non Vendola, non un monsignore della caritas) stigmatizzare pesantemente Trump, il quale sta andando ben oltre il populismo e ben oltre anche la concezione della democrazia negli states, destra repubblicana compresa.

      per quanto riguarda Fioroni, si tratta di un ministro di fatto democristiano in un governo di tanti anni fa, da allora sono passate delle generazioni politicamente parlando. direi che da zero a cento fa testo uno. direi che Renzi, che comanda quel fronte, della rete e del suo utilizzo pieno fa ampio uso e non ha mai pensato di mettere alcun tipo di bavaglio.

      credo che internet sia oggi uno di quei concetti così condivisi, anzi uno dei diritti fondamentali, da cui nessuna forza politica ha intenzione di allontanarsi.

      come sempre però è facile prendere i pochi esempi e le poche prese di posizione (che magari ci saranno) e farne un ragionamento generale. disonestà intelletuale, ecco il suo nome. amen!

      Elimina
    6. Francesco, pensavo tu sapessi leggere. Ho scritto che sono almeno vent'anni che nel PD si (stra)parla di mettere "Internet" sotto controllo.
      Il fatto che tu abbia l'udito e la vista selettivi, per cui senti e leggi solo quello che ti pare, non è una bella cosa.

      Mi fa ridere il tuo "democristiano", come se esistesse ancora la finzione del PCI e della DC invece che il Partito Della Nazione, con dentro cani e porci.

      Veniamo al dunque: sai la differenza tra Trump e lo Sceicco Al-Coso riguardo le donne?

      Trump le paga.
      Lo sceicco invece tiene le teste imbalsamate appese al muro.

      Elimina
    7. è sempre un considerare la donna un oggetto. e comunque anche lo sceicco le paga, basta andare nei negozi nel quadrilatero della moda.

      per quanto riguarda il PD, capisco ed in parte comprendo la tua idiosincrasia verso i rossi che poi rossi non sono, ci sono 1000 motivi per cui parlarne male, ma mai nel suo programma politico è stato scritto che in caso di elezioni verrà messa la museruola in rete. peraltro, qualora non te ne fossi accorto, governa il PD eppure in rete si può dire di tutto se non di più.

      Elimina
    8. basta andare nei negozi del quadrilatero per vedere la capacità di spesa delle donne comprate

      Elimina
    9. Perché tu non la consideri un "oggetto" la donna, tu sei moralmente e intellettualmente superiore.

      Lo sceicco paga quando gli gira, chi gli gira, altrimenti incarica qualche scagnozzo di farti sparire. Non entriamo poi nell'ambito della gente lapidata, impiccata, decapitata, eccetera, nell'ambito della normale "giustizia".

      Si si, rossi non sono.
      I rossi sono tutti morti e adesso siedono a destra e a sinistra di Marx, Engels e Lenin.
      Quelli di adesso sono rosa.

      Mi costringi a chiederti quale sarebbe secondo te il programma del PD e se per caso c'era scritto della "cyber security" di Renzi o del "Grande Centro di Ricerca Mondiale" che bisogna costruire al posto dell'Expo. O se c'erano i 500 euro a testa per studente da spendere in "cultura" mentre crollano le scuole. Eccetera eccetera.

      Il PD produce una tale massa di cazzate ogni giorno che se la metà della metà l'avesse solo accennate il povero Silvio ci sarebbe stata la guerra civile.

      Elimina
    10. stai divagando, stai sul concreto. Renzi mi sta sulle palle, il PD pure, ma non ha mai dico mai messo in cantiere iniziative contro la libertà di espressione in rete.

      eh dillo che per una volta hai detto una cazzata, che non muore nessuno....

      Elimina
    11. No no, ti sbagli. Non le hanno messe in cantiere esattamente come non le ha messe in cantiere l'odiato Trump.

      Cito:
      "oddio, Trump dice anche che i messicani sono tutti stupratori, che internet va chiuso, che le donne sono inadatte al lavoro in quanto deboli.."

      Io mi limito a dirti che se Trump dice tre cazzate ogni tanto, il PD è una supernova di cazzate, INCLUSO il fatto che bisogna "regolamentare" Internet. Solo che te non vieni qui ad elencarle perché "non hanno messo in cantiere iniziative".

      Digitalizzami questo.

      Elimina
    12. Boldrini e Boldrini chi non te lo dice.

      Cyber Security

      Elimina
    13. continui a cercare in rete esempi ad minchiam, smettila che stai diventando ridicolo, ad un livello persino insultante per la tua intelligenza.

      Elimina
    14. Sei tu che sei tonto, oltre a non capire i tecnicismi della faccenda, esattamente come Renzi e Boldrini.

      Elimina
    15. Il punto che tu, essendo tonto, non cogli, è che mentre delle sparate di Trump non ci dobbiamo preoccupare, dobbiamo preoccuparci di quello che succede a casa nostra.

      Ma i giornaloni fanno gli articoloni di "colore", in un senso e nell'altro, dove il giornalista, che non capisce un cazzo di Internet, si premura di farci sapere dove si trova il Bene e dove si trova il Male.

      Però Francesco, non ce l'ho con te, sei già sopra il famoso "Italiano Medio".

      Elimina
    16. meno male che ci sei te a indicarci la direzione del bene e soprattutto del male.....

      Elimina
    17. Matteo 13,57:
      E si scandalizzavano per causa sua. Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua».

      Marco 6,4:
      Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato che nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua».

      Luca 4,24:
      Poi aggiunse: «Nessun profeta è bene accetto in patria».

      Giovanni 4,44:
      Ma Gesù stesso aveva dichiarato che un profeta non riceve onore nella sua patria.

      Elimina
    18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    19. Non l'ha dimenticato, non l'ha mai saputo.

      Elimina
    20. è diventata legge della repubblica ? vi risulta ? vi sembra che esista qualche forma di censura verso le vagonate di cazzate che vengono sparate in rete, cari ragazzotti ?

      Elimina
    21. Ma cosa farnetichi, tu hai detto che Trump è un pirla perché ha detto che vuole chiudere Internet e ti è stato risposto che il PD ci sta provando da lunga pezza.

      Francesco, sei un poveretto.

      Elimina
  2. UomoCoso, la spiegazione del perché non rimangono a casa loro è ovvia: vengono qui per prendere quello che è nostro. Semplice e ovvio.

    Quando i compagnucci si commuovono dicendo che "la gente da sempre migra" si dimenticano di dire che di solito le migrazioni coincidono con l'annientamento di etnie e civiltà a beneficio di altre.

    Quando Crozza ci insegna che Gesu era "arabo" omette che gli Arabi sono dove sono perché circa seicento anni dopo Gesu hanno conquistato a fil di spada il Medio Oriente e il Nord Africa, sostituendo i governanti e le elite dei luoghi e sottomettendo i nativi. Hanno fatto lo stesso con la Spagna, i Turchi (che non sono Arabi) con i Balcani e parte dell'Est Europa. Ci dimentichiamo che fino al Settecento ce li avevamo in casa e per fare paura ai bambini se i Romani avevano "hannibal ad portas", i nostri antenati avevano "i mori" oppure "i turchi".

    I compagnucci omettono anche un altro dato storico e cioè che gli schiavi neri importati dagli Europei nelle Americhe erano catturati e venduti dai commercianti arabi e che la schiavitù ancora esiste sia nella legge che nella prassi. Somma ironia della storia se pensiamo ai fondamentalisti islamici che fanno strage in Africa.

    Torniamo a bomba alla domanda sul "perché" i compagnucci vogliono a tutti i costi la società multietnica. La risposta a livello psicologico non la conosco ma a livello "politico" si tratta della ennesima re-invenzione della Storia in modo da creare una tragedia, presentarla come un fenomeno naturale e poi proporsi come i risolutori del problema invece della causa prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorenzo ma perché l'Occidente cosa va prendere nei loro paesi per caso le cose loro o le cose nostre?

      Elimina
    2. Lorenzo ma perché l'Occidente cosa va prendere nei loro paesi per caso le cose loro o le cose nostre?

      Elimina
    3. Nel caso degli arabi che non hanno nulla eccetto il petrolio/gas, direi che i paesi produttori (arabi) hanno fatto i loro interessi e si sono fatti pagare molto bene
      (forse tu sei piccola e non ricordi, ad esempio, la crisi del '73, quella più recente della prima decade degli anni 2000 etc.).
      Essi hanno venduto ai loro clienti le cose loro per pigliarsi molto, molto denaro.

      Elimina
    4. Prova provata che la gente ha la merda in testa.

      Le cose che andiamo a prendere LE PAGHIAMO, solo che i nostri soldi gli sceicchi li usano per comprarsi Lamborghini e vasche idromassaggio d'oro, per andare in vacanza a Montecarlo dove si ubriacano e vanno a troie, invece che investirli per portare i loro dominii e la vita dei loro sudditi fuori dalla merda.

      Tra l'altro io ritengo che pagare sia un grave errore da parte nostra. Ma siamo costretti non dalle leggi universali ma dalle conseguenze del Novecento e della riscrittura della Storia all'indietro che ci rende smidollati e masochisti.

      Qualcuno si è domandato perché i "migranti" non migrano negli Emirati. Ovvia la ragione, primo perché li seppellirebbero vivi, secondo perché negli Emirati ci sono le regge dei ricconi e il deserto, non c'è lo "stato sociale" e non ci sono bionde felici di diventare schiave del "migrante" che le ama tanto e le prende a bastonate per il loro bene.

      Ma cosa ci volete fare, sono un bieco populista.

      Elimina
  3. Trump però non dice che la sua amata America va a rompere il caxxo agli arabi per il petrolio o che va a costruire conflitti per i porci comodi del suo potere.
    Trump per me è un emerito coglione - scusa uomo se dico parolacce sul tuo spazio-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sostanzialmente hai ragione, nel senso che esiste un conflitto millenario (per l'Europa) e ormai multidecennale con gli Stati Uniti.

      > agli arabi
      Fino a prova contraria non esistono gli arabi ma diversi paersi che hanno rapporti molto diversi con gli USA.
      Dagli alleati di ferro come Arabia Saudita e paesi del golfo, Giordania, a paesi un po' meno alleati come l'Egitto, altri neutri come Algeria, Marocco, etc. fino a paesi nei quali c'è stato un conflitto cogli USA, come Libia o Iraq.

      No, Trump è ragionevole in quanto dice quel che è ovvio ovvero che gli islamici sono dei nemici e come tali non ce li si mette in casa.
      Solo che se tu appelli come coglione una persona su una cosa saggia che ha detto, peraltro concordando nella sostanza con lui (USA e arabi si rompono il caxxo a vicenda) stai dicendo una stupidaggine.
      Rifletti: se tu hai una persona con cui ci sono rapporti storicamente molto conflittuali, te la tiri in casa o fai di tutto perché rimanga il più lontano possibile?

      Elimina
    2. UomoCoso, fai un piccolo errore ma comprensibile. Gli Arabi esistevano all'apogeo della loro espansione, quando conquistarono il Medio Oriente e il Nord Africa. Nella loro cultura non esiste e non esisteva il concetto di Stato - Nazione, che tra l'altro è una idea relativamente recente anche per gli Europei, basti pensare che l'Italia esiste solo da centocinquanta anni. Gli Arabi si consideravano una comunità fondata sulla fede, composta da etnie variegate e amministrata da autorità/aristocrazie locali, senza una organizzazione centralizzata. In sostanza è una comunità teocratica per definizione.

      C'è stato un lungo periodo storico durante il quale la maggior parte degli Arabi erano soggetti all'Impero ottomano (i Turchi sono islamici ma non arabi) oppure alle potenze coloniali europee.

      Più o meno all'epoca della Grande Guerra l'Impero Ottomano collassò e di conseguenza gli Europei inventarono gli "Stati arabi", tracciando confini arbitrari sulle mappe e creando governi-fantoccio mettendo in carica quei capoccia locali che gli andavano più a genio.

      Il "califfato" odierno propone esattamente il ritorno alla epoca d'oro degli Arabi, quindi l'abolizione degli "Stati arabi" creati artificialmente dagli Europei e il ritorno alla "comunità dei fedeli" amministrata dagli sceicchi locali. Infatti come puoi facilmente constatare, il "califfato" è una entità trans-nazionale e che fa differenza tra le etnie solo in termini di "casta" ma non in termini di autonomia.

      L'immagine speculare del "califfato" sono i nostri immigrati ai quali non ci sarà MAI verso di inculcare la "italianità" perché loro si considerano parte della "comunità dei fedeli" e usano la cittadinanza europea solo perché gli fa comodo per accedere ai famosi "diritti".

      Elimina
    3. Condivido nella misura in cui La persona con cui sono in conflitto non venga da me nello stesso modo in cui io non vado da lei se è vero che siamo in conflitto. Il conflitto non vale solo che la persona non venga da me.
      Trump e coglione anche per altre cose. Lui è un americano DOC che tira acqua al suo mulino.

      Elimina
    4. Condivido nella misura in cui La persona con cui sono in conflitto non venga da me nello stesso modo in cui io non vado da lei se è vero che siamo in conflitto. Il conflitto non vale solo che la persona non venga da me.
      Trump e coglione anche per altre cose. Lui è un americano DOC che tira acqua al suo mulino.

      Elimina
    5. Se tu non vai e nessuno viene, non esiste conflitto. Il conflitto si genera quando ci si pesta i piedi e ci si sgomita perché tutti vogliono una fetta della stessa torta.

      Quando c'è un conflitto, tu hai due scelte, vincere o perdere. Gli Italiani da molti secoli sono specializzati nell'entrare in conflitti da cui escono asserviti al vincitori di turno. Abbiamo elaborato una tradizione servile, tipo Arlecchino e Pulcinella, non a caso.

      Quando abbiamo dichiarato che Trump è un "coglione" non abbiamo spostato di un micron la situazione in cui ci troviamo.

      Elimina
    6. > Il conflitto non vale solo che la persona non venga da me.

      Anche qui mi sembra parlare con persone completamente suonate.
      Magnolia, se sei in conflitto con Caio, l'ultima ma l'ultima cosa che tu faresti è di far entrare Casio e i suoi sodali in casa tua.
      Si capisce?
      Qui io non entro nelle ragioni del conflitto.
      Visto che entrambi siamo d'accordo sul fatto che esso esiste, io dico che è da rincoglioniti far entrare i nemici nei tuoi luoghi vitali.
      Quindi se Trumo e io osserviamo questa banale, elementare ovvietà e tu dai a lui del coglione (e quindi a me che ho le stesse posizioni) io penso che sia tua ad non avere più raziocinio, a essere rincoglionita.
      Si capisce? O bisogna spiegare ulteriormente?

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ormai le radio e le tv italiane sembrano quelle degli Hezbollah. Interminabili rosari di aggettivi dispregiativi e di istigazioni all'odio, disumanizzazione del "nemico di classe", ricostruzioni fantastiche del passato, del presente e del futuro, eccetera.

      Chissa gli scagnozzi di regime, altrimenti detti insegnanti, cosa stanno raccontando ai ragazzi, già imbesuiti di natura...

      Ebbe, qui paghiamo con le nostre imposte uno come Vauro per andare in TV vestito da rivoluzionario cubano a inneggiare alla rivoluzione e un intrattenitore pseudo-intellettuale come Fazio e i suoi ospiti che ci spiegano come stare al mondo.

      Elimina
  5. Per la serie i geni inascoltati, abbiamo la soluzione per il problema della guerra in Siria: Problema risolto

    Eh, questi grandi statisti che tutto il mondo ci invidia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No.
      Non posso vederla, né leggere su carta e display le stronzate che costei caga dalla bocca.

      ...

      No.

      ===

      Elimina
  6. http://www.ilgiornale.it/news/mondo/resa-germania-allislam-polizia-sharia-legale-1202818.html Ecco qua il mondo pieno di amore e condivisione avanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ronde di invasati di sharia.
      Sai cosa dicevo ad una tanghera martedì? Ci stavamo togliendo dai coglioni gli zeloti nostrani e ora arriva questo merdame assai peggio dall'esterno.

      Siamo fottuti.

      Elimina
  7. Non vi preoccupate. Avrete la vostra guerra e sarete finalmente contenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La guerra civile non è mai terminata, è tutt'ora in corso, Italiani contro altri Italiani.

      Elimina
    2. Io vorrei piuttosto evitare la guerra, allo stesso modo in cui per evitare (= ridurre il rischio di) un furto/rapina in casa chiudo a chiave la porta e tengo un coltello per disossare (che con un colpo di fortuna va bene anche per sbudellare) a portata di mano, vicino al letto. Concretamente non so fino a che punto possa servire, però ha un notevole effetto placebo.

      Elimina
    3. mi domando se dalle tue parti oggi le probabilità di essere rapinato siano maggiori o minori rispetto a 20 anni, quando non dormivi con un coltellaccio accanto a te.... (sempre che così non fosse 20 anni fa.....)

      Elimina
    4. Venti anni... 1995... il percorso era già avviato. Affermo però che che trent'anni fa sì, dove vivo io le probabilità di subire un sequestro di persona con pestaggio e rapina in casa propria erano senza dubbio infinitamente inferiori rispetto a quelle attuali, almeno per la "gente comune". Se vuoi lo ripeto un'altra quarantina di volte, da tanto che ne sono certo. Non mi risultano precedenti, nella mia città, che risalgano a quei tempi, e parliamo di un'epoca in cui avevo già più di vent'anni, per cui di certe cose sarei venuto a conoscenza.

      Elimina
    5. MrCoso, la guerra la puoi evitare solo quando dipende da te e se dipende da te significa che sei nella posizione di vincerla.

      Nel nostro caso non dipende da noi la guerra, ne quella civile che era nello statuto del PCI e che adesso viene mascherata in mille forme ma persiste, ne quella con l'Islam che va avanti da 1400 anni, da quando il loro profeta li ha istruiti a sottomettere e convertire con la forza tutti i Popoli.

      Francesco
      Quando fui bimbo e ragazzo andavo in giro con le clark sfondate, l'eskimo e le tasche bucate, quindi nessuno mi rapinava. Da grande vado in giro più o meno uguale, quindi le probabilità sono solo leggermente aumentate.

      In compenso quando fui bimbo e ragazzo la vita era molto più semplice e le prospettive ottimistiche. Per dirne una, il Debito Pubblico era un decimo di quello attuale.

      Elimina
    6. Vorrei aggiungere che se la rapina violenta in casa è una possibilità, al momento attuale la rapina certa, fattivamente in corso proviene dalla finanza, dalle banche e dalle forze di governo più o meno locali (con Parlamento e Consigli vari che seguono a ruota). Cambiasse il colore del governo più o meno locale, o gli equilibri nel Parlamento o nei consigli vari, non credo cambierebbe la sostanza della rapina. Visti i recenti avvenimenti in campo bancario, olimpicamente avallati dalle dirigenze più o meno politiche, direi che la rapina in corso ha forti probabilità di esacerbarsi e farsi totale, come avvenne nelle imminenze della IIGM. Il che mi farebbe riconsiderare il peso ed il valore della figura di Sansone... Dato lo scenario, viene da chiedersi se siano più sconsiderati i comportamenti sconsiderati o l'astensione dai comportamenti sconsiderati...

      Elimina
    7. Io invece dormo serena come un pupo e non voglio porte blindate, allarmi, serrature né tantomeno armi di sorta.
      Non voglio vivere prigioniera in casa mia né schiava di altrui sconsiderate idee.
      Fatevi la guerra per i fatti vostri. Abbiate paura per i fatti vostri. Sfogate le vostre frustrazioni per i fatti vostri.

      Elimina
    8. Ok, non chiamare aiuto quanto ti tocca però.

      Elimina
    9. Tranquillo Lorenzo: non sono io che voglio trascinare tutti nelle mie ideologie.

      Elimina
    10. Si, le case nuove le vendono con le porte blindate e gli antifurto perché gli acquirenti sono fanatici di qualche strana ideologia, non perché a Milano ci sono 20.000 furti ogni anno.

      Elimina
    11. Siccome io sono un mentecatto fanatico che vuole imporre ideologie, consiglierei la lettura di questo comunicato stampa CENSIS:
      aumento record dei furti in abitazione, sono più che raddoppiati negli ultimi dieci anni (+127%)

      Elimina
    12. Che ovviamente fa il paio con:
      "I dati testimoniano una presenza consistente di stranieri sulla scena del crimine. Nell'ultimo anno tra i denunciati a piede libero gli stranieri sono il 54,2% (8.627 persone), tra gli arrestati il 62% (4.112: +31,4% solo nell'ultimo anno), tra i detenuti il 42,3% (1.493)."

      Considerato che gli stranieri, tra noti e ignoti, sono circa il 10% e non ci posso pensare perché è un numero che indica chiaramente che ci stiamo suicidando, mentre tra i denunciati per furto oltre il 50% è straniero, si conclude che tra gli stranieri moltissimi sono dediti al crimine, in percentuale.

      Elimina
    13. non ti sorge il dubbio che il motivo sia la mediocrità per non dire peggio della giustizia italiana ?

      (comunque anche io non ho una porta blindata, non di quelle che intendi tu per lo meno. ho fatto una scelta. un appartamento medio, un condominio medio, una situazione che non attira ladri. nel mio supercondominio a poche centinaia di metri dalla centrale di Milano non avvengono furti. non abbiamo videosorveglianza né vigilantes notturni. non credo sia un caso. le persone devono imparare anche a sapere stare al mondo)

      Elimina
    14. Non mi viene il dubbio perché ai numeri sopra indicati devi applicare la tara del 80% di reati che rimangono impuniti. Quindi quei numeri sono relativi al solo 20% di reati di cui si trova un colpevole (denuncia - arresto - condanna).

      Se si trovasse un colpevole al 100% dei furti denunciati, il numero di stranieri detenuti sarebbe in percentuale ancora più alto, probabilmente IL DOPPIO, quindi si scoprirebbe che l'80% dei furti sono commessi da stranieri.

      Però la signora Boldrini ci dice che bisogna togliere alla gente la facoltà di eleggere i propri rappresentanti perché altrimenti si consegna l'universo alla "destra". Perché la gente è contenta di vivere con l'accoglienza e l'integrazione, casomai protesta perché lo Stato non assicura la scodella di pappone a tutti.

      Ma sono io l'irrecuperabile.

      Elimina
    15. La mia impressione è che esistano persone, come Francesco, che non hanno contatti con la realtà fuori dalla loro realtà.
      Se Francesco dovesse prendere un mezzo pubblico ad una certa ora, se subisse furti, se dovesse abbassare lo sguardo per della merdaglia magrebina che scarica i rifiuti o che sta coi piedi sulle poltrone della corriera, etc. potrebbe avere sensazione e comprensione dell'aumento del degrado e delle violenza diffusa.

      Elimina
    16. Francesco è uno che viene più o meno dallo stesso ambiente da cui vengo io.

      Solo che lui per qualche strano motivo dei decenni trascorsi si ricorda la criminalità mafiosa, le rapine spettacolari ma non si ricorda la violenza diffusa in maniera capillare per cui la gente si prendeva a sprangate, coltellate e pistolettate praticamente in ogni liceo, in ogni università, in ogni piazza.

      Io non ho mai assistito ad una rapina della malavita, in compenso mi è capitato un giorno di svegliarmi con gli elicotteri e i blindati attorno casa perché c'era una sparatoria tra la Polizia e dei brigatisti che si nascondevano in un appartamento nel palazzo di fronte.

      Le manifestazioni, i ciclostile, i lacrimogeni, eccetera. Ogni santo giorno a Milano.

      Il paradosso di tutta la faccenda è che Francesco non se lo ricorda perché altrimenti dovrebbe ricordare che gli stessi che allora facevano il diavolo a quattro in nome del Proletariato, oggi sono al governo, nelle redazioni dei giornali, nella Magistratura, sono quelli che ci dicono quanto è bello smantellare lo Stato italiano per confluire tutti in una entità "universale", senza confini, senza barriere, dove tutti hanno diritto a tutto, tranne che alla auto-determinazione. Se non ti va bene, guerra civile, torniamo a zero.

      Elimina
    17. Sbagliate a mille

      Io frequento i mezzi pubblici e la periferia

      Di sicuro frequento più gente di voi

      Non è un mondo perfetto

      Ma non lo era neanche un tempo

      Solo che eravate giovani e ora siete vecchi ed un pò acidi

      Elimina
    18. Me certo Francesco. Importare sei milioni e rotti di gente che viene dal terzo mondo e che vive di espedienti non ha cambiato di una virgola il mondo, era ugualmente "imperfetto" prima.

      Sai perché?
      Prima versione: perché vengono a "fare i lavori che gli Italiani non vogliono fare", cioè quelli che prima facevano i terroni. Siccome noi siamo doppiamente astuti, non solo li mettiamo a fare le cose che non ci va di fare ma "pagheranno le nostre pensioni".

      Seconda versione: perché sono pochi, cosa vuoi che sia qualche centinaio di "migranti" per l'Italia, questo Grande Paese Faro di Civiltà, come dice il Caro Leader.

      Terza versione: perché non sono semplici immigrati che vengono qui a "fare i lavori" e a "pagare pensioni", non importa quanti siano, abbiamo il dovere di accoglierli perché "fuggono", fuggono da qualsiasi cosa di viene in mente, guerra? ah no, persecuzioni religiose o politiche? ah no, ecco, la signora Boldrini ha trovato la pietra filosofale del rifugiato, fuggono dai cambiamenti climatici. Che ovviamente sono colpa nostra, quindi siccome li scacciamo dalle loro case, questi arrivano correndo in ciabatte da 10 mila chilometri di distanza e si buttano trafelati sui "barconi", siamo obbligati a mandare una flotta a "salvarli" e poi ovviamente a provvedere vitto e alloggio.

      Ho citato il rapporto del Censis. Niente, tanto Francesco frequenta più gente di me, quindi...


      Elimina
    19. Ahahah
      Mi vieni da ridere anche se non c'è un cazzotti da ridere.
      Il socialista Valls lo ha già detto che i francesi non potranno decidere altrimenti ci sarà la guerra civile.
      Più si blaterano democratici meno lo sono.
      Questo sinistro merdame ci sta portando dritto dritto alla guerra, al collasso.
      Più parlano e più mi allontano dal loro inquinamento, dalla loro diossina.

      Elimina
    20. Pensa un pò lo dicevano anche dei meridionali cinquanta anni fa

      Elimina
    21. Poi a me non credo neanche risultino più simpatici di quanto risultino a voi (tra l'altro ricordo che tra i sei milioni di migranti in Italia ci sono la figa albanese del treno e il maestro di tango argentino di uuic). Mi fanno sorridere le frasi a effetto lontani anni luce dalle soluzioni. Per questo vi accusò di disonestà intellettuale. Così come sapete che la stra grande maggioranza di quei sei milioni di individui lavora e quindi c' è qualcosa che stride rispetto al numero dei disoccupati italiani. O come sapete, entrare nel rione sanità è più pericoloso di passeggiare per Cinisello. Solo che voi siete lì al caldo (oddio uuic al caldo direi di no) dietro la tastiera e dite a me che frequento solo miliardari di cortina. ... cosa falsa! Quando vi vedrò fare ragionamenti più articolati vi verrò dietro, a oggi siete solo speculari a Gino e Cecilia strada, che per me sono due coglioni patentati sia chiaro

      Elimina
    22. Ma certo Francesco, te con la tua "sinistra" sei per definizione moralmente e intellettualmente superiore.

      Ripeto, più che portare i numeri non so cosa posso fare come "ragionamento articolato".

      Per quanto riguarda le soluzioni, dipende da quale problema vuoi risolvere. Abbiamo al governo e in parlamento gente che vuole smantellare l'Italia come Stato nazionale.

      Non andiamo nemmeno ad esaminare le ragioni, bastano gli effetti. Gli effetti sono che per smantellare l'Italia come Nazione non basta fare delle leggi, sottoscrivere trattati sopra la testa dei cittadini, bisogna anche togliere ai cittadini la loro coesione, la percezione di appartenere ad un Popolo.

      La immigrazione è stata gestita in maniera da metterci davanti al fatto compiuto di milioni di stranieri distribuiti ovunque e in modo da toglierci la possibilità di dire "gli Italiani", perché come nel caso degli assassini di Parigi (nel senso proprio del termine), i fenomeni come te dicono "ma erano francesi!". Certo, basta guardarli in faccia, tipiche facce francesi.

      Le soluzioni, dicevamo. A parte il masochismo che ormai è diventato un riflesso condizionato negli Europei, che pensano di essere delle merde e che gli stranieri invece siano dei fighi, fintanto che saremo governati da queste elite mondialiste, apolidi, figlie di ideologie demenziali, non c'è soluzione.

      La guerra civile, non si rende conto il ministro francese di quello che dice.

      Elimina
    23. In effetti anche le migrazioni interne italiane sono state e sono, nella proporzione in cui sono avvenute e avvengono, una iattura di proporzioni considerevoli che ha lasciato strascichi negativissimi e altri ne lascerà. Lo dico, sia ben chiaro, senza astio verso alcuno dei singoli individui, ma nella piena consapevolezza di come azioni individuali in sè anche positive possano farsi estremamente dannose se moltiplicate per una massa di individui. E' una regola generale -- mai sottovalutare gli effetti dei moltiplicatori, perché sono quelli a creare gli sfaceli.

      Elimina
    24. Le migrazioni non sono state affatto accidentali. Oltre la ovvia necessità di fornire manodopera alle industrie del nord, sullo sfondo c'era sempre la necessità di creare quella "italianità" che non esisteva agli inizi del Novecento e che il Fascismo, prendendo dalla propaganda bellica, riconduceva all'Italia romana di duemila anni prima.

      Cosi come la maestrina del Libro Cuore aveva la missione di estirpare i dialetti e i regionalismi da generazioni di "aborigeni" per fare gli Italiani, allo stesso modo nel Dopoguerra bisognava mescolare a forza le etnie.

      Su questa intenzione palese si è poi innestato il meccanismo della "italianità comprata", cioè lo Stato ha comprato gli Italiani dando al Nord la famosa "economia sommersa" e al Sud l'assistenzialismo. L'assistenzialismo a sua volta ha implicato la "meridionalizzazione" della Pubblica Amministrazione che ha ulteriormente incentivato il rimescolamento etnico, per via dei trasferimenti.

      Fa ridere ma io ricordo da bambino di avere avuto insegnanti di scuola che parlavano un italiano cosi diverso dal mio che non li capivo.

      Sorvoliamo sul fatto che un terzo di questi insegnanti avrebbe dovuto fare tutto un altro lavoro, per competenze e vocazione.

      Comunque, il parallelo tra il rimescolamento delle etnie italiane e l'immigrazione attuale si infrange contro le motivazioni.

      Come ho detto, gli immigrati odierni servono al progetto di smantellamento degli Stati nazionali, anzi, della loro ragione di essere e cioè i Popoli. Mentre nel nostro caso lo scopo era esattamente l'opposto e cioè quello di creare una lingua, un Popolo e una Nazione da un mosaico di etnie.

      Elimina
    25. La qualità del danno, per i corpi sociali che hanno dovuto e che devono "accogliere" in conseguenza degli atti d'arbitrio violenti altrui, non cambia d'una virgola. Al più, può cambiare la quantità del danno, e ammetto senza problemi che la quantità ha una rilevanza enorme nello sviluppo e nelle ricadute dei fenomeni. Un po' come gli schiaffoni: se te ne do un, ti si arrossa la faccia e tiri prima una bestemmia, poi un cazzotto allo schiaffeggiatore; se ti carico di schiaffoni per sei ore di fila ti mando all'altro mondo e non hai neppure più la possibilità di dire be'.

      Elimina
    26. Dai, i meridionali che erano i miei compagni di banco avevano come scopo quello di farsi "una posizione", padri vestiti a festa che incontravano gli insegnanti con un italiano stentato nella speranza che il figlio fosse il primo della famiglia a prendere un diploma e magari la tanto sognata laurea.

      Non si poneva il problema della "integrazione" o della "accoglienza", si poneva solo il problema che per comprare la 128 Fiat ci volevano dei bei soldi.

      Nessuno mi ha mai detto che dovevo cambiare abitudini per "accogliere" i bimbi meridionali, che dovessi mangiare cose diverse, imparare altre lingue, religioni, eccetera.

      Certo, c'erano dei quartieri dove non si poteva entrare. Ma nessuno ha mai pensato che da quei quartieri uscissero dei tangheri a fare strage di gente a caso.

      Un paragone che non regge.

      Elimina
    27. Io dico, ma così per dire sia chiaro, che qualche commentatore di questo blog potrebbe imparare a fare le pizze. Come molto bene hanno imparato a farle prima i napoletani e poi gli egiziani. Tra l'altro questa cosa oltre che garantire un lavoro e qualche euro in più in tasca, permetterebbe una visione più ampia delle cose e sicuramente meno astiosa.

      Per dire, sia chiaro....

      Elimina
    28. Te l'ho detto Francesco, te sei moralmente e intellettualmente superiore PER DEFINIZIONE.

      Perché se non partissi dal presupposto della tua "superiorità", qualche commentatore in questo blog dovrebbe imparare che i Napoletani non hanno imparato a fare la pizza da qualcun altro, casomai l'avranno inventata sulla base della piadina che era diffusa in tutto l'impero romano.

      Purtroppo i Napoletani non sono celebri per la pizza ma per essere maestri della illegalità, da andare in tre sul motorino senza bollo e senza assicurazione, magari rubato, a stampare in cantina metri cubi di euro falsi o passaporti falsi che poi spacciano in tutte Europa.

      Il pizzaiolo egiziano, oltre a fare una pizza di merda, esiste per il semplice motivo che costa meno di un pizzaiolo svedese, non perché gli Egiziani siano più portati a fare la pizza degli Svedesi. Gli Svedesi semplicemente stanno meglio a casa loro e non verrebbero mai a fare la pizza in Italia.

      Da cui, il pizzaiolo egiziano parte da un paese del terzo mondo per venire a fare lo sguattero in Italia, se questo si può chiamare "lavoro". Invece della pizza potrebbe fare le pulizie come quello che pulisce nel mio condominio.

      La visione "astiosa" ce l'hai tu nel colon, capita a mangiare poche fibre.

      Elimina
    29. La "visione ampia", espressione da cretini.

      Lasciamo perdere il delirio di Renzi alla "Leopolda" che ho sentito in diretta su Radio Radicale. E' una cosa cosi enorme che io sono inadeguato a descriverla, figurarsi ad esaminarla.

      Invece, facciamo un ragionamento semplice. A chi giova, cui prodest, importare Egiziani in Italia?

      A chi giova, quando io cito il Censis con "Tra le grandi città, gli aumenti maggiori (dei furti) si registrano a Milano (+229,2% nel periodo 2004-2013)", dire che si stava peggio "prima"?

      Ecco, io vorrei conoscere la risposta alla domanda "a chi giova". Magari me lo può spiegare qualcuno con la "visione ampia".

      Elimina
    30. Eppure poi l'egiziano apre la pizzeria e mette i prezzi che vuole. E magari assume a tavoli un italiano. Se non ricordo male quando sono andato a new York c'era qualche ristorante italiano. Così, per dire....

      Elimina
    31. Figa, l'egiziano apre la pizzeria!
      Festa grande allora. Come faremmo senza gli Egiziani che aprono pizzerie dove si mangia di merda?

      Come dice Dalema, nei prossimi anni abbiamo bisogno di trenta milioni di analfabeti per fargli fare la pizza. Però Dalema non dice se i trenta milioni sono al netto dei ladri e spacciatori oppure se è una cifra lorda.

      Elimina
    32. Lorenzo, sai perché non vedi il danno che hanno apportato le moltitudini di Italiani che si sono spostati da un luogo all'altro entro il territorio nazionale? Perché sei cresciuto in un ambiente nel quale il danno era già avvenuto, e hai vissuto il nuovo ambiente che si era venuto a determinare come quello normale. I sopravvissuti (sempre meno, per ragioni anagrafiche) che sono passati attraverso la prima fase delle transumanze interne hanno sicuramente una percezione diversa, e più oggettiva, dell'accaduto. Loro hanno dovuto cambiare in modo significativo il proprio modo di vivere, adeguare la propria cultura. Tu (in effetti, noi, perché siamo pressoché coetanei) ti sei trovato a sguazzare nel nuovo brodo fin dalla nascita, e non hai potuto notare la differenza rispetto al brodo precedente. Non per niente, ora noti il cambiamento rispetto al brodo di allora e te ne lagni, laddove (posso testimoniarlo con certezza) i giovanotti indottrinati di oggi, cresciuti nel nuovo ambiente che si è venuto a determinare per via delle iniezioni di alterità attuali, non percepiscono il cambiamento esattamente come allora non lo percepivi tu (noi).
      Potrei lanciarmi lungo la perigliosa e prolissa china degli aneddoti esemplificativi, ma preferisco lasciar perdere prima che UUIC ci sbatta fuori entrambi dal suo blog.

      Elimina
    33. Si chiaro, io sono nato e vissuto a Gotham quindi mi sembra tutto normale. Se fossi nato e vissuto in un paese di montagna, non solo non sopporterei la vista dei mutanti, guarderei storto anche quello che viene dal paese a fianco.

      Però mettere sullo stesso piano un siciliano trapiantato in Lombardia e un magrebino trapiantato ovunque in Europa è una ovvia forzatura. Anzi, dico di più, anche un siciliano trapiantato in un posto qualsiasi del mondo con un magrebino trapiantato in un posto qualsiasi del mondo è una forzatura.

      A riprova, fai una ricerca su Google per immagini e guarda le fotografie dei nostri meridionali di inizio secolo che andavano "allamerica".

      Elimina
    34. Riguardo i "givinotti" di oggi, è gente che non sopporta il minimo disagio. Quindi tutta questa fuffa del multietnico regge fintanto che ci sono le serate sui Navigli, fintanto che girano soldi e bamba. Come dico ad un mio conoscente in altra sede, aspetta che al giovinotto indottrinato sulle gioie del "Mondo Nuovo" gli capiti la visita di qualche "rifugiato" nottetempo e poi vedi se si accorgono del cambiamento.

      Elimina
    35. > Eppure poi l'egiziano apre la pizzeria e mette i prezzi che vuole.

      L'egiziano apra una pizzeria in Egitto, non qui.
      E' del tutto sbagliato considerare che le pizze le debbano fare gli egiziani, la stessa cacca per cui i limoni vengono dal sudafrica, che delle tamarrate USA vengano passate come musichette per il_bobbbolo a Rai Radio1 la mattina.
      Mi dovete spiegare perché il ciarpame estero sia meglio solo perché estera.

      Elimina
    36. UomoCoso, la ragione per cui DEVE esserci la pizzeria egiziana, il kebab, il parrucchiere cinese, l'idraulico rumeno, eccetera, è perché la "società multi-culturale" è l'ideale a cui DOBBIAMO aspirare.

      Tu insisti a volere comprare dal contadino, a volere le pappardelle con la lepre, la trippa, il prosciutto, eccetera. Perché sei incolto, ignorante, intellettualmente tarato e moralmente corrotto.

      Non sei in grado di comprendere la bellezza e la gioia del Mondo Nuovo, tutto colorato, pieno di profumi e di accenti esotici.

      La tua visione non è sufficientemente ampia. Ma tranquillo, se assumi la posizione, ci pensano "loro" ad ampliartela. Stai fermo li, eh...

      Elimina
    37. come la mettiamo col tango argentino ! che balli il liscio UUIC, per dio !

      Elimina
    38. Interessarsi liberamente a qualcosa di esotico, come il tango argentino per UUIC e dover subire a forza la presenza crescente e "sostitutiva" di milioni di forestieri non sono proprio la stessa cosa.

      Elimina
    39. anzi, a bando anche il rock and roll, più Peppino di Capri e Nanni Svampa per tutti !

      Elimina
    40. della serie: chi valuta se ciò che arriva dall'estero è ciarpame o meno ?)

      Elimina
    41. Francesco, blasfemo.

      Tutto quello che è alieno è per definizione migliore del nostro. Le persone straniere sono per definizione moralmente, intellettualmente e geneticamente superiori a noi.

      Cosi come tu sei moralmente e intellettualmente superiore a chiunque metta in dubbio le virtù del Mondo Nuovo.

      Io, dallo sprofondo della mia inferiorità morale e intellettuale mi faccio una domanda:

      - ma quando arriva il turista americano o giapponese e trova la pizza egiziana, il caffe cinese, le bancarelle magrebine, il vigniaiolo nero, il centurione bielorusso?

      Perché il Grande Paese Faro di Civiltà come dice il Caro Leader, quando diventa "multietnico" diventa un'altra cosa. Dobbiamo sperare che il turista sia moralmente e intellettualmente superiore, che apprezzi il fatto che i prodotti tipici italiani saranno esattamente uguali a quelli che trovi a Shangai o al Cairo.

      Il Caro Leader vuole dare 500 euro ai diciottenni perché li spendano in "cultura". L'unica cosa è che non si capisce bene cosa sia la "cultura". Perché studiare un passato che nel giro di poco ci sarà altrettanto estraneo del periodo Meji giapponese o delle leggende dei Boscimani? Non converrebbe studiare, che ne so, il Corano?

      Francesco, quanto sei acuto... rinfacciare continuamente a UomoCoso che gli piacciono le donne sudice e che passa le serate facendo finta di essere un tamarro di Buenos Aires... Quando si dice "avere le soluzioni" e "le ampie vedute". Come ti invidio.

      Elimina
  8. interessante articolo anche se datato...

    https://myamazighen.wordpress.com/2012/04/26/perche-gli-ebrei-sono-cosi-potenti-e-i-musulmani-cosi-impotenti/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cose risapute.

      Bisogna fare una precisazione: i musulmani (qui includiamo anche i Turchi) sono relativamente "impotenti" oggi ma hanno avuto un periodo di ascesa, un apogeo e un declino, che sono durati circa mille anni, tra il VII secolo e il XVIII secolo.

      Quello che non funziona è che non riescono a fare i conti con il loro presente miserabile e di riflesso si rifugiano nel lontano passato di grandezza, cosa che comprende anche l'ortodossia religiosa che è anche quello un elemento di revival nostalgico.

      L''ignoranza diffusa ovviamente facilita il meccanismo.

      Elimina
    2. Articolo molto interessante, eccolo in forma di collegamento attivo

      Perchè gli ebrei sono cosi’ potenti e i musulmani cosi’ impotenti?


      Cosa scrivevo?
      importiamo miliooni di ciavadi, balordi, senz'arte ne parte, delinquentastri, nulla facenti, con la testa farcita di stupidaggini coraniche e sunniche e idee per noi pericolose.
      Non c'è un cazzo di multiculturale nell'importare masse sterminate di abruttiti che non sanno un cazzo più neppure delle loro cultura e che hanno al più un solo libro scritto da un pedofilo come fonte di "cultura".

      Elimina
    3. A proposito della "loro cultura".
      In Europa abbiamo avuto un percorso diverso, probabilmente facilitato dalla impronta dell'Impero Romano. In sostanza abbiamo proceduto ad integrare tutte le specificità culturali che via via si sono succedute senza estinguerle e rimuoverle.

      E' vero che le chiese cristiane sono state costruite smontando le rovine romane e che ad un certo punto con i marmi romani ci facevano la calce. Ma non era una cosa ideologica, una prescrizione ufficiale, quella di cancellare il passato.

      Il Cristianesimo fino dall'inizio si è configurato come un fantastico esercizio di sincretismo religioso in cui i santi, la famiglia di Gesu e la Trinità si sono confusi con le divinità di tutti i culti pre-esistenti. Il Cristianesimo ha anche assorbito, seppure con qualche attrito che persiste tutt'ora, la separazione tra Sacro e Profano, non solo tra la "dottrina" e la "legge" ma anche tra i "poteri".

      Invece nel cosiddetto "mondo islamico" il sincretismo è stato minimo, le culture pre-esistenti l'epopea di espansione degli Arabi sono state praticamente cancellate.

      Quindi il "passato" degli islamici si riduce al periodo intercorso tra la nascita (o la morte?) di Maometto e i giorni nostri, circa 1400 anni. Tutto quello che c'era prima, con l'esclusione della Bibbia, è satanico, qualcosa da cancellare o da ignorare.

      Elimina
    4. Si lo so che la propaganda della "sinistra" ci vende da decenni la storiella di Averroè e la grande civiltà islamica medievale, che conosceva i classici latini e greci.
      La storiella che ti raccontano a scuola dopo quella delle bellissime e civilissime società matriarcali che esistevano prima dell'arrivo dei rozzi e violenti indoeuropei patriarcali.

      Lo dicevo da bimbo e lo dico adesso, non attacca, cicci.

      Elimina
  9. Tranquilla alahambra dormi sonni tranquilli e godeteli perche' saranno gli ultimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, dicevo altrove che siamo nella condizione dei detenuti di Alcatraz che vengono messi nel braccio della Fratellanza Ariana e il capo della Fratellanza ti sceglie come moglie.

      L'importante è farselo piacere.

      Ecco, i personaggi fantastici come AlaCosa e Francesco prima vivono nella illusione del "migliore dei mondi possibili", contando come le sardine nella probabilità statistica, poi quando gli tocca prendere la bastonata se ne faranno una ragione.

      Elimina
    2. il migliore dei mondi possibili non lo credo proprio. però ricordo che negli anni 70 di cui tu hai un bellissimo ricordo a quanto pare, tipo la golden age del porno, c'erano delitti politici quasi ogni giorno, sequestri di persona quasi ogni settimana, gang tipo Epaminionda e Turatello che scorrazzavano per Milano e quando facevano le loro rapine non si preoccupavano di sparare a destra e manca colpendo innocenti.

      ma voi queste cose ve le siete dimenticate.

      siete veramente delle persone intellettualmente disoneste

      Elimina
    3. Negli anni '70 c'erano i tuoi amici comunisti impegnati a abbattere la democrazia borghese per instaurare la dittatura del proletariato.

      La stessa cosa che stanno facendo nel 2015, usando altri mezzi.

      Per quanto riguarda le "gang", non posso che rimandarti ai numeri, i numeri non sono una opinione. Vedi sopra.

      Elimina
    4. Mi fa ridere l'ingenuita' la superficialita'di chi pensa di stare al sicuro per diritto divino la guerra in pochi la scegliono quasi tutti la subiscono sopratutto se tu sei un colonizzato poi rispetto al 70 il sistema sta sul punto di scoppiare francesco. Comunque sara' un piacere vedere le simpatiche S. E alahmbra al mercato delle schiave,dove se le giocheranno a dadi,usanza dei simpatici musulmani o amanti di qualche mafioso latino americano oppure come ha detto LOrenzo di qualche capo della fratellanza

      Elimina
    5. Michè se una guerra ci sarà i primi a partire saranno gli uomini come è sempre stato. Non ridere troppo se fossi in te.
      Ma il punto non è nemmeno questo. Il punto è che vi siete fatti prendere dalle psicosi e siete voi che alimentate l'avvicinarsi del conflitto.
      Io invece vivo serena perché è così che voglio vivere. Lontana dalle paure che fomentate e libera dalle angosce che vi attanagliano. Libera quando voi siete schiavi.

      Elimina
    6. Si si sei lontanissima... Torno a dire, stai pure nella tua casetta di paglia, non chiamare aiuto quando ti tocca. Io sono il porcellino nella casa di mattoni che non ti apre la porta.

      Intanto, siccome abbiamo riscritto la Storia, prego guardare questo video:
      I gloriosi anni Settanta, quando il problema era Turatello

      Elimina
    7. degli anni 70 io non ho alcuna nostalgia. sono anni che, a posteriori, mi fanno schifo. Turatello, Vallanzasca, i tossicodipendenti che ti puntavano la siringa alla gola, l'andare in giro con l'autoradio in mano perchè se lo lasciavi in macchina era furto garantito (queste ultime cose più tipiche della prima metà degli anni 80) erano UN PROBLEMA.poi c'erano ALTRI PROBLEMI: del terrorismo ho già parlato, ci aggiunngiamo la mafia. quindi agli amanti della statistica ricordo che GLI OMICIDI stanno fortemente diminuendo negli ultimi anni.
      se poi vi piace dire che stiamo andando avanti verso la catastrofe e la fine dell'umanità, boh, questo può essere ma è roba da sfera di cristallo. di certo OGGI trovo molto più sicuro andare in giro per QUARTO OGGIARO, CINISELLO BALSAMO O VIA PADOVA di quanto non lo fosse 30/35 anni fa. a mia figlia il cellulare non lo rubano, ai miei compagni di classe il giubbotto e le scarpe si (vi anticipo, sono esempi del cazzo ma visto che voi avete messo il dito sui cosiddetti crimini minori, io li elenco tutti, maggiori e minori).
      quindi ha ragione Alahambra: sì, vivete nell'angoscia del cataclisma. che potrà anche avvenire, per carità, ma a oggi mi pare cosa lontana.

      Elimina
    8. Però qui c'è una doppia infinità di pirlaggine, non solo viene occultata la verità mostrata dai numeri sopra citati ma si presenta lo stato delle cose col solito trucco dello "spontaneismo", cioè le cose "capitano" per caso, per accidente, per leggi di natura e non perché qualcuno le pianifica e le mette in pratica.

      Quindi ho scritto aspettiamo ma non ha senso perché basta guardare per vedere. E chi non guarda, o è scemo o è complice.

      Elimina
    9. Alabamba, sveglia. Il problema non è a tremila chilometri da qui, è già in mezzo a noi...

      Ieri Valls ha dichiarato che se in Francia vince FN c'è il rischio guerra civile, a Padova un simil Imam ha detto che se un domani dovesse vincere Salvini ci sarà la jihad... questa è la "democrazia" dei fratelli mussulmani.

      Elimina
    10. Mark, ti correggo. I fratelli musulmani sono coerenti, non hanno mai detto di essere i fondatori della Patria e le vestali della democrazia, tutto il contrario, dicono apertamente che se dipendesse da loro tutto il mondo sarebbe unificato sotto l'Islam e regolato secondo il Corano.

      Invece sono i simpaticoni come Valls, quelli che minacciano i cittadini di fare come gli Khmer Rossi in Cambogia se ai cittadini venisse la malsana idea di ribellarsi al "meta-partito" della "sinistra" transnazionale, mondialista, apolide.

      La Jihad non è una guerra civile, è la campagna militare prescritta dal Corano in cui i credenti sottomettono gli infedeli.

      La guerra civile invece è un altro modo per esprimere il concetto della famosa "lotta di classe". Chiaro che è tutto un paradosso dove figli della buona borghesia si fanno campioni di un "proletariato" letterario a costo di crearne uno dove non esiste. Un po' come i nostri "black block" che devastano le vetrine del centro con al polso il Rolex.

      Poi l'ultima cosa ovvia: in questo blog non vengono a scrivere i fratelli musulmani. Ci vengono le anime belle come AlaCosa e Francesco. E' ancora lo stesso schema di cui sopra, solo più mediato.

      Elimina
    11. Imbraccia il mitra e stermina tutti.

      Elimina
    12. Sartori li indica come tranquillisti.

      Elimina
    13. UomoCoso, lo ripeto, il nemico ce l'abbiamo in casa. Non da oggi.

      Elimina
    14. In un famoso film manhattan doveva essere un enorme carcere nel 1997.

      Siamo nel 2015 quasi 2016

      Elimina
    15. Se mi spieghi come si mette dentro tutta la "sinistra", siamo a posto, il problema degli immigrati si risolve da solo.

      Elimina
  10. Cara alahmbra non e' una condizione piacevole essere donna di un paese schiavo e occupato la storia lo testimonia non rido ma tu riderai meno

    RispondiElimina
  11. Le donne della ciociaria ne sanno qualcosa sai anche li erano islamici gli stupratori

    RispondiElimina
  12. Inoltre anche i romani erano sereni e ballavano e cantavano quando i barbari bussavano alla porta che ci vuoi fa prendiamola allegra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stai attento anche tu, amano anche stuprare gli uomini...
      la Ciociaria? gli islamici? eppure Sofia Loren vinse un Oscar con un film sulla guerra e furono gli americani durante la liberazione.Giovanneli continua così eh mi raccomando! resta chiuso dentro casa, mentre aspetti gli islamici.Bunkerati.

      Elimina
    2. Lo stupro è uno degli atti di guerra che si commettono regolarmente durante razzie e invasioni.
      Non capisco di cosa ci sia da meravigliarsi o scandalizzarsi.
      Pensate che gli invasori portino mazzetti di fiori di campo e tè con pasticcini alle femmine della comunità invasa?
      Da queste parti la settimana scorsa un marocchino già pregiudicato e poi già "espulso" (vedasi pantomima del foglio di via) ha ucciso di botte la femmina trentenne italiana di sua proprietà perché ella non gradiva l'harem del suo signore.
      Però non è vero perché l'accoglienza è gioiosa, colorata, culturale, essi sono buoni e poveri, noi siamo ricchi borghesi e cattivi e sono un nazifascioleghista razzista.

      Elimina
    3. Uomo, non rispondevo a te, ma al tipo che mi ha tirato in ballo in un commento.
      Francamente tu puoi essere chi cavolo ti pare, per quel che mi riguarda.Non ti commento più, se non quando vengo/verrò menzionata.
      Ti leggo perché, quattro risate per passare il tempo, quando non ho di meglio da fare, è sempre cosa buona.Poi mi piace diversificare, nelle letture delle minchiate degli altrui blog, compreso il mio si intende.
      buon domenica:)

      Elimina
    4. @S Lo so che amano stuprare pure gli uomini, ne sono cosciente e per questo che sono allarmato, voi invece continuate a vivere nel mondo delle fiabe e far finta di nulla pensando di essere al sicuro. Comunque informati a stuprare le donne ciociare furono le truppe marocchine sotto la bandiera francese, e le stesse truppe effettuarono stupri pure nella foresta nera nei confronti delle popolazioni tedesche. Scusa se ti ho tirato in ballo anche se tu non scherzi a insulti e offese personali oltrechè sei senza argomentazioni valide.

      Elimina
    5. perchè tu come altri pensate a a tenere pulite le tendine quando la casa vi sta crollando addosso. Il problema sono Le Pen,Salvini e Trump non chi ti ammazza mentre ti stai mangiando un fottuto gelato in un bar o vedere una fottuta rappresentazione teatrale per stronzate vecchie di 2000 anni.

      Elimina
    6. Michele secondo me non hai capito. La manovalanza indottrinata esegue gli ordini che calano dall'alto. Ma i dirigenti non pensano affatto che sia "giusto" accogliere gli immigrati, invece li vogliono adoperare come arma per scardinare la società. Lo scardinamento della società viene effettuato con tutti i piedi di porco possibili, infatti mentre veniamo "diluiti" etnicamente e ci portano gli stranieri sotto casa di notte e di nascosto per "distribuirli" in tutta Italia, veniamo anche martellati da tutta la fuffa sulle "diversità" che devono essere contemporaneamente facilitate (perché essere "diversi" è un dipiù, un talento) e negate (perché tutti hanno diritto a tutto, anche a essere quello che non sono).

      Non ti dico poi cosa si insegna a scuola, si va dalla re-invenzione del passato, del presente e del futuro a fare scambiare i vestiti ai maschietti e alle femminucce, il tutto cantando il nuovo inno nazionale non ufficiale, "Bella Ciao".

      Ultima precisazione: lo stupro è un problema relativo perché molte delle nostre donne sono più che disponibili alla copula con lo straniero, quanto più manesco e sudicio, tanto meglio. Basta guardarsi attorno. Non sai quante figlie del "papi" ci sono qui che si incontrano con il magrebino, durante la giornata se la tirano con un misto tra la principessa e la top-manager e poi vedono bene di farsi rivoltare come calzini dall'amichetto.

      Tutto questo per caso ti fa venire in mente un altro periodo storico?

      Elimina
    7. Oltre al Bella ciao che continui a citare (con una discreta dose di ragione), non dimenticare di aggiungere ogni volta il riferimento a qualche canto devoto, anche se sul momento non mi viene in mente nessun esempio particolare. La visione "caritatevole" deviata e strumentale della Chiesa attuale non è da meno di quella che intendi stigmatizzare citando Bella ciao. Anzi, arriverei a dire che ne è alla base, nonostante a parole chi indossa la casacca rossa amasse un tempo definirsi ateo e anticlericale (chissà perché quel modo di porsi oggi è "passato di moda"... anche questo, un caso o un piano di vecchia data?)
      Evito di essere più circostanziato per non scrivere una noiosissima lenzuolata.

      Elimina
    8. Quando si parla della Chiesa come se fosse sullo stesso piano del Comunismo io davvero non capisco.

      E' vero che per fare gli Stati nazionali in tutta Europa è stato necessario sopprimere le resistenza della Chiesa, che oltre a interessi materiali, per sua natura è "universale", quindi in DOPPIA antitesi sia con "Cesare" che con il concetto di Nazione. In Italia il Vaticano è stato preso a cannonate più volte, per questa ragione.

      Ma detto questo, c'è una fondamentale diversità. La Chiesa si fonda sul concetto base della esistenza ultraterrena, di cui l'esistenza terrena è solo una tappa preparatoria. Quindi la Chiesa non mette molto impegno nel modificare lo status quo, non è MAI esistita una rivoluzione cristiana, essendo naturalmente una religione di schiavi.

      Invece il Comunismo funziona al contrario. Si fonda sul concetto che la vita ultraterrena può esistere solo se si fa tabula rase di tutto quello che esiste nella vita terrena. Quindi il comunista mette il massimo impegno, sia da un punto di vista ideologico che del mero interesse personale, per demolire l'esistente. Contrariamente a quello che può sembrare non è affatto una religione di schiavi, è una religione eroica tipica di una elite (borghese/mercantile) che pensa agli schiavi come carne da cannone.

      Quindi, la canzoncina "sacra" ha tutto un altro significato rispetto a Bella Ciao. Bella Ciao racconta di uccisioni necessarie per il radioso avvenire, non di amore fasullo per il prossimo.

      Spero di essermi spiegato.

      Elimina
    9. Ti sei spiegato, ma trascuri il modo in cui la Chiesa oggi è la cassa di risonanza di tantissimi atteggiamenti della "sinistra", laddove in passato era arrivata a scomunicare in massa chiunque esprimesse apprezzamento per quella parte (incluso quel Napolitano che, pur scomunicato, in seguito sarebbe andato a genuflettersi al prospetto del papa di turno, senza che questi gli ricordasse pubblicamente il suo stato). Da non dimenticare le recenti messe celebrate dal papa attuale, a base di altari costruiti con resti di barche naufragate, a supporto dell'accoglienza senza se e senza ma (da parte e a spese degli "altri", ovviamente). Da non dimenticare anche che una parte consistente del PD attuale fa capo all'ex DC, tanto da indurre a chiedersi se si tratti effettivamente di un partito "di sinistra" o in massima parte cattolico (ricordarsi il ruolo reciproco, almeno nel teatrino inscenato a beneficio dell'elettorato, di DC e PCI nei decenni precedenti).

      Elimina
    10. Ma si, ripeto, la Chiesa è quello che è. Renzi si è formato nella parrocchia e all'oratorio. Certo, è un problema. Ma è un problema molto ma molto più gestibile della cosiddetta "sinistra", di cui perfino il nome è una menzogna.

      Elimina
    11. Per l'influenza e il seguito che ha, trovo la chiesa molto più pericolosa dei comunisti.
      In ogni caso cattolici e sinistra sono in combutta per lo sfascio identitario, sociale, ecologico, nel sostegno dello tsunami migratorio; queste parole rischiano di diventare considerazioni salottiere.

      Elimina
    12. UomoCoso ti sbagli di grosso, purtroppo. Vorrei che la Chiesa fosse il problema più grosso.

      Elimina
    13. Per la mia esperienza, trovo che le persone più invasate, fondamentaliste, più ottuse e lontani da un qualsiasi minimo approccio critico siano i catto-comunisti.

      Elimina
    14. Si ok ma il termine "cattocomunismo" serve a descrivere il problema specificamente italiano di avere contemporaneamente il maggior partito comunista dell'Europa occidentale e il Vaticano.

      La faccenda risale al dopoguerra, quando gli Americani decisero prima di rivolgersi alla Mafia come "milizia territoriale" che facilitasse l'invasione (oggi fanno lo stesso in Medio Oriente) e poi, a guerra finita, pensarono di rivolgersi all'unica organizzazione rimasta in piedi, cioè la Chiesa.

      Da cui si procedette a fondare un partito, la DC, che fosse espressione di questo accordo tra gli USA e il Vaticano.

      Nel frattempo il nord-Italia era occupato dalle milizie comuniste di stretta ortodossia sovietica. Quando gli USA e URSS si accordarono per la spartizione dell'Europa, l'Italia cadde nella "sfera di influenza" americana e l'URSS ordinò alle milizie comuniste di disarmare e collaborare con gli Alleati. Probabilmente gli promisero un "poi vediamo", nel senso che la presa di potere fosse solo rimandata.

      A quel punto il PCI iniziò la politica della doppia faccia, la faccia istituzionale con la quale sedeva in Parlamento e legiferava, la faccia rivoluzionaria con cui sosteneva la rivoluzione, cioè la presa di potere con le armi contro lo Stato italiano, una democrazia borghese.

      Col tempo il PCI si adattò alla impossibilità di portare avanti il progetto comunista, stante il veto sovietico (anche perché i Sovietici avevano le loro rogne con le rivolte nei paesi Europei). Quindi addivenne alla idea del famoso "compromesso storico", che poi era la formalizzazione di una prassi di spartizione che era in atto da sempre.

      Avanti veloce, il PD è l'unione di DC e PCI, cioè il male assoluto, il peggio della storia recente dell'Italia. Dove per "peggio" si intende un insieme di persone che hanno come scopo la dissoluzione dell'Italia come Stato nazionale.

      Riguardo la differenza tra la Chiesa e il PCI, sono egualmente nefasti ma la differenza l'ho già scritta. La Chiesa tende a mantenere lo status quo. Tutti i discorsi "mondialisti" del Papa sono una questione di marketing che serve per vendere l'idea di una Chiesa "moderna", in linea con le idee "progressiste" con cui viene fatto il lavaggio del cervello alla gente in tutto il mondo.

      Il PCI e successori invece non vogliono mantenere lo status quo, vogliono attivamente costruire il "Mondo Nuovo". Si, rimane irrisolta la questione fondamentale della convergenza tra il Comunismo e la massoneria e le elite occulte sovranazionali. Fatto sta che i Comunisti e successori sono gli Agenti del Sistema, sono la forza del male che è dietro tutte le azioni distruttive a cui stiamo assistendo.

      Spero di essermi spiegato.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.